La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RISORGIMENTO ITALIANO LEGENDA: pag. iniziale pag. successiva pag.precedende menù precedente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RISORGIMENTO ITALIANO LEGENDA: pag. iniziale pag. successiva pag.precedende menù precedente."— Transcript della presentazione:

1 RISORGIMENTO ITALIANO LEGENDA: pag. iniziale pag. successiva pag.precedende menù precedente

2 FASI DEL RISORGIMENTO §Dibattito sulla futura nazioneDibattito sulla futura nazione §UnificazioneUnificazione §La figura di CavourLa figura di Cavour

3 Dibattito sulla struttura della futura nazione: UNIFICAZIONE Soluzione FEDERALISTA Monarchia sabauda Repubblica mazziniana S.N.I. Società Nazionale Italiana G.I. Giovine Italia P.D.A. Partito DAzione Neo guelfismo Laica-repubblicana Neo ghibellinismo Gioberti Balbo Cattaneo

4 FASI DELLUNIFICAZIONE §1848: I° GUERRA DINDIPENDENZA1848: I° GUERRA DINDIPENDENZA (fallimento) § :II° GUERRA DINDIPENDENZA :II° GUERRA DINDIPENDENZA (nascita dello stato italiano) §1866 : III° GUERRA DINDIPENDENZA1866 : III° GUERRA DINDIPENDENZA (annessione del Veneto) §1870 : ROMA CAPITALE1870 : ROMA CAPITALE §1919 : FINE I° GUERRA MONDIALE1919 : FINE I° GUERRA MONDIALE ( annessione Trentino Alto Adige)

5 CAVOUR ( DESTRA MODERATA) era Parlamentarista Liberista Liberale Fedele al re Eccellente diplomatico Riguardo alla questione italiana voleva inizialmente la formazione di un regno del nord Italia (Piemonte, L0mbardo-Veneto) Ammodernamento :il Piemonte diviene importante a livello europeo Laicizzazione Rottura con la chiesa Connubio: allanza parlamentare con Urbano Rattazzi (sinistra moderata) nascita del centro Alleanza con Napoleone III( ) Principali cambiamenti apportati al Piemonte Francia

6 SITUAZIONE POLITICA FRANCESE FILIPPO DORLEANS viene esautorato II° REPUBBLICA LUIGI BONAPARTE NAPOLEONE III imperatore dei francesi Viene proclamata la Che con una serie di colpi di stato si fa nominare ( governo provvisorio socialista) Alle elezioni i conservatori vincono sui democratici Con a capo ( ) SEDAN Sconfitta di Napoleone III III REPUBBLICA IL Municipio di Parigi viene occupato e si crea la Comune( I° esperimento comunista), ma la rivolta si conclude nel sangue perchéGambetta manda lesercito a sparare sulla folla

7 I°GUERRA DINDIPENDENZA Il Lombardo-Veneto si ribella agli austriaci e chiede aiuto al re piemontese Carlo Alberto di Savoia, che però è dubbioso e perde tempo. Quando si decide ad intervenire,sotto la spinta dei liberali e la tentazione di espandere i territori del suo regno, e dichiara guerra allAustria, Milano (5 giornate) è già liberata e subentrano attriti tra piemontesi e lombardi. A causa di una cattiva strategia la coalizione viene sconfitta e il Lombardo-Veneto torna sottto il controllo austriaco. Nel 1849 sotto la pressione interna dei liberali Carlo Alberto attacca nuovamente lAustria, ma sconfitto a Novara è costretto ad abdigare in favore del figlio Vittorio Emanuele II, che con larmistizio di Vignale convince gli austriaci a mantenere in vigore lo Statuto Albertino in Piemonte, per evitare rivolte dei liberali. Per questo il nuovo re viene visto come un liberale dal suo popolo.Statuto Albertino

8 decennio di preparazione Economia piemontese forte Guerra di Crimea A Cavour viene chiesto un contingente militare, che viene inviato con la sola richiesta di poter partecipare al Congresso di Parigi, dove Cavour denuncia loppressione austriaca nei territori italiani 1858 Napoleone III e Cavour si accordano su unalleanza difensiva contro lAustria Provocazioni dei piemontesi e dei francesi allAustria Garibaldi (Cacciatori delle Alpi) Discorso di Vittorio Emanuele II Scherno di Napoleone III LAUSTRIA ATTACCA IL PIEMONTE Vittorie degli alleati Armistizio tra Francia e Austria Sollevazione russa Problemi interni alla Francia Territori papali

