La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una fonte rinnovabile e non esauribile: lintelligenza umana! Ing. Gianpiero CASCONE Ing. Francesco NAPOLETANO 8-9 febbraio 2012 Piacenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una fonte rinnovabile e non esauribile: lintelligenza umana! Ing. Gianpiero CASCONE Ing. Francesco NAPOLETANO 8-9 febbraio 2012 Piacenza."— Transcript della presentazione:

1 Una fonte rinnovabile e non esauribile: lintelligenza umana! Ing. Gianpiero CASCONE Ing. Francesco NAPOLETANO 8-9 febbraio 2012 Piacenza

2 CHI SIAMO investitorifornitoriinstallatorisviluppatoricommerciali ENERGIE ALTERNATIVE fotovoltaicocogenerazione 08/09 febbraio Piacenza

3 COSA FACCIAMO DSCR % IRR % ROE % 08/09 febbraio Piacenza

4 DEFINIZIONI 4° conto energia Decreto M.S.E. in G.U. n.109 del 12/05/11 Art. 3 comma 1: Definizioni: – –u) piccoli impianti: impianti fotovoltaici su edifici con potenza non superiore a 1000 kW, gli altri impianti fotovoltaici con potenza non superiore a 200 kW operanti in regime di scambio sul posto, nonché gli impianti fotovoltaici di potenza qualsiasi realizzati su edifici ed aree delle Amministrazioni pubbliche – –v) grande impianto: è un impianto fotovoltaico diverso da quello di cui alla lettera u); 08/09 febbraio Piacenza

5 IMPIANTI FV IN AMBITO AGRICOLO DECRETO LIBERALIZZAZIONI 1. Dalla data di entrata in vigore del presente decreto, per gli impianti solari fotovoltaici con moduli collocati a terra in aree agricole, non e' consentito l'accesso agli incentivi statali di cui al decreto legislativo 3 marzo 2011, n Il comma 1 non si applica agli impianti solari fotovoltaici con moduli collocati a terra in aree agricole che hanno conseguito il titolo abilitativo entro la data di entrata in vigore del presente decreto o per i quali sia stata presentata richiesta per il conseguimento del titolo entro la medesima data, a condizione in ogni caso che l'impianto entri in esercizio entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Detti impianti debbono comunque rispettare le condizioni di cui ai commi 4 e 5 dell'articolo 10 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n /09 febbraio Piacenza

6 IMPIANTI FV IN AMBITO AGRICOLO 3. Agli impianti i cui moduli costituiscono elementi costruttivi di serre cosi' come definite dall'articolo 20, comma 5 del decreto ministeriale 6 agosto 2010, si applica la tariffa prevista per gli impianti fotovoltaici realizzati su edifici. Al fine di garantire la coltivazione sottostante, le serre - a seguito dell'intervento - devono presentare un rapporto tra la proiezione al suolo della superficie totale dei moduli fotovoltaici installati sulla serra e la superficie totale della copertura della serra stessa non superiore al 50%. 4. I commi 4, 5 e 6 dell'articolo 10 del decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 sono abrogati, fatto salvo quanto disposto dall'ultimo periodo del comma 2. 08/09 febbraio Piacenza

7 IMPIANTI FV IN AMBITO AGRICOLO D. Lgs. N. 28 del 03/03/2011 Art. 10 Requisiti e specifiche tecniche 4. Dalla data di entrata in vigore del presente decreto, per gli impianti solari fotovoltaici con moduli collocati a terra in aree agricole, l'accesso agli incentivi statali e' consentito a condizione che, in aggiunta ai requisiti previsti dall'allegato 2: a) la potenza nominale di ciascun impianto non sia superiore a 1 MW e, nel caso di terreni appartenenti al medesimo proprietario, gli impianti siano collocati ad una distanza non inferiore a 2 chilometri; b) non sia destinato all'installazione degli impianti piu' del 10 per cento della superficie del terreno agricolo nella disponibilita' del proponente. 08/09 febbraio Piacenza

8 IMPIANTI FV IN AMBITO AGRICOLO D. Lgs. N. 28 del 03/03/2011 Art. 10 Requisiti e specifiche tecniche 5. I limiti di cui al comma 4 non si applicano ai terreni abbandonati da almeno cinque anni. 6. Il comma 4 non si applica agli impianti solari fotovoltaici con moduli collocati a terra in aree agricole che hanno conseguito il titolo abilitativo entro la data di entrata in vigore del presente decreto o per i quali sia stata presentata richiesta per il conseguimento del titolo entro il 1° gennaio 2011, a condizione in ogni caso che l'impianto entri in esercizio entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto. 08/09 febbraio Piacenza

