La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

«Reti Locali e Modelli Di Interconnessione» A Cura Di: Mario Germano

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "«Reti Locali e Modelli Di Interconnessione» A Cura Di: Mario Germano"— Transcript della presentazione:

1 «Reti Locali e Modelli Di Interconnessione» A Cura Di: Mario Germano

2 * Se si dispone di due o più computer, si può avere la necessità di condividere dati e/o periferiche. Esistono vari modi per condividere delle risorse, come ad esempio file e stampanti. * Quando parliamo di una rete in generale non è necessario, immaginare tanti computer collegati tra loro mediante dei cavi. Anche un collegamento tra due computer può stabilire una rete locale. * Il passo principale per connettere due pc e quindi stabilire una rete locale, è quello di installare e configurare le cosiddette schede di rete sui due pc in questione. Nel mercato informatico esistono molteplici modelli con prezzi più o meno accessibili. INTRODUZIONE 1°1

3 * Con Scheda di rete in informatica intendiamo uninterfaccia digitale, costituita a livello hardware da una scheda elettronica inserita/alloggiata allinterno di un Personal Computer, Server, Stampante, Router ecc.., che svolge tutte le eleborazioni o funzioni necessarie a consentire la connessione dellapparato informatico ad una rete informatica. * Le schede di rete possono avere tre tipi di connettori: quello per cavo coassiale (BNC), quello per jack modulare che assomiglia alla presa telefonica (RJ45).Esistono schede che contengono più di un connettore e vengono chiamate «scheda combi», ma salvo casi particolari viene usato un solo connettore per volta escludendo gli altri automaticamente. * I segnali elettrici sul connettore coassiale BNC seguono la norma chiamata 10Base-2, mentre quelli sul connettore modulare RJ45 seguono la norma 10 base/T oppure la norma 100Base/TX. Questultime sono le due prese di gran lunga più comune. INTRODUZIONE 1°2

4 I connettori BNC sono una famiglia di connettori unipolari a baionetta usati per l'intestazione di cavi coassiali. Il Funzionamento avviene mediante l'aggancio fra il connettore maschio e il connettore femmina, ruotando di un quarto di giro la ghiera del connettore maschio intorno ai due perni ricavati sulla ghiera del connettore femmina; l'unione così ottenuta risulta meccanicamente molto affidabile. Il fissaggio al cavo coassiale può essere effettuato in due modi: il primo prevede solo una coppia di semplici chiavi e un saldatore a stagno, il secondo prevede l'utilizzo di una speciale pinza per poter crimpare il cavo sul connettore. INTRODUZIONE 1°3 Il video sopra elencato ci dimostra come effettuare il cablaggio dei connettori BNC.

5 INTRODUZIONE 1°4 I connettore Rj45 sono una famiglia di cavi elettrici a coppie di conduttori incrociati. Vengono destinati ai servizi telefonici e di trasmissione dati, Si tratta di un connettore 8P8C, ovvero a 8 posizioni e 8 contatti (pin). A differenza delle apparecchiature telefoniche, che utilizzano l'RJ-11, il connettore RJ-45 è utilizzato in particolare per il l cablaggio delle reti locali secondo gli standard Ethernet. I connettori in questioni si differenziano in: -Cavo diretto EIA/TIA-568B -Cavo diretto EIA/TIA-568A -Cavo cross-over EIA/TIA-568A/B (utilizzato per connessioni Pc-Hub) ( utilizzato per collegamenti diretti da pc a pc e no da pc a hub) Il video sopra elencato ci dimostra come effettuare il cablaggio dei connettori Rj45.

6 Reti Locali 1°1 Quando si progetta una rete e si decide di optare per il connettore bnc, il collegamento dei pc è del tipo a catena, dove ognuno è collegato direttamente al precedente e al successivo con dei cavi coassiali. Tutto ciò è possibile grazie allinserimento di un connettore a T sulla presa coassiale della scheda di rete. Ciascun connettore andrà chiuso con un tappo terminatore che conterrà una resistenza da 50 Ohm. In pratica, il cavo coassiale non si innesta mai direttamente sulla scheda di rete ma sempre su di un connettore. Questo tipo di cavo è molto simile a quello usato per la Tv con la differenza che l impedenza è di 50 ohm e no di 75.In termini elettronici il cavo viene identificato con la sigla RG58.

7 Reti Locali 1°2 Quando si progetta una rete e si decide di optare per il connettore Rj45, bisogna adottare una tipologia a stella. Il centro della stella è costituito da un Hub. Quest'ultimo è una "scatolina" con tante prese RJ45 a multiplo di 4 ciascuna delle quali va collegata ad un computer. Le prese inutilizzate possono essere lasciate libere, senza collegamenti. Di solito una spia accanto a ogni presa indica i collegamenti attivi e quelli spenti, quindi si può capire all'istante se qualche cosa non va bene. Il collegamento tra PC e Hub va effettuato con un cavo chiamato "cavo UTP categoria 5«. Per montare i connettore ai capi del cavo bisogna adoperare delle speciali pinze e fare attenzione alla disposizione dei colori degli otto filetti.

8 Reti Locali 1°3 Questo Standard viene usato per montare i connettori ai capi dei cavi Ethernet. Da precisare che vengono utilizzati solo 4 conduttori degli 8 disponibili.

9 * Dopo aver stabilito la rete da utilizzare con gli opportuni collegamenti, occorre preparare i computer a dialogare con gli altri connessi alla rete. Se si utilizza una copia recente di windows (Xp-7-8) è possibile fare tutto ciò da: «pannello di controllo» selezionare licona rete e aggiungere il protocollo «NetBEUI» * Infine dal pulsante "Condivisione di file e stampanti" selezionare le due opzioni. Alla fine confermate tutto e riavviate il computer. Adesso la nostra piccola rete domestica è pronta per essere sperimentata. Struttura Software 1°2


Scaricare ppt "«Reti Locali e Modelli Di Interconnessione» A Cura Di: Mario Germano"

Presentazioni simili


Annunci Google