La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nel cinquantenario della morte di Einstein Domenico Maltese Parlerà sul tema La Relatività senza numeri Venerdì 14 ott. 2005 – ore 18,00 Casa della Musica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nel cinquantenario della morte di Einstein Domenico Maltese Parlerà sul tema La Relatività senza numeri Venerdì 14 ott. 2005 – ore 18,00 Casa della Musica."— Transcript della presentazione:

1 Nel cinquantenario della morte di Einstein Domenico Maltese Parlerà sul tema La Relatività senza numeri Venerdì 14 ott – ore 18,00 Casa della Musica - Via dei Capitelli, 3 TRIESTE Associazione Culturale Amici Del Caffè Gambrinus ONLUS - Trieste

2 Domenico Maltese è stato giudice del Tribunale di Trieste. Presidente della Corte dAssise di Trieste negli anni (processo della Risiera). Procuratore Generale della Repubblica a Trieste da 1990 al Autore di pubblicazioni di carattere giuridico, si è sempre giovato della lettura dopere dello stesso Einstein, di fisici, astronomi e filosofi, limpidamente espositive della teoria della Relatività. Ha scritto alcuni articoli, raccolti poi in un libretto dal titolo Relatività e conoscenza, pubblicato da Aurelia Gruber Benco nelle Edizioni Umana del Note biografiche sul relatore

3 La relatività senza numeri Einstein non è solo un grande fisico,ma un personaggio che tuttora fa parte della cultura popolare. La sua teoria travalica i confini della comunità scientifica. Ha avuto il coraggio di proporre una teoria completamente così radicalmente diversa da quanto conosciuto prima, così profondamente contraria alla comune esperienza. Propone una concezione del tempo e dello spazio che supera sia lintuizione umana sia le teorie scientifiche accreditate allepoca. Domenico Maltese, affronterà il tema in modo comprensibile anche per i non competenti in questioni scientifiche.

4 Albero genealogico di Albert Einestein

5 I nonni paterni

6 I genitori

7 Albert con la sorella Maja

8 " Io sperimentai un tale tipo di stupore quando, all'età di 4 o 5 anni, mio padre mi mostro' una bussola.... il fatto che l'ago magnetico si comportasse in tal modo non trovava nessuna corrispondenza nel mio mondo concettuale, ove gli effetti erano connessi a un "contatto". Doveva esserci qualcosa dietro agli oggetti: qualcosa di nascosto!"

9

10 "Fui così sorpreso quando oltrepassai le Alpi verso l'Italia, a vedere come l'italiano medio, uomo e donna, usasse parole e espressioni di alto livello di pensiero e contenuto culturale, così diverso dal tedesco medio. Questo è dovuto alla loro lunga storia culturale..... Il popolo del nord Italia è il popolo più civilizzato che ho mai incontrato "i mesi felici del mio soggiorno in Italia sono le più belle ricordanze.... giorni e settimane senza ansie e senza tensioni"

11 Lo zio materno di Anversa cui viene inviato nel 1895 il primo scritto scientifico "Über die Untersuchung des Aetherzustandes im magnetischen Feld ….Le ricerche quantitative sulle grandezze assolute della densità e della forza elastica delletere possono, come credo, cominciare solo se esistono risultati qualitativi che siano collegati con concezioni sicure…..

12

13 Al suono dei violini in Svizzera

14 I primi anni in Svizzera

15 Teoria della relatività E = m c² E = m c² Energia = massa moltiplicata per il quadrato della velocità della luce Una formula che doveva sconvolgere le concezioni della fisica classica gettando le basi per una nuova impostazione della ricerca scientifica. Favorì la scoperta e lutilizzazione dellenergia nucleare Una formula che doveva sconvolgere le concezioni della fisica classica gettando le basi per una nuova impostazione della ricerca scientifica. Favorì la scoperta e lutilizzazione dellenergia nucleare

16 "Se il babbo avesse seguito quanto gli indicavo già da due anni, di cercarsi un impiego da qualche parte, avrebbe risparmiato molte disavventure sia a lui sia a noi e anche "Ciò che mi affligge è la malasorte dei miei poveri genitori. Sono profondamente addolorato dal fatto che io, ormai adulto, devo starmene a guardare con le mani in mano senza poter essere del benché minimo aiuto. Non sono altro che un peso, sarebbe stato meglio se non fossi mai nato".

