La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott. Paolo Ferrario sito Web www.segnalo.it 1 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott. Paolo Ferrario sito Web www.segnalo.it 1 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI."— Transcript della presentazione:

1 Dott. Paolo Ferrario sito Web 1 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 Comune di Varese – Settore Servizi sociali Percorso di formazione su: La legge 328/2000 di riforma dei Servizi Sociali ed i processi di attuazione 3° incontro, 16 FEBBRAIO 2004 Contenuti Le forme di gestione L affidamento dei servizi e il decreto attuativo nazionale Accreditamento sociale e accreditamento sanitario Le regole di autorizzazione a livello nazionale Letture di riferimento: Paolo Ferrario, Dalla Legge 328/00 a oggi: Integrazione sociosanitaria e distribuzione della spesa fra Comuni e Asl (terzo saggio), in Prospettive sociali e sanitarie n , pag [in formato pdf]) - Paolo Ferrario Livelli essenziali di assistenza nei servizi sociosanitari: la recente storia legislativa, Iin Prospettive sociali e sanitarie n. 15/16/ , p Paolo Ferrario Dalla Legge 328/00 a oggi: gestione dei servizi sociali e contratti di appalto; gestione dei servizi sociali e accreditamento sociale (secondo saggio), in Prospettive sociali e sanitarie n , pag sito web Politiche e Leggi/Legge 328 (quadrante in basso a sinistra)

2 Dott. Paolo Ferrario sito Web 2 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 Legge 328/2000 SOGGETTI PUBBLICI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE IMPRENDITORIALE SOGGETTI DEL VOLONTARIATO ENTI LOCALI REGIONI STATO SOGGETTI DEL TERZO SETTORE IMPRENDITORIALI e del VOLONTARIATO PROGRAMMAZIONE e ORGANIZZAZIONE GESTIONE ed OFFERTA dei SERVIZI RICONOSCONO e AGEVOLANO I RUOLI dei SOGGETTI DEL TERZO SETTORE CONNESSIONI PROGRAMMATORIE ED OPERATIVE Fonti: Legge 328/2000, art. 1/c3; 1/c4; 1/c5 PROVVEDONO ALLOFFERTA DEI SERVIZI IN QUALITA DI SOGGETTI ATTIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLA REALIZZAZIONE CONCERTATA DEGLI INTERVENTI ORGANISMI NON LUCRATIVI DI UTILITA SOCIALE ORGANISMI DELLA COOPERAZIONE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ASSOCIAZIONI ed ENTI di PROMOZIONE SOCIALE FONDAZIONI ENTI di PATRONATO ALTRI SOGGETTI PRIVATI SERSOC-RIFO

3 Dott. Paolo Ferrario sito Web 3 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 Ruolo dei COMUNI PROGRAMMAZIONE, PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE del SISTEMA LOCALE DEI SERVIZI SOCIALI A RETE ART. 6/ c.2 A ELABORAZIONE E DEFINIZIONE dei PIANI DI ZONA PER I SERVIZI SOCIALI, DINTESA CON LE AZIENDE SANITARIE Art. 19 / c.1 PARTECIPAZIONE ALLA INDIVIDUAZIONE DA PARTE DELLA REGIONE DEGLI AMBITI TERRITORIALI PER LA GESTIONE UNITARIA DEL SISTEMA LOCALE DEI SERVIZI SOCIALI ART. 6/ c.2 D EROGAZIONE DEI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI ECONOMICHE ART c. 6/ 2 B EROGAZIONE DELLE ATTIVITA SOCIO-ASSISTENZIALI DI COMPETENZA DELLE PROVINCE ART. 6/ c. 2 B COORDINAMENTO DI PROGRAMMI ED ATTIVITA FRA ENTI FINALIZZATI ALLINTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA ART. 6/ c. 3 B PROMOZIONE E SVILUPPO DEGLI INTERVENTI DI AUTO AIUTO ART. 6/ c. 3 A AUTORIZZAZIONE, ACCREDITAMENTO E VIGILANZA DEI SERVIZI SOCIALI E DELLE STRUTTURE A CICLO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE ART. 9/ c. 6, C DEFINIZIONE DEI PARAMETRI PER LA VALUTAZIONE DELLE CONDIZIONI DEI SOGGETTI A PARTICOLARE RISCHIO ART. 6/ c. 2/E; ART. 2/ c.3 CONSULTAZIONE DEI SOGGETTI COMUNITARI PER VALUTARE LA QUALITA E LEFFICACIA DEI SERVIZI E SVILUPPO DELLA PARTECIPAZIONE SOCIALE AL CONTROLLO DELLA QUALITA ART. 6/ c. 3 d), e) SERSOC-RIFO

