La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. LA RIVOLUZIONE* INDUSTRIALE Dalla seconda metà del Settecento (dal 1769-1776 al 1870) In Inghilterra e successivamente in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. LA RIVOLUZIONE* INDUSTRIALE Dalla seconda metà del Settecento (dal 1769-1776 al 1870) In Inghilterra e successivamente in."— Transcript della presentazione:

1 LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

2 LA RIVOLUZIONE* INDUSTRIALE Dalla seconda metà del Settecento (dal al 1870) In Inghilterra e successivamente in altri paesi Passaggio dal sistema produttivo preindustriale al sistema industriale *Rivoluzione: trasformazione radicale Quando? Dove? Cosè? Cambiamento negli strumenti e nellorganizzazione del lavoro ossia

3 Il SISTEMA PREINDUSTRIALE Economia di autosussistenza Lavoro a domicilio Poche botteghe artigiane specializzate Lavoro a domicilio FONTE DI ENERGIA: umana, animale, eolica, idraulica e e

4 Il SISTEMA INDUSTRIALE Macchinari azionati dalla macchina a vapore FONTE DI ENERGIA: carbone Uso di macchinari tecnologicamente avanzati Fabbrica Operai

5 LA MACCHINA A VAPORE Animazione- funzionamento

6 LA FABBRICA

7 LE CONSEGUENZE INURBAMENTO

8 NASCE IL CETO DEGLI OPERAI

9 NASCE IL CETO DELLA BORGHESIA CAPITALISTA

10 LE CONDIZIONI DI LAVORO DEGLI OPERAI

11 LE CAUSE: PERCHE INIZIA IN INGHILTERRA? CARATTERISTICHE DELLINGHILTERRA Rivoluzione agricola E un potente impero commerciale e coloniale Ha materie primeHa miniere di carbone e ferro Aumenta la popolazione Ci sono molte innovazioni tecnologiche La borghesia e laristocrazia hanno una mentalità imprenditoriale

12 Aumenta la popolazione CAUSE: Diminuzione delle guerre Scomparsa della peste Miglioramento delle condizioni igienicheMiglioramento delle condizioni igieniche Riduzione della mortalità infantileRiduzione della mortalità infantile Riduzione delle carestie CONSEGUENZE: Aumento della richiesta di cibo e beniAumento della richiesta di cibo e beni Maggiore disponibilità di manodoperaMaggiore disponibilità di manodopera

13

14 La ruota per filare, introdotta nel Medioevo, era lenta e per rifornire un solo telaio occorreva il lavoro di sette-otto filatrici. Nel 1765 venne inventata la spinning Jenny, cioè «Giannina che fila» e la produzione di filo aumentò di 24 volte; poi venne inventato il filatoio a energia idraulica e la produzione centuplicò. Nel 1779 con il «mulo» di Crompton, mosso da una macchina a vapore, fu possibile manovrare contemporaneamente alcune centinaia di fusi e il filo divenne più robusto e regolare. Parallelamente altre innovazioni riguardarono la tessitura. Il tecnico inglese Edmund Cartwright inventò nel 1787 un telaio meccanico che, dopo molti perfezionamenti, raggiunse un'altissima velocità e una grande semplicità di funzionamento.


Scaricare ppt "LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. LA RIVOLUZIONE* INDUSTRIALE Dalla seconda metà del Settecento (dal 1769-1776 al 1870) In Inghilterra e successivamente in."

Presentazioni simili


Annunci Google