La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PIANO DELLAGENZIA 2013 Roma, 27 giugno 2013. 2 Contesto La Convenzione 2013-2015, pur rimanendo invariata nella struttura, è stato profondamente innovata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PIANO DELLAGENZIA 2013 Roma, 27 giugno 2013. 2 Contesto La Convenzione 2013-2015, pur rimanendo invariata nella struttura, è stato profondamente innovata."— Transcript della presentazione:

1 PIANO DELLAGENZIA 2013 Roma, 27 giugno 2013

2 2 Contesto La Convenzione , pur rimanendo invariata nella struttura, è stato profondamente innovata nei contenuti in virtù dellavvenuta incorporazione - ai sensi dellart. 23-quater del decreto legge n. 95/2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n.135/ dal 1° dicembre 2012 dellAgenzia del Territorio nellAgenzia delle Entrate, che ne ha assunto le funzioni esercitandole con le risorse umane, finanziarie e strumentali ad essa trasferite con decreto del Ministro dellEconomia e delle Finanze dell8 novembre 2012.

3 3 Contesto Con la stipula della Convenzione ai sensi dellart. 59 del D. Lgs. 300/1999 lAgenzia si impegna con il Sig. Ministro ad assicurare lo svolgimento delle funzioni istituzionali e il conseguimento degli obiettivi strategici di politica fiscale e di gestione tributaria indicati nellAtto di indirizzo. Le linee generali dellAtto sono recepite dal Piano dellAgenzia contenuto nello schema di Convenzione, attualmente allesame del Sig. Ministro dellEconomia e delle Finanze.

4 4 Il Piano 2013 Il Piano dellAgenzia individua i seguenti obiettivi strategici: consolidare le entrate derivanti dalla complessiva azione di controllo; semplificare gli adempimenti e migliorare la qualità del servizio reso; garantire lo sviluppo organizzativo e il consolidamento del modello manageriale. Per ogni singolo obiettivo strategico vengono individuati: i fattori critici di successo; i relativi indicatori; i risultati attesi.

5 5 Area strategica controlli (1/5) Lobiettivo strategico che ispira e guida lazione dellAgenzia in tale area è volto a consolidare i risultati qualitativi raggiunti in continuità con le strategie attuate nel 2012 e migliorare lefficienza delle strutture e lefficacia dissuasiva dei controlli. Riscossioni complessive (/mld.) ,2-- Imprese di grandi dimensioni sottoposte a tutoraggio ai sensi dellart. 27, commi 9-11, del decreto legge n. 185/ costante

6 6 Area strategica controlli (2/5) Numero complessivo di accertamenti ai fini II.DD., IVA, IRAP e Imposta di Registro costante Numero complessivo degli accertamenti costante Totale controlli costante

7 7 Area strategica controlli (3/5) MID media/MID mediana (Accertamenti ai fini II.DD., IVA, IRAP) decremento Riscossioni da accertamenti parziali automatizzati/n. accertamenti parziali automatizzati Indice di copertura della platea (n. accertamenti II.DD., IVA, IRAP/n. dichiarazioni) ,3%costante Riscossioni da controlli formali ex art. 36-ter/n. controlli formali ex art. 36-ter

8 8 Area strategica controlli (4/5) Numero di verifiche effettuate su unità immobiliari per mancata presentazione di atti di aggiornamento costante Numero di verifiche effettuate sul classamento delle unità immobiliari urbane presenti nei documenti di aggiornamento presentati (Docfa) costante Numero di servizi estimativi predisposti per gli accertamenti ai fini dellimposta di Registro e dellIVA e alle connesse agevolazioni fiscali costante

9 9 Area strategica controlli (5/5) Saranno sviluppati gli aspetti qualitativi nella gestione del contenzioso tributario attraverso il tempestivo esame delle istanze di mediazione e lindice di vittoria numerico Percentuale di istanze di mediazione esaminate nei termini, ovvero entro 90 giorni dalla proposizione, rispetto al numero delle istanze presentate dal 3/10 dellanno precedente al 2/10 dellanno corrente %93%95% Indice di vittoria numerico %60%