4 Dott. Paolo Ferrario sito Web 4 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI COMUNI NELLA LEGGE 328/2000 E NEL D.LGS 267/2000 Le regole - art. 6 Legge 328/00: I COMUNI SONO TITOLARI DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE CONCERNENTI GLI INTERVENTI SOCIALI SVOLTI A LIVELLO LOCALE TITOLARITA TALI FUNZIONI SONO ESERCITATE DAI COMUNI ADOTTANDO SUL PIANO TERRITORIALE GLI ASSETTI PIU FUNZIONALI ALLA GESTIONE, ALLA SPESA E AL RAPPORTO CON I CITTADINI ESERCIZIO L328/gest CONVENZIONI INTERCOMUNALI CONSORZI INTERCOMUNALI UNIONI INTERCOMUNALI ESERCIZIO ASSOCIATO ACCORDI DI PROGRAMMA DELEGA DI ESRCIZIO ALLE ASL le varie forme di ESTERNALIZZAZIONE FORME ISTITUZIONALI art D.Lgs 267/00 art. 3 D.Lgs 502/00

5 Dott. Paolo Ferrario sito Web 5 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 COMUNI CITTADINI UTENTI Funzioni organizzative per: ACCREDITAMENTO VIGILANZA OFFERTA tramite SERVIZI autorizzati ed ACCREDITATI SERVIZI SOCIALI: LA GESTIONE MISTA OFFERTA di SERVIZI a GESTIONE DIRETTA OFFERTA di SERVIZI tramite CONTRATTI di APPALTO SERSOC-RIFO OBIETTIVO: creazione di un mercato regolato dei servizi sociali VIGILANZA SUI SOGGETTI EROGATORI

6 Dott. Paolo Ferrario sito Web 6 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04

7 Dott. Paolo Ferrario sito Web 7 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 INDIRIZZI SUI SISTEMI DI AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ALLA PERSONA (Legge 328/2000, art. 5 ; Decreto Presidente Consiglio dei ministri ) STATO Presidenza consiglio ministri REGIONI COMUNI PRESELEZIONE VALUTAZIONE sulla base di INDICATORI PROFESSIONALI: Formazione, qualificazione, esperienze INDICATORI ORGANIZZATIVI: esperienze INDIRIZZI AGGIUDICAZIONE Sulla base del criterio dell OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA tramite. INDICATORI ORGANIZZATIVI: Contenimento del turn over; Qualificazione organizzativa del lavoro; Applicazione dei contratti INDICATORI DI PROCESSO: Conoscenza del territorio L328-GESTIONE

8 Dott. Paolo Ferrario sito Web 8 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 LE REGOLE: le Regioni... sulla base di un atto di indirizzo e coordinamento del Governo... adottano specifici indirizzi per regolamentare i rapporti tra enti locali e terzo settore con particolare riferimento ai sistemi di affidamento dei servizi alla persona GOVERNO ATTO DI INDIRIZZO LAFFIDAMENTO DEI SERVIZI SOCIALI REGIONE SPECIFICI INDIRIZZI LE PROCEDURE ENTI LOCALI TERZO SETTORE L 328-GEST Legge 328/2000, art.5

9 Dott. Paolo Ferrario sito Web 9 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 APPALTI DI SERVIZI: FASI BASSA REGOLAZIONE Anni 80 SVILUPPO RETE USL PRIMI PROCESSI DI RAFFORZAMENTO DI RUOLO DEI COMUNI REGOLAZIONE NON SPECIFICA CULTURA AMMINISTRATIVA DEGLI APPALTI DOPERA MIGLIORAMENTO DEGLI STRUMENTI REGOLAZIONE SPECIFICA RIFORMA DEI SERVIZI SOCIALI ATTO DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO SULLAFFIDAMENTO DEI SERVIZI ALLA PERSONA ESPERIENZE OPERATIVE SVILUPPO DI PROFESSIONALITA L328-GESTIONECARTASER

