La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SVEGLIA DORMIGLIONE! Sai cosa sono gli Organi Collegiali e le Assemblee Elettive degli Studenti?? Gli organi collegiali sono organismi di governo e di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SVEGLIA DORMIGLIONE! Sai cosa sono gli Organi Collegiali e le Assemblee Elettive degli Studenti?? Gli organi collegiali sono organismi di governo e di."— Transcript della presentazione:

1 SVEGLIA DORMIGLIONE! Sai cosa sono gli Organi Collegiali e le Assemblee Elettive degli Studenti?? Gli organi collegiali sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche a livello territoriale e di singolo istituto. Sono composti da rappresentanti delle varie componenti interessate.

2 Rappresentanza… Gli Organi collegiali della scuola, che - se si esclude il Collegio dei Docenti - prevedono sempre la rappresentanza dei genitori, sono tra gli strumenti che possono garantire sia il libero confronto fra tutte le componenti scolastiche sia il raccordo tra scuola e territorio, in un contatto significativo con le dinamiche sociali. Tutti gli Organi collegiali della scuola si riuniscono in orari non coincidenti con quello delle lezioni. Il processo educativo nella scuola si costruisce in primo luogo nella comunicazione tra docente e studente e si arricchisce in virtù dello scambio con l'intera comunità che attorno alla scuola vive e lavora. In questo senso la partecipazione al progetto scolastico da parte dei genitori è un contributo fondamentale.

3 Dunque, dunque devo cercare… … ah si! Gli Organi Collegiali!

4 Il Consiglio di classe: Composizione Scuola secondaria superiore: tutti i docenti della classe, due rappresentanti dei genitori e due rappresentanti degli studenti; presiede il dirigente scolastico o un docente, facente parte del consiglio, da lui delegato.

5 Scuola secondaria superiore: nelle scuole che hanno più di 500 alunni è costituito da 19 componenti: 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 4 rappresentanti dei genitori degli alunni, 4 rappresentanti degli alunni e il dirigente scolastico (se la scuola ha meno di 500 alunni, gli alunni da eleggere sono 3). il Consiglio d'Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni. La Giunta esecutiva è composta da un docente, un impiegato amministrativo o tecnico o ausiliario, da un genitore e da uno studente. Di diritto ne fanno parte il dirigente scolastico, che la presiede, e il direttore dei servizi generali e amministrativi che ha anche funzioni di segretario della giunta stessa. IL Consiglio dIstituto:

6 Principali compiti & funzioni: Il Consiglio di Classe, ha il compito di formulare al collegio dei docenti proposte in ordine all'azione educativa e didattica e a iniziative di sperimentazione nonché quello di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni. Fra le mansioni del consiglio di classe rientra anche quella relativa ai provvedimenti disciplinari a carico degli studenti. La Giunta esecutiva, eletta dal Consiglio dIstituto, prepara i lavori del consiglio di istituto, fermo restando il diritto di iniziativa del consiglio stesso, e cura l'esecuzione delle relative delibere.

7 Il Consiglio di Istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al Consiglio l'adozione del regolamento interno dell'istituto, l'acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione dell'istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.

8 Ha potere deliberante sull'organizzazione e la programmazione della vita e dell'attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l'autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell'offerta formativa (POF) elaborato dal Collegio dei Docenti. Inoltre il Consiglio di Istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe; esprime parere sull'andamento generale, didattico ed amministrativo dell'istituto, stabilisce i criteri per l'espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

9 Huh! Interessante! Le Assemblee Elettive degli Studenti!? Chissà cosa sono?

10 Sono: 1) La Consulta Provinciale degli Studenti (CPS)… La CPS è l'organismo istituzionale di rappresentanza studentesca su base provinciale istituito nel 1996 E composta da 2 studenti eletti ogni due anni in tutti gli istituto secondari superiori, elegge al suo interno un Presidente e si divide in commissioni tematiche o territoriali.

11 -assicurare il più ampio confronto fra gli studenti di tutte le istituzioni di istruzione secondaria superiore della provincia, anche al fine di ottimizzare ed integrare in rete le iniziative e di formulare proposte di intervento che superino le dimensioni del singolo istituto. -formulare proposte ed esprimere pareri allU.S.P. (ex Provveditorato), agli enti locali competenti ed agli organi collegiali territoriali -istituire in collaborazione con lU.S.P. uno sportello informativo per gli studenti con particolare riferimenti all'attuazione del presente regolamento e dello statuto delle studentesse e degli studenti e delle attività di orientamento La CPS ha il compito di:

12 -promuovere iniziative di carattere transnazionale - designare i rappresentanti degli studenti nell'organo di garanzia previsto dall'art. 5 comma 4 del DPR 24/06/1998 n,. 249

13 Gli organi della CPS che interessano ai fini della gestione contabile del bilancio e dei beni della scuola sono: - Il presidente - La Giunta - Il docente referente - Il dirigente della scuola depositaria di fondi - Il direttore dellIstituto depositario di fondi L'assegnazione dei fondi della CPS: L'assegnazione dei fondi avviene da parte del Direttore Generale Regionale degli Uffici Scolastici Provinciali sulla base del numero degli alunni presenti nella Provincia e di eventuali indicatori di disagio. Tali fondi saranno distribuiti nelle scuole per le attività interne mentre una quota non inferiore al 7% sarà destinata al funzionamento della consulta

14 Il Progetto finanziario: La scuola che riceve i fondi provvederà ad inserire nel proprio programma annuale il progetto della CPS. Tale progetto sarà predisposto dalla Giunta della CPS e sottoposto all'assemblea per l'approvazione. Tale documento diventa la linea guida per il Presidente della CPS. Il docente referente verificherà che le decisioni siano assunte secondo le regole prima richiamate, di contabilità pubblica (in particolare se il presidente è minorenne). Modalità per le elezioni della CPS… Ogni scuola media superiore della Provincia di Prato, presenta almeno una lista con quattro nominativi. Di questi, vengono eletti due rappresentanti per C. P.S. Gli eletti si ritroveranno con gli altri rappresentanti scelti dalle altre scuole pratesi, per procedere allelezione del loro presidente della Provincia.

