La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La pianificazione cimiteriale il Piano Cimiteriale come strumento di gestione delle emergenze e di fissazione delle politiche Non v'è rimedio per la nascita.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La pianificazione cimiteriale il Piano Cimiteriale come strumento di gestione delle emergenze e di fissazione delle politiche Non v'è rimedio per la nascita."— Transcript della presentazione:

1 La pianificazione cimiteriale il Piano Cimiteriale come strumento di gestione delle emergenze e di fissazione delle politiche Non v'è rimedio per la nascita e la morte, salvo apprezzare pienamente l'intervallo. (Arthur Schopenhauer) Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Aggiornamento: sett. 2009

2 La normativa cimiteriale la situazione lombarda Art.224 codice civile ( … i cimiteri sono assoggettati al regime del Demanio pubblico) Art.224 codice civile ( … i cimiteri sono assoggettati al regime del Demanio pubblico) r.d. LL SS n°1265/34 (... titolo VI della Polizia Mortuaria) r.d. LL SS n°1265/34 (... titolo VI della Polizia Mortuaria) d.p.r. 285/90 ( … regolamento di polizia mortuaria) d.p.r. 285/90 ( … regolamento di polizia mortuaria) L.166/2002 art.28 (… in materia di rispetti cimiteriali) L.166/2002 art.28 (… in materia di rispetti cimiteriali) L.r. n°22/2003 ( … norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali) L.r. n°22/2003 ( … norme in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali) r.r. 9 nov N°6 ( … Regolamento in materia di attività funebri e cimiteriali) r.r. 9 nov N°6 ( … Regolamento in materia di attività funebri e cimiteriali) r.r. 6 febb N°1(… Modifiche al Regolamento in materia di attività funebri e cimiteriali) r.r. 6 febb N°1(… Modifiche al Regolamento in materia di attività funebri e cimiteriali) Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Normativa di riferimento per il settore cimiteriale in Lombardia:

3 La pianificazione urbanistica : i cimiteri La pianificazione urbanistica : i cimiteri La pianificazione urbanistica ha come obiettivo lorganizzazione delle funzioni della macchina città per quanto riguarda: La pianificazione urbanistica ha come obiettivo lorganizzazione delle funzioni della macchina città per quanto riguarda: –La mobilità, –Il settore produttivo, –Il settore insediativo, –La tutela paesistica e la gestione delle trasformazioni, –Il soddisfacimento dei servizi: –reti tecnologiche primarie, –nodi infrastrutturali, –istruzione, –verde e sport, –assistenza e sanità Sistemi ospedalieri Sistemi ospedalieri Sistemi cimiteriali Sistemi cimiteriali Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Ruolo e collocazione della Pianificazione cimiteriale allinterno del sistema pianificatorio

4 Le valutazioni nella costruzione dei cimiteri Il dimensionamento delle strutture cimiteriali ( … in riferimento al bacino di utenza degli stessi ) Il dimensionamento delle strutture cimiteriali ( … in riferimento al bacino di utenza degli stessi ) La distribuzione dei cimiteri sul territorio comunale ( … anticamente legato alle parrocchie) La distribuzione dei cimiteri sul territorio comunale ( … anticamente legato alle parrocchie) Il decentramento in zona periferica ( … per favorire la sacralità dei luoghi) Il decentramento in zona periferica ( … per favorire la sacralità dei luoghi) La possibilità di collegamento dei cimiteri alle reti tecnologiche urbane La possibilità di collegamento dei cimiteri alle reti tecnologiche urbane La natura geologica dei terreni ( … per favorire la mineralizzazione delle salme ed evitare linquinamento delle falde) La natura geologica dei terreni ( … per favorire la mineralizzazione delle salme ed evitare linquinamento delle falde) La natura e direzione dei venti ( ….al fine di non contaminare laria in direzione dei centri abitati) La natura e direzione dei venti ( ….al fine di non contaminare laria in direzione dei centri abitati) La facilità di comunicazione viaria (… non in adiacenza alle principali arterie infrastrutturali) La facilità di comunicazione viaria (… non in adiacenza alle principali arterie infrastrutturali) I sistemi di sepoltura ( tumulazione, inumazione, cremazione…) I sistemi di sepoltura ( tumulazione, inumazione, cremazione…) La presenza di confessioni diverse da quella Cattolica (… ebaiche, islamiche, buddiste,ecc.) La presenza di confessioni diverse da quella Cattolica (… ebaiche, islamiche, buddiste,ecc.) Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Aspetti e argomenti che sottendono alla costruzione dei cimiteri