9 PREMI 4° conto energia Decreto M.S.E. in G.U. n.109 del 12/05/11 Art. 14 comma 1: La componente incentivante è incrementata: – –a) del 5% per impianti in zone classificate come industriali, miniere, cave o discariche esaurite, area di pertinenza di discariche o di siti contaminati; – –b) del 5% per i piccoli impianti, realizzati da comuni con popolazione inferiore a 5000 abitanti; – –c) di 5 centesimi di euro/kWh per gli impianti installati in sostituzione di coperture in eternit o contenenti amianto; – –d) del 10% per gli impianti il cui costo di investimento per i componenti diversi dal lavoro, sia per non meno del 60% riconducibile ad una produzione realizzata allinterno della Unione Europea. 08/09 febbraio Piacenza

10 IL IV CONTO ENERGIA Fonte: DM /09 febbraio Piacenza

11 SETTORE PUBBLICO I comuni ed il Patto di stabilità… rispettiamolo alla luce del SOLE! Larticolo 12 comma 2 del decreto legislativo n. 28 del 03/03/2011, prevede che i soggetti pubblici possono concedere a terzi superfici di proprietà per la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nel rispetto della disciplina di cui al decreto legislativo del 12 aprile 2006, n Tale attività consente allente di poter ottenere grossi proventi dalla realizzazione degli impianti, derivanti dalla cessione del diritto di superficie per 25 anni attualizzabile in 12 mesi. 08/09 febbraio Piacenza

12 SETTORE PUBBLICO I comuni ed il Patto di stabilità… rispettiamolo alla luce del SOLE! Per i vincoli legati alla rigidità di bilancio degli EE.LL. ed alle poche risorse pubbliche (capacità di indebitamento, patto di stabilità, poche risorse U.E.) il D. Lgs. 163/06 allart. 160 bis (locazione finanziaria di opere pubbliche) rappresenta unottima modalità di reperimento delle risorse finanziarie utili agli investimenti nel settore dellEnergia rinnovabile e non solo. Loperazione in PPP prevede che: L'offerente può essere anche una associazione temporanea costituita dal soggetto finanziatore e dal soggetto realizzatore…(omissis). La stazione appaltante pone a base di gara un progetto di livello almeno preliminare. Laggiudicatario provvede alla predisposizione dei successivi livelli progettuali ed allesecuzione dellopera. 08/09 febbraio Piacenza

13 SETTORE PUBBLICO 08/09 febbraio Piacenza DM 05/05/2011 Art. 25 Attuazione delle disposizioni di cui all'art. 2, comma 173, della legge n. 244/ Ai fini dell'applicazione dell'art. 2, comma 173, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e successive modificazioni, gli impianti fotovoltaici di cui al titolo II i cui soggetti pubblici responsabili sono enti locali, cosi' come definiti dall'art. 2, commi 1 e 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ovvero regioni, sono considerati rientranti nella tipologia dell'impianto di cui all'art. 3, comma 1, lettera g), del presente decreto. I comuni ed il Patto di stabilità… rispettiamolo alla luce del SOLE!

14 Diritto di Superficie Diritto di Superficie /anno/MWp superficie utile senza amianto k/anno/MWp superficie utile senza amianto - %/anno/MWp superficie utile con amianto k - %/anno/MWp superficie utile con amianto 25 anni, attualizzato 12 mesi, tasso 8% STEP 1ottenimento preventivo ENEL STEP 1ottenimento preventivo ENEL STEP 2ottenimento servitù + DIL ENEL STEP 2ottenimento servitù + DIL ENEL STEP 3contratto definitivo 24 anni STEP 3contratto definitivo 24 anni 08/09 febbraio Piacenza

15 IL PERCORSO STEP 1 – preventivo connessione rete ENEL STEP 1 – preventivo connessione rete ENEL –lunghezza inferiore a 1000 m –costo inferiore a /MWp (IVA compresa) TICA NO –lunghezza 13 km –costo /MWp (IVA compresa) TICA SI –lunghezza 25 m –costo /MWp (IVA compresa) 08/09 febbraio Piacenza

16 ESEMPIO E-ROOF 1 – FV/M - 19,32 kWp 3 MOVER84 da 230 Wp (poli) valori medi annui (su 20 anni) produzione kWh incentivo +10%(prod. EU): 0,3179 /kWh 9.500/anno scambio sul posto ENEL: 0,13 /kWh 3.900/anno TOTALE /09 febbraio Piacenza

17 I PRODOTTI: MOVER Area: mq Peso senza moduli: kg Potenza installabile: 4-10,5 kWp Hardware: sistema PLC industriale Software inseguimento: Proteo Software protezione dal vento: Proteo Posizione al buio: orizzontale Resistenza la vento: massimo 28 m/s con raffiche di 41 m/s Fondazioni: mediante vibro-infissione o plinto in CLS Consumo annuo: 30 kWh Rapidità di installazione Alta efficienza dellimpianto Maggiore guadagno economico garantito Il sistema può anche essere personalizzato grazie ad una vasta gamma di moduli, colori e dimensioni 08/09 febbraio Piacenza

