La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BIOETICA GENERALE di Giampiero Tre Re

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BIOETICA GENERALE di Giampiero Tre Re"— Transcript della presentazione:

1 BIOETICA GENERALE di Giampiero Tre Re

2 Bioetica: definizioni Studio sistematico della condotta umana nell'area delle scienze della vita e della cura della salute, quando tale condotta viene esaminata alla luce dei valori e dei principi morali (W. T. Reich, Encyclopaedia of Bioethics, 1978). Lo studio sistematico della dimensione morale – incluse visioni morali, decisioni, condotte e politiche- delle scienze della vita e della cura della salute, che impiega una molteplicità di metodologie etiche in unimpostazione interdisciplinare (W. T. Reich, Encyclopaedia of Bioethics, 1995).

3 Le origini della bioetica D. Callahan fonda a New York lHastings Center Institute of Society, Ethics and the Lifes Sciences Loncologo statunitense Van Rensellaer Potter conia il termine bioetica (Bioethics, bridge to the future) per indicare una nuova filosofia applicata allo studio delle conseguenze sulle generazioni future dellinterazione tra le trasformazioni culturali e lequilibrio dellecosistema Iniziano le pubblicazioni della Hastings Center Report. La bioetica si costituisce per la prima volta come discorso scientifico, organico ed a se stante

4 Tecnologia e scienze della vita «tutto quanto tecnicamente si può, moralmente si deve»? La tecnica imprime valore alle cose Lideologia del dominio e i suoi effetti sulla natura e sulluomo

5 Il campo operatorio della bioetica Questioni etiche concernenti limpatto delle tecnologie applicate alla vita umana: Ingegneria e manipolazione genetica, eutanasia, trapianti, sperimentazione medica e farmacologica

6 Il campo operatorio della bioetica Si assiste oggi, alla progressiva convergenza tra la riflessione sui diritti umani e il cammino della bioetica verso una bioetica come pratica dei diritti. prevenire nuove violazioni della dignità della persona e dei viventi fondare la legittimità morale della rivendicazione di nuovi diritti nel campo della prassi biomedica, dellecologia, delletologia, della sperimentazione genetica.

7 Il campo operatorio della bioetica A tali questioni classiche si sono presto aggiunti aspetti etici del problema ecologico, del rispetto dei diritti delle generazioni future degli animali... Problematiche connesse alle politiche sociosanitarie oneri sociali e allocazione delle risorse valorizzazione commerciale, questioni giuridiche inerenti alla manipolazione dell'uomo...

8 Bioetica e bioetiche: classificazioni Il retroterra del concetto di qualità della vita (o bioetica laica) –la tradizionale prassi medica, –la tecnica del calcolo utilitaristico, basato sullottimizzazione del rapporto costi e benefici(aspirazioni e le preferenze soggettive) –gli sviluppi più recenti dei diritti umani. Caratteristiche del concetto di sacralità della vita (o bioetica religiosa) –Il concetto tradizionale di normatività della natura –tuziorismo

9 Una classificazione alternativa Basata sui sistemi di elaborazione delle norme Deontologico Consequenzialista Teleologico Si tratta di tre metodi classici, elaborati in un contesto, quello delletica individuale, molto diverso dalla bioetica

10 La fondazione deontologica della norma Kant Fondazione di tipo cognitivistico (ritiene conoscibili, valutabili, oggettivabili e comunicabili le ragioni ultime dellazione). È basata sul carattere intrinsecamente morale dei presupposti di un atto (la legge naturale, la volontà del legislatore divino o della ragion pratica, considerata capace di darsi autonomamente imperativi morali) Il giudizio è espresso privilegiando la materia e loggetto dellatto.

11 La fondazione consequenzialista della norma Bentham Fondazione di tipo non cognitivistico (i presupposti ultimi dellazione, in quanto si tratta di preferenze soggettive, non sono oggettivabili, non conoscibili, non comunicabili, non valutabili). È basta sullutilitarismo. Prende in considerazione la capacità delle conseguenze di un atto di massimizzare costi e benefici, ove i benefici sono la soddisfazione delle preferenze dei soggetti, considerate tutte di ugual valore. Il giudizio prende in considerazione gli aspetti formali e procedurali e la quantificabilità delle conseguenze dellatto.

12 La fondazione teleologica della norma Aristotele Fondazione di tipo cognitivistico (ritiene conoscibili, valutabili, oggettivabili e comunicabili le ragioni ultime dellazione). La considerazione preminente è riservata al ruolo creativo svolto dal soggetto morale nellelaborazione delle strategie dazione, vale a dire lorganizzazione del giusto ordine di mezzi e fini (tèlos = fine). Il giudizio morale è espresso sulle intenzioni.


Scaricare ppt "BIOETICA GENERALE di Giampiero Tre Re"

Presentazioni simili


Annunci Google