La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nella religione ebraica, durante le cerimonie religiose, si usano particolari tipi di vini detti kasher. I vini suddetti sono prevalentemente vini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nella religione ebraica, durante le cerimonie religiose, si usano particolari tipi di vini detti kasher. I vini suddetti sono prevalentemente vini."— Transcript della presentazione:

1

2

3

4 Nella religione ebraica, durante le cerimonie religiose, si usano particolari tipi di vini detti kasher. I vini suddetti sono prevalentemente vini rossi dolci, ma potrebbero essere anche bianchi. I vini kasher sono utilizzati, in particolare, in queste celebrazioni: -Il Sabbat : cè una benedizione con la bevuta di un bicchiere di vino per gli adulti e uno di succo duva per i bambini; -La Pessah : si bevono quattro bicchieri di vino; -Matrimonio, circoncisione, funerale: nella prima si bevono due bicchieri di vino, nella seconda uno e nella terza se ne offrono dieci; -Il Pourim : in questa festa si deve essere un po sbronzi.

5 Per produrre i vini kasher si seguono un insieme preciso di regole chiamato kashrout o kachrout. Le regole principali sono: -Durante i primi tre anni del ceppo della vite, è proibito raccoglierne i grappoli. -Ogni sette anni la vite viene lasciata a riposo e non ne vengono raccolti i grappoli. -Nello stesso terreno dove è stata piantata la vigna è proibito piantare altre specie di piante. -Il vino deve essere elaborato solo da praticanti; infatti per i non-ebrei concerne il divieto di toccare e/o usare i grappoli e le attrezzature per la realizzazione dei vini kasher. -L 1% della produzione viene gettato a ricordo della decima versata ai sacerdoti del Tempio di Gerusalemme.

6

7 Non ci sono particolari divieti o prescrizioni sullassunzione di vino nella religione Cristiana. Ciò che è da notare è invece ciò che dice il Codice di Diritto Canonico a riguardo del vino da usare durante la Celebrazione Eucaristica. Secondo il suddetto codice, il vino deve provenire dalla vite, essere naturale e non corrotto ; per questo motivo viene usato solo vino prodotto da conventi o da privati autorizzati dallautorità ecclesiastica.

8

9 Per i musulmani concerne il divieto assoluto dellassunzione di ogni genere di alcolici; il credo musulmano infatti afferma che gli alcolici sono sostanze impure e che luomo debba essere sempre sobrio, ma soprattutto nella preghiera.

10

11 Nell Induismo non esistono divieti o prescrizioni per quanto riguarda lassunzione di vino e alcolici in generale, ma cè un invito a non abusarne. Per i Buddhisti, invece, concerne il divieto di assumere alcun tipo di alcolici in generale.

12 Presentazione realizzata da -NewBatman92; -Microsoft Office PowerPoint Il lavoro è stato svolto grazie alle ricerche di PeppiN2O e Carmine dgf. Area di progetto II H I.T.I.S Andria 2007/2008


Scaricare ppt "Nella religione ebraica, durante le cerimonie religiose, si usano particolari tipi di vini detti kasher. I vini suddetti sono prevalentemente vini."

Presentazioni simili


Annunci Google