La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SO- Che cosè la dottrina sociale della Chiesa (dsc)? La dsc vuole interpretare, alla luce del messaggio di Gesù, la realtà in cui vive luomo, per evitare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SO- Che cosè la dottrina sociale della Chiesa (dsc)? La dsc vuole interpretare, alla luce del messaggio di Gesù, la realtà in cui vive luomo, per evitare."— Transcript della presentazione:

1 SO- Che cosè la dottrina sociale della Chiesa (dsc)? La dsc vuole interpretare, alla luce del messaggio di Gesù, la realtà in cui vive luomo, per evitare il male e realizzare il Bene.

2 Le tematiche di cui si occupa la DSC LA PERSONA UMANA E I SUOI DIRITTI DOTTRINA SOCIALE E PRINCIPIO PERSONALISTA LA PERSONA UMANA >IMAGO DEI<< LA PERSONA UMANA E I SUOI MOLTI PROFILI I DIRITTI UMANI LA FAMIGLIA CELLULA VITALE DELLA SOCIETA LA FAMIGLIA PRIMA SOCIETA NATURALE IL MATRIMONIO FONDAMENTO DELLA FAMIGLIA LA SOGGETTIVITA SOCIALE DELLA FAMIGLIA LA FAMIGLIA PROTAGONISTA DELLA VITA SOCIALE LA SOCIETA A SERVIZIO DELLA FAMIGLIA IL LAVORO UMANO ASPETTI BIBLICI IL VALORE PROFETICO DELLA > LA DIGNITA DEL LAVORO IL DIRITTO AL LAVORO DIRITTI DEI LAVORATORI SOLIDARIETA TRA I LAVORATORI LE > DEL MONDO DEL LAVORO LA COMUNITA POLITICA ASPETTI BIBLICI IL FONDAMENTO E IL FINE DELLA COMUNITA POLITICA LAUTORITA POLITICA IL SISTEMA DELLA DEMOCRAZIA LA COMUNITA POLITICA A SERVIZIO DELLA SOCIETA CIVILE LO STATO E LE COMUNITA RELIGIOSE LA COMUNITA INTERNAZIONALE ASPETTI BIBLICI LA REGOLE FONDAMENTALI DELLA COMUNITA INTERNAZIONALE LORGANIZZAZIONE DELLA COMUNITA INTERNAZIONALE LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO SALVAGUARDARE LAMBIENTE ASPETTI BIBBLICI LUOMO E LUNIVERSO DELLE COSE LA CRISI NEL RAPPORTO TRA UOMO E AMBIENTE UNA COMUNE RESPONSABILITA LA PROMOZIONE DELLA PACE ASPETTI BIBLICI LA PACE: FRUTTO DELLA GIUSTIZIA E DELLA CARITA IL FALLIMENTO DELLA PACE: LA GUERRA IL CONTRIBUTO DELLA CHIESA ALLA PACE I PRINCIPI DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA SIGNIFICATO E UNITA IL PRINCIPIO DEL BENE COMUNE LA DESTINAZIONE UNIVERSALE DEI BENI IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA LA PARTECIPAZIONE IL PRINCIPIO DI SOLIDARIETA I VALORI FONDAMENTALI DELLA VITA SOCIALE LA VIA DELLA CARITA LA VITA ECONOMICA ASPETTI BIBLICI MORALE ED ECONOMIA INIZIATIVA PRIVATA E IMPRESA ISTITUZIONI ECONOMICHE AL SERVIZIO DELLUOMO LE > IN ECONOMIA

3 noi ci occuperemo in particolare di pace & diritti lavoro ed economia persona umana e famiglia

4 METODO INDUTTIVO dal particolare al generale DSC Vedere i fatti. Giudicarli alla luce del Vangelo.. Proporre soluzioni Realizzare un mondo più giusto Il metodo della DSC è quello INDUTTIVO:

5 LANNUNCIO dellamore di Dio diventa DENUNCIA delle ingiustizie, DIFESA dei diritti indisponibili della persona.

6 La dsc agisce IN CONTINUITÀ con la tradizione della Chiesa (Parola e Storia) ed IN CONTINUO RINNOVAMENTO in dialogo con la contemporaneità.

