La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuove metodologie per la valutazione oggettiva del benessere animale nella specie suina PigWel Convegno Il benessere dei suini: ricerche a supporto della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuove metodologie per la valutazione oggettiva del benessere animale nella specie suina PigWel Convegno Il benessere dei suini: ricerche a supporto della."— Transcript della presentazione:

1 Nuove metodologie per la valutazione oggettiva del benessere animale nella specie suina PigWel Convegno Il benessere dei suini: ricerche a supporto della specificità delle produzioni italiane

2 Benessere animale Il rispetto del benessere animale esigenza per lintera filiera in stretta relazione con: efficienza produttiva dellallevamento ridotto uso dantibiotici e chemioterapici maggiori garanzie in termini di sicurezza alimentare ed ambientale

3 FISIOLOGICI PRODUTTIVI PATOLOGICI ETOLOGICI

4 Indicatori fisiologici –Frequenza cardiaca –Frequenza respiratoria –Temperatura corporea –Parametri biochimici Cortisolemia Status ossidativo Colesterolo Glicemia Glucocorticoidi

5 Indicatori produttivi –Performances produttive accrescimento medio giornaliero indice di conversione alimentare –Performances riproduttive n° parti scrofa/anno n° suinetti Nati vivi n° suinetti svezzati –Mortalità

6 Indicatori patologici –Presenza lesioni –Presenza patologie –Morbilità –Indicatori immunologici Proteine fase acuta (aptoglobina) Lisozima Attività battericida del siero

7 Indicatori comportamentali –Comportamenti agonistici –Vizi comportamentali Ear biting Tail biting Belly nosing –Cannibalismo

8 definire indicatori standardizzati, messi a punto su solide basi scientifiche, che possano essere impiegati per valutare il livello di benessere animale utilizzando parametri unici e condivisi. BENESSERE ?

9 PROGETTI BENESSERE WELFARE QUALITY ® project Costo: 17 milioni Contributo: 14.6 milioni PigWel Regione Lombardia Costo: Contributo:

10 Benessere: pubblicazioni indicizzate (CAB)

11 FINALITA GENERALE valutare oggettivamente il benessere animale utilizzando due tecniche innovative: KRL test risposta biologica in termini di stress ossidativo Zootecnia di Precisione studio del comportamento dei suini

12 PARTNER Dipartimento di Scienze e Tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare, UniMi Coordinamento scientifico - KRL - PLF Centro Benessere Animale e Immunoprofilassi IZS della Lombardia e dell'Emilia Romagna, Brescia ANALISI EMATOCHIMICHE Kirial International, Francia STRUMENTAZIONE TEST KRL Katholieke Universiteit Leuven, Belgio MODELLI MATEMATICI Consorzio Powerfeed, Pavia ANIMALI, STRUTTURE E MANGIMI

13 STRUMENTI KRL Test

14 Il test KRL 14 Il test consiste nel sottoporre un campione di sangue o emazie allaggressione di radicali liberi in condizioni strettamente standardizzate. Tutti i sistemi enzimatici e chimici di difesa del campione vengono attivati per proteggere lintegrità delle cellule fino alla loro lisi consente di misurare lattività antiradicalica globale del sangue

15 Eritrocita KRL: approccio biologico Cellula lisata 0% Emolisi 100% Emolisi Flusso luminoso Attacco radicalico 50% Emolisi Tempo, minuti Emolisi %

16 Cinetica di emolisi Emazie Time

17 STRUMENTI Zootecnia di Precisione Obiettivo: sviluppo di strumenti per il monitoraggio on-line, ed in modo automatico, del comportamento degli animali e della loro risposta biologica. Scopo: analizzare, in continuo, i dati fondamentali per la predisposizione delle più opportune strategie aziendali

18 La strumentazione è costituita da: PC contenuto in un box di protezione Video camera CCD Box di contenimento-protezione della videocamera Cavo di connessione pc- videocamera Software eYenamic v 2.0 frame catturato dalla videocamera calcolo indice di occupazione Indice di attività

19 Lindice di attività: la differenza tra due valori successivi (calcolati al secondo) di frazioni del pavimento del box che risultano coperte dalla sagoma dellanimale per secondo. Lindice di occupazione: frazione del pavimento del box che risulta coperta dai suinetti per secondo (il concetto si basa sullassegnazione di un numero riferito alla postura dei suinetti sul pavimento).

20 Labelling tool Identificazione automatica del comportamento

21 J. Hartung, 2011

22 OBIETTIVI Sensibilità e riproducibilità : test KRL zootecnia di precisione nella valutazione del benessere nella specie suina e validazione e interpretazione dei risultati con utilizzo di indicatori produttivi, fisiologici e comportamentali classici.

