La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La scuola si interroga Prof.ssa Rossella Ciannamea Istituto Santoni PISA 10 Marzo 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La scuola si interroga Prof.ssa Rossella Ciannamea Istituto Santoni PISA 10 Marzo 2009."— Transcript della presentazione:

1 La scuola si interroga Prof.ssa Rossella Ciannamea Istituto Santoni PISA 10 Marzo 2009

2 I Disturbi specifici di apprendimento Dislessia Dislessia Disortografia Disortografia Disgrafia Disgrafia Discalculia Discalculia Disprassia Disprassia Prof.ssa Rossella Ciannamea

3 I disturbi specifici di apprendimento non vanno confusi con: HANDICAP DISTURBI EMOTIVI SVANTAGGI SOCIO CULTURALI Prof.ssa Rossella Ciannamea

4 Caratteristiche Specifici Natura neurobiologica Evolutivi Comorbilità Prevalenza maschile 4% della popolazione studentesca Almeno 1 studente ogni 25 Prof.ssa Rossella Ciannamea

5 Cosa può fare listituzione scolastica? Prof.ssa Rossella Ciannamea

6 Inserire un progetto nel POF Avere un docente referente (meglio un team) Organizzare corsi di formazione Mettere in bilancio lacquisto di supporti informatici, etc… Far adottare solo testi che abbiano anche la versione digitale (G. U. 12/6/2008) Organizzare adeguate modalità di accoglienza Attivare una didattica inclusiva Prof.ssa Rossella Ciannamea

7 Capacità di individuare i bisogni degli allievi Capacità di individuare nuove strategie Capacità di lavorare sui contenuti e sui metodi Prof.ssa Rossella Ciannamea

8 Una scuola inclusiva prevede Lapproccio agli allievi valorizzi le diversità Diversi stili di insegnamento Diversi approcci pedagogici Modifiche al curricolo Modalità diverse di valutazione Prof.ssa Rossella Ciannamea

9 Cosa può fare il docente referente? Prof.ssa Rossella Ciannamea

10 Accoglienza studenti Accoglienza studenti Informare Informare Rapporti con le famiglie Rapporti con le famiglie Consulenza colleghi Consulenza colleghi Rapporti AID Rapporti AID Organizzare corsi di formazione Organizzare corsi di formazione Contatti con i tecnici USL Contatti con i tecnici USL Prof.ssa Rossella Ciannamea

11 Cosa può fare il Consiglio di classe? Prof.ssa Rossella Ciannamea

12 maniera analitica Elaborare un documento del Consiglio di Classe allinterno del quale deve essere indicato in maniera analitica tutto ciò che può essere utile, anche, allo studente con DSA Prof.ssa Rossella Ciannamea

13 Metodologie Strumenti Tipologie verifiche Criteri di misurazione/valutazione Prof.ssa Rossella Ciannamea

14 Unattenzione particolare deve essere riservata al METODO di STUDIO Prof.ssa Rossella Ciannamea

15 Il documento di classe deve essere modificato anche durante lA.S. nel momento in cui venga consegnata una cui venga consegnata una diagnosi diagnosi Prof.ssa Rossella Ciannamea

16 Esami di stato La commissione dovrà tenere conto delle specifiche situazioni soggettive degli studenti con DSA Gli studenti hanno diritto ad avere un allegato riservato relativo al loro percorso educativo personalizzato comprensivo degli strumenti di valutazione adottati in corso anno Prof.ssa Rossella Ciannamea

17 Piano didattico personalizzato Prof.ssa Rossella Ciannamea

18 doveroso E doveroso redigere un percorso personalizzato protocollata raccomandata Questo va dato in copia alla famiglia con lettera protocollata a mano o raccomandata specialista Deve tener conto delle indicazioni dello specialista famiglia Deve tener conto delle osservazioni della famiglia allievo Devono valersi della partecipazione diretta dellallievo Prof.ssa Rossella Ciannamea

