La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Unità 2 - Lezione 2 1 Unità 2 - La superficie terrestre e le sue rappresentazioni Lezione 2 Orientamento e posizione geografica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Unità 2 - Lezione 2 1 Unità 2 - La superficie terrestre e le sue rappresentazioni Lezione 2 Orientamento e posizione geografica."— Transcript della presentazione:

1 Unità 2 - Lezione 2 1 Unità 2 - La superficie terrestre e le sue rappresentazioni Lezione 2 Orientamento e posizione geografica

2 Unità 2 - Lezione 2 2 Le domande guida Che cosa significa orientarsi? Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico? Quali sono le coordinate geografiche fondamentali? Qual è la loro utilità?

3 Unità 2 - Lezione 2 3 Le domande guida Perché è possibile utilizzare il Sole per orientarsi? E di notte quali stelle ci sono daiuto? Su quale principio si basa il funzionamento della bussola?

4 Unità 2 - Lezione 2 4 Che cosa significa orientarsi? Orientarsi significa definire la nostra posizione, quella di un oggetto o di un luogo rispetto a un osservatore o comunque a un punto di riferimento noto Gli elementi in base ai quali viene stabilita una posizione costituiscono i punti di riferimento

5 Unità 2 - Lezione 2 5 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico?

6 Unità 2 - Lezione 2 6 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico? Lasse di rotazione interseca la superficie terrestre nei poli geografici, rispettivamente il Polo Nord e il Polo Sud

7 Unità 2 - Lezione 2 7 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico? LEquatore è il circolo massimo, posto a uguale distanza dai poli Divide la Terra nei due emisferi: settentrionale o boreale meridionale o australe

8 Unità 2 - Lezione 2 8 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico? I paralleli sono circoli immaginari tracciati parallelamente allEquatore e compresi tra Equatore e poli

9 Unità 2 - Lezione 2 9 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico?

10 Unità 2 - Lezione 2 10 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico? I meridiani sono circoli immaginari perpendicolari al piano equatoriale La semicirconferenza compresa tra un polo e laltro, è detta meridiano geografico Un meridiano geografico ha il proprio antimeridiano nella semicirconferenza opposta

11 Unità 2 - Lezione 2 11 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico?

12 Unità 2 - Lezione 2 12 Che cosa sono i paralleli, i meridiani e il reticolato geografico? Il reticolato geografico è lintreccio dei paralleli e dei meridiani che si intersecano ad angolo retto sul globo

13 Unità 2 - Lezione 2 13 Meridiani e paralleli sono numerati a partire da circoli fondamentali Il parallelo assunto come fondamentale è lEquatore o parallelo zero Il meridiano fondamentale è il meridiano di Greenwich

14 Unità 2 - Lezione 2 14 La distanza di ogni punto della superficie terrestre dallEquatore e dal meridiano di Greenwich viene espressa in gradi e frazioni di grado (quindi in primi e secondi)

15 Unità 2 - Lezione 2 15 Quali sono le coordinate geografiche fondamentali? Qual è la loro utilità? Paralleli e meridiani consentono di determinare latitudine e longitudine Latitudine e longitudine sono le due coordinate geografiche che individuano la posizione assoluta di qualsiasi punto della superficie terrestre.

16 Unità 2 - Lezione 2 16 Quali sono le coordinate geografiche fondamentali? Qual è la loro utilità?

17 Unità 2 - Lezione 2 17 Quali sono le coordinate geografiche fondamentali? Qual è la loro utilità? I paralleli servono a indicare la latitudine di un luogo La latitudine è la distanza angolare di un punto dallEquatore, espressa in gradi e frazioni di grado, sullarco di meridiano compreso tra il punto e lEquatore

