La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Crescere attraverso il movimento Progetto di Psicomotricità ed Educazione alimentare per la scuola primaria Cesena, settembre 2009 Benessere Giovani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Crescere attraverso il movimento Progetto di Psicomotricità ed Educazione alimentare per la scuola primaria Cesena, settembre 2009 Benessere Giovani."— Transcript della presentazione:

1 Crescere attraverso il movimento Progetto di Psicomotricità ed Educazione alimentare per la scuola primaria Cesena, settembre 2009 Benessere Giovani

2 Filosofia del progetto 1. Benessere Giovani un progetto per le scuole elementari del territorio, che promuove uno stile di vita orientato al benessere psico-fisico. 2. Cardini del progetto sono la promozione dellattività motoria e della sana e corretta alimentazione 3. Il progetto pone il focus sulla relazione insegnante/bambino e sulle leve fondamentali per motivare questultimo verso comportamenti orientati al benessere psico-fisico.

3 Il Cesena Calcio e i giovani del territorio La Società Bianconera si vuole impegnare non solo per far crescere i giovani impegnati nell attività agonistica ma anche nella promozione del movimento e della cultura del benessere psico-fisico piu in generale. Sono questi i principi che guidano il progetto che Il Cesena Calcio ha deciso di proporre per le scuole elementari.

4 Il nostro impegno Offrire ad ogni giovane atleta le migliori condizioni per crescere ed esprimere al meglio il proprio potenziale umano e tecnico Promuovere più in generale il Benessere dei Giovani del Territorio

5 I punti cardine del progetto 1) Il Movimento come attività che favorisce la crescita psico-fisica del bambino 2) La formazione di insegnanti e genitori affinchè abbiano gli strumenti per praticare e promuovere una sana e corretta alimentazione. 3) Un incontro riservato agli insegnanti dedicato alla relazione insegnante/bambino e al miglioramento delle capacità di relazione e motivazionali nei confronti dei bambini.

6 1) Crescere attraverso il movimento Lezioni di Psicomotricità propedeutica agli sport di squadra

7 Il Gioco - Sport Calcio LA.C. Cesena propone un progetto Gioco - Sport Calcio per le Scuole Elementari secondo ciclo (classi 3^ 4^ 5^) per il Comune di Cesena. La proposta è finalizzata allattività motoria attraverso la palla come attrezzo didattico privilegiato in quanto utile per una gamma inesauribile di attività gioco nelle quali tutti gli schemi motori di base sono attivati.

8 Gli obiettivi dellattività Il progetto prevede unattività ludico-motoria adatta a sviluppare le diverse aree di personalità del bambino, in particolare quella Corporea ed Emotiva-Affettiva. Si stimoleranno le capacità ed abilità motorie ma anche le Motivazioni, il Controllo dellImpulsività e la componente Fiducia –Sicurezza-Autostima. Lintervento è rivolto al gruppo- classe ma ove sarà possibile lattività verrà differenziata tenendo conto delle diverse abilità motorie dei bimbi. Le lezioni verranno tenute da nostri insegnanti di educazione fisica laureati in scienze motorie e saranno rivolti a bambini e bambine.

9 Gli obiettivi dellattività Lattività mira a creare nel bambino il back- ground psico-motorio non focalizzato alla pratica esclusiva del calcio. Porremo altresì grande attenzione nel favorire lo sviluppo di una cultura sportiva orientata al rispetto delle regole e allinterazione nel gruppo.

10 Obiettivi Sviluppo delle capacità Senso-Percettive Miglioramento delle capacità Neuro-Muscolare e Coordinative Miglioramento dellEspressività e il Linguaggio non verbale Favorire la Fiducia in se stessi e il senso di Autostima degli alunni Stimolare la Socializzazione e il funzionamento come Gruppo

11 1^ fase – Linformazione: incontri con i docenti coinvolti nel progetto I Laureati in Scienze Motorie che svilupperanno lattività avranno come obiettivo anche il coinvolgimento/formazione degli insegnanti. Nellambito dei 2 incontri previsti con questultimi verranno proposti i seguenti temi: 1) aspetti formativi, educativi e ludici del gioco del calcio per i bimbi della scuola elementare. 2) Aspetti metodologici e didattici ed esercitazioni pratiche. Gli insegnanti inoltre collaboreranno sul campo con i nostri docenti durante lattività che svolgeranno con i bambini. TIMING Presumibilmente 2 incontri nel mese di ottobre

12 2^ fase - Il gioco Lattività motoria: 4 unità didattiche per classe I nostri tecnici svilupperanno 4 unità didattiche in 4 lezioni così suddivise: 1) la sensibilizzazione (la conoscenza del proprio corpo e le capacità coordinative); 2) camminare e correre con la palla (il corpo in fase dinamica, il ritmo);spostarsi senza palla (lorganizzazione spazio temporale); 3) colpire la palla (lequilibrio, la coord. oculo - podalica); 4) ricevere la palla (le traiettorie, la coord. oculo - manuale);

13 3^ fase - Giochi a confronto Festa Finale Quando tutte le scuole avranno terminato lattività verrà organizzata allo stadio Dino Manuzzi una grande festa finale che vedrà giocare in campo tutti i bambini e le bambine che hanno partecipato al progetto.

14 2) Per i genitori: Istruzioni per una sana e semplice alimentazione Per le scuole partecipanti al progetto verrà organizzato un incontro con i genitori e insegnanti delle classi coinvolte nel progetto che avrà come obiettivo quello di trasmettere le basi per una sana e corretta alimentazione. Lincontro sarà tenuto da una nutrizionista affiancata da un cuoco che in diretta darà dimostrazione pratica di come si possono realizzare piatti semplici e nutrizionalmente equilibrati.

15 3) Incontro dedicato agli insegnanti A) Sostenere gli insegnanti nello svilupo di un orientamento motivazionale diretto sul compito (task orientation), anziché un orientamento motivazionale centrato sullIO (Ego Orientation). Questo perché Il modo in cui un insegnante, un genitore comunica con il figlio, determina il modo in cui il giovane sviluppa i suoi obiettivi, la sua motivazione, la sua concentrazione. B) Far passare il messaggio che lo sport non è solo lapprendimento di gesti tecnici, ma uno STRUMENTO per imparare la socializzazione, sviluppare i processi attentivi - affettivi - cognitivi e capire il significato della cooperazione; tutti elementi che il giovane atleta ritroverà nella vita da adulto. C) Scoraggiare il Campionismo: principale fonte di frustrazione giovanile in ambito sportivo e prima causa del Drop-Out (abbandono precoce nello sport). Lincontro che proponiamo fra lo psicologo e gli insegnanti si porra i seguenti obiettivi :

16 Il gruppo di lavoro Coordinatore degli InsegnantiDavide Cicognani Relazioni con i Dirigenti Scolastici e Scuole Antonio Bonoli OrganizzazioneNicoletta Tozzi NutrizionistaGiulia Franzoso PsicologoMirco Mazzali

17 I Circoli Didattici Verranno coinvolti tutti i circoli didattici di Cesena, con le classi 3°-4°-5° di almeno due delle loro sezioni, per un totale di 36 classi. Oltresavio Carducci Fiorita S.Egidio Vigne Sacro Cuore

18 Nicoletta Tozzi Cell Cesena Calcio Corso Sozzi, Cesena


Scaricare ppt "Crescere attraverso il movimento Progetto di Psicomotricità ed Educazione alimentare per la scuola primaria Cesena, settembre 2009 Benessere Giovani."

Presentazioni simili


Annunci Google