La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lesecuzione dei lavori. Disposizioni e ordini di servizio Il r.d.p. impartisce al d.l. disposizioni di servizio, le istruzioni occorrenti a garantire.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lesecuzione dei lavori. Disposizioni e ordini di servizio Il r.d.p. impartisce al d.l. disposizioni di servizio, le istruzioni occorrenti a garantire."— Transcript della presentazione:

1 Lesecuzione dei lavori

2 Disposizioni e ordini di servizio Il r.d.p. impartisce al d.l. disposizioni di servizio, le istruzioni occorrenti a garantire la regolarità dei lavori, fissa l'ordine da seguirsi nella loro esecuzione cui è tenuto ad uniformarsi il d.l. (art. 152 c. 1 reg.) L ordine di servizio è latto mediante il quale sono impartite tutte le istruzioni allesecutore sia dal r.d.p, sia dal d.l. (art. 152 c. 3 reg.)

3 Ulteriori obblighi del direttore dei lavori (art. 148 c. 4): provvede alla segnalazione al r.d.p. dellinosservanza, da parte dellesecutore, della disposizione di cui allarticolo 118, comma 4, del codice. - prezzi ribassati al subappaltatore non oltre il 20% rispetto a quelli aggiudicati; - oneri della sicurezza senza ribasso;

4 Ulteriori obblighi del rdp (art. 10 c. 3 lett. b): Provvede, sentito il d.l. ed il coordinatore per lesecuzione, a verificare che lesecutore corrisponda gli oneri della sicurezza alle imprese subappaltatrici,

5 La consegna dei lavori

6 Dopo lapprovazione del contratto o, qualora vi siano ragioni di urgenza dopo laggiudicazione definitiva, il r.d.p. autorizza il d.l. alla consegna dei lavori Art. 129 DPR n 554/99 Art. 153 Nuovo regolamento Il r.d.p. autorizza il d.l. alla consegna dei lavori dopo che il contratto è divenuto efficace. Il r.d.p. autorizza, altresì, ai sensi dellart. 11, c. 9, del codice, il d.l. alla consegna dei lavori subito dopo che laggiudicazione definitiva è divenuta efficace Art. 11 c. 9, 10 e 11 Codice modificati dal D.Lgs n. 53/2010

7 Le varianti e il cosiddetto limite del quinto

8 Il limite del c.d. quinto (oggi è regolato dallart. 344 legge n. 2248/1865) Occorrendo in corso di esecuzione un aumento o una diminuzione di opere, lappaltatore è obbligato ad assoggettarvisi fino alla concorrenza del quinto del prezzo di appalto alle stesse condizioni del contratto. Al di là di questo limite egli ha diritto alla risoluzione del contratto. In questo caso sarà allappaltatore pagato il prezzo dei lavori a termini di contratto. In vigore fino al nuovo reg.. (art. 256 c.4 Codice)

9 Il limite del c.d. quinto Per le sole ipotesi previste dallart. 132 comma 1 del Codice, la stazione appaltante durante l'esecuzione dell'appalto può ordinare una variazione dei lavori fino alla concorrenza di un quinto dell'importo dell'appalto, e lesecutore è tenuto ad eseguire i variati lavori agli stessi patti, prezzi e condizioni del contratto originario, salva l'eventuale applicazione del comma 6 del presente articolo e dellarticolo 163, e non ha diritto ad alcuna indennità ad eccezione del corrispettivo relativo ai nuovi lavori. Art 161 commi 12 e segg. nuovo reg.

10 Ai fini della valutazione del c.d. quinto Si sommano: limporto del contratto originario, degli atti di sottomissione e di quelli aggiuntivi, nonché dalla somma egli importi riconosciuti ai sensi degli artt. 239 e 240, diversi da quelli a titolo risarcitorio Art 161 commi 14 e segg. nuovo reg.

11 VARIANTI DI IMPORTO SUPERIORE AD 1/5 (1) VARIANTI DI IMPORTO SUPERIORE AD 1/5 (1) Il R.d.P. Ne da comunicazione allAppaltatore, il quale Dichiara se accettare ed a quali condizioni Se non comunica nulla Entro 10 gg Accettati gli stessi patti e condizioni del contratto art. 10, c.1 DM 145 art. 161 c. 13 nuovo reg.

12 VARIANTI DI IMPORTO SUPERIORE AD 1/5 (2) VARIANTI DI IMPORTO SUPERIORE AD 1/5 (2) Comunica le proprie determinazioni Non comunica nulla Entro 45 gg Accetta le condizioni dellAppaltatore S.A. Come si concilia con le norme sugli affidamenti ?

