La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Inquinamento dellaria Può essere definito come una modificazione temporanea o permanente delle sue caratteristiche chimiche, fisiche, biologiche, tale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Inquinamento dellaria Può essere definito come una modificazione temporanea o permanente delle sue caratteristiche chimiche, fisiche, biologiche, tale."— Transcript della presentazione:

1 Inquinamento dellaria Può essere definito come una modificazione temporanea o permanente delle sue caratteristiche chimiche, fisiche, biologiche, tale da renderla inadatta a tutti gli organismi che la utilizzano o comunque dannosa per lambiente

2 Criteri della qualità dellaria Secondo la WHO del 1973 un criterio della qualità ambientale definisce la relazione che intercorre tra lesposizione ad un inquinante e il rischio di emergenza di effetti indesiderati in determinate condizioni ambientali. Per ESPOSIZIONE di un organismo ad un inquinante si intende la quantificazione della concentrazione di inquinante e del tempo di interazione organismo- inquinante Per RISCHIO la probabilità o frequenza di emergenza di eventi indesiderati (morte, malattia, …) a seguito dellesposizione dellorganismo allinquinante.

3 I criteri di qualità devono avere come obiettivo un livello di protezione della popolazione calcolato in termini di valore di probabilità, P, prefissato, per cui non si supera un dato standard. Se si fissa uno standard CO8ore<10mg/m3, con P=0,999 significa che solo una persona su mille potrà essere accettata come esposta a concentrazioni medie sulle otto ore superiori a 10 mg /m3 diCO.

4 La legislazione italiana definisce inquinamento atmosferico Lo stato dellaria atmosferica conseguente alla immissione nella stessa di sostanze di qualsiasi natura in misura e condizioni tali da alterare la salubrità dellaria e costituire pregiudizio diretto o indiretto per la salute dei cittadini o danno a beni pubblici e privati

5 Possiamo a grandi linee distinguere tra inquinamento atmosferico n diffuso n di origine urbana n esterno di origine industriale (localizzato) n negli ambienti di lavoro (localizzato) n negli ambienti civili confinati (localizzato)

6 Quando parliamo di inquinamento atmosferico diffuso Intendiamo la modificazione di qualità di grandi masse di atmosfera, che fanno sentire gli effetti su vasti territori, come le piogge acide date dallemissione di SO 2 dalle fabbriche del Nord Europa e trasportate in Svezia e Norvegia

7 Inquinamento diffuso delle zone urbane dipende molto dal grado di urbanizzazione e dalle condizioni meteorologiche. La concentrazione di inquinanti è solitamente tale da indurre effetti dannosi di tipo cronico. Esiste una gradualità di rischio n bambini, malati e donne gravide per cui in ordine sono più sensibili n la concentrazione di inquinanti è maggiore nelle zone centrali e in alcune ore della giornata n la concentrazione è maggiore a livello di suolo e piani più bassi

8 Caratteristiche fisiche degli inquinanti Gli inquinanti si possono trovare in atmosfera sotto forma gassosa (gas veri e propri), liquida (vapori) che formano soluzioni in aria sia sotto forma liquida che solida (sospensioni di aerosol). Sia i gas che i vapori una volta dispersi si comportano allo stesso modo dei gas ideali per i quali valgono le leggi relative. Gli aerosol sono miscele in sospensione nellaria, di dimensioni variabili.

9 Gli inquinanti atmosferici possono essere: n primari cioè in grado di manifestare la loro tossicità nel momento in cui vengono emessi nellaria n secondari costituiti da un gruppo di composti, non sempre definibili, derivanti dallinterazione degli inquinanti primari, responsabili di rilevanti effetti tossici

10 I principali inquinanti n lanidride solforosa lanidride solforosa n gli ossidi di azoto gli ossidi di azoto n il monossido di carbonio il monossido di carbonio n il metano il metano n lanidride carbonica lanidride carbonica n il piombo il piombo

11 Le conseguenze più evidenti dellinquinamento dellaria sono: n lo smog lo smog n le piogge acide le piogge acide n il buco dellozono il buco dellozono n leffetto serra leffetto serra