9 La Lombardia viene annessa al Piemonte Cavour si dimette dal governo Toscana ed Emilia si ribellano ai loro sovrani RITORNO DI CAVOUR Nuovo accordo con Napoleone III Cavour chiede a Napoleone III di potere effettuare dei plebisciti nei vari stati per lannessione al Piemonte Napoleone III ottiene Nizza e Savoia

10 1860 SPEDIZIONE DEI MILLE (accordo segreto con Vittorio Emanuele II) Sbarco in Sicilia Attacco alla contea Nelson repressione dei contadini che avevano occupato le terre dei Nelson Arrivo a NapoliNuovo accordo tra Cavour e Napoleone III Fate, ma fate in fretta Annessione di Marche e Umbria Incontro di Teano NASCITA DEL REGNO DITALIA

11 III° GUERRA DINDIPENDENZA (1866) Alleanza con la Prussia che vuole lallontanamento dal suo territorio dellesercito austriacoPrussia Schiaccian te vittoria tedesca sugli austriaci Sciacciante vittoria degli austriaci sugli italiani Caccciata degli austriaci dal territorio tedesco Veneto allItalia

12 LA QUESTIONE ROMANA (1870) Napoleone III si oppone allattacco allo Stato Pontificio CONVENZIONE DI SETTEMBRE 1864 LItalia accetta di difendere il territorioo pontificio al posto della Francia Moderati ( partito cavouriano): il territorio italiano viene liberato dalla presenza dellesercito francese Demiocratici (mazziniani): rinuncia a Roma capitale Firenze capitale

13 Cause esterne La Prussia non ha finito il processo di unificazione, mancano lAlsazia e la Lorena (francesi) Guerra tra Prussia e Francia 1870 Napoleone III viene sconfitto e fatto prigioniero Alsazia e Lorena ai tedeschi In Francia cade Napoleone III III repubblica Leon Gambetta Nascita del II reich (impero guglielmino) a Versailles Torna all indipenden za della Prussia

14 Roma capitale Nella situazione internazionale confusa lItalia straccia la Convenzione di Settembre e attacca Roma ROMA CAPITALE Pio IX ( Giovanni Mastai Ferretti) si dichiara prigioniero di una potenza ostile Inizialmente era apparso un papa liberale, in realtà era un papa chiuso Rappoto tra Chiessa e stato italiano

15 RAPPORTO TRA CHIESA E STATO ITALIANO PIO IX Scomunica il risorgimento e chi vi aveva preso parte NON EXPEDIT Non è opportuno che gli italiani partecipino alla vita politica del nuovo stato O si è cittadini italiani o si è cattolici 1871 Leggi delle guarentigie (garanzie) unilaterali Fatte dallo stato imposte Formalmente il papa non le accetta.ma in realtà usufruisce dei benefici che queste leggi comportano 1929: Patti Lateranensi: fine della questione tra stoto italiano e Chiesa (Mussolini - cardinale Gasparri)Patti Lateranensi Approfondimento sulla questione romana

16 1919 (Trentino Alto-Adige) I° Guerra Mondiale ( 1914,1915 per lItalia,1918) TRIPLICE ALLEANZA TRIPLICE INTESA GERMANIA AUSTRIA ITALIA FRANCIA INGHILTERRA RUSSIA 1915: LItalia entra in guerra con la triplice intesa Vittoria finale della triplice intesa Trento e Trieste vengono annesse allItalia

17 GARIBALDI

18 UNALTRA SCONFITTA ITALIANA: LISSA

19 TEANO

20 IL PARLAMENTO ITALIANO

21 LITALIA RISORGIMENTALE Contadini al lavoro nei campi La scuola IL BRIGANTAGGIO

22 LINDIPENDENZA DELLA PRUSSIA 1848: Berlino insorge Federico Guglielmo IV è costretto a convocare la dieta di Francoforte per discutere il problema istituzionale Grande Germaia (annessione all Austria) Piccola Germania (solo i territori tedeschi) prevale Viene offerta la corona della Germania a Guglielmo IV Che rifiuta Non vuole far sconparire la Prussia (superiore) a favore della Germania, voleva che la Prussia conquistasse la Germania Mancanza di un governo democratico L Avvelenato diadema 1866 Guglielmo I° di Hohenzollern Ottone I Bismark (cancelliere) Attacco alle zone sotto controllo danese Attacco ai territori austiaci Patto con gli italiani

