La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 IL SISTEMA SPORTIVO CROTONE 6 DICEMBRE 2003. 2 CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport DEFINIZIONE DELLO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 IL SISTEMA SPORTIVO CROTONE 6 DICEMBRE 2003. 2 CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport DEFINIZIONE DELLO."— Transcript della presentazione:

1 1 IL SISTEMA SPORTIVO CROTONE 6 DICEMBRE 2003

2 2 CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport DEFINIZIONE DELLO SPORT COME SETTORE DEFINIZIONE DELLO SPORT COME SETTORE Tutte le forme di attività fisica che attraverso una partecipazione casuale o organizzata mirano ad esprimere o migliorare la condizione fisica e il benessere mentale, formando relazioni sociali o ottenendo risultati in competizioni a qualsiasi livello Tutte le forme di attività fisica che attraverso una partecipazione casuale o organizzata mirano ad esprimere o migliorare la condizione fisica e il benessere mentale, formando relazioni sociali o ottenendo risultati in competizioni a qualsiasi livello

3 3 LO SPORT FENOMENO SOCIALE BISOGNO DI AGGREGAZIONE SOCIALE BISOGNO DI AGGREGAZIONE SOCIALE LOTTA ALLA SEDENTARIETA LOTTA ALLA SEDENTARIETA VOGLIA DI SENTIRSI IN FORMA VOGLIA DI SENTIRSI IN FORMA AUMENTO DEL TEMPO LIBERO AUMENTO DEL TEMPO LIBERO APPROCCIO DELLA POP. FEMMINILE APPROCCIO DELLA POP. FEMMINILE

4 4 LO SPORT FENOMENO SOCIALE COMPORTAMENTI IMITATIVI COMPORTAMENTI IMITATIVI CURIOSITA CURIOSITA COSTI COSTI SPORT EMERGENTI SPORT EMERGENTI LEGAMI CON TURISMO E VACANZE LEGAMI CON TURISMO E VACANZE ECOLOGIA, VITA ALLARIA APERTA ECOLOGIA, VITA ALLARIA APERTA

5 5 LIMPATTO SOCIALE di italiani praticano una qualche attività sportiva di italiani praticano una qualche attività sportiva praticano in maniera continuativa praticano in maniera continuativa Gli atleti tesserati sono circa – la tendenza NON è in aumento Gli atleti tesserati sono circa – la tendenza NON è in aumento Negli ultimi 40 anni la percentuale di popolazione coinvolta è passata dal 2,6 al 65,1 % Negli ultimi 40 anni la percentuale di popolazione coinvolta è passata dal 2,6 al 65,1 % spettatori assistono ad eventi dal vivo spettatori assistono ad eventi dal vivo al giorno sono i lettori dei tre quotidiani sportivi nazionali al giorno sono i lettori dei tre quotidiani sportivi nazionali

6 6 I LETTORI DEI QUOTIDIANI dati 2002 x 000 La Gazzetta dello Sport3.285 La Gazzetta dello Sport3.285 La Repubblica2.637 La Repubblica2.637 Corriere della Sera2.620 Corriere della Sera2.620 La Stampa1.541 La Stampa1.541 Corriere dello Sport – Stadio1.458 Corriere dello Sport – Stadio1.458 Il Sole 24 Ore1.328 Il Sole 24 Ore1.328 Il Messaggero1.226 Il Messaggero1.226 Il Resto del Carlino1.185 Il Resto del Carlino1.185 La Nazione 880 La Nazione 880 Il Giornale 803 Il Giornale 803 Tuttosport 801 Tuttosport 801

7 7 I NUOVI PERSONAGGI DELLO SPORT La partecipazione di donne ed anziani La partecipazione di donne ed anziani La crisi demografica e le dinamiche migratorie La crisi demografica e le dinamiche migratorie I nuovi modi diconsumare lo sport I nuovi modi diconsumare lo sport I nuovi mestieri e le nuove opportunità professionali I nuovi mestieri e le nuove opportunità professionali

8 8 IL VALORE ECONOMICO DELLO SPORT mil. EURO giro daffari complessivo mil. EURO giro daffari complessivo 2.9 del P.I.L. 2.9 del P.I.L. Fra il 3° ed il 4° settore economico nazionale Fra il 3° ed il 4° settore economico nazionale unità di lavoro unità di lavoro 1,680 mil. EURO saldo attivo bilancia commerc. 1,680 mil. EURO saldo attivo bilancia commerc mil. EURO imposte indirette allo Stato mil. EURO imposte indirette allo Stato mil. EURO spesa delle famiglie mil. EURO spesa delle famiglie mil EURO investimenti pubblici mil EURO investimenti pubblici