18 Che cosè la distanza angolare? Poiché la superficie terrestre è curva non sarebbe facile «geometricamente» calcolare la distanza lineare di un punto posto sulla superficie terrestre dallequatore o dal meridiano 0. La distanza angolare è langolo compreso tra due punti su una circonferenza ed il centro della circonferenza, e pertanto si misura in gradi. Ogni grado è suddiviso in 60 minuti primi, che a loro volta sono suddivisi in 60 secondi. Per indicare che un angolo misura x gradi si scrive x°; i primi e i secondi vengono invece indicati rispettivamente con un apice o due apici, per cui ad esempio 1' rappresenta un primo, mentre 1'' rappresenta un secondo. Unità 2 - Lezione 2 18

19 Unità 2 - Lezione 2 19 Che cosa occorre specificare quando si indica la latitudine di un punto?

20 Unità 2 - Lezione 2 20 Quali sono le coordinate geografiche fondamentali? Qual è la loro utilità?

21 Unità 2 - Lezione 2 21 Quali sono le coordinate geografiche fondamentali? Qual è la loro utilità? I meridiani servono a indicare la longitudine di un luogo La longitudine è la distanza angolare di un punto dal meridiano zero, espressa in gradi e frazioni di grado, sullarco di parallelo compreso tra il punto e il meridiano zero

22 Unità 2 - Lezione 2 22 Che cosa occorre specificare quando si indica la longitudine di un punto?

23 Unità 2 - Lezione 2 23

24 Unità 2 - Lezione 2 24 I principali elementi naturali di riferimento utilizzati da sempre per orientarsi sono il Sole e le stelle

25 Unità 2 - Lezione 2 25 Perché è possibile utilizzare il Sole per orientarsi?

26 Unità 2 - Lezione 2 26 Perché è possibile utilizzare il Sole per orientarsi? Le posizioni del Sole nel corso del suo moto apparente in cielo durante il giorno hanno consentito di individuare i quattro punti cardinali est ovest sud nord

27 Unità 2 - Lezione 2 27 Oriente o est (o levante) è la direzione dove sorge il Sole Occidente o ovest (o ponente) è la direzione dove il Sole tramonta Sud è la direzione nella quale si osserva il Sole alla massima altezza nel cielo, a mezzogiorno Nord è opposto al sud ed è la direzione che si deve seguire, da qualsiasi punto della Terra, per raggiungere il Polo Nord

28 Unità 2 - Lezione 2 28

29 Unità 2 - Lezione 2 29 La rosa dei venti è un diagramma circolare che rappresenta i punti cardinali e le 12 principali direzioni intermedie tra essi

30 Unità 2 - Lezione 2 30 Di notte quali stelle ci sono daiuto?

31 Unità 2 - Lezione 2 31 Di notte quali stelle ci sono daiuto?

32 Unità 2 - Lezione 2 32 Di notte quali stelle ci sono daiuto? Di notte ci si orienta cercando nellemisfero boreale la Stella Polare, che indica il nord nellemisfero australe la costellazione della Croce del Sud che indica il sud

33 Unità 2 - Lezione 2 33 Qual è laltro nome delle due costellazioni che vedi nella figura? Se non lo sai, documentati in Internet

34 Unità 2 - Lezione 2 34 Su quale principio si basa il funzionamento della bussola? Nei giorni nuvolosi e nelle notti buie e senza stelle orientarsi è più difficile In queste circostanze si utilizza la bussola La bussola è uno strumento contenente una calamita a forma di ago in grado di ruotare liberamente su un perno

35 Unità 2 - Lezione 2 35 Su quale principio si basa il funzionamento della bussola? Lorientamento con la bussola si basa sulla proprietà del suo ago magnetizzato Lago della bussola si dispone quasi esattamente in direzione nord-sud

36 Unità 2 - Lezione 2 36 Se diamo le spalle al nord il sud è di fronte a noi est è alla nostra destra lovest è alla nostra sinistra

37 Unità 2 - Lezione 2 37 Le parole chiave Parallelo Parallel Meridiano Meridian Reticolato geografico Geographic Grid Coordinate geografiche Coordinate System Latitudine Latitude Longitudine Longitude Altitudine Altitude Punti cardinali Cardinal Directions Rosa dei venti Compass Rose Bussola Magnetic Compass

