La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le C.A.M. valutiamole insieme: la fitoterapia le ragioni del si e del no… Donatella Del Gaizo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le C.A.M. valutiamole insieme: la fitoterapia le ragioni del si e del no… Donatella Del Gaizo."— Transcript della presentazione:

1 Le C.A.M. valutiamole insieme: la fitoterapia le ragioni del si e del no… Donatella Del Gaizo

2

3 Medicina allopatica che studia l impiego delle piante medicinali capaci di svolgere un azione terapeutica sull organismo umanoMedicina allopatica Non è alternativa ma complementare alla medicina tradizionale Se ne rispetta i criteri scientifici consente di trattare con sicurezza ed efficacia molte patologie di entità lieve o moderata

4

5

6

7

8

9

10

11 Ogni vegetale contenente, in uno o più dei suoi organi, sostanze che possono essere utilizzate a scopo terapeutico.

12 La parte della pianta medicinale contenente la maggior concentrazione di principi attivi utilizzati per scopi terapeutici.

13

14

15 * L insieme delle sostanze chimiche che compongono una droga vegetale. * Alcune di queste sono dotate di attività terapeutica, altre sono considerate inerti, es. cellulosa e lignine. * Si ottiene con diverse metodiche estrattive.

16 Valutazione tramite analisi (hplc) del o dei principi attivi o costituenti caratteristici della droga in esame. Consente di valutare con precisione: la presenza e la quantità di uno o più componenti del fitocomplesso ritenuti più importanti ai fini terapeutici. La quantità non deve essere inferiore al livello minimo fissato dalla Farmacopea, altrimenti l'estratto non può esplicare un'adeguata attività terapeutica

17 * La titolazione permette di standardizzare il prodotto * Ogni capsula o compressa contiene sempre la stessa quantità di principio attivo * Notevoli vantaggi per la costanza e la riproducibilità dell'effetto medicamentoso.

18 * preparazioni ottenute partendo da droga essicata * preparazioni ottenute partendo da droga fresca * preparazioni per distillazione o spremituradistillazione o spremitura

19

20 * Per merito della sua concentrazione e purezza, è possibile procedere alla titolazione e alla standardizzazione. * Per la sua finissima granulometria, tende a compattarsi molto facilmente in presenza di umidità * E utile aggiungere degli eccipienti inerti nella misura del 3-5% quando si effettuano preparazioni magistrali basate su di esso.

21 Problemi apparato respiratorio Problemi apparato gastrointestinale Problemi cute ed annessi Problemi sistema nervoso Problemi apparato urogenitale … Possibili campi di impiego…

22 * PROBLEMA: * Faringotonsilliti * Ipertrofia adenoidea * Sindrome Influenzale * Tosse * RIMEDI: * Boswellia,Acerola,Propoli * Boswellia,Acerola,Propoli,Ri bes Nigrum * Grindelia,Edera,Altea, Piantaggine,Liquirizia,Miele

23 FARINGOTONSILLITI: Azioni desiderate: Antivirale Antipiretica Aninfiammatoria BOSWELLIA, ACEROLA, PROPOLI

24 IPERTROFIA ADENOIDEA: Azioni desiderate: Antivirale Antibatterica Aninfiammatoria BOSWELLIA, ACEROLA, PROPOLI

25 SINDROME INFLUENZALE: Azioni desiderate: Antivirale Antipiretica Aninfiammatoria BOSWELLIA, ACEROLA, PROPOLI, RIBES NIGRUM

26 TOSSE: Azioni desiderate: Mucoregolatore Espettorante – Antispastica Spasmolitica Aninfiammatoria GRINDELIA, EDERA, PIANTAGGINE, ALTEA, LIQURIZIA, MIELE

27

28 * FAMIGLIA: Malpighiaceae. * HABITAT: tipica della zona caraibica e del Brasile, è coltivata in altri paesi a clima temperato caldo. * PARTE USATA: i frutti. * PREPARAZIONI FARMACEUTICHE: estratto secco nebulizzato e titolato in vitamina C (fino al 25%). * Il suo dosaggio giornaliero va da 5 a 8 mg./kg, suddivisi in due somministrazioni preferibilmente lontano dai pasti. * COMPOSIZIONE CHIMICA: è ricca di acido ascorbico (vitamina C), che può arrivare a rappresentare fino al 25% del peso della droga secca. Essa è accompagnata da altri acidi organici. Importante è il contenuto di flavonoidi e soprattutto di antocianidine.