13 In tema di riserve

14 Se lesecutore, ha firmato con riserva, qualora l'esplicazione e la quantificazione non siano possibili al momento della formulazione della stessa, egli esplica, a pena di decadenza, nel termine di quindici giorni, le sue riserve, scrivendo e firmando nel registro le corrispondenti domande di indennità e indicando con precisione le cifre di compenso cui crede aver diritto, e le ragioni di ciascuna domanda. In tema di riserve (Art. 190 comma 3 ) (Art. 190 comma 3 ) Introdotto nel regolamento il principio, già presente nel DM n.145/2000, per il quale le riserve devono essere quantificate al momento delliscrizione della riserva

15 1. Lesecutore, è sempre tenuto ad uniformarsi alle disposizioni del direttore dei lavori, senza poter sospendere o ritardare il regolare sviluppo dei lavori, quale che sia la contestazione o la riserva che egli iscriva negli atti contabili. 2. Le riserve sono iscritte a pena di decadenza sul primo atto dell'appalto idoneo a riceverle, successivo all'insorgenza o alla cessazione del fatto che ha determinato il pregiudizio dellesecutore. In ogni caso, sempre a pena di decadenza, le riserve sono iscritte anche nel registro di contabilità all'atto della firma immediatamente successiva al verificarsi o al cessare del fatto pregiudizievole. Le riserve non espressamente confermate sul conto finale si intendono abbandonate. 3. Le riserve devono essere formulate in modo specifico ed indicare con precisione le ragioni sulle quali esse si fondano. In particolare, le riserve devono contenere a pena di inammissibilità la precisa quantificazione delle somme che lesecutore, ritiene gli siano dovute. 4. La quantificazione della riserva è effettuata in via definitiva, senza possibilità di successive integrazioni o incrementi rispetto all'importo iscritto. Forma e contenuto delle riserve (Art. 191) (Art. 191) Ripresa la disciplina dellart. 31 del DM n.145/2000

16 Ladeguamento dei prezzi

17 (Art. 171) (Art. 171) Riprese le indicazioni della Circolare del Ministero e dei trasporti del 4 agosto 2005 Delinea, tra laltro, la procedura che deve seguire il D.L. per: - determinare la compensazione -individuare le singole quantità dei materiali, anche acquisendo prove dallesecutore

18 Il subappalto

19 Il pagamento dei lavori del subappaltatore (art. 170, comma 7) In caso di mancato rispetto da parte dellesecutore dellobbligo di cui allarticolo 118, comma 3, del codice, qualora lesecutore motivi il mancato pagamento con la contestazione della regolarità dei lavori eseguiti dal subappaltatore e sempre che quanto contestato dallesecutore sia accertato dal d.l., la S.A. sospende i pagamenti in favore dellesecutore limitatamente alla quota corrispondente alla prestazione oggetto di contestazione nella misura accertata dal direttore dei lavori. Art. 118 c.3 obbligo trasmissione fatture quietanzate

20 Il certificato di ultimazione dei lavori

21 Il verbale di constatazione dei luoghi (art. 199, comma 1 seconda parte) Redatto, a cura del d.l. in contraddittorio con lesecutore, alla scadenza del termine previsto in contratto Indipendentemente dal certificato di ultimazione dei lavori

22 La relazione del rup sul conto finale

23 (Art. 202) (Art. 202) Nella relazione finale riservata, il rdp esprime parere motivato sulla fondatezza delle domande dellesecutore per le quali non si sano intervenuti la transazione (art. 239) o laccordo bonario (240) Lart. 13 del Codice limita laccesso ai sensi della legge n. 241/1990 alle sole relazioni riservate sulle riserve del dl e della commissione di collaudo Dunque, la relazione riservata del rdp è accessibile dallappaltatore ? è accessibile dallappaltatore ?

24 Sulla tenuta della contabilità

25 (Art. 188 del nuovo regolamento già art. 163 del dPR n. 554/1999) già art. 163 del dPR n. 554/1999) Forma del registro di contabilità: obbligo di tenuta di apposito registro, con pagine numerate e firmate dal rdp e dallesecutore ….. Per i lavori in economia: -in amministrazione diretta di importo inferiore a ; -- in cottimo fiduciario di importo inferiore a (Art. 210 del nuovo regolamento) (Art. 210 del nuovo regolamento) a) è prevista una contabilità semplificata; b) Il certificato di regolare esecuzione può essere sostituito da n visto del DL sulle fatture di spesa. sostituito da n visto del DL sulle fatture di spesa.


Scaricare ppt "Lesecuzione dei lavori. Disposizioni e ordini di servizio Il r.d.p. impartisce al d.l. disposizioni di servizio, le istruzioni occorrenti a garantire."

Presentazioni simili


Annunci Google