17 La moglie Mileva Maric allepoca degli studi al Politecnico di Zurigo

18 Albert a Mileva Paradiso [Mettmenstetten], i primi di agosto 1899 Cara D[oxerl], rimarrà davvero sorpresa di rivedere così presto i miei geroglifici,... Quando ho cominciato a leggere Helmholtz non riuscivo a capacitarmi, e ancora non ci riesco, di non avere lei al mio fianco. Mi piace molto studiare insieme con lei, mi calma ed è meno noioso. Mia madre e mia sorella mi paiono piuttosto grette e filistee, al di là dell'affetto che provo per loro. E interessante vedere come poco alla volta la vita ci cambi nel profondo dell'anima, per cui anche i legami di famiglia più stretti si riducono a normali amicizie. Non ci si capisce più a fondo, e non si riesce più a immedesimarsi davvero con l'altra persona, a capire le emozioni che la muovono. …. Albert

19 A Mileva Paradiso [10(?) agosto 1899] Cara D[oxerl], grazie mille della lettera.... Inoltre, la corrente elettrica dovrà essere concepita non come una perdita di polarizzazione elettrica nel tempo, ma come un moto di vere masse elettriche la cui realtà fisica viene di fatto confermata dagli equivalenti elettrochimici." L'elettrodinamica sarebbe allora la teoria del moto dell'elettricità e dei magnetismi in movimento nello spazio vuoto: quale dei due punti di vista prevalga dipende dai risultati degli esperimenti sulla radiazione Tuttavia è una continua processione di noiose visite di conoscenti della mamma. In genere riesco a sottrarmi al loro sciocco cicaleccio sgattaiolando via, tranne quando ci troviamo a tavola per cena. Alla fine del soggiorno arriverà mia zia da Genova, un vero mostro di arroganza, d'insensibilità e di formalismo Affettuosi saluti dal suo Albert

20 A Mileva Milano, 13 agosto o 6 settembre 1900 Mia cara micina, oggi ho ricevuto la tua raccomandata,.... La mamma piange spesso amaramente e qui non ho un attimo di pace. I miei piangono per me praticamente come se fossi morto. Non fanno che lamentarsi che legandomi a te mi sono tirato addosso la sventura con le mie mani, pensano che non sei sana... Oh Doxerl, c'è di che fare impazzire la gente! Non puoi credere quanto soffra vedendo come, malgrado il bene che mi vogliono, sono assolutamente inconsolabili, quasi avessi commesso il peggiore dei crimini e fossi andato contro a ciò che il cuore e la coscienza mi dicono essere profondamente giusto.... Sabato parto per quel viaggio di lavoro con papà, e poi per Venezia. Ero talmente sconvolto che non volevo più partire con lui, ma il mio rifiuto li ha talmente allarmati che mi sono davvero spaventato. Riuscirò a riprendermi da questa vacanza solo poco alla volta tra le tue braccia: nella vita ci sono cose molto peggiori degli esami. Ora lo so....Ti bacio dal profondo del cuore, il tuo amato

21 Nel 1895 ad Aarau, in un breve saggio in francese "mes projets d'avenir", scrive: "Je m'imagine de devenir professeur dans ces branches de la science de la nature en chossisant la partie theoretique de ces sciences. Voici les raisons qui m'ont porté à ce projet. C'est surtout la disposition individuelle pour les pensées abstractes et mathematiques... Puis c'est aussi une certaine indépendance de la profession scientifique qui me plaît beaucoup. Mi immagino di diventare professore in una materia all'interno delle scienze della natura, scegliendo la parte teorica di tale materia. Ecco i motivi che mi spingono verso tale progetto. Soprattutto la mia disposizione verso il pensiero astratto e matematico.... in più c'è una certa indipendenza nella professione scientifica che mi piace assai

22 La ricerca della conoscenza pura, una sorta di gioiosa ebbrezza e di stupore di fronte alla bellezza e alla grandiosità di questo mondo, l'amore per la giustizia spinto quasi al fanatismo, il desiderio di indipendenza personale - queste sono le fondamentali caratteristiche della tradizione ebraica, tali da farmi ringraziare la sorte di avermi voluto figlio di quel popolo.

23 "perché pensare di applicare la mia inventiva a cose che avrebbero fatto diventare la vita quotidiana ancora più sofisticata, con lo scopo di accumulare capitale, mi era insopportabile. Il pensiero per il piacere del pensiero, come per la musica!" ULMA – WÜRTTEMBERG 14 marzo 1879 PRINCETON - USA 18 aprile 1955


Scaricare ppt "Nel cinquantenario della morte di Einstein Domenico Maltese Parlerà sul tema La Relatività senza numeri Venerdì 14 ott. 2005 – ore 18,00 Casa della Musica."

Presentazioni simili


Annunci Google