La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le attività di apprendimento per lo sviluppo dellabilità produttiva orale. Analisi di alcune esperienze CLIL Genny Berton CONVEGNO NAZIONALE CLIL e lapprendimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le attività di apprendimento per lo sviluppo dellabilità produttiva orale. Analisi di alcune esperienze CLIL Genny Berton CONVEGNO NAZIONALE CLIL e lapprendimento."— Transcript della presentazione:

1 Le attività di apprendimento per lo sviluppo dellabilità produttiva orale. Analisi di alcune esperienze CLIL Genny Berton CONVEGNO NAZIONALE CLIL e lapprendimento delle lingue. Le sfide del nuovo ambiente di apprendimento Dipartimento di Scienze del Linguaggio - Università Ca Foscari settembre 2008 Auditorium Santa Margherita, Venezia

2 La partecipazione orale in LS da parte degli studenti in contesti CLIL Aumento dellesposizione alla LS e una (potenziale) maggiore produzione orale nelle lezioni Lo svolgimento di attività comunicative e compiti cognitivi dordine superiore implica uno spostamento dellattenzione rispetto alloggetto di apprendimento e crea spazio per lacquisizione incidentale

3 Le attività e i task nella classe CLIL Necessità di coinvolgere gli studenti nei processi cognitivi e nelle attività dapprendimento che vengono normalmente associate alla disciplina Attraverso la lingua straniera! Fase di progettazione: identificare obiettivi contenutistici e linguistici strutturare attività per raggiungerli entrambi

4 Le attività e i task nella classe CLIL Nella classe CLIL, lesercizio può trovare posto solo se il fine primario è contenutistico, collegato allapprendimento della disciplina: - Matching per associare una formula ad una definizione in chimica o limmagine di un quadro alla propria descrizione in storia dellarte - Mettere in ordine i passi di un processo fisico - Inserire parole mancanti in un testo di economia aziendale Anche lattività, di natura orale, può essere usata nel CLIL: - Drammatizzazioni di situazioni che coinvolgono personaggi storici

5 Le attività e i task nella classe CLIL TASK. Agli esercizi e alle attività, la glottodidattica moderna affianca il concetto di TASK. Il significato è primario Il significato è primario Cè un problema (comunicativo) da risolvere Cè un problema (comunicativo) da risolvere Ci sono legami con la realtà esterna Ci sono legami con la realtà esterna Viene data importanza al completamento del compito Viene data importanza al completamento del compito Si valuta il compito in termini di esito Si valuta il compito in termini di esito Skehan (1998) significatoproblema da risolvere Limportanza del significato e del problema da risolvere sono aspetti che caratterizzano lo studio disciplinare

6 Innovazione metodologica La promozione della crescita linguistica necessita di innovazione metodologica Modalità trasmissiva-lineare deve essere superata a favore di una metodologia che veda lo studente assumere un ruolo proattivo, responsabile del proprio apprendimento… Limpostazione tradizionale della lezione della materia disciplinare deve essere modificata per la presenza dei due obiettivi dapprendimento secondo unottica integrata METODOLOGIA TASK-BASED FOCUS RICERCA PRIN La METODOLOGIA TASK-BASED promuove maggiore produzione linguistica orale rispetto alle lezioni tradizionali FOCUS RICERCA PRIN

7 La metodologia Task-Based e limportanza dellabilità produttiva orale Per favorire il potenziamento dellabilità produttiva orale è necessario rendere interattivo lapprendimento promuovendo gli scambi comunicativi Linterazione si verifica quando lo studente: pone domande pone domande chiede approfondimenti chiede approfondimenti esplora con linsegnante e i compagni le tematiche esplora con linsegnante e i compagni le tematiche negozia con il gruppo il significato per comprendere input e produrre output negozia con il gruppo il significato per comprendere input e produrre output

8 La metodologia Task-Based e limportanza dellabilità produttiva orale Risulta evidente che la metodologia da adottare debba incorporare loccasione per interagire Lo studente può migliorare la competenza interattiva: TBLM fornisce opportunità per parlare Modello utile è il TASK Attraverso il task lo studente lavora tra pari per un obiettivo preciso con la consegna di produrre un esito (outcome) La lingua è mezzo per condividere idee oltre che per manipolare contenuto disciplinare come in ambito CLIL

9 Le attività dapprendimento nel CLIL: risultati di unanalisi PROGETTO PRIN CLIL LUnità di ricerca di Venezia propone linnovazione metodologica come presupposto per creare condizioni per un effettivo aumento della partecipazione in LS nelle classi CLIL METODOLOGIA BASATA SUI COMPITI

