La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Inquinamento acustico I I llll s s s s uuuu oooo nnnn oooo, i i i i i llll r r r r uuuu mmmm oooo rrrr eeee M M eeee tttt oooo dddd oooo d d d d iiii m.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Inquinamento acustico I I llll s s s s uuuu oooo nnnn oooo, i i i i i llll r r r r uuuu mmmm oooo rrrr eeee M M eeee tttt oooo dddd oooo d d d d iiii m."— Transcript della presentazione:

1 Inquinamento acustico I I llll s s s s uuuu oooo nnnn oooo, i i i i i llll r r r r uuuu mmmm oooo rrrr eeee M M eeee tttt oooo dddd oooo d d d d iiii m m m m iiii ssss uuuu rrrr aaaa zzzz iiii oooo nnnn eeee D D aaaa tttt iiii m m m m iiii ssss uuuu rrrr aaaa tttt iiii L L iiii vvvv eeee llll llll iiii d d d d iiii p p p p rrrr eeee ssss ssss iiii oooo nnnn eeee s s s s oooo nnnn oooo rrrr aaaa Credits

2 Cosè il rumore Il rumore è per definizione un suono non desiderato (o fastidioso) : è un suono caratterizzato da un andamento di pressione non periodico e armonicamente molto complesso. Inoltre la percezione di s s s s s uuuu oooo nnnn oooo oppure di rumore è soggettiva Ridurre in generale l'inquinamento acustico porta benefici sulla salute e sul benessere. E' risaputo infatti che livelli troppo alti di rumore e soprattutto prolungati nel tempo provocano danni irreversibili all'udito e possono provocare danni anche psichici, cardiovascolari, digerenti, dellequilibrio, respiratori e visivi. Quindi non c'è da scherzare. LLLL uuuu nnnn iiii tttt àààà d d d d di misura: il deciBel CCCC llll aaaa ssss ssss iiii ffff iiii cccc aaaa zzzz iiii oooo nnnn eeee d d d d eeee llll r r r r uuuu mmmm oooo rrrr eeee

3 Classificazione del rumore La classificazione del rumore può essere effettuata in base: alla sorgente naturale o artificiale (in dipendenza alla civilizzazione o all'industrializzazione); alla sua intensità e alle sue caratteristiche spettrali; alle sue variazioni nel tempo. In relazione alle variazioni nel tempo, è possibile avere rumori stabili (o continui o stazionari) e rumori instabili. Un rumore stabile o continuo può essere continuo a banda larga (presente ad esempio in una officina meccanica) e continuo a banda stretta (prodotto ad esempio da una sega circolare). U n rumore instabile può essere intermittente (ad es. partenze di aerei), fluttuante (con lievi variazioni del livello sonoro), impulsivo (con brusche variazioni di livello sonoro). Un rumore impulsivo può essere caratterizzato da impulsi brevi (ad es. operazioni di martellatura) o impulsi prolungati (ad es. operazioni di molatura).

4 Misura del Rumore in decibel Il decibel è l'unità di misura convenzionale con la quale in acustica si indica il livello di un fenomeno acustico.. Nelle esperienze effettuate si è scoperto come la relazione che lega la sensazione sonora al fenomeno che l'ha generata sia di tipo esponenziale e non lineare. Per cui si è riscontrato che raddoppiando la pressione emessa da una sorgente, non segue un raddoppio della sensazione sonora, ma al contrario si avrà un aumento maggiore. Da queste considerazioni, nasce una mmmm iiii ssss uuuu rrrr aaaa zzzz iiii oooo nnnn eeee d d d d iiii t t t t iiii pppp oooo l l l l oooo gggg aaaa rrrr iiii tttt mmmm iiii cccc oooo: il decibel

5 In formule…

6

7 Il Suono: nozioni fondamentali Nel funzionamento di una macchina vi è una frazione dellenergia totale assorbita che non compie lavoro. Questa frazione di energia mette in vibrazione laria circostante o induce delle vibrazioni attraverso la struttura. Le molecole dellaria (o di qualsiasi solido o liquido)sono soggette a moti continui ed intensi. La sorgente del suono è un corpo che vibra creando dellaria zone di compressione e zone di rarefazione che oscillano una posizione media a due posizioni estreme ed opposte. Il suono è quindi unonda longitudinale che si propaga in aria secca con una velocità di circa 332 m/s. Rappresentazione grafica di un onda sinusoidale

8 Rappresentazione grafica di unonda sinusoidale La frequenza costituisce il numero di oscillazioni complete compiute in un secondo e si misura in Hertz. La lunghezza donda costituisce la minima distanza dopo la quale unonda periodica torna a riprodursi identica a se stessa e viene misurata in metri. Il periodo costituisce linverso della frequenza, e rappresenta lintervallo di tempo che un punto del mezzo materiale impiega a compiere una oscillazione completa. La velocità di propagazione del suono si ritiene costante a determinate condizioni.

9 Metodo di misurazione Si effettuano misurazioni del rumore di fondo e del rumore immesso. Si paragonano i valori ottenuti con i livelli massimi consentiti dalla normativa vigente Si evidenziano le variazioni di decibel sul rumore di fondo. Le misurazioni vanno effettuate in assenza di vento e di pioggia e mettendo il fonometro a un metro di distanza dalle pareti Lo strumento di misura: il fonometro

10 Il fonometro Il fonometro è lapparecchio per la misura dei livelli di pressione sonora. Esso converte delle variazioni di pressione sonora in variazioni di segnale elettrico che vengono espresse in dB dallo strumento indicatore Microfono Led

11 Caratteristiche dello strumento usato per le misurazioni Range: da 40 a 130 dB Accuratezza: ±2 dB Response time: fast e slow Microfono: 1 electret condenser type Analog output: AC: 0,707 vrms Weighting: A e C

12 C Carbonaro Ivan ameroto Sebastiano hisari Stefano ondorelli Claudio V Vecchio Gianluca Realizzato da:


Scaricare ppt "Inquinamento acustico I I llll s s s s uuuu oooo nnnn oooo, i i i i i llll r r r r uuuu mmmm oooo rrrr eeee M M eeee tttt oooo dddd oooo d d d d iiii m."

Presentazioni simili


Annunci Google