23 APPLICAZIONE STRUMENTI 1.Momento fisiologico 2.Integrazioni alimentari 3.Situazioni di Stress Sensibilità KRL test in relazione: Svezzamento Parto/lattazione Vitamina E Antiossidanti vegetali Metodo somministrazione Pavimentazione Rimescolamento Riduzione spazio Arricchimento ambientale

24 Attività antiradicalica globale del sangue allo svezzamento, a 15 e 60 giorni post-svezzamento (n= 40; P.V.=7,1 kg) Svezzamento Effetto tempo P<0, Effetto dello svezzamento

25 Attività antiradicalica globale del sangue in funzione del trattamento alimentare (n= 40; P.V.=7 kg) Tratt P = 0, Integrazione con vitamina E

26 (P = 0,09) 2.2 Integrazione con antiossidanti vegetali

27 56 suinetti P.V. 5 kg dieta controllo dieta integrata con estratto vegetale titolato in fenilpropanoidi glicosidi (PPG) 3.1 Stress indotto da rimescolamento PRELIEVI EMATICI RIMESCOLAMENTO PRELIEVI EMATICI RATING SCALE 14 CONTROLLO PPG 7 7

28 frequenza delle anomalie comportamentali in funzione dello stress indotto dal rimescolamento PRIMADOPOP Ci sono gruppi di suini ammassati?001,000 Esistono lesioni riferite al Eterolesionismo?0500,021 Sono presenti lesioni alla parte anteriore?25750,046 Sono presenti lesioni alla parte posteriore? <0,001 E presente il Belly Nosing? ,131 Sono presenti comportamenti competitivi?12.500,302 Sono presenti lesioni alle orecchie?501000,021 Sono presenti lesioni alla coda?0250,131 E presente il comportamento di Ear Biting?62750,590 E presente il comportamento di Tail Biting?001,000

29 rimescolamento Variazione del global score in funzione del rimescolamento Effetto rimescolamento P<0,001

30 Effetto rimescolamento P= 0,012 Effetto trattamento P=0,037 Attività antiradicalica globale del sangue in funzione del trattamento alimentare e dello stress indotto da rimescolamento rimescolamento

31 Livelli di cortisolo ematico in funzione del trattamento alimentare e dello stress indotto da rimescolamento rimescolamento Effetto rimescolamento P=0,091

32 Livelli di aptoglobina sierica in funzione del trattamento alimentare e dello stress indotto da rimescolamento Effetto trattamento P=0,035 rimescolamento

33 0,24 0,16 0,24 m 2 /capo m 2 /capo m 2 /capo d Prelievi ematici 26 suinetti svezzati di 9 kg PV Dieta controllo Dieta integrata con estratto vegetale titolato in fenilpropanoidi glicosidi (PPG) 3.2 Stress indotto riduzione dello spazio

34 Capacità antiradicalica globale del sangue in funzione del trattamento alimentare e dello stress indotto Tempo P=0.05 (21d vs 25 d P=0,023)

35 APPLICAZIONE STRUMENTI Zootecnia di precisione in relazione: 1. Registrazione del comportamento animale Calcolo degli indici di attività e di occupazione 2.Labelling tool - Integrazioni alimentari - Situazioni di Stress Rimescolamento Riduzione spazio Arricchimento ambientale Antiossidanti vegetali

36 Esempio dellandamento dellindice di attività durante la giornata Somministrazione dellalimento

37 T0: periodo prima del rimescolamento T1: periodo dopo il rimescolamento Andamento dellindice di attività prima e dopo il rimescolamento degli animali Stress indotto da rimescolamento

38 T0: periodo prima del rimescolamento T1: periodo dopo il rimescolamento Andamento dellindice di occupazione prima e dopo il rimescolamento degli animali. Gli animali trattati si dispongono meglio nel box (meno stress)

39 Effetto del rimescolamento e del trattamento alimentare sulla variazione degli indici di attività e di occupazione degli animali

40 Stress indotto: riduzione dello spazio Andamento dellindice di attività nei box con e senza riduzione dello spazio disponibile

41 Andamento dellindice di occupazione con e senza riduzione dello spazio disponibile

42

43 APPLICABILITA KRL Test Metodo innovativo in grado di fornire un dato sintetico dello stato fisiologico dellanimale. Creazione di una filiera certificata sul benessere animale, mediante una tecnologia oggettiva e validata: ricadute positive sullimmagine del prodotto finale maggiori garanzie di sicurezza alimentare.

44 Precisione : coefficiente di variazione (CV) del tempo di semi-emolisi Ripetibilità : CV < 2,5 % Riproducibilità :CV < 4 % KRL Test Buona sensibilità ai differenti fattori di variazione testati La genetica ? (progetto ProZoo) Altri fattori stressogeni ?

45 Zootecnia di precisione Integrazione allosservazione degli operatori che produce sistemi precoci di allarme per il corretto management permette di monitorare in continuo gli animali non è uno strumento invasivo che altera la normale routine in allevamento APPLICABILITA

46 Sviluppo politiche sul benessere animale Livello del benessere animale nella società 1. Adeguamento alla legislazione UE 2. Sensibilizzazione 3. Sviluppo prodotti 4. ……………….. 5. …………………. CONCLUSIONI

47 Grazie per lattenzione ….


Scaricare ppt "Nuove metodologie per la valutazione oggettiva del benessere animale nella specie suina PigWel Convegno Il benessere dei suini: ricerche a supporto della."

Presentazioni simili


Annunci Google