10 Le attività dapprendimento nel CLIL: risultati di unanalisi Analisi di 10 lezioni CLIL (1 scuola secondaria di I° grado e 4 scuole secondarie di II° grado) Discipline: geografia, scienze della materia, elettronica Lingua straniera: inglese

11 Le attività dapprendimento nel CLIL: risultati di unanalisi Spiegazioni orali in LS (ins) 18% Presentazioni orali in LS (stud) 18% Discussione 9% Domande orali di warm-up 9% Realizzazione materiale 9% Comprensione scritta 6% Esperimento laboratoriale 6% Completamento 6% Matching 6% Brainstorming 6% Riempimento spazi 3% Cruciverba 3% Information gap 3% QUALI TIPI DI ATTIVITA - INTERVENTI VENGONO PROPOSTI? QUALI TIPI DI ABILITA VENGONO ESERCITATE? Produzione orale 53% Comprensione orale 23% Produzione scritta 3% Comprensione scritta 20%

12 Le attività dapprendimento nel CLIL: risultati di unanalisi Attività più frequenti: Spiegazioni (LS) da parte dei docenti Presentazioni (LS) dei materiali studiati/prodotti e di report dei lavori svolti in gruppo dai discenti Attività meno frequenti: Riempimento di spazi, cruciverba, information gap Abilità maggiormente esercitata: Produzione orale: gli studenti coinvolti nel progetto sono stati impegnati in attività finalizzate ad un uso produttivo della lingua

13 Le attività dapprendimento nel CLIL: risultati di unanalisi QUALI SONO LE FORME DI LAVORO? QUALI SONO LE FORME DI INTERAZIONE? Classe intera 65% Gruppi 22% Coppie 8% Individuale 5% Insegnante-studente 35% Studente-studenti 27% Studenti-studenti 24% Studente-studente 8% Assente 5%

14 Le attività dapprendimento nel CLIL: risultati di unanalisi il focus è sempre sullaspetto contenutistico vi è una presenza massiccia della LS (principio cardine del CLIL) vi è unattenzione alla comprensibilità dellinput grazie al supporto visivo nelle attività vi è un forte coinvolgimento dei discenti nella realizzazione di materiali propri Le attività sono prevalentemente normali ma:

15 Alcuni esempi…. Lezione CLIL di geografia (secondaria I°grado): gli studenti lavorano in gruppo su uno specifico input con del materiale (cartelloni, mattoncini, cereali, stoffe..) per la realizzazione di prodotti finali. nella realizzazione degli outcome gli allievi interagiscono sempre il LS in modo genuino.

16 Alcuni esempi…. Lezione CLIL di scienze della materia (secondaria II°grado): didattica laboratoriale: gli allievi sperimentano il fenomeno studiato con attività di vario tipo coinvolgimento, apprendimento attivo

17 Alcuni esempi…. Lezione CLIL di scienze della materia (secondaria II°grado): uscita didattica CLIL: la lezione si svolge fuori dalle mura scolastiche, in un ambiente reale. Gli allievi apprendono le tecniche di costruzione secondo un progetto di architettura sostenibile con un formatore ed esperto del settore

18 Alcuni risultati…. le attività proposte nelle varie lezioni CLIL sono complessivamente variegate nelle loro caratteristiche. Lalternanza didattica garantisce attenzione costante. le attività che determinano maggiore partecipazione orale sono quelle che vedono gli allievi svolgere un ruolo attivo e collaborativo per portare a termine lesito da condividere è opportuno strutturare le fasi di report in modo partecipato, come un compito bidirezionale affinchè non resti mera presentazione di contenuti la partecipazione orale si manifesta, nella maggior parte dei casi, in forme di comunicazione tra pari (natura bidirezionale, pluridirezionale, monodirezionale)

19 To be continued…. Linnovazione metodologica (TBLM) non è stata introdotta nelle lezioni CLIL Ma cè sempre più attenzione nella scelta delle attività da predisporre in contesti dapprendimento integrato La metodologia task-based può essere uno step forward verso un impiego ancor maggiore della LS, soprattutto orale…

20 Grazie per lattenzione!


Scaricare ppt "Le attività di apprendimento per lo sviluppo dellabilità produttiva orale. Analisi di alcune esperienze CLIL Genny Berton CONVEGNO NAZIONALE CLIL e lapprendimento."

Presentazioni simili


Annunci Google