La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bioetica della riproduzione umana di Giampiero Tre Re

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bioetica della riproduzione umana di Giampiero Tre Re"— Transcript della presentazione:

1

2 Bioetica della riproduzione umana di Giampiero Tre Re

3 argomenti principali Fecondazione assistita Fecondazione assistita Ingegneria genetica e clonazione Ingegneria genetica e clonazione Ricerca e impiego delle cellule staminali Ricerca e impiego delle cellule staminali tecnica di riproduzione asessuata; l'incontro dei gameti maschile e femminile avviene, cioè, in vitro o in vivo, ma non in seguito alla naturale congiunzione dei sessi ma per il tramite di svariate metodiche biomediche tecnica di riproduzione asessuata; l'incontro dei gameti maschile e femminile avviene, cioè, in vitro o in vivo, ma non in seguito alla naturale congiunzione dei sessi ma per il tramite di svariate metodiche biomediche E lapplicazione di tecniche di manipolazione del genoma o di embrioni: manipolazione genetica molecolare e manipolazione genetica cellulare (clonazione) E lapplicazione di tecniche di manipolazione del genoma o di embrioni: manipolazione genetica molecolare e manipolazione genetica cellulare (clonazione) (Dal latino "stamen", "ceppo", "tronco"), che stanno cioè all'origine delle cellule specializzate che costituiscono ogni organismo vivente maturo (Dal latino "stamen", "ceppo", "tronco"), che stanno cioè all'origine delle cellule specializzate che costituiscono ogni organismo vivente maturo

4 Fecondazione medicalmente assistita Tecnica di riproduzione asessuata; l'incontro dei gameti maschile e femminile avviene, cioè, in vitro o in vivo, ma non in seguito alla naturale congiunzione dei sessi ma per il tramite di svariate metodiche biomediche. La Fecondazione In Vitro con Trasferimento di Embrione (FIVET), è solo una, anche se la più diffusa e pubblicizzata, delle possibili tecniche.

5 le applicazioni della fecondazione assistita Nel 1978 nacque Louise Brown, il primo essere umano concepito in vitro con la tecnica delllembryo transfer perfettamente sana. Louise è oggi madre di una bambina. Nel 1978 nacque Louise Brown, il primo essere umano concepito in vitro con la tecnica delllembryo transfer perfettamente sana. Louise è oggi madre di una bambina. Dire con sicurezza quante persone siano già nate grazie a tecniche di fecondazione artificiale è davvero arduo. La Pontificia Accademia per la Vita, in un documento del 21 febbraio 2004, riferisce come credibile che " [...] fino ad oggi, siano nati in tutto il mondo più di un milione di bambini" con procedure di fecondazione in vitro. Dire con sicurezza quante persone siano già nate grazie a tecniche di fecondazione artificiale è davvero arduo. La Pontificia Accademia per la Vita, in un documento del 21 febbraio 2004, riferisce come credibile che " [...] fino ad oggi, siano nati in tutto il mondo più di un milione di bambini" con procedure di fecondazione in vitro. Un altro interrogativo rilevante è quello relativo a quanti embrioni congelati restano nei vari centri nel mondo. Già nel 1995 la Gran Bretagna si trovava a decidere della sorte di embrioni congelati; e, dopo un acceso dibattito, decide per la loro "distruzione". Un altro interrogativo rilevante è quello relativo a quanti embrioni congelati restano nei vari centri nel mondo. Già nel 1995 la Gran Bretagna si trovava a decidere della sorte di embrioni congelati; e, dopo un acceso dibattito, decide per la loro "distruzione".

6 La legge 40/2004 La legge assicura all'art. 1 la tutela di tutti i soggetti coinvolti "compreso il concepito" e dispone che i bambini che nasceranno dall'applicazione di queste tecniche saranno figli legittimi della coppia o acquisiranno lo status di figli riconosciuti della madre o della coppia stessa. La legge assicura all'art. 1 la tutela di tutti i soggetti coinvolti "compreso il concepito" e dispone che i bambini che nasceranno dall'applicazione di queste tecniche saranno figli legittimi della coppia o acquisiranno lo status di figli riconosciuti della madre o della coppia stessa. Previsto il consenso informato per la coppia Previsto il consenso informato per la coppia Divieto di fecondazione eterologa Divieto di fecondazione eterologa Divieto di ogni tipo di sperimentazione Divieto di ogni tipo di sperimentazione Divieto di congelamento dell'embrione Divieto di congelamento dell'embrione Divieto di diagnosi pre-impianto Divieto di diagnosi pre-impianto Limite massimo di ovuli fecondati: 3 Limite massimo di ovuli fecondati: 3 Obbligo di trasferimento in vivo di tutti gli ovuli fecondati Obbligo di trasferimento in vivo di tutti gli ovuli fecondati

7 ingegneria genetica e clonazione E lapplicazione di tecniche di manipolazione del genoma o di embrioni. Si distingue in ingegneria genetica molecolare (intervento diretto sulla molecola di DNA) e ingegneria genetica cellulare (interventi sul nucleo o su cellule embrionali). Clonazione indica una serie di biotecnologie di questo secondo tipo in grado di produrre copie genetiche di una cellula o di un organismo.