29 * Azione principale: antiossidante e immunostimolante in quanto fonte di vitamina C naturale. * Indicazioni principali: * Malattie infettive delle prime vie aeree (cura e prevenzione) * Anemie ferrocarenziali. * Ipovitaminosi C di qualsiasi origine.

30 * TOSSICOLOGIA * EFFETTI COLLATERALI: trascurabili. * CONTROINDICAZIONI: Può facilitare la formazione di calcoli renali a causa dell'eccessiva escrezione di ossalato. Può far aumentare l'assorbimento del ferro. * INTERAZIONI FARMACOLOGICHE: nessuna degna di nota. * DATI TOSSICOLOGICI: non noti.

31 Boswellia serrata Origine: regioni aride montagnose dell India centrale Famiglia: Burseraceae. Parte utilizzata: La droga è rappresentata dalla resina gommosa ( salai guggal ) che fuoriesce dalla corteccia incisa. Costituenti principali: oleoresine, triterpeni. Preparazione farmaceutica: estratto secco nebulizzato e titolato in acidi boswellici min. 4% (Letteratura internazionale). Posologia giornaliera: mg/kg/die (Sannia), in due somministrazioni preferibilmente lontano dai pasti. Principali effetti: Ac. Boswellici specifici inibitori in vitro della 5- lipossigenasi e della sintesi dei leucotrieni Impieghi terapeutici: come trattamento di supporto per lartrosi, i processi infiammatori delle prime vie aeree, lasma bronchiale, gli stati febbrili e dolorosi, la dismenorrea e la cefalea Interazioni: non conosciute. Effetti collaterali: nessuno conosciuto.

32 OrigineOrigine:deriva dallattività di raccolta e trasformazione, da parte delle api, di materiale vegetale, prelevato dai fiori, dai germogli e dalla corteccia di alcune piante. Costituenti principaliCostituenti principali: resine e balsami, cera. Preparazione farmaceuticaPreparazione farmaceutica: estratto secco nebulizzato e titolato in galangina (min.8%). Posologia giornaliera: 8-10 mg/kg/die (Sannia), in tre somministrazioni lontano dai pasti. antinfettivo Effetti principali: antinfettivo (batteri, virus, miceti) immunostimolante, antiflogistico, antiossidante(batterivirumiceti) immunostimolanteantiflogistico Impieghi terapeuticiImpieghi terapeutici: rinosinusiti, faringotonsilliti e otiti. Interazioni: non conosciute. Effetti collateraliEffetti collaterali: occasionalmente disturbi epigastrici o reazioni allergiche cutanee

33 Azioni: antiflogistica, antidolorifica, antiallergica Effetto cortisone-simile Stimolo diretto sul corticosurrene Stimolo recettori DOCA

34 Controindicazioni: cautela nel paziente iperteso per possibile aumento della pressione arteriosa

35 Parte usata: gemme e getti giovani Forme farmaceutiche: M.G. - Estratti secco e fluido Dosi: 1,5 mg/kg/die Composizione chimica: Antocianosidi:3 prodelfinine Flavonoidi :iperoside, rutina,astragaloside, ossiglucosidi di quercetina e kemferolo Ac.organici Sali minerali

36 EDERA PARTE USATA: foglie essicate PREPARAZIONE FARMACEUTICA CONSIGLIATA: estratto secco titolato min 2,5% di ederosaponina C PROPRIETA' TERAPEUTICHE: effetto spasmolitico bronchiale, antinfiammatorio, antimicrobico, antimicotico, specialmente se associata a ipersecrezione vischiosa, espettorante. EFFETTI COLLATERALI: se sovradosaggio: nausea, vomito, diarrea ed eccitazione INTERAZIONI FARMACOLOGICHE: non note CONTROINDICAZIONI: non note POSOLOGIA: della droga secca: Bambini 4-12 anni mg/die, 1-4 anni mg/die, 0-1 anno mg/die. LIMITAZIONI DI ETA': nessuna

