La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gian Lorenzo Bernini 1598 - 1680 Andrea Paoletti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gian Lorenzo Bernini 1598 - 1680 Andrea Paoletti."— Transcript della presentazione:

1 Gian Lorenzo Bernini Andrea Paoletti

2 Lartista che incarna lanimo del BAROCCO Scultore, Architetto, Pittore, Scenografo. Come i Grandissimi autori rinascimentali -Arch: è influenzata dalle linee morbide e sinuose usate nella scultura dellepoca -Scultura: Riproduce giochi di luce ed ombra tipici della pittura -Pittura: Risultati illusori talmente verosimili da rendere difficile la percezione dello spazio reale e di quello pittorico. -Scenografia: disporre opere in modo da rendere massimo leffetto ricercato Stile innovativo ed unico. Immagina le diverse arti come ununica forma espressiva integrata (Rivedere caratteri iniziali Barocco) Di famiglia benestante (padre grande scultore) incarna il prototipo dellartista di corte: colto, raffinato, sposato con figli, fervente cattolico (lesatto contrario di Caravaggio) Iniziatore dellarte barocca: le sue opere Trasgrediscono le regole imposte dal classicismo (già attuato dai Manieristi) ricercando una composizione Teatrale ricca di fantasia e libertà di espressione Personaggio influentissimo ed amato dalla corte Papale per i suoi modi di vita, preso a modello dellARTISTA CONTRORIFORMATO

3 La vita 1598 nasce a Napoli da una famiglia di artisti. Padre (Pietro) grande scultore del la famiglia si trasferisce a Roma, sotto la protezione della famiglia del Card. Borghese Realizza diverse opere che lo rendono, nonostante la giovane età famoso e rispettato artisticamente 1621 Realizza per Card. Borghese RATTO PROSERPINA. Il futuro Papa Urbano VIII ne fu estasiato Realizza per il Card. Borghese APOLLO E DAFNE dopo il ciclo scultoreo realizzato per Card. Borghese la sua fama è IMMENSA Nominato Papa Urbano VIII (1623) la vita artistica di Bernini si lega alle figure dei Pontefici Realizza nella Basilica di S. Pietro il BALDACCHINO 1642 Realizza la FONTANA DEL TRITONE in piazza Barberini (commissionata dal Urbano VIII) tra i primi esempi di fontane monumentali, la piu famosa 1735 sarà fontana di Trevi 1644 nuovo papa INNOCENZO X. Senza il suo protettore inizia un periodo meno prospero per Bernini. Si affaccia la figura di BORROMINI, rivale architetto molto appprezzato dal nuovo pontefice Riavvicinatosi al Papa realizza uno dei massimi capolavori ESTASI SANTA TERESA Realizza il massimo esempio della grandiosa visione urbanistica barocca dellepoca: COLONNATO PIAZZA SAN PIETRO (senza Via conciliazione) Realizza la chiesa di S. Andrea al Quirinale voluta dal nuovo Papa Alessandro VII. Tra le massime espressioni dellarchitettura Barocca 1680 Muore a Roma

4 Analisi opere

5 Apollo e Dafne 1623/25 Scena drammatica vista secondo composta/classica armonia

6 Maggiore esempio di arte barocca Integra armoniosamente tutte le arti maggiori Realizzato sotto immensa cupola Michelangelo, copre altare maggiore/accesso cripte Ripropone i baldacchini trasportabili in tessuto per trasporto papa/reliquie Nonostante peso immenso opera sembra leggera quasi trasportabile Uso linea curva (concavo/convessa) Copertura frutto collaborazione (mai ripetuta) con Borromini, altro grande architetto barocco Grande studio per alleggerire, slanciare la copertura sopra la trabeazione. (Dorso delfino) Baldacchino è sintesi di come il barocco attraverso inganni crei Meraviglia Baldacchino S. Pietro -1624/33-

7 Nuovo Papa Alessandro VII, vuole una piazza sconvolgente per dimensioni ed effetto sui fedeli Bernini realizza un opera urbanistica (Salto di scala) che ridisegna un quartiere (Borgo) Realizza un doppio Camminamento coperto colonnato composto da 284 Colonne e 88 Pilastri tuscanici che reggono architrave continua sormontata da cornice con statuaria e copertura capanna (come templi classici) Forma ellittica suggerisce labbraccio della chiesa ai fedeli(grande messaggio di superiorità chiesa roma) Bracci divergenti verso facciata Scelta scenografica dettata dalla prospettiva. AVVICINA LA FACCIATA vista da obelisco (evita effetto convergenza rotaie treno) Colonnato S. Pietro -1657/65-

8 Lidea di Bernini era di creare un terzo braccio con colonne sfalsate per creare effetti scenici nello spettatore, che piu si avvicinava alla piazza piu ne percepiva alcune caratteristiche.(stupore) Dal lungo Tevere si raggiungeva la piazza attraverso le piccole strade del quartiere Borgo (medievale) Grande doveva essere lo stupore nellosservatore avvicinandosi e poi entrando nellovale Nel 1937 Mussolini rade al suolo il quartiere e realizza via Conciliazione Colonnato S. Pietro -1657/65-

9 Conclusione Bernini utilizza elementi tratti dal repertorio classico (mitologia, materiali, proporzioni corpo) Scultura (Colonna, Pilastri, Paraste, cupole) Architettura componendole usando regole NUOVE che sono funzionali allo SPAZIO CIRCOSTANTE per creare una visione EMOZIONALE DELLO SPAZIO spesso sfruttando e creando effetti ottici ed illusioni Il barocco con bernini trova la via di una NUOVA E MONUMENTALE CLASSICITA

10 Alcune opere fondamentali

11 Ratto di Proserpina

12 Fontana tritone 1642

13 Estasi Santa Teresa


Scaricare ppt "Gian Lorenzo Bernini 1598 - 1680 Andrea Paoletti."

Presentazioni simili


Annunci Google