8 Le applicazioni dellingegneria genetica la manipolazione del DNA di batteri (es. l'Escherichia Coli) per produrre proteine a costi competitivi. Già in commercio farmaci a base di ormoni artificiali, prodotti da batteri geneticamente manipolati (somatotropina, ormone della crescita, ed il suo antagonista, la somatostatina; l'insulina, l'interferone...) la manipolazione del DNA di batteri (es. l'Escherichia Coli) per produrre proteine a costi competitivi. Già in commercio farmaci a base di ormoni artificiali, prodotti da batteri geneticamente manipolati (somatotropina, ormone della crescita, ed il suo antagonista, la somatostatina; l'insulina, l'interferone...) nuovi metodi per la produzione di vaccini, ottenuti da virus geneticamente manipolati nuovi metodi per la produzione di vaccini, ottenuti da virus geneticamente manipolati il trapianto di geni (ancora allo studio) il trapianto di geni (ancora allo studio) manipolazione genica dei vegetali per lagricoltura e lindustria alimentare. Già individuati sia geni che esprimono proteine già note sia geni estranei in grado di conferire alle piante capacità non possedute dalle specie in natura (resistenza ad erbicidi, d'assorbimento d'azoto direttamente dall'aria ecc.) manipolazione genica dei vegetali per lagricoltura e lindustria alimentare. Già individuati sia geni che esprimono proteine già note sia geni estranei in grado di conferire alle piante capacità non possedute dalle specie in natura (resistenza ad erbicidi, d'assorbimento d'azoto direttamente dall'aria ecc.)

9 la clonazione: che cosè e le possibili applicazioni Una delle fonti dalle quali ottenere in abbondanza cellule staminali (cfr. infra) per la ricerca e le future applicazioni terapeutiche è quella particolare tecnica applicata per produrre la pecora Dolly (1997), il primo mammifero clonato: Una delle fonti dalle quali ottenere in abbondanza cellule staminali (cfr. infra) per la ricerca e le future applicazioni terapeutiche è quella particolare tecnica applicata per produrre la pecora Dolly (1997), il primo mammifero clonato: il trapianto nucleare, trasferimento del nucleo di una cellula somatica in una cellula-uovo enucleata. il trapianto nucleare, trasferimento del nucleo di una cellula somatica in una cellula-uovo enucleata. Si ottiene un azzeramento dei sistemi che inibiscono l'espressione dei geni e dunque delle specializzazioni codificate nel nucleo originario. Si ottiene un azzeramento dei sistemi che inibiscono l'espressione dei geni e dunque delle specializzazioni codificate nel nucleo originario. Il nucleo trapiantato si comporta come una cellula uovo fecondata (zigote); comincia a segmentarsi in cellule staminali totipotenti, portatrici di un corredo geneticamente identico a quello del donatore del nucleo. Il nucleo trapiantato si comporta come una cellula uovo fecondata (zigote); comincia a segmentarsi in cellule staminali totipotenti, portatrici di un corredo geneticamente identico a quello del donatore del nucleo. Futuro impiego terapeutico: patologie ereditarie legate al genoma mitocondriale Futuro impiego terapeutico: patologie ereditarie legate al genoma mitocondriale

10 le cellule staminali (Dal latino "stamen", "ceppo", "tronco"), che stanno, cioè, all'origine delle cellule specializzate che costituiscono ogni organismo vivente maturo.

11 principali applicazioni mediche delle proprietà delle cellule staminali a breve e medio termine accrescere l'efficacia delle tecniche di geneterapia nella cura di molte forme di cancro, come il glioblastoma, o di malattie del sistema immunitario, sia ereditarie, come la SCID, che acquisite, come l'AIDS; debellare malattie del sistema nervoso, come il Parkinson, l'Alzheimer, la malattia di Huntington, la sclerosi multipla, la sclerosi laterale amiotrofica, varie forme di paralisi cerebrale e lesioni, anche da trauma, del midollo spinale debellare tumori del sangue e solidi come il carcinoma mammario e disfunzioni del cuore, del fegato, e in generale degli organi interni, rigenerandone in loco i tessuti. sconfiggere completamente e definitivamente malattie come certe forme di diabete eliminando del tutto la dipendenza da insulina o da immunosoppressori allestire nuove e finora impensabili strategie terapeutiche e farmaci rivoluzionari applicare le straordinarie proprietà delle staminali alla biologia spaziale per generare in vitro tessuti (ingegneria tissutale) e per plasmare interi organi in laboratorio

12 le principali questioni bioetiche la questione dell'identità e dello statuto dell'embrione umano. la questione dell'identità e dello statuto dell'embrione umano. l'identità dei donatori dei gameti (fecondazione assistita "eterologa" e "omologa) l'identità dei donatori dei gameti (fecondazione assistita "eterologa" e "omologa) conflitto tra la tutela degl'interessi dei committenti, dei donatori e della gestante, dell'identità parentale e della dignità del concepito conflitto tra la tutela degl'interessi dei committenti, dei donatori e della gestante, dell'identità parentale e della dignità del concepito conflitto tra libertà di ricerca e rispetto della vita dellembrione umano conflitto tra libertà di ricerca e rispetto della vita dellembrione umano ingegneria genetica, manipolazione, clonazione e dignità dellessere umano ingegneria genetica, manipolazione, clonazione e dignità dellessere umano

13 Identità e statuto dellembrione umano Che cosè lembrione? Che cosè lembrione? Lo sviluppo dellembrione umano Lo sviluppo dellembrione umano Quando cominciamo ad essere umani? Quando cominciamo ad essere umani? Che significa essere persone, individui, esseri umani? Che significa essere persone, individui, esseri umani?

14 Lo sviluppo dellembrione umano 12 ore Embrione allo stadio di 2 cellule zigote Ottavo giorno Secondo giorno 15 giorni 21 giorni Quarta settimana

15 31 giorni14 settimane cinque settimane sei settimane Otto settimane lo sviluppo embrionale umano


Scaricare ppt "Bioetica della riproduzione umana di Giampiero Tre Re"

Presentazioni simili


Annunci Google