La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Larticolo che si vuole abrogare stabilisce come modalità ordinarie di gestione del servizio idrico laffidamento a soggetti privati Larticolo che si vuole.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Larticolo che si vuole abrogare stabilisce come modalità ordinarie di gestione del servizio idrico laffidamento a soggetti privati Larticolo che si vuole."— Transcript della presentazione:

1

2 Larticolo che si vuole abrogare stabilisce come modalità ordinarie di gestione del servizio idrico laffidamento a soggetti privati Larticolo che si vuole abrogare disciplina, come uniche forme societarie possibili per laffidamento del servizio idrico integrato, le società per azioni Larticolo che si vuole abrogare consente al gestore di fare profitti sulla tariffa, caricando sulla bolletta dei cittadini un 7 per cento a remunerazione del capitale investito Legge di iniziativa popolare PRINCIPI PER LA TUTELA, IL GOVERNO E LA GESTIONE PUBBLICA DELLE ACQUE E DISPOSIZIONI PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO Art litri per abitante al giorno devono essere forniti gratuitamente Luglio 2007 Consegnate firme a sostegno Gennaio 2009 Inizio formale iter parlamentare

3 LAcqua è un Bene pubblico di natura demaniale [articolo 822 Codice Civile] ACQUA - Situazione Legislativa Proprietà formale Proprietà reale Colui che gestisce ed eroga il servizio determinando ed incassando, nel caso dei privati, i profitti per gli anni a venire La Comunità Europa non impone agli Stati membri di privatizzare la gestione delle proprie Acque La Comunità Europea stabilisce che i servizi essenziali privi di rilevanza economica, identificati dai singoli Stati, possono essere sottratti al mercato, e cioè ai profitti I COMUNI HANNO PIENA AUTONOMIA NELLA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI Parere della Corte dei Conti Lombardia 195/ Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo COM (2004) 374 Corte di giustizia CE, Commissione CE 2003 e Parlamento CE, 2006 Comuni Calabresi che hanno modificato i propri Statuti per ribadire che lacqua è un bene comune e diritto umano inalienabile privo di rilevanza economica da gestire attraverso soggetti di diritto pubblico CauloniaRiace Spezzano SilaSquillace San Lucido Serra Pedace San Giorgio Albanese SaracenaVerbicaro CortalePianopoliFeroleto AnticoAmantea Morano Calabro

4 Bene Comune Bene di appartenenza collettiva che il Pubblico deve gestire non in quanto proprietario, ma in quanto tutore di un diritto fondamentale per tutti i Cittadini ACQUA Bene Economico o Bene Comune ? Ente Pubblico Bene Comune Non ha fini di lucro Consiglio Comunale Acqua Gestione Decisioni S.p.A. Bene Economico = Merce Deve guadagnare, realizzare profitti Consiglio di amministrazione Modalità di Gestione

5 Aumento dei consumi nellultimo decennio Conseguenze in Italia della Gestione degli Acquedotti affidata ad una S.p.A. La riduzione dei consumi idrici comporta comunque un aumento della bolletta per compensare i minori introiti arrivati al gestore [Firenze, Modena] Aumento degli Investimenti Il privato assicura … Invece nella realtà … Dai 2 miliardi di euro/anno nel decennio si è passati a 700 milioni di euro/anno nel decennio quando sono arrivate le S.p.A. Aumento delloccupazione nel settore Acquedottistico - 70 % Diminuzione delle Tariffe Diminuzione degli sprechi - 30 % + 62 % Linflazione è aumentata del 25 % Aprilia [Acqualatina S.p.A.] + 110,8 % + 20 % Aumento degli Investimenti Aumento delloccupazione nel settore Acquedottistico Diminuzione delle Tariffe Diminuzione degli sprechi

