La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laquila incatenata Laquila incatenata da un articolo di David Brandt Berg.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laquila incatenata Laquila incatenata da un articolo di David Brandt Berg."— Transcript della presentazione:

1 Laquila incatenata Laquila incatenata da un articolo di David Brandt Berg

2 Molti decidono di fare questo o di fare quello, di cambiare questo o di cambiare quello, di rompere una cattiva abitudine o prenderne una nuova. A volte funziona, ma spesso no. È forse perché molti di noi sono come laquila della storia seguente? È forse perché molti di noi sono come laquila della storia seguente?

3 Un uomo aveva unaquila e per molti anni la tenne incatenata ad un piolo con una catenella. Ogni giorno laquila camminava intorno a quel piolo e col passar del tempo scavò un solco nel terreno. Quando laquila invecchiò, iI suo proprietario cominciò ad averne pena e alla fine decise di liberarla. Le tolse lanello metallico attorno alla zampa, la alzò da terra e la gettò in aria.

4 Ora era libera... Ma aveva dimenticato come si faceva a volare! Ridiscese a terra sbatacchiando le ali, ritornò al suo vecchio solco e ricominciò a camminare in cerchio, come aveva fatto per anni. Non cerano più lanello e la catena a tenerla legata, ma solo la forza dellabitudine! Non cerano più lanello e la catena a tenerla legata, ma solo la forza dellabitudine!

5 Penserai che è impossibile cambiare, ma se davvero vuoi e sei sinceramente disposto a farlo, Dio può cambiarti mediante il miracoloso potere del suo Spirito. Farà cose che tu non puoi fare! Penserai che è impossibile cambiare, ma se davvero vuoi e sei sinceramente disposto a farlo, Dio può cambiarti mediante il miracoloso potere del suo Spirito. Farà cose che tu non puoi fare! Cè un vecchio detto: Le catene delle brutte abitudini sono troppo deboli per accorgesene, finché non diventano troppo forti per spezzarle Sarebbe vero, se non fosse per il Signore e la sua potenza.

6 Probabilmente dovrai anche mettere un sacco di buona volontà in quel processo di trasformazione, ma con la potenza di Dio e il suo intervento scoprirai di avere più risoluzione, determinazione e capacità di cambiare di quanto ritenevi possibile. Gesù disse: Tutto ciò che chiederete in preghiera, avendo fede, lo otterrete. (Matteo 21,22).

7 Ecco cosa vuol dire diventare una nuova creatura in Cristo Gesù. (2 Corinzi 5,17) Quando Gesù entra nella tua vita, non solo rinnova, purifica e rigenera il tuo spirito, ma anche la tua mente. Rompe letteralmente i vecchi collegamenti e riflessi e gradualmente la ricostruisce, rifacendo i contatti per trasformarla in un computer completamente nuovo, con una prospettiva del tutto diversa della vita e un modo nuovo di vedere il mondo, con reazioni nuove a quasi tutto ciò che ti circonda.

8 Però ti è impossibile fare questo cambiamento da solo. Se vuoi cambiare, è necessario che tu chieda aiuto a Gesù. Alcuni cambiamenti sono istantanei, altri richiedono un po di tempo, ma se gli chiedi aiuto e poi fai la tua parte, cambierai, perché Gesù cambia la gente!!

9 Sapete come si costruivano i ponti una volta? Per prima cosa alzavano in volo un aquilone da una sponda del fiume facendolo arrivare dallaltra parte. Qui qualcuno afferrava laquilone, a cui era stata legata una cordicella, che gli operai dallaltra sponda tiravano a sé; poi a quella cordicella veniva legata una corda un po più grossa che veniva a sua volta tirata dallaltra sponda del fiume, e alla quale veniva attaccata una fune, e così via. Il processo veniva ripetuto fino a poter far passare un pesante cavo dacciaio al quale assicurare i vari materiali necessari dando così inizio alla costruzione vera e propria del ponte. E tutto iniziava con una sottile cordicella! Sapete come si costruivano i ponti una volta? Per prima cosa alzavano in volo un aquilone da una sponda del fiume facendolo arrivare dallaltra parte. Qui qualcuno afferrava laquilone, a cui era stata legata una cordicella, che gli operai dallaltra sponda tiravano a sé; poi a quella cordicella veniva legata una corda un po più grossa che veniva a sua volta tirata dallaltra sponda del fiume, e alla quale veniva attaccata una fune, e così via. Il processo veniva ripetuto fino a poter far passare un pesante cavo dacciaio al quale assicurare i vari materiali necessari dando così inizio alla costruzione vera e propria del ponte. E tutto iniziava con una sottile cordicella! Abitudini in costruzione Abitudini in costruzione

10 Ecco come si formano le abitudini, sia le buone che le cattive. Aggiungi una cordicella ogni giorno, e prima di accorgertene non riuscirai più a spezzarla. Incomincia a sviluppare una buona abitudine facendo il primo passo, anche se piccolo, nella direzione giusta. Poi continua finché avrai formato una routine che non si può facilmente spezzare.

11 Gli psicologi sostengono che in genere ci vogliono tre settimane per familiarizzarsi con un nuovo compito; ce ne vogliono altre tre perché diventi unabitudine. Quindi la ragione perché molti non riescono a formare una nuova abitudine è perché non ce lhanno mai fatta a passare la barriera delle sei settimane. Perché il tuo nuovo comportamento diventi unabitudine, devi ripeterlo ogni giorno per almeno sei settimane. Così non arrenderti con troppa facilità o troppo presto Così non arrenderti con troppa facilità o troppo presto


Scaricare ppt "Laquila incatenata Laquila incatenata da un articolo di David Brandt Berg."

Presentazioni simili


Annunci Google