15 2) …. Il Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana (PRS_T) … Il Parlamento Regionale degli Studenti, composto da 60 studenti in rappresentanza delle istituzioni scolastiche superiori della Province della Regione Toscana si propone di:

16 avvicinare i giovani al mondo della politica e delle istituzioni, rendendoli parte attiva della stesura delle leggi della regione e nelle iniziative dellamministrazione regionale; di promuovere la formazione di una coscienza civile e democratica degli studenti tramite la loro responsabilizzazione verso i propri doveri civili. Lincarico degli studenti eletti democraticamente dalle comunità scolastiche degli Istituti presenti sul territorio regionale, ha una durata legislativa biennale.

17 Comè articolato il Parlamento? 2. Commissioni composte da un numero variabile di parlamentari con durata relativa allimpegno assegnato. Il Parlamento, dotato di un regolamento interno elaborato dagli studenti, si articola in: 1. Ufficio di presidenza, composto dal presidente e da un parlamentare rappresentante di ciascuna Provincia della Regione, eletto dallassemblea dei parlamentari.

18 Siti internet Le sedute del Parlamento sono pubbliche e sono trasmesse in diretta per video conferenza e gli interventi sono visibili nei siti internet: sito IRRE TOSCANA: sito REGIONE TOSCANA: -degli-Studenti/default.asp -degli-Studenti/default.asp

19 Chi collabora con il Parlamento? Il Parlamento degli Studenti è supportato dalla collaborazione: Dei membri della Giunta Regionale e del Consiglio Regionale Toscano. Degli operatori scolastici: dirigenti, docenti; di esperti dei vari settori interessati nella programmazione dei lavori di ricerca, di elaborazione e attuazione legislativa. Le attività parlamentari sono coordinate dal comitato tecnico-scientifico composto da membri esperti indicati dal Consiglio Regionale e dallIstituto Regionale per la Ricerca Educativa della Toscana (IRRE Toscana), dallUniversità di Firenze e dal Ministero dellIstruzione dellUniversità e della Ricerca (MIUR) – Direzione Scolastica Regionale della Toscana.

20 Il Parlamento Regionale degli Studenti è stato istituito nellanno solare 2001 ed è tuttora in carica. Durante questo periodo: sono stati prodotti interessanti documenti legislativi sono state svolte ricerche in ambito socio- economico al fine di proporre ipotesi legislative sul rapporto formazione e lavoro nel mondo giovanile e sulla valorizzazione dei principi di solidarietà civile integrata pubblico/privata sono state promosse iniziative in ambito culturale e storico – sociale

21 Qual è linteresse del Parlamento? E interesse del Parlamento Regionale degli Studenti: creare una RETE nazionale con le Istituzioni Regionali Italiane al fine di valorizzare al meglio le proprie iniziative e di creare rapporti di collaborazione con le Regioni per una politica formativa giovanile rispondente alle esigenze del mondo civile ed economico. creare una RETE Europea con le realtà istituzionali giovanili tramite la collaborazione degli organismi facenti parte della Comunità Europea.

22 Modalità per le elezioni del Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana Ogni scuola media superiore della Provincia di Prato, presenta almeno una lista con quattro nominativi. Di questi, vengono eletti due rappresentanti per il Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana. I due eletti si ritroveranno presso la sede della Provincia di Prato con gli altri rappresentanti scelti dalle altre scuole pratesi per procedere allelezione dei rappresentanti della Provincia, che andranno alle riunioni del Parlamento Regionale degli Studenti.

23 … ed infine... Il Comitato Studentesco Il Comitato Studentesco è l'organo collegiale formato dai rappresentanti di classe degli studenti. La prima seduta del Comitato Studentesco è convocata dai rappresentanti dIstituto degli studenti per lelezione del Presidente del Comitato e dellUfficio di Presidenza. Il Presidente è eletto, mediante votazione segreta, tra i rappresentati di classe.

24 Lelezione del Presidente ha luogo a maggioranza assoluta dei componenti il Comitato. Qualora la prima abbia avuto esito negativo, dalla seconda votazione in poi è sufficiente la maggioranza relativa dei votanti. In caso di parità di voti, la votazione deve essere ripetuta fino al raggiungimento della maggioranza dei voti in favore di uno degli elegendi. Il Presidente nomina il Vice Presidente, il Segretario e il Vice Segretario del Comitato, che deve esprimere parere favorevole sulle nomine. Il Presidente ed il Vice, il Segretario ed il Vice costituiscono, insieme ai rappresentati distituto degli studenti, lUfficio di Presidenza del Comitato Studentesco.

25 Quali sono le funzioni del Comitato Studentesco? Il Comitato Studentesco, nell'ambito delle proprie competenze, formula proposte: a. al Consiglio d'Istituto; b. al Collegio dei Docenti; c. alla Presidenza; d. allAssemblea Studentesca dIstituto.


Scaricare ppt "SVEGLIA DORMIGLIONE! Sai cosa sono gli Organi Collegiali e le Assemblee Elettive degli Studenti?? Gli organi collegiali sono organismi di governo e di."

Presentazioni simili


Annunci Google