6 Dalla costruzione dei primissimi acquedotti in Calabria fino al 31 ottobre 2004 la gestione è stata affidata ad un Ente di diritto Pubblico Le tariffe venivano determinate senza calcolare alcun profitto Situazione in CALABRIA Veolia, socio privato della Sorical, è una multinazionale francese leader mondiale nella gestione delle acque e dei rifiuti In Calabria gestisce anche linceneritore di Gioia Tauro Dal 1° novembre 2004 la gestione dei nostri Acquedotti è stata affidata ad una società per azioni, la So.Ri.Cal. S.p.A. Regione Calabria 53,50% Veolià 46,50% La manutenzione straordinaria degli Acquedotti è considerata "Investimento"

7 Mentre in Calabria la francese Veolia gestisce i nostri acquedotti realizzando profitti con le nostre Acque, in Francia … La città di Parigi,dopo 25 anni di gestione privata da parte delle multinazionali Veolià e Suez, è tornata dal 1° gennaio 2010 alla gestione pubblica dei propri acquedotti mediante un ente di diritto pubblico l EAU de PARIS Adesso i Cittadini con il loro Sindaco sono partecipi del proprio Bene Comune ACQUA Gli aumenti della tariffa dellacqua in Calabria sono stati applicati a partire dal 2002 nonostante la Convenzione Regione-Sorical ne prevedesse il blocco per 5 anni Per 25 anni la gestione privata delle acque parigine ha generato solo un aumento sistematico dei prezzi che dipendeva dai profitti enormi realizzati dalle multinazionali Il ritorno alla gestione Pubblica farà risparmiare ai Cittadini di Parigi 30 milioni di euro lanno ! I l Sindaco di Parigi non aumenterà il prezzo dellacqua fino al 2014 La Comunità Europa non impone ai propri Stati di privatizzare la gestione delle Acque !

8 Mutuo banca Depfa Problematiche gestione So.Ri.Cal. S.p.A. E stato acceso un mutuo di ben 240 milioni di euro con la banca Depfa nota alle cronache per i derivati finanziari, prestiti dei quali non è chiaramente definita la somma di estinzione Il mutuo non deve gravare sui cittadini Calabresi e pertanto il garante deve essere la multinazionale francese Veolià, socio privato di So.Ri.Cal. S.p.A. Tariffa applicata ai Comuni I Comuni Calabresi devono pagare le tariffe in base alla Normativa vigente in materia [delibere C.I.P.E.] Le tariffe applicate a tuttoggi hanno determinato un maggior esborso da parte dei Comuni valutato in decine di milioni di euro La competenza esclusiva in materia di tariffe idriche è dello Stato [ Sentenze della Corte Costituzionale ] Aumento per i Comuni Calabresi + 21 % rispetto la normativa vigente [a tutto il 2008] Inflazione anno 2009 Delibera C.I.P.E. +0,7% Tariffa applicata ai Comuni Calabresi +3,3% Salvaguardia Risorse Idriche sotterranee Protezione qualitativa delle falde costiere determinando la portata massima che può essere emunta per evitare il fenomeno dellintrusione salina Proposte tecniche Acquedotti calabresi Il debito accumulato dai Comuni calabresi nella precedente gestione Pubblica degli acquedotti, che assomma a circa 500 milioni di euro, deve essere impiegato per sistemare le rete di distribuzione interna salvaguardando così il Bene Comune Acqua Risanamento reti di distribuzione interna

9 Ma la gestione della So.Ri.Cal. S.p.A. riduce le dispersioni di risorsa idrica in Calabria? Le grandi dispersioni di acqua potabile in Calabria si verificano nelle reti di distribuzione interna ovvero nelle tubazioni che dal serbatoio di alimentazione portano lacqua potabile nelle nostre abitazioni Le dispersioni nelle reti interne sono valutate intorno al 50% La So.Ri.Cal. S.p.A. gestisce gli Acquedotti fino al serbatoio di alimentazione Il quantitativo che la So.Ri.Cal. S.p.A. fattura ai Comuni è quello in uscita dal serbatoio di alimentazione e quindi prima dellintera rete di distribuzione dei singoli Comuni A causa delle enormi perdite nelle reti di distribuzione lacqua che arriva complessivamente nelle nostre abitazioni è la metà di quella che è erogata dal serbatoio e che il Comune deve pagare alla So.Ri.Cal. S.p.A. La vera grande opera Pubblica in Calabria è la sistemazione delle reti interne di ogni Comune ciò che permetterà di evitare enormi dispersioni, migliorare la qualità dellacqua e salvaguardare la risorsa idrica per le Nostre generazioni future ! Contatore = Quantità fatturata al Comune [ comprensiva delle perdite successive] Catanzaro, Cosenza 70%