37 * PROBLEMA: * Nausea-Vomito-Cinestosi * Insufficenza digestiva * Coliche gassose-Colite * RIMEDI: * Zenzero,Anice verde * Finocchio,Zenzero,Ananas Anice verde,Carciofo * Finocchio,Tiglio, Anice verde

38 NAUSEA-VOMITO-CINESTOSI : Azioni desiderate: Antispasmolitica viscerale Digestiva ZINGILER OFFICINALE ( ZENZERO)

39 INSUFFICENZA DIGESTIVA : Azioni desiderate: Antispasmolitica viscerale Digestiva ANANAS, ANICE, CURCUMA, FINOCCHIO, ZINGILER OFFICINALE ( ZENZERO )

40 COLICHE GASSOSE- COLITE : Azioni desiderate: Antispasmolitica viscerale Digestiva FOENICULUM VOLGARE ( finocchio), MELISSA OFFICINALIS, CAMOMILLA PIMPINELLA ANISUM (anice), TILIA TORMENTOSA (tiglio )

41 ZENZERO PARTE USATA: rizomi PREPARAZIONE FARMACEUTICA CONSIGLIATA: estratto secco titolato in gingeroli min.4%. PROPRIETA' TERAPEUTICHE: azione antiemetica, antiflogistica, gastroprotettiva EFFETTI COLLATERALI: possibilità di eruzioni cutanee INTERAZIONI FARMACOLOGICHE: può potenziare l'azione dei farmaci antiaggreganti piastrinici e degli anticoagulanti orali. CONTROINDICAZIONI: non note POSOLOGIA: 7 mg/Kg/die in 2 somministrazioni prima dei pasti LIMITAZIONI DI ETA': non somministrare nei bambini sotto i 6 anni.

42 * Usata fin dai tempi dei Faraoni. Teofrasto diceva che tenere dei semi accanto al letto era foriero di dolci sogni. Nella medicina popolare è stata considerata un rimedio per aumentare la secrezione del latte materno, per aumentare l appetito, per il trattamento delle malattie delle vie respiratorie, per le colecistopatie.

43 EFFETTI SECRETOLITICI EFFETTI SPASMOLITICI ATTIVITA ANESTETICA LOCALE

44 * Famiglia: Umbelliferae. * Habitat: piccola pianta erbacea coltivata sia in Occidente sia in America centro- meridionale. * Parte usata: i frutti maturi. * Preparazione farmaceutica consigliata: olio essenziale microincapsulato titolato in essenza min.8%. * Composizione chimica: contiene dal 2 al 6% di olio essenziale costituito per circa l 80-95% da trans-anetolo e da quantità inferiori di estragolo, cis-anetolo, anisaldeide. Altri costituenti comprendono glicosidi flavonolici, furocumarine, fenoli.

45 POSOLOGIA * Si possono utilizzare da 1 a 5 grammi di frutti triturati in 150 ml di acqua come infuso per più volte al giorno. In età pediatrica questa dose va ridotta ad ¼. La monografia della farmacopea Europea autorizza l uso dell olio ottenuto per distillazione in corrente di vapore dei frutti di Pimpinella anisum (anice verde) o Illicium verum (anice stellato).

46 Origine: originaria dell'Asia, in particolare India e Pakistan. Famiglia: Zingiberaceae. Parte utilizzata: i rizomi primari ovali e i rizomi secondari allungati. Costituenti principali: amidi. Preparazione farmaceutica: estratto secco titolato in curcumina min. 4% (Commissione E tedesca).

47 Posologia giornaliera: Adulti: 8-9 mg./kg/die, in due somministrazioni preferibilmente lontano dai pasti. Principali effetti: antiflogistico, antispasmodico sulla muscolatura liscia del tubo digerente. Interazioni: non conosciute. Effetti collaterali: nessuno. Curcuma Longa – Giardino Botanico di Berlino

48 OrigineOrigine: bacino del Mediterraneo. Famiglia: Apiaceae. Parte utilizzata: i frutti maturi. Costituenti principaliCostituenti principali: 2-4% di olio essenziale. Preparazione farmaceutica: estratto secco nebulizzato e titolato in essenza min. 20 %. Posologia giornaliera: 10 mg/kg/die (Sannia), in due somministrazioni circa 30 prima dei due pasti principali. Principali effetti: azione carminativa e spasmolitica, rilassamento della muscolatura liscia ileale.carminativa rilassamento Interazioni: non conosciute. Effetti collateraliEffetti collaterali: possibile allergia.