5 Definizione di Piano Cimiteriale Il Piano Cimiteriale è uno piano di settore, come il Piano del Commercio, il Piano del traffico,il Piano del Colore … Il Piano Cimiteriale è uno piano di settore, come il Piano del Commercio, il Piano del traffico,il Piano del Colore … Il Piano Cimiteriale è uno strumento composto da documenti grafici e dattiloscritti finalizzato al soddisfacimento delle politiche cimiteriali. Il Piano Cimiteriale è uno strumento composto da documenti grafici e dattiloscritti finalizzato al soddisfacimento delle politiche cimiteriali. E lo strumento che fissa le decisioni delle scelte politiche in materia cimiteriale (ai sensi del D.P.R. 285/90 art. 54, e dellallegato n°1 del R. R. n°6 del 09/11/2004 ) E lo strumento che fissa le decisioni delle scelte politiche in materia cimiteriale (ai sensi del D.P.R. 285/90 art. 54, e dellallegato n°1 del R. R. n°6 del 09/11/2004 ) Sostanzialmente il Piano Cimiteriale ha come obiettivi: Sostanzialmente il Piano Cimiteriale ha come obiettivi: –Assicurare la rispondenza alla normativa in termini di dotazioni (servizi igienici, deposito mortuario, cinerari comuni, campi di inumazione, ecc.) –La conoscenza, elaborata su base statistica, delle dinamiche registrate e la tendenze future inerenti le sepolture (quantitativo, destinazione preferenziale, concessioni in scadenza, propensione al rinnovo, …); –La conoscenza della capienza in sepolture del sistema cimiteriale e della sua capacità di soddisfarne la domanda futura; Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax

6 Obbligatorietà del Piano Il DPR 285/90 individua il Piano cimiteriale e lo ritiene obbligatorio per gli ampliamenti o per la costruzione di nuovi cimiteri, non per gli esistenti. Il DPR 285/90 individua il Piano cimiteriale e lo ritiene obbligatorio per gli ampliamenti o per la costruzione di nuovi cimiteri, non per gli esistenti. Lart.54 dpr 285/90 parla di planimetria alla scala 1:500 dei cimiteri esistenti da aggiornare ogni 5 anni. Lart.54 dpr 285/90 parla di planimetria alla scala 1:500 dei cimiteri esistenti da aggiornare ogni 5 anni. Lart.91 dpr 285/90 specifica che le aree destinate alla costruzione di sepolture private devono essere previste nel Piani regolatori cimiteriali. Lart.91 dpr 285/90 specifica che le aree destinate alla costruzione di sepolture private devono essere previste nel Piani regolatori cimiteriali. Con lavvento della normativa regionale L.r. 22/2003 e successivo regolamento 6/2004 il piano Cimiteriale è dovuto per legge. Con lavvento della normativa regionale L.r. 22/2003 e successivo regolamento 6/2004 il piano Cimiteriale è dovuto per legge. Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax

7 contenuti di un Piano cimiteriale Il r.r. 6/2004 e recentemente il r.r. 1/2007 precisano i contenuti dei Piani Cimiteriali : Il r.r. 6/2004 e recentemente il r.r. 1/2007 precisano i contenuti dei Piani Cimiteriali : –Relazione geologica – geotecnica; –La verifica delle tipologie di sepoltura e loro organizzazione –Analisi dellandamento medio della mortalità e destinazione delle salme –La ricettività della struttura cimiteriale –Levoluzione della domanda –I punti di criticità rispetto alla norma in termini di dotazioni. –I punti di criticità rispetto alla ricettività cimiteriale. –I programmi futuri dellamministrazione a soddisfacimento dei bisogni. –Questioni monumentali –Questioni in ordine alla fruibilità dei luoghi Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax

8 Documentazione di un Piano Cimiteriale Il r.r. n°6/2007 indica che i piani devono contenere: Il r.r. n°6/2007 indica che i piani devono contenere: –una relazione geologica-geotecnica (ove è prevista la nuova costruzione o ampliamento di cimiteri esistenti); –una relazione tecnica generale; –Una tavola di inquadramento del bacino di riferimento; –una planimetria di inquadramento del territorio comunale con individuate le vie di comunicazione, i cimiteri e le rispettive aree di rispetto; –uno rilievo dello stato di fatto (almeno in scala 1:500); –una tavola di zonizzazione delle varie tipologie di sepoltura (almeno in scala 1:500); –una planimetria di dettaglio per ogni cimitero (in scala 1:100 o 1:200) –Le NTA per contribuire lattuazione delle politiche di piano –(analisi statistiche ed elaborazioni) –(programma pluriennale di attuazione ad assolvimento delle carenze rilevate) Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax

9 I tempi di un Piano cimiteriale Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax La tempistica dipende da diversi fattori, tra cui i principali sono le dimensioni e numero di strutture presenti e la disponibilità di rilievi e dati statistici aggiornati. Indicativamente per una struttura composta da tre cimiteri distinti per un totale di c.ca sepolture si avranno i seguenti tempi: Indicativamente per una struttura composta da tre cimiteri distinti per un totale di c.ca sepolture si avranno i seguenti tempi: Procedure di contatto e definizione dellincarico 10 gg Tempi di verifica dei documenti darchivioe dotazioni10 gg Eventuali tempi per la redazione di rilievi e per la restituzione15-30 gg Procedure di contatto e definizione dellincarico 10 gg Tempi di verifica dei documenti darchivioe dotazioni10 gg Eventuali tempi per la redazione di rilievi e per la restituzione15-30 gg Tempi per il rilievo delle strutture e dotazioni cimiteriali e restituzione15 gg Tempi per il rilievo delle strutture e dotazioni cimiteriali e restituzione15 gg Tempi per il confronto sulle criticità e soluzioni15-30 gg Tempi per il confronto sulle criticità e soluzioni15-30 gg Redazione delle scelte a soluzione delle criticità30 gg Redazione delle scelte a soluzione delle criticità30 gg Confronti finali e chiusura del piano30 gg Confronti finali e chiusura del piano30 gg Eventuali colloqui preliminari con enti sovraordinati30 gg Eventuali colloqui preliminari con enti sovraordinati30 gg Confezionamento e consegna ufficiale del piano20 gg Confezionamento e consegna ufficiale del piano20 gg Conferenza di servizio per approvazione40-60 gg Conferenza di servizio per approvazione40-60 gg Adozione/ approvazione del Consiglio comunale* gg Adozione/ approvazione del Consiglio comunale* gg Totale dei tempi : c.ca 8-10 mesi Totale dei tempi : c.ca 8-10 mesi

10 I costi di un Piano cimiteriale Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax I costi di un piano cimiteriale non sono determinati da una specifica tariffa e pertanto possono essere stimati in ragione del tempo necessario alla costruzione del piano stesso eventualmente assommati delle spese accessorie. I costi di un piano cimiteriale non sono determinati da una specifica tariffa e pertanto possono essere stimati in ragione del tempo necessario alla costruzione del piano stesso eventualmente assommati delle spese accessorie. Sono competenze ordinarie : Sono competenze ordinarie : –la redazione del piano e degli allegati redatti su cartografia e dati forniti dallente Sono spese accessorie: Sono spese accessorie: –la redazione di rilievi planoaltimetrici dei cimiteri qualora lamministrazione non ne sia già dotata; –la redazione delle indagini geologiche qualora lamministrazione non ne sia già in possesso; –riesami ed emissioni successive alla fase di consegna ufficiale del Piano Cimiteriale; –il Regolamento di Polizia Mortuaria e Cimiteriale

11 Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax Studio di architettura e pianificazione territoriale e di settore arch. urb. Giovanni Zandonella Maiucco – www. zandonella.it telefax … un Piano non è un insieme di carte redatte nel rispetto della legge … … un Piano non è un insieme di carte redatte nel rispetto della legge … è una serie di documenti costruiti in misura adeguata a rispondere ai bisogni. Se non ci sono bisogni … non servono i Piani fine


Scaricare ppt "La pianificazione cimiteriale il Piano Cimiteriale come strumento di gestione delle emergenze e di fissazione delle politiche Non v'è rimedio per la nascita."

Presentazioni simili


Annunci Google