10 Esempio di Gestione Pubblica degli Acquedotti Calabresi Regione Calabria - Ufficio Gestione Acquedotti - Sede di Lamezia Terme Aprigliano - Bianchi - Carlopoli - Carpanzano - Cicala - Colosimi - Conflenti - Curinga - Decollatura - Falerna - Feroleto Antico - Gimigliano - Gizzeria - Lamezia Terme - Maida - Martirano Antico - Martirano Lombardo - Motta S.Lucia - Nocera Terinese - Panettieri - Parenti - Pedivigliano - Pianopoli - Platania - S.Mango dAquino - S.Pietro Apostolo - S.Pietro a Maida - Scigliano - Serrastretta - Soveria Mannelli - Tiriolo chilowattora Efficacia Consumo energetico Risparmio Energetico Risparmio Economico kwh kwh ,18 euro Efficienza Manutenzione Acquedotti Inizio lavori di risanamentoTermine lavori di risanamento Realizzazione di sistemi di radio controllo dei livelli idrici Economicità Bilancio economico Anno 2004 Totale spese di gestione Ricavi tariffa regionale Ricavi-Spese , , ,47 Tariffe 2004 ottenute considerando le sole spese di gestione gravità 0,1045 euro/mc sollevamento 0,1742 euro/mc Per i Comuni e quindi per i Cittadini Tariffa - 33 % Una gestione efficace, efficiente ed economica dei Nostri Acquedotti è possibile ! Aprigliano - Bianchi - Carlopoli - Carpanzano - Cicala - Colosimi - Conflenti - Curinga - Decollatura - Falerna - Feroleto Antico - Gimigliano - Gizzeria - Lamezia Terme - Maida - Martirano Antico - Martirano Lombardo - Motta S.Lucia - Nocera Terinese - Panettieri - Parenti - Pedivigliano - Pianopoli - Platania - S.Mango dAquino - S.Pietro Apostolo - S.Pietro a Maida - Scigliano - Serrastretta - Soveria Mannelli - Tiriolo Azienda Pubblica Obiettivo economico = Parità di bilancio Nessun profitto Tariffa Regionale 2004 Gravità 0,1552 euro/mc Sollevamento 0,2586 euro/mc

11 In tutti i Paesi del mondo nasce una nuova consapevolezza, i Popoli vogliono decidere della propria vita e quindi della propria Acqua … In Italia i Cittadini si riuniscono in associazioni e movimenti che hanno come obiettivo comune quello di ribadire il DIRITTO allACQUA BENE COMUNE e, come gocce dacqua, organizzano il FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER lACQUA Ancora una volta lAcqua si conferma fonte di democrazia partecipativa e condivisa ! Il 20 marzo 2010 a Roma sfilano oltre persone provenienti da tutta Italia in una grandiosa manifestazione che si conclude con lannuncio del REFERENDUM per lACQUA PUBBLICA, che vede tra i promotori il Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica "Bruno Arcuri"

12 Acqua Bene Comune dellUmanità Firmiamo per lAcqua Pubblica e per rivendicare un altro mondo possibile, dove i diritti sociali ed ambientali smettano di essere considerati dipendenti dai profitti


Scaricare ppt "Larticolo che si vuole abrogare stabilisce come modalità ordinarie di gestione del servizio idrico laffidamento a soggetti privati Larticolo che si vuole."

Presentazioni simili


Annunci Google