La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Giochi sportivi a carattere educativo Maurizio Sibilio & Gaetano Raiola University of Salerno, Italy University of XXXX, Italy.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Giochi sportivi a carattere educativo Maurizio Sibilio & Gaetano Raiola University of Salerno, Italy University of XXXX, Italy."— Transcript della presentazione:

1 NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Giochi sportivi a carattere educativo Maurizio Sibilio & Gaetano Raiola University of Salerno, Italy University of XXXX, Italy NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Giochi sportivi a carattere educativo Maurizio Sibilio & Gaetano Raiola University of Salerno, Italy University of XXXX, Italy

2 Giochi sportivi a carattere educativo Lambiente di apprendimento educativo sportivo IL CONTESTO: Lambiente di apprendimento educativo-sportivo si caratterizza per un clima formativo che coinvolge latteggiamento dellinsegnante, proiettato alla costruzione di contesti del fare e dellagire nei quali prevalga costantemente il rispetto delle regole, il rispetto di se, degli altri e dellambiente fisico. LA RELAZIONE: tra i diversi soggetti si fonda su un contratto formativo che prescinde dal risultato sportivo. Il gioco è un contenitore sociale, un simulatore di comunità, nel quale interpretare ruoli e funzioni, è un percorso preparatorio alla vita che rinsalda i valori del vivere civile. Linsegnante è un vero allenatore di comunità, che antepone alla performance leducazione ai valori fondanti di un popolo.

3 Giochi sportivi a carattere educativo Lo sport come autoesplorazione fisica Lo sport può consentire lattuazione di un percorso di conoscenza dei propri limiti e delle proprie potenzialità, una ricerca delle diverse forme della personalità, uno studio della propria dimensione morfologica e funzionale. Lattività sportiva, se connessa ad una riflessione critica, aiuta a conoscere il rapporto tra intenzione e azione, le regole dei rapporti fisiologici tra cause ed effetti. Lattività motoria consente la decodifica degli effetti del movimento sui diversi sistemi, interpretando il rapporto tra azioni dinamiche e aumento della frequenza e della pressione sanguigna, accelerazione del ritmo respiratorio e aumento della prestazione. Il movimento intenzionale consente anche di determinare e controllare gli stessi fenomeni, programmando e modellando le attività.

4 Giochi sportivi a carattere educativo Lo sport e le attività motorie come modellamento Le attività motorie e sportive modellano morfologicamente e psicologicamente la persona, contribuendo alla costruzione della forma estetica delluomo e alla formazione del suo modo di relazionarsi dinamicamente con il mondo, attraverso atteggiamenti, modi di incedere, forme abilitative utilizzabili nella vita di relazione. Lattività sportiva concorre al superamento di resistenze psicologiche, insicurezze, forme di disorientamento, attraverso i giochi di ruolo, metodologie di allenamento e gare.

5 Giochi sportivi a carattere educativo Attività motorie e sportive ed apprendimento La dimensione ludico-sportiva diventa un terreno di coltura della valorizzazione della corporeità e dellazione, un transfer positivo per accedere ai saperi La trasferibilità dei contenuti disciplinari attraverso lesperienza corporea e sportiva apre laccesso ad un sapere plurimo capace di ancorarsi simultaneamente ai diversi canali conoscitivi e sensopercettivi Il corpo diventa soggetto interagente per la soluzione di problemi, per la rielaborazione di strategie complementari o alternative della conoscenza, un vero motore di supporto alla didattica

6 Giochi sportivi a carattere educativo Attività motorie e sportive per la costruzione del gruppo I giochi sportivi sono il luogo di costruzione del gruppo, la palestra delle relazioni umane, il laboratorio dei momenti cooperativi, la pista della solidarietà. Nello sport educativo il gruppo non è solo la modalità di accesso ai risultati, è soprattutto lambiente per la costruzione di un percorso che trasforma la responsabilità soggettiva in responsabilità collettive, la crescita di un soggetto nuovo che non è la somma delle sue parti ma la originale integrazione delle diverse potenzialità presenti. Il gruppo sportivo è un soggetto di prevenzione delle devianze, un modello positivo da emulare e trasferire in altri contesti in quanto esprime lefficacia della relazione, della collaborazione, delle regole e dellamicizia

