La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROF. CARMEL MARY COONAN UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA PADOVA ISTITUTO VALLE CLIL NATURA E IMPATTO SULLAPPRENDIMENTO E SULLINSEGNAMENTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROF. CARMEL MARY COONAN UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA PADOVA ISTITUTO VALLE CLIL NATURA E IMPATTO SULLAPPRENDIMENTO E SULLINSEGNAMENTO."— Transcript della presentazione:

1 PROF. CARMEL MARY COONAN UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA PADOVA ISTITUTO VALLE CLIL NATURA E IMPATTO SULLAPPRENDIMENTO E SULLINSEGNAMENTO

2 Il contesto Europa: Commissione Europea; Consiglio dEuropa ( ) Italia: Legge Autonomia scolastica (1999) Riforma degli Ordinamenti, (2009) Riforma formazione iniziale insegnanti (2010)

3 CLIL CONTENT AND LANGUAGE INTEGRATED LEARNING

4 Perché? In primis: plurilinguismo Promozione competenza linguistica nella lingua straniera (una competenza academica cognitiva)

5 La natura del CLIL Obiettivi duali – contenuto e lingua language enhanced language sensitive Quali sono le implicazioni?

6 Limpatto (1) Lutilizzo di una LS veicolare nelle lezioni non-linguistiche impatta su … lo studente? Il processo di apprendimento? gli esiti di apprendimento? Se sì, come?

7 Lapprendimento Contenuto da imparare (quali barriere?) comprensione input (lessico difficile, complessità linguistica contenuto … partecipazione alle lezioni (fare domande, svolgere le attività, leggere, scrivere … Lingua da imparare ambiente favorevole?

8 Lingua da imparare (condizioni adeguate)? Teorie di: Input comprensibile Output comprensibile

9 Altre barriere Le reazioni studenti: fiducia in sé ansietà (mancanza) senso di auto-efficacia rifiuto

10 Impatto (2) Considerato limpatto sullo studente e sullapprendimento, lutilizzo di una LS veicolare impatta su … linsegnante? linsegnamento? Se sì, come?

11 Serve una definizione Il CLIL è un tipo di percorso educativo bilingue, più o meno lungo, caratterizzato da scelte strategiche, strutturale- metodologiche, atte ad assicurare lapprendimento integrato duale – di lingua e di contenuto non-linguistico - da parte di discenti che imparano attraverso una lingua non-nativa

12 La comprensione Rendere il contenuto accessibile > strategie sulla lingua > strategie metodologico-didattiche

13 Strategie sulla lingua Ad es. dimensione orale: rallentare leloquio; ridondanza (riformulazione / ripetizione / esemplificazione); chiedere e dare chiarimenti; interagire Ad es. dimensione scritto Sottolineare / paragrafare / sintesi / … Ad es. a sostegno usare il codice nonverbale (hand out; lucidi; flowchart, …

14 Strategie didattiche Pre, durante, post, … Varietà di format

15 Esempi format lettura (ascolto) 15

16 Produzione linguistica Output (comprensibile) Cosa significa e perché è importante? > elaborazione sintattica > noticing > automatizzazione

17 - Quali sono le opportunità offerte per parlare in LS - Come approfittano gli SS di queste opportunità? - Cosa possiamo dire a proposito di come parlano?

18 lunghezza media di ogni unità AS = 4 parole ParoleAS Teacher-led10127 Group/pair work804210

19 Problemi Aspetti negativi rispetto a: - correttezza formale della produzione orale degli SS – junky input data - complessità - no stretching interlanguage nel output - scorrevolezza: i meno bravi non approffitano delle opportunità quando ci sono; più produzione non è sinonimo di competenza

20 La produzione (scrittura) Tipi di discorso (orale/scritto) nelle lezioni? Quali difficoltà di produzione? Strategie: Chiuso-guidato/aperto lestensione 20

21 Esempi format scrittura 21

22 La produzione orale Attività per la produzione orale - I-S (SS) domanda/risposta; fare relazionare, … - S-S (SS-SS) domanda/risposta; descrivere, narrare, esprimere opinioni… Information gap 22

23 Produzione/interazione orale Tipi di format Guidato > libero Fattore tempo Information gap/ragionamento/prendere decisioni/esprimere opinioni … Enunciati lunghi/corti Questione tipo di domanda 23

24 Un task (abilità miste) Obiettivo Input Attività Esito 24

25 Metodologia Pre-task: planning Task: svolgere il task preparare la presentazione dellesito del task presentazione esito Post-task: focalizzazione contenuti disciplinare e lingua 25

26 La gerarchia di Bloom Ordine inferiore 1. Knowledge Information Gathering 2.Comprehension Confirming 3.Application Making Use of Knowledge Ordine superiore 4.Analysis Taking Apart 5.Synthesis Putting Together 6. Evaluation Judging the Outcome

27 27

28 Pianificare: le scelte organizzative Studenti: competenza L2; obbligatorio? Insegnanti e competenza L2 Durata (sotto) Articolazione (sotto) Sinergia - team

29 29

30 30

31 Programmare un modulo

32

33 Comunicazione Come comunica linsegnante? Come comunicano i materiali? Come potrà comunicare lo studente? Quali abilità linguistiche vengono promosse? 33


Scaricare ppt "PROF. CARMEL MARY COONAN UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA PADOVA ISTITUTO VALLE CLIL NATURA E IMPATTO SULLAPPRENDIMENTO E SULLINSEGNAMENTO."

Presentazioni simili


Annunci Google