9 9 ANALISI DEI CASI Sistema fiere Sistema fiere Turismo sportivo Turismo sportivo Quotidiani Quotidiani Internet Internet Riviste di settore Riviste di settore Industrie articoli sportivi Industrie articoli sportivi Street ball Street ball Scuole estive Scuole estive Sistema neve Sistema neve Sistema fitness Sistema fitness

10 10 NASCITA DEL SISTEMA SPORTIVO ATTUALE LE OLIMPIADI ANTICHE LE OLIMPIADI ANTICHE LO SPORT NEL SECOLO XIX° LO SPORT NEL SECOLO XIX° LIDEA OLIMPICA LIDEA OLIMPICA IL CIO IL CIO LE OLIMPIADI DELLERA MODERNA LE OLIMPIADI DELLERA MODERNA I COMITATI OLIMPICI NAZIONALI I COMITATI OLIMPICI NAZIONALI IL CONI FINO AL 1942 IL CONI FINO AL 1942 IL CONI DEL DOPOGUERRA IL CONI DEL DOPOGUERRA IL CONI OGGI IL CONI OGGI

11 11 IL COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO ENTE PUBBLICO ISTITUITO CON LEGGE NEL 1942, ORA IN VIGORE LA LEGGE PER ORGANIZZARE E POTENZIARE LO SPORT NAZIONALE COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO COSTITUITO NEL 1914 E RICONOSCIUTO DAL CIO NEL 1915 Simbolicamente denominato FEDERAZIONE DELLE FEDERAZIONI SPORTIVE COSTITUITO DA 42 FEDERAZIONI RICONOSCIUTE 19 DISCIPLINE ASSOCIATE 14 ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA

12 12 I RUOLI NEL SISTEMA CONI – COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO Simbolicamente denominato: FEDERAZIONE DELLE FEDERAZIONI SPORTIVE PARLAMENTO LEGISLAZIONE NAZIONALE GOVERNOMINISTERO BENI CULT. E SPORTVIGILANZA SUL CONI M.I.U.R SPORT NELLA SCUOLA MINISTERI DIVERSI SPORT MILITARE LIVELLI PUBBLICI DECENTRATI ENTI LOCALI TERRITORIALI LEGISLAZIONE REGIONALE & PROMOZIONE SPORT PROVINCE COMUNI PROMOZIONE ATTIVITA SPORTIVE E RICREATIVE IMPIANTI REGIONI Presidente Consiglio Nazionale Giunta Nazionale Segretario generale Comitato Naz. Sport per Tutti Collegio Revisori dei Conti

13 13 IL DECRETO LEGGE – CONI SERVIZI S.p.A. Il Coni, ente pubblico disciplinato dal Dlgs 242/99 conserva tutte le sue competenze ed i suoi organi Il Coni, ente pubblico disciplinato dal Dlgs 242/99 conserva tutte le sue competenze ed i suoi organi La CONI SERVIZI S.p.A. è una società per azioni, con capitale esclusivamente pubblico, della quale il Coni si avvale per espletare i suoi compiti. Il Coni persegue le proprie finalità istituzionali e la Coni Servizi S.p.A. rappresenta lo strumento operativo per il raggiungimento delle finalità stesse. La CONI SERVIZI S.p.A. è una società per azioni, con capitale esclusivamente pubblico, della quale il Coni si avvale per espletare i suoi compiti. Il Coni persegue le proprie finalità istituzionali e la Coni Servizi S.p.A. rappresenta lo strumento operativo per il raggiungimento delle finalità stesse. Presidente e componenti del C.d.A. sono nominati dalla Giunta Nazionale del Coni Presidente e componenti del C.d.A. sono nominati dalla Giunta Nazionale del Coni I rapporti fra Coni e Coni Servizi S.p.A. sono disciplinati da un contratto di servizio annuale I rapporti fra Coni e Coni Servizi S.p.A. sono disciplinati da un contratto di servizio annuale

14 14 CONI SERVIZI S.P.A. La Coni Servizi S.p.A. acquisisce la titolarità dei beni facenti capo al Coni La Coni Servizi S.p.A. acquisisce la titolarità dei beni facenti capo al Coni La Coni Servizi S.p.A. succede al Coni in tutti i rapporti attivi e passivi, compresi i rapporti di finanziamento con le banche La Coni Servizi S.p.A. succede al Coni in tutti i rapporti attivi e passivi, compresi i rapporti di finanziamento con le banche Tutto il personale del Coni ( Coni e Federazioni) passa alle dipendenze della Coni Servizi S.p.A. Tutto il personale del Coni ( Coni e Federazioni) passa alle dipendenze della Coni Servizi S.p.A.