38 Unità 2 - Lezione 2 38 Sai rispondere? 1.Qual è la condizione necessaria per orientarsi nello spazio o per stabilire la posizione di un luogo? Individuare punti di riferimento noti 2.Quali sono i punti e le linee principali per lorientamento? Il centro della Terra, lasse di rotazione terrestre, i poli geografici, i paralleli, i meridiani, lEquatore, il meridiano fondamentale 3.Da che cosa è formato il reticolato geografico? Dalla rete dei paralleli e meridiani che si intersecano ad angolo retto

39 Unità 2 - Lezione 2 39 Sai rispondere? 4.Come si determina la latitudine di un luogo? E la longitudine? La latitudine di un luogo è la sua distanza dallEquatore sullarco di meridiano compreso tra tale luogo e lEquatore. La longitudine di un luogo è la sua distanza dal meridiano di Greenwich sullarco di parallelo compreso tra tale luogo e il meridiano di Greenwich 5.Come si determina laltitudine di un luogo? Laltitudine di un luogo è la sua distanza verticale, misurata in metri, rispetto al livello medio del mare, la cui quota è per convenzione assunta come zero

40 Unità 2 - Lezione 2 40 Sai rispondere? 6.Come sono stati individuati i punti cardinali? Osservando (di giorno) le posizioni del Sole nel suo moto apparente in cielo, e riferendosi (di notte), nellemisfero boreale, alla Stella Polare che indica la direzione del nord e, nellemisfero australe, alla Croce del Sud che indica la direzione del sud

41 Unità 2 - Lezione 2 41 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Materiali occorrenti un foglio di carta a quadretti matita e gomma compasso righello goniometro atlante geografico o collegamento a Internet

42 Unità 2 - Lezione 2 42 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Il procedimento 1.Immagina che la figura rappresenti la Terra, e il punto B il suo centro

43 Unità 2 - Lezione 2 43 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Il procedimento 2.Con laiuto di un compasso e una matita, riproduci la stessa figura su un foglio di carta o sul quaderno, compresi i punti indicati. Colloca lEquatore e posiziona le diciture emisfero boreale ed emisfero australe sul tuo disegno dove opportuno

44 Unità 2 - Lezione 2 44 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Il procedimento 3.Traccia langolo ABC: se hai riprodotto esattamente il disegno che trovi a destra, langolo che hai tracciato misura 45°. Secondo la definizione di latitudine, il punto C si trova a 45° N di latitudine

45 Unità 2 - Lezione 2 45 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Il procedimento 4.Traccia sul tuo disegno una linea parallela allEquatore, che passi per il punto C. A quale latitudine si trovano tutti i punti di questa linea? Scrivi questo numero in prossimità della linea

46 Unità 2 - Lezione 2 46 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Il procedimento 5.Usando un goniometro, misura langolo ABD sul tuo disegno. Quindi traccia una linea parallela allEquatore che passi per D, e scrivi sul disegno la latitudine corrispondente

47 Unità 2 - Lezione 2 47 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Il procedimento 6.Traccia ora una linea perpendicolare allEquatore passante per il punto B, e immagina che si tratti del meridiano zero. Scrivilo sul disegno. Facendo riferimento alla figura 2.3 di pagina 22, prova a tracciare a mano libera i meridiani che individuano la longitudine 60° O, 30° O, 15° O e 15° E, 30° E e 60° E rispettivamente. Poni queste diciture in prossimità dei meridiani corrispondenti

48 Unità 2 - Lezione 2 48 MINILAB - Esercitarsi con latitudine e longitudine Le conclusioni Dove collocheresti, approssimativamente, la penisola italiana? (Se necessario consulta un atlante o una mappa on line per individuare delle coordinate di riferimento.)


Scaricare ppt "Unità 2 - Lezione 2 1 Unità 2 - La superficie terrestre e le sue rappresentazioni Lezione 2 Orientamento e posizione geografica."

Presentazioni simili


Annunci Google