La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vallevecchia. Gli Ambienti lagunari nel Veneto Orientale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vallevecchia. Gli Ambienti lagunari nel Veneto Orientale."— Transcript della presentazione:

1 Vallevecchia

2 Gli Ambienti lagunari nel Veneto Orientale

3 Quest attività é stata proposta per approfondire le nostre conoscenze e scoprire Vallevecchia, con la convinzione che conoscerla ci faccia rispettare lambiente.

4 Abbiamo svolto lavori di gruppo, ricerche, interviste su vari temi: Gli ambienti lagunari Lecosistema flora-fauna Le stagioni I casoni Gli abitanti Le trasformazioni dal 1994 I laghetti di Cinto.

5 Vallevecchia é unarea litoranea di bonifica in cui è stato attuato uno speciale intervento di riqualificazione ambientale.

6 Vallevecchia presenta numerose situazioni dambiente, tra cui figurano biotopi di duna sabbiosa, di palude salmastra, di palude dolce, di pineta e di bosco idrofilo, inseriti entro un contesto di superfici coltivate.

7 Il suo complesso mosaico ambientale possiede una particolare ricchezza naturalistica, in cui spicca per importanza la componente dellavifauna

8 Fauna a Vallevecchia

9 Le specie di animali che vivono nellarea di Vallevecchia sono numerosissime. Ci sono decine di uccelli stanziali e migratori. Nella pineta vivono alcune specie di mammiferi che sfruttano nelle quattro stagioni le abbondanti risorse alimentari.

10 Luccello più comune é il gabbiano reale e sulla duna aperta vive invece la lucertola campestre. Numerosi sono i piccoli trampolieri: il cavaliere dItalia, la beccaccia e la rondine di mare, le garzette e lairone cenerino.

11 Più legati alla palude dolce sono il cigno reale, il germano reale e la gallina dacqua. Interessante e anche la presenza della rana verde, la rana agile e il rospo smeraldino.

12 Flora e vegetazione a Vallevecchia Le forme di vegetazione sono numerose ed interessanti

13 Ci sono vegetazioni di tipo erbaceo, che si sviluppano su suoli sabbiosi, su suoli salmastri e su suoli umidi o allagati da acque dolci.

14 Altri richiedono situazioni dambiente con temperatura umida e luminosa. Alcune vegetazioni si sviluppano solamente in ambienti acquatici.

15 La vegetazione forestale comprende la pineta, i boschi spontanei, i pioppi, le macchie darbusto e le nuove siepi.

16 Le stagioni Le stagioni a Vallevecchia scandiscono i ritmi della vita selvatica e delle campagne, attraverso le 12 lune che si succedono da gennaio recando con se eventi importanti, fino a dicembre.

17 Linverno a Vallevecchia porta grandi freddi e ghiaccio negli stagni. Le piogge portano il fango nelle stradine della bonifica. Le nebbie sono insistenti e la vita sembra fermarsi. Con larrivo della primavera i cieli cambiano aspetto e rinascono le distese di grano. Tornano gli aironi e numerosi altri uccelli, spuntano le vistose fioriture.

18 Lestate reca afa, fioriscono le orchidee, cresce il mais, finisce la stagione riproduttiva e per gli animali è il tempo di migrare. Con larrivo dellautunno le giornate si accorciano e la luminosità dona totalmente altri colori alla campagna. Giungono le prime piogge e nei cieli si formano molte nuvole gonfie e grigie.

19 I CASONI

20 Ledificio era realizzato solo con materiali di natura vegetale. Il casone presentava un solo vano, pareti inclinate che andavano a formare il tetto e finestre molto piccole e basse. Sul pavimento si poteva osservare un grande focolare in pietra.

21 La copertura veniva realizzata da fascetti di canna di palude che impediva lentrata della pioggia. Tutto ciò che supportava in casone, era costituito da travi inclinate. Linterno era caratterizzato da un soppalco, che divideva la zona notte da quella giorno.

22 Prima della grande alluvione, i casoni erano abitazioni stagionali o permanenti. Venivano costruiti in prossimità delle sponde lagunari e dei bacini vallivi. Essi erano raggiungibili solo mediante imbarcazioni.

23 Valle Vecchia Trasformazioni dal 1994

24 Subisce trasformazioni dal 1994 in poi: Subisce trasformazioni dal 1994 in poi: Realizzazione della pineta; Realizzazione della pineta; Prosciugamento; Prosciugamento; Realizzazione dellassetto fondiario e costruzione degli effetti rurali; Realizzazione dellassetto fondiario e costruzione degli effetti rurali; Realizzazioni di opere di difese del litorale sabbioso; Realizzazioni di opere di difese del litorale sabbioso;

25 Primi interventi di miglioramento dellambiente agrario; Primi interventi di miglioramento dellambiente agrario; Interventi di realizzazione acquatici a palustri; Interventi di realizzazione acquatici a palustri; Interventi di miglioramento forestale della pineta; Interventi di miglioramento forestale della pineta; Interventi di contenimento dellimpatto ambientale delle fruizioni balneare; Interventi di contenimento dellimpatto ambientale delle fruizioni balneare; Intervento di realizzazione di bacini di fitobiodepurazione; Intervento di realizzazione di bacini di fitobiodepurazione;

26 I LAGHETTI DI CINTO

27 Oasi Cà del lago Loasi Cà del lago è unoasi naturalistica che si trova a Cinto Caomaggiore. È distesa in unarea di mq (60 ha), è un ambiente attrezzato per una fruizione mirata al contatto uomo- natura. Il lago è la parte principale delloasi si sviluppa in unsuperficie acquea di 42 ettari con tre isole di varie dimensioni che accolgono fauna e flora.

28 In questo ambiente cè la possibilità di utilizzare unarea pic-nic attrezzata, oppure assaggiare spuntini preparati nellagriturismo che fa parte delloasi. Per i bambini un area giochi, potrai anche affittare una barca a remi o con motore elettrico per scoprire una affascinante parte del lago. In questo ambiente cè la possibilità di utilizzare unarea pic-nic attrezzata, oppure assaggiare spuntini preparati nellagriturismo che fa parte delloasi. Per i bambini un area giochi, potrai anche affittare una barca a remi o con motore elettrico per scoprire una affascinante parte del lago.

29 E accessibile anche ai disabili, per chi desidera ci sono biciclette a disposizione oltre a una serie di percorsi pedonali, che permettono di camminare in un mondo incontaminato. E accessibile anche ai disabili, per chi desidera ci sono biciclette a disposizione oltre a una serie di percorsi pedonali, che permettono di camminare in un mondo incontaminato.

30 Gli Autori Amato Eleonora Cibin Marta Cibin Silvia Cristofoli Fabio De Filippis Linda Di Biase Gerardo Gioè Davide Guglielmini Desy Pasian Giulia Pessa Sebastiano Pianon Bortoluzzi Michelle Pizzal Carlotta Stolfo Sara Valerio Erica Zaghis Chantal Zalim Sanaa Prof. sse Maria Cristina Cappellozza Maria Pia Forgiarin AdaTommasi


Scaricare ppt "Vallevecchia. Gli Ambienti lagunari nel Veneto Orientale."

Presentazioni simili


Annunci Google