18 84 da 230 Wp (poli) valori medi annui (su 20 anni) produzione kWh incentivo +10%(prod. EU): 0,3575 /kWh 8.200/anno scambio sul posto ENEL: 0,13 /kWh 2.900/anno TOTALE Delta MOVER ESEMPIO E-ROOF 1 – FV/F - 19,32 kWp 08/09 febbraio Piacenza

19 SERVICE FEE Individuazione del Fondo Presentazione delle Schede Tecnico – Informative Sottoscrizione dei contratti preliminari Predisposizione del Progetto per la richiesta di connessione Autorizzazione Urbanistica alla realizzazione del progetto SUCCESS FEE Sottoscrizione dei contratti definitivi Trasferimento delle Autorizzazioni e relativi diritti connessi Entrata in Esercizio 08/09 febbraio Piacenza

20 IL PERCORSO UCG + Installatore Segnalatore Agente + Sviluppatore Agente + Sviluppatore Agente + Sviluppatore SEGNALAZIONE VISITA sopralluogo STIPULA DdS preliminare TICA SERVITU STIPULA DdS definitivo EPC COSTRUZIONE O&M 08/09 febbraio Piacenza

21 III quadr.2012 Nord120 k/MW100 k/MW Centro150 k/MW130 k/MW Sud180 k/MW150 k/MW Puglia/Sicilia210 k/MW170 k/MW 10% del valore riportato nella tabella, allottenimento da parte del GSE delliscrizione al registro dei grandi impianti con la tariffa incentivante del periodo indicato. 08/09 febbraio Piacenza

22 E lo sviluppo a terra..? Davvero è finito tutto? 08/09 febbraio Piacenza

23 I PRODOTTI 08/09 febbraio Piacenza

24 Struttura in acciaio pre-fabbricata Tamponata lateralmente Adatta allutilizzo in ambito agricolo 100 kWp Pianta rettangolare 42mx6m (252mq) Falda inclinata di 30° Hmin 4,75m – Hmax 6m Volume 1197 mc AGRANTE 08/09 febbraio Piacenza

25 AGRANTE Costi di montaggio ridotti Facilità di posa in opera Sicurezza per gli attrezzi ricoverati allinterno Alta efficienza dellimpianto Maggiore guadagno economico garantito 08/09 febbraio Piacenza

26 AGRANTE DOVE e PERCHE? Terreno agricolo con debito di cubatura da PRG Ricovero attrezzi nuovo GRATUITO Ottimo affare per linvestitore Tariffa incentivante tra le più alte 08/09 febbraio Piacenza

27 Amorfo & Cristallino a confronto 08/09 febbraio Piacenza

28 Confronto su più livelli: estetica, peso, pro duzione, economico 08/09 febbraio Piacenza

29 Confronto Estetico Confronto del Peso Il peso di un impianto con moduli cristallini è di circa 13,5 kg/mq (strutture escluse) Il peso di un impianto con moduli Integral Plate Uni-Solar è di circa 9,85 kg/mq Circa -40% 08/09 febbraio Piacenza

30 Luogo di installazione: Città di Castello (PG) Potenza totale: 80 kWp Parco installato: 16 piccoli impianti diversificati per tipo di moduli, inclinazione e orientamento 4 inseguitori 16 inverter modulari con trasformatore di isolamento a bassa frequenza (50Hz) Impianto in ampliamento con altri 17 sezioni per una potenza di 136 kWp Confronto produzione - dati impianto Sunerg 08/09 febbraio Piacenza

31 10% Confronto produzione 08/09 febbraio Piacenza

32 Dove stiamo andando… Titolo II = impianti con moduli standard Titolo III = impianti con soluzioni ad innovazione tecnologica Titolo IV = impianti a concentrazione 08/09 febbraio Piacenza

33 Confronto economico Impianti di cui al Titolo 3 (dal 4 Conto Energia anno 2011) Tariffe per impianti con moduli ad innovazione tecnologica Tipo Sistema Roof – PC Sunerg Fonte: DM /09 febbraio Piacenza

34 Confronto economico Impianti di cui al Titolo 3 (dal 4 Conto Energia anno 2012) Tariffe per impianti con moduli ad innovazione tecnologica Tipo Sistema Roof – PC Sunerg Fonte: DM /09 febbraio Piacenza

35 I nostri prodotti

36 GRAZIE PER LATTENZIONE Ing. Gianpiero CASCONE Ing. Francesco NAPOLETANO 08/09 febbraio Piacenza


Scaricare ppt "Una fonte rinnovabile e non esauribile: lintelligenza umana! Ing. Gianpiero CASCONE Ing. Francesco NAPOLETANO 8-9 febbraio 2012 Piacenza."

Presentazioni simili


Annunci Google