23 Rapporto stato chiesa (II) Opera dei Congressi Transigenti Partito cattolico Democrazia Cristiana Don Romolo Murri Sospeso a divinis 1919 don Luigi Struzzo (prete calatino) P.P.I. Partito Popolare Italiano (100 seggi alle prime elezioni) Intransigenti (prevale inizialmente) Gestisce le attivitareligiose in materia sociale Leone XIII scrive l enciclica Rerum novarum (1891) sulla questione operaia 1991: Giovanni Paolo II scrive l enciclica Centesimus annus sul crollo del socialismo reale e sui mali del capitalismo 1912: accordo tra Gioberti e Gentiloni per battere i socialisti alle elezioni del 1913 Patto Gentiloni Storia dei partiti cattolici

24 Da Mussolini alla II repubblica 3 gennaio 1925 inizio della dittatura fascista con il discorso di Mussolini alla camera Notte tra il luglio 1943 il gran consiglio del fascismo sfiducia Mussolini: fine del facismo 10 giugno 1943 sbarco degli americani in Sicilia Alcide de Gasperi (segretario della Democrazia Cristiana) diviene capo del governo,la DC sarà sempre nei governi della I repubblica 1992: data dell ultimo governo di cui fa parte la D.C. Tangentopoli: grazie alla denuncia della moglie di un collettore (Mario Chiesa) i giudici di Milano tra cui Antonio di Pietro scoprono un giro di tangenti che conivolge esponenti di spicco del governo e di alcuni partiti Scomparsa della D.C. e del Partito Socialista Italiano 1994: inizio della II repubblica

25 La II repubblica Dalla D.C. e dal P.S.I. nascono: Partito Popolare Italiano (P.P.I.): sinistra Centro Cristiano Democratico (C.C.D.):centro destra e UDC Vari partiti tra cui ULIVO: Prodi CASA DELLE LIBERTA: Berlusconi Sistema democratico dellalternanza

26 PATTI LATERANENSI Palazzo del Laterano:11 febbraio 1929 Trattato politico Concordato religioso Convenzione finanziaria Reciproco riconoscimento tra Stato e Chiesa Religione di stato, la religione cattolica Vantaggi e finanziamenti per la curia I Patti vengono riconosciuti come validi dalla Costituzione Italiana Costituzione Italiana Revisione dei Patti Lateranensi (Bettino Craxi- Cardinale Casaroli): Patti di Palazzo Madama Laicizzazione dello Stato Fine degli appannaggi e finanziamenti Facoltà dei cittadini di dare contributi alla chiesa(8 per 1000)

27 COSTITUZIONE ITALIANA (1° gennaio 1948)(Repubblica parlamentare) Votata rigida 139 articoli 2 giugno 1946 si vota a suffraggio universale questione istituzionale: repubblica De Nicola,presidente provvisorio assemblea costituente prepara la costituzione elezioni del nuovo Presidente Enaudi Divisione dei poteri: senato potere legislativo parlamento camera potere esecutivo presidente del consiglio più ministri maggioranza parlamentare (espressa dalle elezioni) il parlamento può far cadere il governo togliendo la fiducia potere giudiziario magistratura (concorso) organo autonono con a capo il C.S.M. (consiglio superiore della magistratura)

28 STATUTO ALBERTINO (monarchia costituzionale) Carta concessa (ottriata) Flessibile 80 articoli 1848 stato piemontese 1861 esteso a tutta lItalia Divisione dei poteri: camera potere legislativo parlamento senato potere esecutivo presidente del consiglio più ministri: il re nomina il presidente che deve avere la sua fiducia( revocabile) ma Cavour cercherà la fiducia nel Parlamento potere giudiziario magistratura (nomina regia) (eletta/censitaria) (nomina regia)


Scaricare ppt "RISORGIMENTO ITALIANO LEGENDA: pag. iniziale pag. successiva pag.precedende menù precedente."

Presentazioni simili


Annunci Google