49 Origine: Europa centro-meridionale, in particolare Ungheria, ex Jugoslavia e Gran Bretagna. Famiglia: Asteraceae. Parte utilizzata: i fiori. Costituenti principaliCostituenti principali: flavonoidi, camazulene, alfa bisabololo. Preparazione farmaceuticaPreparazione farmaceutica: estratto secco nebulizzato e titolato in apigenina min.1,2% Posologia giornaliera: 2-12 mg/kg/die (ESCOP) in due o tre somministrazioni possibilmente lontano dai pasti. Principali effetti: gastroprotettiva, antiinfiammatoria, spasmolitica.gastroprotettivaantiinfiammatoriaspasmolitica Interazioni: non conosciute. Effetti collateraliEffetti collaterali: possibile reazione allergica da fotosensibilizzazione.

50 TIGLIO PARTE USATA: fiori con brattee e parte della corteccia PREPARAZIONE FARMACEUTICA CONSIGLIATA: estratto secco titolato in flavonoidi totali min 1%. PROPRIETA' TERAPEUTICHE: azione sedativa centrale, antispatica viscerale INTERAZIONI FARMACOLOGICHE: può ridurre l assorbimento del ferro se assunto contemporaneamente ai pasti. CONTROINDICAZIONI: non note POSOLOGIA: mg/kg/die in 2 o 3 somm, lontano dai pasti. LIMITAZIONE DI ETA': nessuna

51 * PROBLEMA: * Acne Volgare * Dermatite da contatto * Eritema solare * RIMEDI: * Propoli,Bardana * Liquirizia,Ribes nero, Enotera,Ginko * Liquirizia,Ginko,Aloe, Arnica

52 ACNE VOLGARE : Azioni desiderate: Antiinfettiva Antiflogistica PROPOLI, BARDANA

53 DERMATITE DA CONTATTO : Azioni desiderate: Antiallergica Antiflogistica LIQUIRIZIA,GINKO,RIBES NIGRUM

54 ERITEMA SOLARE : Azioni desiderate: Antiallergica Antiflogistica Antiossidante LIQUIRIZIA, GINKO, ALOE, ARNICA

55 GINKO BILOBA Estratto secco titolato al 24% in flavonoidi e al 6% in terpeni Nei bambini dai 4 ai 10 anni la dose giornaliera è di 2-3 mg/kg in una sola somm Per la sua azione antiallergica ed antiossidante viene usato sia nella dermatite da contatto che nelleritema solare

56 In conclusione….. il poter disporre di rimedi terapeutici fitoterapici che consentono di limitare lassunzione di farmaci,coniuga la necessità dei pediatri di curare in modo dolce i bambini con il desiderio delle famiglie di veder guarire i propri figli

57 E non dimentichiamo…. * Nome della/e droga/e vegetale utilizzata/e (nome comune * Titolo espresso in % del componente più importante * Quantità in mg del principio attivo e del fitocomplesso * Standardizzazione * Dose giornaliera * Avvertenze * Data di scadenza

58

59 Vitalia Murgia 2006 Dosaggio di un farmaco nelle varie età rispetto alla dose delladulto Età Peso medio (kg) per fascia di età Altezza cm Superficie corporea m 2 Dose (%) rispetto alla dose delladulto Neonati a termine 3,5500, mese4,2550,2614,5 3 mesi5,6590, mesi7,7670, anno10760, anni15940, anni181080, anni231200, anni391481,2575 Maschio adulto681731,8100 Femmina adulta561631,6100 Guida alluso dei farmaci per i bambini. Ministero della Salute

60

61


Scaricare ppt "Le C.A.M. valutiamole insieme: la fitoterapia le ragioni del si e del no… Donatella Del Gaizo."

Presentazioni simili


Annunci Google