La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Trieste Dottorato di ricerca in Medicina materno infantile, Pediatria dello sviluppo e delleducazione, Perinatologia Maddalena.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Trieste Dottorato di ricerca in Medicina materno infantile, Pediatria dello sviluppo e delleducazione, Perinatologia Maddalena."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Trieste Dottorato di ricerca in Medicina materno infantile, Pediatria dello sviluppo e delleducazione, Perinatologia Maddalena Vulcani Disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività Effetti dellADHD sulla percezione di sé e sulla relazione con gli altri

2 Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD) é un disordine dello sviluppo neuropsichico del bambino e delladolescente, caratterizzato da deficit di attenzione, impulsività e iperattività. (APA, DSM IV, 1994) Il DSM-IV distingue tre forme cliniche: inattentiva, iperattiva, combinata I sintomi devono essere presenti in almeno due contesti durare da più di sei mesi compromettere significativamente la funzionalità del bambino presentarsi prima dei 7 anni di età

3 Valutare gli effetti dellADHD sulla percezione di sé e sulla relazione con gli altri Obiettivo della ricerca Viene considerata la fascia di età della scuola secondaria di primo grado ( anni) In particolare si analizzano lautostima le relazioni interpersonali dei ragazzi con diagnosi di ADHD e si confrontano con i dati di un gruppo di controllo Sui soggetti con ADHD verrà effettuato un retest dopo un anno

4 I soggetti della ricerca Circa 50 ragazzi (tra gli 11 e i 14 anni) con diagnosi di ADHD effettuata presso lIstituto per lInfanzia I.R.C.C.S. Burlo Garofolo di Trieste - Criteri del DSM IV (APA; 1994) - Scala SNAP-IV (Swanson 1992; Conners et al. 2001) - Livello intellettivo adeguato (QI > 70) Gruppo di controllo (circa 50 alunni delle scuole medie di Trieste)

5 Demoralizzazione Difficoltà di rendimento scolastico Solitudine Emozionalità poco controllata Senso di colpa Rischio di un disturbo ansioso o depressivo Bassa autostima La scarsa opinione di sé, legata alle ripetute esperienze di insuccesso ed alla difficoltà di valutare i propri risultati in base allo sforzo compiuto, porta a: (Vio, 1999)

6 Emarginazione da parte dei coetanei Scarse amicizie durature Tendenza allisolamento Rapporti instabili o con bambini più piccoli Incapacità nel cogliere indici sociali non verbali Difficoltà relazionali I problemi di autocontrollo comportamentale caratteristici degli adolescenti con ADHD si ripercuotono sulle relazioni interpersonali e provocano:

7 Il test SDQ (questionario sulle capacità e difficoltà) di Goodman che indaga sulla presenza di difficoltà emotive e di problemi comportamentali del ragazzo Il test TMA (test di valutazione multidimensionale dellautostima) di Bracken che valuta lautostima del ragazzo interpretandola come un sistema multidimensionale Il test CBCL (Child Behaviour Checklist) nella versione YSR di Achenbach che consente di indagare le competenze sociali e i problemi comportamentali Si utilizzeranno: Metodi e strumenti

8 Scopi dello studio Individuare le tendenze e le caratteristiche della popolazione giovanile Dare indicazioni a insegnanti e genitori su alcune aree di difficoltà Prevenire comportamenti a rischio Orientare interventi psicologici e didattico educativi Le possibilità di apprendere una visione migliore di sé ci sono sempre, dalla nascita in poi, non è mai troppo tardi. Una persona può cominciare a sentirsi meglio in qualsiasi momento della sua vita (Satir, 1972). I risultati della ricerca, combinati con altre informazioni, potranno:


Scaricare ppt "Università degli Studi di Trieste Dottorato di ricerca in Medicina materno infantile, Pediatria dello sviluppo e delleducazione, Perinatologia Maddalena."

Presentazioni simili


Annunci Google