7 Giochi sportivi a carattere educativo Giochi sportivi ed individuali I giochi sportivi sono attività di movimento regolamentate in maniera molto flessibile, propedeutiche alla pratica sportiva e connotate da una grande valenza educativa. Gli sport individuali o di squadra sono attività motorie sistematizzate e regolamentate da norme rigide nelle quali il risultato sportivo o della prestazione assumono una importanza rilevante Giochi sportivi Giochi individuali e di squadra

8 Conoscenza e consapevolezza del sè corporeo Strutturazione degli schemi tecnici delle attività motorie Scuola, casa, giardini ecc anni FINALITA OBIETTIVO PRIMARIO SPAZI ETÀ Giochi di movimento

9 Conoscere, agire, comunicare e socializzare Strutturazione degli schemi motori di base Scuola, palestre, giardini attrezzati anni FINALITÀ OBIETTIVO PRIMARIO SPAZI Giochi sportivi ETÀ

10 Costruzione di capacità e competenze nel campo sportivo Giungere al risultato nel rispetto delle regole Impianti codificati Non prima dei 12 anni FINALITA OBIETTIVO PRIMARIO SPAZI Giochi individuali e di gruppo ETÀ

11 Nato nel 1997 con un protocollo dintesa tra M. P. I (Ministero della Pubblica Istruzione Italiano) e C.O.N.I. (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) con lintento di rinnovare il rapporto tra il mondo della scuola e lo sport. Quattro sono i punti salienti del progetto:

12 Lazione ovvero trovare una risposta ad un problem solving motorio percependo e analizzando la situazione, confrontando la situazione attuale con esperienze svolte in precedenza e infine realizzare unazione motoria La comunicazione ovvero lutilizzazione del linguaggio non verbale (analogica). La comunicazione caratterizza i giochi di squadra, nei giochi individuali lo scambio comunicativo avviene con lattrezzo con lavversario o con lambiente Le regole flessibili e condivise hanno rappresentato un primo momento di educazione civica

13 ARRAMPICATA SPORTIVA Esempi di alcuni obiettivi educativi caratterizzanti Riconoscere il valore dellambiente naturale e rispettare la natura Migliorare la conoscenza del proprio corpo Migliorare lautostima e la fiducia nelle proprie capacità Migliorare la capacità di autocontrollo Riconoscere limportanza della socialità Riconoscere limportanza della solidarietà Esempi di alcuni sistemi sensoriali e percettivi utilizzati prevalentemente Tatto Vista Olfatto Propriocettività Gioco - sport

14 ARRAMPICATA SPORTIVA Esempi di alcuni saperi potenzialmente trasferibili attraverso la specifica attività sportiva Conoscenze sulla natura Conoscenze sulle leggi fisiche Conoscenza degli effetti fisiologici del movimento Forme intellettive utilizzate Corporea Spaziale Logico-matematica Intrapersonale Naturalistica

15 Gioco - sport ATLETICA LEGGERA Esempi di alcuni obiettivi educativi caratterizzanti Rispettare e riconoscere la funzione delle regole Riconoscere il proprio ruolo e quello degli altri Riconoscere i propri limiti Riconoscere la lealtà come valore sportivo prioritario Riconoscere il ruolo dellallenamento come ricerca dei propri limiti Riconoscere la relazione movimento/spazio/tempo e migliorare le propria organizzazione temporale Riconoscere limportanza della socialità Riconoscere limportanza della solidarietà Esempi di alcuni sistemi sensoriali e percettivi utilizzati prevalentemente Vista Udito Propriocettività Tatto

16 Gioco - sport ATLETICA LEGGERA Esempi di alcuni saperi potenzialmente trasferibili attraverso la specifica attività sportiva Conoscenze spaziali e geometriche Conoscenze sulle leggi fisiche che sottendono le diverse discipline sportive Conoscenze storiche che collegano latletica alle grandi civiltà elleniche Conoscenza delle norme di sicurezza in ambito sportivo Forme intellettive utilizzate Corporea Spaziale Logico-matematica Intrapersonale Interpersonale Linguistica

