La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CUCINA LIVORNESE Antipasto: Scagliozzi Primo piatto: Riso Nero Secondo piatto: Cacciucco Dolce: Castagnaccio Ponce Lavoro eseguito da: Nicola A., Chiara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CUCINA LIVORNESE Antipasto: Scagliozzi Primo piatto: Riso Nero Secondo piatto: Cacciucco Dolce: Castagnaccio Ponce Lavoro eseguito da: Nicola A., Chiara."— Transcript della presentazione:

1 LA CUCINA LIVORNESE Antipasto: Scagliozzi Primo piatto: Riso Nero Secondo piatto: Cacciucco Dolce: Castagnaccio Ponce Lavoro eseguito da: Nicola A., Chiara C., Amos D., Sara F., Rebecca F., Adele M., Giada N., Lisa N., Giacomo N., Dario P., Elia R., Giorgia S., Angela S., Arianna T., Luisa V.. Insegnante: Vesprini Laura 7° Circolo Didattico G. Carducci - Scuola primaria di Montenero

2 GLI SCAGLIOZZI Ingredienti per 4 persone: Farina gialla 250 grammi.; Acqua; Sale; Olio.

3 Procedimento Mettere lacqua a bollire per circa 20 minuti e pesare la farina. Dopo che lacqua ha bollito aggiungere la farina. Mescolare per bene la farina nella pentola, in modo da formare una polenta della giusta densità. Successivamente mettere la polenta dentro un contenitore, chiudendola con della carta da forno bagnata, lasciandola raffreddare per un giorno.

4 Il giorno dopo tagliare la polenta a fette.

5 Poi mettere a bollire lolio in una pentola e quando è caldo, versarvi le fette di polenta.

6 Quando la polenta raggiunge un colore dorato, tirarla fuori dallolio e aggiungere un pizzico di sale.

7 Gli scagliozzi sono pronti. Buon Appetito!!!!

8 IL RISO NERO Ingredienti per 4 persone: 400 gr di seppie; 350 gr di bietole o coste; Una cipolla; Uno spicchio daglio; Olio extravergine doliva; Sale; Pepe.

9 Procedimento Pulire le seppie, spellandole ed eliminando: osso, occhi, bocca e intestino conservando però una vescichetta di inchiostro. Lavarle perbene e tagliarle a pezzetti. Poi soffriggere nellolio la cipolla e laglio tritato. Appena cominciano a imbiondire aggiungere le seppie e cuocerle a fuoco basso per circa 10 minuti. Successivamente pulire bene le bietole, lavarle, tritarle e unirle alle seppie cuocendole per qualche minuto. Ora aggiungere il riso, dopo che si sarà insaporito aggiungere un pò dacqua bollente salata. Qualche minuto prima della fine della cottura unire una o due vescichette dinchiostro e rimestare bene. Servire il riso cosparso di abbondante pepe nero appena macinato.

10 BUON APPETITO!!!!

11 INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 3 polpi, 2 seppie, 12 cicale, 8 fette di palombo, ½ Kg di datteri di mare; Vino bianco; Un peperoncino e un pomodoro; Cipolla; Aglio; Salvia; 8 fette di pane raffermo. IL CACCIUCCO IL CACCIUCCO

12

13 PROCEDIMENTO: Pulire il pesce, tritare aglio e cipolla e far rosolare con la salvia e il peperoncino. Aggiungere alle erbe aromatiche la seppia e il polpo fatti a pezzetti e dopo la rosolatura sfumare con un bicchiere di vino bianco, salare. Lasciar cuocere per 1 ora e ½

14 Passato questo tempo aggiungere il pesce rimasto e far cuocere per 30 minuti, aggiungendo i datteri aperti

15 Poi abbrustolire le fette di pane raffermo, passare lo spicchio daglio sopra ogni fetta di pane e sistemarle su un vassoio da portata. Adagiare delicatamente il pesce con il sugo sopra le fette di pane. Servire caldo.

16

17 IL CASTAGNACCIO Ingredienti: Farina di castagne; Acqua; Noci, pinoli e uva passa; Olio; Sale.

18 PROCEDIMENTO Mettere in una terrina la farina di castagne, aggiungere dellacqua e un cucchiaino di sale. Amalgamare il tutto con un pò dolio, unire pinoli e uvetta mescolando per bene. Poi, stendere il prodotto in una teglia, mettere in forno per 40 minuti.

19 E ora acquolina in bocca……

20 IL PONCE Ingredienti: Zucchero, Rhum, Caffè, Scorza di limone.

21 Procedimento Grande importanza riveste il bicchiere che deve essere largo, basso e di vetro spesso, per intenderci il bicchiere da vino delle fiaschetterie toscane. Mettiamo dentro al bicchiere lo zucchero e una scorza di limone. La scorza di limone non è obbligatoria, ma nei bar di Livorno la si mette sempre e rappresenta la caratteristica del ponce alla livornese.

22 Il rumme Poi versa nel bicchiere il rhum o rumme come lo chiamiamo noi livornesi. La quantità di liquore è importante: normalmente, il giusto dosaggio si può ottenere usando come riferimento il bordo superiore dei semicerchi che si trovano alla base del bicchiere. Infine con il beccuccio a vapore della macchina espresso, portare ad ebollizione e versare il ponce fino a riempire il bicchiere.

23 IL PONCE LIVORNESE


Scaricare ppt "LA CUCINA LIVORNESE Antipasto: Scagliozzi Primo piatto: Riso Nero Secondo piatto: Cacciucco Dolce: Castagnaccio Ponce Lavoro eseguito da: Nicola A., Chiara."

Presentazioni simili


Annunci Google