19 Esempio di percorso personalizzato Prof.ssa Rossella Ciannamea

20 Dati relativi allalunno Descrizione del funzionamento delle abilità strumentali (lettura, scrittura, etc.) Caratteristiche del processo di apprendimento Consapevolezza da parte dellalunno del proprio modo di apprendere Individuazione di eventuali modifiche allinterno degli obiettivi disciplinari Prof.ssa Rossella Ciannamea

21 Strategie metodologiche e didattiche Misure dispensative Strumenti compensativi Criteri e modalità di verifica e valutazione Patto con la famiglia Eventuali indicazioni per lo svolgimento delle prove scritte e orali di esame Prof.ssa Rossella Ciannamea

22 Caratteristiche del processo di apprendimento: Lentezza Lentezza Caduta nei processi di automazione, Caduta nei processi di automazione, Difficoltà a memorizzare sequenze Difficoltà a memorizzare sequenze Altro Altro Dati ricavabili : Dati ricavabili : dalla diagnosi dalla diagnosi dalla famiglia dalla famiglia dallosservazione del docente dallosservazione del docente Prof.ssa Rossella Ciannamea

23 Strategie metodologiche e didattiche: Tempi di elaborazione Quantità di compiti assegnati Comprensione consegne Uso e scelta di mediatori didattici Immagini Schemi Mappe Prof.ssa Rossella Ciannamea

24 Patto con la famiglia Compiti a casa Strumenti compensativi Dispense Registrazioni Libri digitali Riduzione dei compiti Verifiche scritte e orali Prof.ssa Rossella Ciannamea

25 Cosa deve fare linsegnante ? Prof.ssa Rossella Ciannamea

26 Indirizzare i casi sospetti alla valutazione diagnostica Cercare la collaborazione di servizi e famiglia Modificare la didattica Attuare strumenti compensativi e dispensativi concordati con studente e famiglia Incoraggiare e lodare Trovare qualcosa in cui è bravo Favorire lautostima Prof.ssa Rossella Ciannamea

27 Cosa non deve fare linsegnante ? Prof.ssa Rossella Ciannamea

28 Farlo leggere a voce alta Ridicolizzarlo Correggere tutti gli errori nei testi scritti Dare liste di parole o termini da imparare a memoria Farlo copiare dalla lavagna Fargli ricopiare il lavoro già svolto Paragonarlo ad altri Fargli cambiare lortografia Pretendere studio mnemonico Prof.ssa Rossella Ciannamea

29 Piano di lavoro del docente Il docente deve suddividere compiti complessi in unità di lavoro più maneggevoli Deve intervenire sulla struttura dei programmi individuando gli aspetti essenziali di ogni disciplina Definire le gerarchie delle competenze (insegnare per primo ciò che è essenziale) Definire le sequenze secondo cui sono organizzati gli aspetti costitutivi di ciascuna competenza Deve elaborare a fine anno una relazione dettagliata Prof.ssa Rossella Ciannamea

30 Obiettivi Obiettivi essenziali della propria disciplina (competenze di base) Prof.ssa Rossella Ciannamea

31 Contenuti Deve individuare i contenuti fondamentali Valutare il volume di lavoro compatibile con lo studente Prof.ssa Rossella Ciannamea

32 Metodologie Metodologie diversificate più adatte ad assicurare lapprendimento Prof.ssa Rossella Ciannamea

33 Lezione frontale Lezione partecipata Didattica laboratoriale Apprendimento cooperativo Lavori di gruppo Didattica metacognitiva Mappe concettuali Apprendimento strategico Prof.ssa Rossella Ciannamea

34 Strumenti Strumenti informatici Fotocopie con ingrandimenti Schemi Appunti scritti al PC Registrazioni Presentazioni Materiali multimediali Testi con immagini Testi con ampie spaziature Prof.ssa Rossella Ciannamea

35 Un discorso a parte meritano le verifiche e la valutazione Grazie per lattenzione Prof.ssa Rossella Ciannamea


Scaricare ppt "La scuola si interroga Prof.ssa Rossella Ciannamea Istituto Santoni PISA 10 Marzo 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google