La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Normativa recente di riferimento (si trova sul sito del ministero alla voce DSA) LEGGE 8/10/2010 n.170 DM 12/7/2011 LINEE GUIDA 12/7/2011 Circolare regionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Normativa recente di riferimento (si trova sul sito del ministero alla voce DSA) LEGGE 8/10/2010 n.170 DM 12/7/2011 LINEE GUIDA 12/7/2011 Circolare regionale."— Transcript della presentazione:

1 Normativa recente di riferimento (si trova sul sito del ministero alla voce DSA) LEGGE 8/10/2010 n.170 DM 12/7/2011 LINEE GUIDA 12/7/2011 Circolare regionale n. 347 del 16/9/2011

2 DIAGNOSI Sono valide anche quelle dei privati (professionisti di fiducia, dice il DM) ma è meglio che siano recenti (la circolare dice sufficientemente recenti), aggiornate alle modifiche del disturbo nel tempo e devono essere VALIDATE dalle UMDV minori Piemonte Segnalatemi eventuali casi di rischio (la diagnosi non è nostro compito) N.B. Il DSA ha il QI nella norma o superiore alla norma (altrimenti è un EES)

3 DIDATTICA centralità della didattica La didattica per i DSA deve essere individualizzata (obiettivi comuni al gruppo classe ma metodologie didattiche adattate al singolo) e personalizzata (obiettivi diversi per ciascun discente sulla base dei bisogni educativi specifici) N.B.: Le differenze vanno considerate sotto il profilo qualitativo (come garanzia del diritto allo studio) Centralità della PERSONA Consiglio:contattare i genitori dei DSA e degli EES per avere ulteriori chiarimenti sulle esigenze degli allievi (non fermarsi ai freddi dati delle diagnosi) Io lo sto facendo con lintento di predisporre una mappatura dei casi presenti nel ns istituto; posso riferire ai coordinatori di classe quanto acquisito durante i colloqui, ma sarebbe bene che i coordinatori provvedessero autonomamente a effettuare colloqui con i parenti dei DSA per potere riferire nei cdc

4 Strumenti compensativi sintesi vocalica che trasforma un compito di lettura in un compito dascolto il registratore calcolatrice tabelle mappe libri e vocabolari digitali software di sintesi vocalica scaricabili gratuitamente dal sito del MIUR

5 Misure dispensative evitare valutazione prova scritta in lingua straniera nei casi gravi concedere maggior tempo per la prova scritta (30% ca in più) no lettura ad alta voce in classe (a meno che lallievo non lo richieda) evitare tutte le attività in cui la lettura sia una prestazione valutata

6 Per l area del calcolo (più problematica, ancora scarsa la letteratura scientifica a riguardo per la secondaria superiore) importanza dellanalisi dellerrore per la classificazione (del calcolo algebrico) sulla base dellanalisi scegliere la strategia didattica più efficace (distinguere ad es. lerrore visuospaziale dallerrore di applicazione di procedure e formule)

7 Lingue straniere Privilegiare lo sviluppo delle abilità orali Si può consegnare il testo scritto qualche giorno prima della lezione perché lallievo possa concentrarsi a casa sulla decodifica del teso e poi in classe sul contenuto Uso di Audio libri Sintesi vocale (che può essere usata anche durante lesame di Stato) Dizionario digitale Correttore automatico (anche in sede di esame di Stato)

8 Misure dispensative per le lingue straniere Tempi aggiuntivi Riduzione del carico di lavoro In caso di disturbo grave (art.6, comma 5 del DM 12 luglio 2011) è possibile dispensare dalla valutazione della prova scritta in sede di esame di Stato e prevedere prova orale sulla base dei contenuti della prova scritta NB non esonero ma eventuale dispensa

9 La REFERENTE per i DSA dellUSR del Piemonte è Concetta MASCALI Tel:


Scaricare ppt "Normativa recente di riferimento (si trova sul sito del ministero alla voce DSA) LEGGE 8/10/2010 n.170 DM 12/7/2011 LINEE GUIDA 12/7/2011 Circolare regionale."

Presentazioni simili


Annunci Google