La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cap. 10 La genetica mendeliana pp. 271-298. Sintesi 10 Gli incroci controllati di Mendel Incroci monoibridi e diibridi Ragionamento che porta a postulare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cap. 10 La genetica mendeliana pp. 271-298. Sintesi 10 Gli incroci controllati di Mendel Incroci monoibridi e diibridi Ragionamento che porta a postulare."— Transcript della presentazione:

1 Cap. 10 La genetica mendeliana pp

2 Sintesi 10 Gli incroci controllati di Mendel Incroci monoibridi e diibridi Ragionamento che porta a postulare lesistenza di geni Due concetti semplici semplici di statistica

3 Variabilità Aa aa AA Fenotipo Genotipo

4 Genotipo e fenotipo

5 Variabilità

6 Incrocio controllato monoibrido

7

8 Uniformità degli ibridi di F 1 Linea pura, carattere dominante, carattere recessivo

9 Nella F 2 ricompare il fenotipo recessivo: segregazione degli alleli alla meiosi (Prima legge di Mendel)

10 Alleli dominanti, alleli recessivi

11

12 Risultati degli incroci monoibridi di Mendel 3 : 1

13 Principi di calcolo della probabilità Eventi indipendenti: P(E1, E2) = P(E1) x P(E2) Eventi mutuamente esclusivi: P(E1 o E2) = P(E1) + P(E2)

14 Schema ramificato, probabilità

15 Terminologia di base Gene Allele AploideDiploide Linea puraIbrido Dominante Recessivo OmozigoteEterozigote GenotipoFenotipo

16 Il reincrocio Ss ss X 1/2 Ss 1/2 ss ½ S, ½ s 1 s La nota-chiave di pag. 282 è sbagliata

17 Come scoprire se una pianta è omo- o etero-zigote

18 Come scoprirlo con un reincrocio

19 Incrocio diibrido

20 9 : 3 : 3 : 1

21 Seconda legge di Mendel Alla formazione dei gameti, la segregazione degli alleli di geni diversi è indipendente

22 Schema ramificato, probabilità

23

24 Triibrido

25 Schemetto mnemonico

26 A cosa serve la statistica A riassumere tanti numeri con pochi numeri: Statistica descrittiva A decidere se unipotesi è o non è compatibile coi dati: Statistica decisionale test statistici

27 Test statistici: cosa serve 1.Unipotesi nulla 2.Dei dati 3.Un criterio per giudicare Tre ipotesi nulle: Solo le donne studiano biologia a Ferrara Il 70% degli studenti di Biologia a Ferrara sono donne Gli studenti di Biologia a Ferrara sono in prevalenza donne

28 Lipotesi nulla va quantificata: frequenze attese Solo le donne studiano biologia a Ferrara F(D) = 1, F(U) = 0 Il 70% degli studenti di Biologia a Ferrara sono donne F(D) = 0,7, F(U) = 0,3 Gli studenti di Biologia a Ferrara sono in prevalenza donne F(D) 0,5, F(U) 0,5 Frequenze relative, frequenze assolute

29 Lipotesi nulla va verificata: frequenze osservate Sesso Natt Noss1 Noss2 Noss3 Noss4 F M Tot D

30 Lipotesi nulla va verificata: frequenze osservate e chi-quadro Sesso Natt Noss1 Noss2 Noss3 Noss4 F M Tot D D Χ 2 = Σ (foss – fatt) 2 fatt

31 Da cosa dipende il chi-quadro? Χ 2 = Σ (foss – fatt) 2 fatt 1.Dagli scarti fra valori osservati e attesi 2.Dal numero di addendi Gradi di libertà: n-1

32 Valori attesi del chi-quadro

33 Esempio: liscio, giallo (Ss Yy) x rugoso, verde (ss yy)

34 Valori attesi del chi-quadro

35 Caratteri mendeliani nelluomo

36

37 Non si possono fare incroci, ma si possono studiare le genealogie

38 Un esempio

39 Eredità recessiva

40 Eredità dominante

41 E questo?

42

43

44 Riassunto 10 Anche non sapendo nulla del DNA, si possono derivare le leggi delleredità attraverso incroci controllati Mendel definisce il gene come unità funzionale delleredità I rapporti numerici fra i discendenti di incroci controllati indicano (1) che gli ibridi fra linee pure sono fenotipicamente identici; (2) che gli alleli segregano alla formazione dei gameti; (3) che la segregazione di geni diversi è indipendente Si può verificare se i rapporti numerici osservati in un incrocio corrispondano o meno alle attese attraverso un chi- quadro.


Scaricare ppt "Cap. 10 La genetica mendeliana pp. 271-298. Sintesi 10 Gli incroci controllati di Mendel Incroci monoibridi e diibridi Ragionamento che porta a postulare."

Presentazioni simili


Annunci Google