7 Gli strumenti con cui propone le linee guida per agire nella società, (a livello personale, familiare, sociale, economico e politico), sono molteplici e variano per livello dimportanza ed ufficialità: i documenti dei Concilii (Gaudium et spes…); encicliche (Rerum Novarum, Pacem in terris, Populorum Progressio, Laborem exercens, Sollicitudo rei socialis, Centesimus annus, Caritas in veritate…); discorsi ufficiali dei Papi; documenti dei Dicasteri (come dei ministeri) della Santa Sede.

8 Lo scopo della dsc è RELIGIOSO DIO È AMORE I DIRITTI UMANI MONDO: GIUSTIZIA E PACE

9 LA DSC È UN CANTIERE SEMPRE APERTO per tracciare vie di &

10 LA DSC È IN DIALOGO CON IL MONDO

11

12 I DIRITTI FONDAMENTALI DELLA PERSONA SECONDO LA DSC SONO: VITA FAMI GLIA LIBERTÀ LAVO RO

13 I PRINCIPI DELLA DSC SONO: P. di dignità e libertà della persona P. del bene comune P. di sussidiarietà P. di solidarietà

14 Principio di dignità e libertà della persona Riguarda la riflessione più profonda sulluomo, la visione della persona umana. Il presupposto essenziale è che la vita è un DONO, la relazione è basata sul prototipo della famiglia (genitore-figlio/a), non su un contratto a termine (es.: io ti dò, tu mi dai). Da qui scaturiscono dignità e libertà.

15 Principio del bene comune Il bene comune non è la somma dei singoli beni È indivisibile (contemporaneamente di tutti e di ciascuno) Chiama alla com-unione, correspons-abilità, con-divisione

16 La sussidiarietà dice che il maggiore deve subsidium (sostegno, promozione, sviluppo) al minore, per cui dalla persona alla famiglia, dalle associazioni ed organizzazioni ai privati, si deve agire a favore del più debole. (Ad es.: lo Stato deve intervenire laddove è necessario rispetto alliniziativa privata, dando regole e verificandole. Ma non sostituendovisi!).

17 La solidarietà

18 Il principio di solidarietà poggia su questa visione: tutti siamo collegati ed interdipendenti, debitori gli uni verso gli altri. E nella prospettiva antropologica cristiana, innanzitutto, creature debitrici verso Dio che ci ha creati. Attenzione: la dinamica non è quella PADRONE- SERVO ma quella del DONO-VOCAZIONE (chiamata alla responsabilità nella libertà!). Per il papa Benedetto XVI la solidarietà non è solo un diritto, ma anche un dovere.

19 La persona va rispettata dal concepimento alla morte naturale

20 - STARE. Una vita condivisa - STARE. Una vita condivisa

21 DUE SOCIETA A CONFRONTO SOCIETA DEL PROFITTO Attuale globalizzazione neoliberale in cui ogni persona e tutte le cose sono commerciabili SOCIETA DEL GRATUITO Nuova globalizzazione basata sulla giustizia distributiva e sul rispetto dei diritti umani

22 orientare la Globalizzazione dellumanità in termini di relazionalità, comunione e condivisione

23 La società del gratuito si sviluppa per contagio vitale: si diffondono mondi vitali nuovi, in cui: AVERE FIDUCIA CONDI- VIDERE CON GLI ULTIMI GENERA PER- DONO GRATUITÀ ESSERE A SER-VIZIO NELLA GIOIA DI ESSERE AMATI NELLA LIBERTÀ ESSERE DONO

24 SO-STARE

25 IN REL-AZIONE

26 …DALLE PAROLE AI FATTI… AI FATTI…

27 …il mondo cambia quando decido di cambiare io…. e di mettermi assieme a chi vuole lo stesso cambiamento. Come? Alcune idee: Commercio equo-solidale Stili di vita sobri Realtà di condivisione (es. casa-famiglia, pronta-accoglienza) Cooperative di lavoro con persone diversamente abili Servizio civile e internazionale Modelli di aziende alternative (economia di condivisione) Business sociali Espressioni darte alternative (teatro, design, musica etc.) Banche etiche Esperienze di microcredito DAI, CI STAI?


Scaricare ppt "SO- Che cosè la dottrina sociale della Chiesa (dsc)? La dsc vuole interpretare, alla luce del messaggio di Gesù, la realtà in cui vive luomo, per evitare."

Presentazioni simili


Annunci Google