12 La tossicità si distingue in: n Acuta di una sostanza che in una sola somministrazione, DL50,è in grado di uccidere la metà degli individui a cui viene somministrata n Cronica deriva da numerose somministrazioni ed è più difficile da valutare, perché gli effetti di ogni singola dose si accumulano e possono provocare danni anche dopo molti mesi. Passando da un anello allaltro della catena alimentare si verifica un processo di concentrazione detto Amplificazione Biologica

13 È IMPORTANTE CONOSCERE LA ESATTA DOSE DI INQUINANTE CHE RAGGHIUNGE LORGANISMO Quando non è possibile rilevarla direttamente si possono fare stime indirette sulla base delle misure sui fluidi biologici. Un parametro utilizzato è la stima del periodo di dimezzamento biologico allinterno del corpo umano; fluttuazioni con periodo inferiore ad 1/10 del tempo di dimezzamento non ha significato pratico.un elevato tempo di dimezzamento denuncia effetti di accumulo di rischi di tossicità cronica più elevati.

14 Effetti dellinquinamento atmosferico n danni alla salute umana n danno alla salute degli animali n danni ai vegetali n effetti sul clima n effetti sulle acque superficiali n effetti sulle acque sotterranee n maleodorazioni

15 Inquinanti atmosferici n Lanidride solforosa è un gas che deriva dalla combustione del carbone e degli idrocarburi pesanti. È linquinante fitotossico più importante ed è responsabile anche delle piogge acide n Il piombo è contenuto nelle benzine come additivo. n Il metano proviene dalle attività zooagricole, dalla fermentazione dei residui organici e dai processi naturali n Ossidi di azoto derivano dalla combustione degli impianti industriali e di riscaldamento e dagli incendi delle foreste. Sono composti nocivi per le piante, per luomo in quanto partecipano alla formazione di ozono e perossiacetile che insieme alla SO 2 determinano la formazione di piogge acide. n CO e CO 2 derivanti dalla combustione del petrolio e carbone

16 Piogge acide Derivano dalla reazione dellanidride solforosa e degli ossidi di azoto con lozono e il vapor dacqua. Queste reazioni producono acido solforico e nitrico entrambi molto solubili che ricadono al suolo con la pioggia. Le Piogge acide sono responsabili del deterioramento del patrimonio artistico e forestale, nonché dellacidificazione delle acque dei fiumi e dei laghi. I danni causati dallacidificazione dei suoli sono meno evidenti, ma altrettanto gravi:i sali di Ca e di K vengono solubilizzati e dilavati, con progressiva diminuzione del pH del terreno ed impoverimento delle sostanze nutritive. Il dilavamento di acque provenienti dai terreni acidi contribuisce allacidificazione dei laghi e dei fiumi.

17 Smog prodotto dellanidride solforosa e delle ceneri derivanti dalla combustione del petrolio e del carbone, si stratifica sulle città nei periodi invernali quando, cioè, la temperatura dellaria a livello del suolo è inferiore a quella degli stati sovrastanti (condizione di inversione termica).

18 Buco dellozono Lozono filtra i raggi ultravioletti (UV) provenienti dal Sole garantendoci dai possibili danni genetici che da questi ne deriverebbero a livello cellulare.In seguito allabuso di sostanze contenti clorofluorocarburi(CFC), del metano e degli ossidi di azoto, lo strato di ozono sta riducendosi gradualmente,con conseguenze facilmente immaginabili.

19 Effetto serra È determinato dallaumento della concentrazione di anidride carbonica, dovuto alla combustione del carbone, petrolio, della benzina e agli incendi delle foreste.Lanidride carbonica stratificandosi nellatmosfera agisce similmente ai vetri di una serra:lenergia luminosa del Sole penetra latmosfera riscaldando la superficie terrestre, successivamente la Terra riemette calore sotto forma di raggi infrarossi che restano intrappolati nello strato di anidride carbonica determinando un innalzamento della temperatura media del Pianeta.


Scaricare ppt "Inquinamento dellaria Può essere definito come una modificazione temporanea o permanente delle sue caratteristiche chimiche, fisiche, biologiche, tale."

Presentazioni simili


Annunci Google