17 Gioco - sport PALLACANESTRO Esempi di alcuni obiettivi educativi caratterizzanti Migliorare la conoscenza del proprio corpo Migliorare lautostima e la fiducia nelle proprie capacità Migliorare la capacità di autocontrollo Riconoscere i propri limiti Riconoscere il ruolo dellallenamento come ricerca dei propri limiti Riconoscere la funzione delle regole Riconoscere il proprio ruolo e quello degli altri Riconoscere la lealtà come presupposto della pratica sportiva Riconoscere limportanza della socialità Riconoscere limportanza della solidarietà Esempi di alcuni sistemi sensoriali e percettivi utilizzati prevalentemente Vista Propriocettività Tatto Udito

18 Gioco - sport PALLACANESTRO Esempi di alcuni saperi potenzialmente trasferibili attraverso la specifica attività sportiva Conoscenze spaziali e geometriche Conoscenze sulle leggi fisiche che sottendono il gioco Conoscenze storiche sulle origini del gioco Conoscenze delle norme sulle sicurezza Conoscenza degli effetti fisiologici del movimento Forme intellettive utilizzate Corporea Spaziale Intrapersonale Interpersonale Logico-matematica

19 Gioco - sport PALLAVOLO Esempi di alcuni obiettivi educativi caratterizzanti Migliorare la conoscenza del proprio corpo Migliorare lautostima e la fiducia nelle proprie capacità Migliorare la capacità di autocontrollo Riconoscere i propri limiti Riconoscere il ruolo dellallenamento come ricerca dei propri limiti Riconoscere la funzione delle regole Riconoscere il proprio ruolo e quello degli altri Riconoscere la lealtà come presupposto della pratica sportiva Riconoscere limportanza della socialità Riconoscere limportanza della solidarietà Esempi di alcuni sistemi sensoriali e percettivi utilizzati prevalentemente Vista Tatto Propriocettività Udito

20 Gioco - sport PALLAVOLO Esempi di alcuni saperi potenzialmente trasferibili attraverso la specifica attività sportiva Conoscenze spaziali e geometriche Conoscenze sulle leggi fisiche che sottendono il gioco Conoscenze storiche sulle origini del gioco Conoscenze delle caratteristiche scientifiche e naturali dellambiente sportivo Conoscenze delle norme sulle sicurezza Conoscenza degli effetti fisiologici del movimento Forme intellettive utilizzate Corporea Spaziale Intrapersonale Interpersonale Logico-matematica Naturalistica Linguistica

21 Gioco - sport CALCIO Esempi di alcuni obiettivi educativi Caratterizzanti Rispettare e riconoscere il ruolo delle regole Riconoscere il proprio ruolo e quello degli altri Riconoscere i propri limiti Riconoscere la lealtà come presupposto della pratica sportiva Riconoscere il ruolo dellallenamento come ricerca dei propri limiti Anteporre il rispetto dellaltro al raggiungimento del risultato Riconoscere limportanza della socialità Riconoscere limportanza della solidarietà Esempi di alcuni sistemi sensoriali e percettivi utilizzati prevalentemente Vista Udito Tatto Propriocettività

22 Gioco - sport CALCIO Esempi di alcuni saperi potenzialmente trasferibili attraverso la specifica attività sportiva Conoscenze spaziali e geometriche Conoscenze sulle leggi fisiche che sottendono il gioco Conoscenze storiche sulle origini del gioco Conoscenze linguistiche Conoscenza dei rapporti tra colori sociali e tradizioni locali Conoscenza delle norme di sicurezza in ambito sportivo Forme intellettive utilizzate Corporea Spaziale Logico-matematica Intrapersonale Interpersonale Linguistica


Scaricare ppt "NYUGAT-MAGYARORSZÁGI EGYETEM Giochi sportivi a carattere educativo Maurizio Sibilio & Gaetano Raiola University of Salerno, Italy University of XXXX, Italy."

Presentazioni simili


Annunci Google