15 15 LE NUOVE DISPOSIZIONI SULLE SOCIETA SPORTIVE REQUISITI REQUISITI Lo Statuto deve prevedere lassenza del fine di lucro Lo Statuto deve prevedere lassenza del fine di lucro Occorre essere iscritti nel registro delle società sportive a cura del Coni Occorre essere iscritti nel registro delle società sportive a cura del Coni Occorre che gli statuti siano conformi alle indicazioni del Coni ed alle disposizioni legislative. In particolare tutti i soci devono avere identici diritti e devono essere garantite trasparenza e democraticità nellambito del rapporto associativo Occorre che gli statuti siano conformi alle indicazioni del Coni ed alle disposizioni legislative. In particolare tutti i soci devono avere identici diritti e devono essere garantite trasparenza e democraticità nellambito del rapporto associativo

16 16 LE NUOVE DISPOSIZIONI SULLE SOCIETA Collaborazioni coordinate e continuative NON soggette a tassazione Collaborazioni coordinate e continuative NON soggette a tassazione Elargizioni private ( e.) sono deducibili Elargizioni private ( e.) sono deducibili Rimborsi spese esenti fino a 7500 e Rimborsi spese esenti fino a 7500 e Tassa di registro in misura fissa Tassa di registro in misura fissa Contabilità forfettaria fino ad importo di e Contabilità forfettaria fino ad importo di e Mutui del Credito Sp.per impiantistica a società sp. con personalità giuridica Mutui del Credito Sp.per impiantistica a società sp. con personalità giuridica Fondo di garanzia Fondo di garanzia Priorità nella gestione di impianti pubblici Priorità nella gestione di impianti pubblici

17 17 IL CAMBIAMENTO DELLAMBIENTE DELLE SOCIETA SPORTIVE Laumento di responsabilità Laumento di responsabilità Le nuove tecnologie Le nuove tecnologie Le implicazioni economiche Le implicazioni economiche La ricerca di nuove forme di finanziamento La ricerca di nuove forme di finanziamento Le nuove normative Le nuove normative

18 18 NEL FUTURO Gli aspetti economici avranno unimportanza sempre più determinante Gli aspetti economici avranno unimportanza sempre più determinante Nella maggior parte dei Paesi Europei crescerà la quota di finanziamento proveniente dalle famiglie Nella maggior parte dei Paesi Europei crescerà la quota di finanziamento proveniente dalle famiglie I criteri di Maastricht non permetteranno in futuro un incremento della spesa pubblica per unattività minore come lo sport I criteri di Maastricht non permetteranno in futuro un incremento della spesa pubblica per unattività minore come lo sport

19 19 CIO SIGNIFICA CHE: Solo lo 0,5 % della spesa pubblica è destinato alla sport Solo lo 0,5 % della spesa pubblica è destinato alla sport I consumi delle famiglie per lo sport sono superiori a beni e servizi per ligiene ed equivalenti a quelli per mezzi di trasporto I consumi delle famiglie per lo sport sono superiori a beni e servizi per ligiene ed equivalenti a quelli per mezzi di trasporto

20 20 LE CONTRADDIZIONI Volontariato ( quale ruolo?) Volontariato ( quale ruolo?) Sistema economico che si sovrappone Sistema economico che si sovrappone Interessi predominanti Interessi predominanti Sport minori Sport minori Sport giovanile Sport giovanile

21 21 I PROBLEMI ED I VALORI Doping Doping Violenza Violenza Atleti oggetto Atleti oggetto Fair Play Fair Play

22 22 LE SFIDE DI OGGI Il valore dei risultati ( prestigio, economia, politica, nazionalismi) Il valore dei risultati ( prestigio, economia, politica, nazionalismi) Credibilità (doping, violenza,corruzione) Credibilità (doping, violenza,corruzione) Universalità dello sport Universalità dello sport Centralità delluomo Centralità delluomo


Scaricare ppt "1 IL SISTEMA SPORTIVO CROTONE 6 DICEMBRE 2003. 2 CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport CONSIGLIO DEUROPA Carta Europea dello Sport DEFINIZIONE DELLO."

Presentazioni simili


Annunci Google