10 10 Area strategica servizi - sez. Entrate (1/5) LAgenzia continuerà a rivolgere particolare attenzione al miglioramento dei servizi da erogare ai contribuenti e alla collettività, per facilitare quanto più possibile gli adempimenti richiesti. In tale ottica si renderà sempre più agevole e diretto lassolvimento degli obblighi tributari attraverso una progressiva e costante semplificazione degli adempimenti stessi. Numero di risposte telefoniche fornite dai CAM e dai mini call center costante Numero di risposte fornite in forma scritta (sms, web-mail) dai CAM e dai mini call center incremento

11 11 Area strategica servizi - sez. Entrate (2/5) Lattività di gestione delle dichiarazioni, vuole garantire da un lato il tempestivo recupero delle imposte non versate e, dallaltro, unefficiente e tempestiva erogazione dei rimborsi spettante ai contribuenti. Mantenimento della percentuale delle comunicazioni di irregolarità annullate %costante Controlli preventivi di qualità sulle comunicazioni di irregolarità inviate ai sensi dellart. 36- bis del D.P.R. n. 600/73 e 54-bis del D.P.R. n. 633/ costante

12 12 Area strategica servizi - sez. Entrate (3/5) Saranno effettuate rilevazioni dellindice di soddisfazione sui seguenti servizi fruibili via internet: - assistenza tramite Civis sulle comunicazioni di irregolarità; - assistenza tramite Civis sulle cartelle di pagamento. Entro lanno sarà effettuata lindagine di customer satisfaction sul servizio di assistenza telefonica fornito dai CAM e dai mini call center, inoltre, verrà fornita una relazione sulle azioni di miglioramento realizzate in esito alle customer satisfaction previste nella Convenzione sui seguenti servizi fruibili via internet: compilazione di dichiarazioni on line; pagamento F24 telematico; locazioni Web. Percentuale istanze pervenute tramite Civis lavorate entro 8 giorni %costante

13 13 Area strategica servizi - sez. Entrate (4/5) Una particolare attenzione sarà rivolta alla vigilanza sugli intermediari Entratel. Numero di interventi effettuati nei confronti degli intermediari Entratel costante LAgenzia continuerà il presidio delle attività di interpello, garantendo una tempestiva risposta a tutte le istanze di interpello pervenute. Al fine di promuovere la propria immagine e il proprio ruolo, lAgenzia continuerà a intraprendere iniziative volte a diffondere la cultura della legalità fiscale presso gli istituti scolastici. Numero di iniziative con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado finalizzate alla diffusione della cultura della legalità fiscale tra le giovani generazioni, anche attraverso la diffusione di materiale divulgativo costante

14 14 Area strategica servizi - sez. Entrate (5/5) Istruire i rimborsi Imposte Dirette % fino allanno dimposta % fino allanno dimposta % fino allanno dimposta 2013 Istruire i rimborsi IVA % fino allanno dimposta % dellanno dimposta % fino allanno dimposta % dellanno dimposta % fino allanno dimposta % dellanno dimposta 2014 Proseguono le iniziative volte ad assicurare una sempre maggiore efficienza e tempestività nellerogazione dei rimborsi.

15 15 Area strategica servizi - sez. Territorio (1/3) Percentuale di ispezioni ipotecarie effettuate attraverso il canale telematico % incremento Barometro della qualità dei servizi catastali e di pubblicità immobiliare %costante Percentuale di visure catastali effettuate attraverso il canale telematico %85%

16 16 Area strategica servizi - sez. Territorio (2/3) Indice di tempestività nella lavorazione degli atti di aggiornamento di pubblicità immobiliare %costante Indice di tempestività nella lavorazione degli atti di aggiornamento catastali e cartografici %costante

17 17 Area strategica servizi - sez. Territorio (3/3) Pubblicazione delle note territoriali sulla dinamica delle compravendite nella singola provincia e dei valori nella città capoluogo costante Numero di schede di rilevazione acquisite per lOsservatorio del Mercato Immobiliare (compravendite e canoni di locazione) costante


Scaricare ppt "PIANO DELLAGENZIA 2013 Roma, 27 giugno 2013. 2 Contesto La Convenzione 2013-2015, pur rimanendo invariata nella struttura, è stato profondamente innovata."

Presentazioni simili


Annunci Google