La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Agenda XXI AATO Laguna di Venezia PIANO DI AZIONE LOCALE stato di attuazione 3 marzo 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Agenda XXI AATO Laguna di Venezia PIANO DI AZIONE LOCALE stato di attuazione 3 marzo 2010."— Transcript della presentazione:

1 Agenda XXI AATO Laguna di Venezia PIANO DI AZIONE LOCALE stato di attuazione 3 marzo 2010

2 AZIONE 1

3 AZIONE 2 AZIONE 3

4 AZIONE 4

5 AZIONE 5

6 AZIONE 6 AZIONE 7

7 AZIONE 8 AZIONE 9

8 AZIONE 10 AZIONE 11

9 PREDISPORRE ED ATTUARE UN PIANO DI EDUCAZIONE E COMUNICAZIONE 1 dal sito web dellAATOpubblicazione divulgativa FONDO ABC

10 PROPORRE UN PIANO DI ARTICOLAZIONE DELLA TARIFFA CHE FAVORISCA LA FASCE SOCIALI PIU DEBOLI E COMPORTAMENTI SOSTENIBILI 2 proposta al Comitato Istituzionale del 24 giugno 2008

11 APPLICARE IL FONDO DI SOLIDARIETA, ANCHE DOPO IL PERIODO DI SALVAGUARDIA 3 CONVENZIONE (salvaguardia) art. 17, comma 8 Con riferimento ai principi generali espressi al Capo I della Legge 36/94 e a quelli contenuti in Agenda 21 e nel Manifesto dellacqua redatto dal Comitato Internazionale per il Contratto Mondiale sullAcqua, la tariffa è inoltre incrementata di 1 (uno) centesimo di euro per ogni metro cubo di acqua erogata. Le somme relative dovranno essere accantonate in un fondo tenuto dal Gestore di cui l'Autorità di Ambito ne ha la titolarità e la esclusiva disponibilità. Il fondo è finalizzato a sovvenzionare progetti di cooperazione internazionale che perseguono modelli sostenibili di gestione dellacqua nei paesi sofferenti di penuria di acqua potabile. FONDO PROGETTI FONDO PROGETTI (affidati e in attuazione) Come riportato nel Verbale di Assemblea dAmbito prot. n. 628 del 16 giugno 2008, è stata sospesa la raccolta dei fondi: liniziativa non ha infatti avuto seguito a livello nazionale come si era sperato e lAssemblea ha deciso di sospendere le attività.

12 REDAZIONE DEL BILANCIO IDROGEOLOGICO 4

13 REDAZIONE DEL BILANCIO IDRICO 5 ACQUEDOTTO IMMESSO IN RETE CAPTAZIONE DA FALDA PRELIEVO DA CORPO IDR. SUPERFICIALE ACQUA ACQUISTATA DA ALTRI GESTORI ADDUZIONE RETE CIVILE RETE INDUSTRIALE DISTRIBUZIONE UTENZE CIVILI UTENZE INDUSTRIALI FORNITURE AD ALTRI GESTORI PERDITE FOGNATURA COLLETTAMENTO CONSEGNA DA O VERSO ALTRI BACINI RETE CIVILE SFIORI ACQUE PARASSITE DEPURAZIONE TRATTAMENTO CONSEGNA DA ALTRI BACINI REFLUO CIVILE SFIORI RETE INDUSTRIALE SCARICO VERSO CORPO IDRICO SUPERFICIALE SMALTIMENTO FANGHI REFLUO INDUSTRIALE

14 PROMUOVERE ESTENSIONE RETE FOGNARIA E CAPACITA DEPURATIVA PER EVITARE DISPERSIONE INQUINANTI E TUTELARE LA RISORSA Copertura servizio fognatura 74 %83 % Tot. Abitanti equivalenti trattati Lunghezza rete fognaria Km2.617 Km Perdite idriche34 %32 % (*) (*) 1,6 milioni di m 3 /anno di acqua recuperata.

15 CERTIFICAZIONE AMBIENTALE 7 inoltre lAATO LAGUNA DI VENEZIA è certificata ISO 14001:2004

16 MIGLIORARE LA CARTA DEI SERVIZI 8

17 RENDERE PIU AGEVOLE LA FORMA DEL CONTENZIOSO 9 LAATO Laguna di Venezia ha trasmesso allAzienda questa necessità, in quanto il contenzioso nasce nei rapporti tra lutente e il fornitore dei servizi CUSTOMER SATISFACTION ACM n.r.86,2 %n.r.buono95,3 % ASP n.r. 80,188,5 % SPIM n.r. 2,69 su 4 2,68 su 4 91,7 % VESTA n.r.83,181,785,191,7%

18 INSERIRE LA CLAUSOLA SOCIALE PER I DIPENDENTI DEGLI ATTUALI GESTORI 10 CONVENZIONE (salvaguardia) art. 5, comma 3 In fase di affidamento del servizio idrico integrato al Gestore unico, lAutorità d'Ambito si impegna, sin d'ora, a inserire nel capitolato, apposite clausole a tutela dei lavoratori. A tal fine, ciascun Gestore si impegna a presentare allAutorità dAmbito, almeno sei mesi prima della scadenza del periodo di gestione salvaguardata, l'elenco del personale dipendente da trasferire al nuovo aggiudicatario, suddiviso per qualifica e costo complessivo, preposto alla gestione del servizio idrico integrato. NOTA AFFIDAMENTO IN HOUSE

19 BONIFICARE LE CONDOTTE DI CEMENTO AMIANTO 11 Le condotte in cemento amianto vengono bonificate durante le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria. TOTALE INVESTIMENTI DA PIANO DAMBITO

20 RACCOMANDAZIONI attuatoavviato, ma non completatonon avviato cliccare testo per aprire esempio

21 = PREDISPORRE ED ATTUARE UN PIANO DI EDUCAZIONE E COMUNICAZIONE PROPORRE UN PIANO DI ARTICOLAZIONE DELLA TARIFFA CHE FAVORISCA LA FASCE SOCIALI PIU DEBOLI E COMPORTAMENTI SOSTENIBILI APPLICARE IL FONDO DI SOLIDARIETA, ANCHE DOPO IL PERIODO DI SALVAGUARDIA REDAZIONE DEL BILANCIO IDROGEOLOGICO REDAZIONE DEL BILANCIO IDRICO PROMUOVERE ESTENSIONE RETE FOGNARIA E CAPACITA DEPURATIVA PER EVITARE DISPERSIONE INQUINANTI E TUTELARE LA RISORSA CERTIFICAZIONE AMBIENTALE MIGLIORARE LA CARTA DEI SERVIZI RENDERE PIU AGEVOLE LA FORMA DEL CONTENZIOSO INSERIRE LA CLAUSOLA SOCIALE PER I DIPENDENTI DEGLI ATTUALI GESTORI BONIFICIARE LE CONDOTTE IN CEMENTO AMIANTO STATOTENDENZA = = ATTUATOAVVIATO NON AVVIATO IN MIGLIORAMENTO STAZIONARIO IN PEGGIORAMENTO = = = =

22 GRAZIE per lattenzione

23 COMITATO CONSUNTIVO UTENTI riunione del 26 febbraio 2009 volume prelevato da falda (milioni di metri cubi) ,4392,1892,4088,39 torna indietro

24 COMITATO CONSUNTIVO UTENTI riunione del 26 febbraio 2009 Estratti da SIT dellAATO Laguna di Venezia torna indietro


Scaricare ppt "Agenda XXI AATO Laguna di Venezia PIANO DI AZIONE LOCALE stato di attuazione 3 marzo 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google