10 Dott. Paolo Ferrario sito Web 10 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 ACCREDITAMENTO DEI SERVIZI SOCIALI: LE REGOLE I servizi e le strutture a ciclo residenziale e semiresidenziale a gestione pubblica o dei soggetti di cui allarticolo 1, comma 5, sono autorizzati dai comuni Lautorizzazione è rilasciata in conformità ai requisiti stabiliti dalla legge regionale, che recepisce e integra, in relazione alle esigenze locali, i requisiti minimi nazionali i comuni provvedono a concedere autorizzazioni provvisorie, prevedendo ladeguamento ai requisiti regionali e nazionali nel termine stabilito da ciascuna regione I comuni provvedono all accreditamento …. e corrispondono ai soggetti accreditati tariffe per le prestazioni erogate nellambito della programmazione regionale e locale Legge n. 328/2000, art. 11

11 Dott. Paolo Ferrario sito Web 11 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 L OFFERTA tramite ACCREDITAMENTO SOCIALE avviene sulla base di: preliminare autorizzazione definizione di requisiti organizzativi e professionali tariffe riconosciute agli enti erogatori

12 Dott. Paolo Ferrario sito Web 12 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04

13 Dott. Paolo Ferrario sito Web 13 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 AZIENDA OSPEDALIERA AZIENDA OSPEDALIERA AZIENDA SANITARIA AZIENDA SANITARIA UTENTI / CONSUMATORI SOGGETTO ACQUIRENTE SOGGETTI EROGATORI QUOTA CAPITARIA PRESTAZIONI PAGAMENTO REGIONE LOMBARDIA ACCREDITAMENTO SANITARIO E SOCIO-SANITARIO AMMINISTRAZIONE OFFERTA REGIONE ACCREDITAMENTO SERSOC-RIFO-lr31 P ROGRAMMAZIONE A CQUISTO C ONTROLLO

14 Dott. Paolo Ferrario sito Web 14 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 MINISTERO SOLIDARIETA SOCIALE REQUISITI MINIMI di AUTORIZZAZIONE ALLESERCIZIO STRUTTURALI PROFESSIONALI di PROCESSO specifici per le STRUTTURE DI TIPO FAMILIARE E COMUNITA PER MINORI CRITERI GENERALI AREE PROBLEMATICHE MINORI DISABILI ANZIANI MALATI AIDS GRAVE NON AUTOSUFFICIENZA PSICOSOCIALE TIPI DI OFFERTA SERVIZI E STRUTTURE: RESIDENZIALI A CICLO DIURNO REGIONI REGOLAMENTO SUI REQUISITI MINIMI DI AUTORIZZAZIONE (Legge 328/2000 art 9; Decreto 21 maggio 2001) L328-GESTIONE

15 Dott. Paolo Ferrario sito Web 15 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI 3° incontro, 16/2/04 STRUMENTI PER LA GESTIONE: LAPPALTO E LACCREDITAMENTO APPALTO di SERVIZI ACCREDITAMENTO ENTE PUBBLICO ENTE GESTORE L328-SISTSER-APPALTI OBIETTIVI QUANTITA e QUALITA del SERVIZIO PROCEDURE di AGGIUDICAZIONE CAPITOLATO CONTRATTUALE APPLICAZIONE del CONTRATTO ENTE PUBBLICO ENTE GESTORE RICERCA DI PUNTI DI INCONTRO FRA DOMANDA ED OFFERTA SULLA BASE di REQUISITI ORGANIZZATIVI STABILITI A LIVELLO STATALE E REGIONALE STATO REGIONE REQUISITI MINIMI REQUISITI ANALITICI


Scaricare ppt "Dott. Paolo Ferrario sito Web www.segnalo.it 1 © Paolo Ferrario: riproduzione riservata esclusivamente ai partecipanti al corso di formazione APPUNTI VISIVI."

Presentazioni simili


Annunci Google