La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Terzo cerchio: i Golosi. Pena : supini nel fango, sottoposti a una pioggia di grandine, acqua sudicia e neve. In vita amarono troppo i cibi raffinati,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Terzo cerchio: i Golosi. Pena : supini nel fango, sottoposti a una pioggia di grandine, acqua sudicia e neve. In vita amarono troppo i cibi raffinati,"— Transcript della presentazione:

1 Terzo cerchio: i Golosi. Pena : supini nel fango, sottoposti a una pioggia di grandine, acqua sudicia e neve. In vita amarono troppo i cibi raffinati, ora sono condannati a stare in un fango puzzolente.

2 Cerbero, fiera crudele e diversa, con tre gole caninamente latra sopra la gente che quivi è sottomessa. Li occhi ha vermigli, la barba unta ed atra, e il ventre largo, e unghiate le mani: graffia gli spiriti, scuoia ed isquatra.. Urlar li fa la pioggia come cani: Dellun de lati fanno allaltro schermo ; Volgonsi spesso i miseri profani. Quando ci scorse Cerbero, il gran vermo, Le bocche aperse e mostrocci le sanne. Non aveva membro che tenesse fermo..

3 lo duca mio distese le sue spanne, prese la terra e,con piene le pugna, la gittò dentro alle bramose canne. Qual è quel cane chabbaiando agugna, e si racqueta poi che il pasto morde, che solo a divorarlo intende e pugna, cotai si fecer quelle facce lorde dello demonio Cerbero, che introna lanime sì, chesser vorrebber sorde.

4 Ma dimmi chi tu se che n sì dolente loco se messo, e hai sì fatta pena, che, saltra è maggio, nulla è sì spiacente. Ed elli a me: "La tua città, chè piena dinvidia sì che già trabocca il sacco, seco mi tenne in la vita serena. Voi cittadini mi chiamaste Ciacco: Per la dannosa colpa della gola come tu vedi, a la pioggia mi fiacco.

5 Alte terrà lungo tempo le fronti, tenendo laltra sotto gravi pesi, come che di ciò pianga o che nadonti. Io li rispuosi: "Ciacco, il tuo affanno mi pesa sì, cha lagrimar mi nvita; ma dimmi, se tu sai, a che verranno li cittadin de la città partita; salcun vè giusto; e dimmi la cagione perchè l ha tanta discordia assalita. E quelli a me: "Dopo lunga tencione verranno al sangue, e la parte selvaggia caccerà laltra con molta offensione. Poi appresso convien che questa caggia infra tre soli, e che laltra sormonti con la forza di tal che testé piaggia.

6 Giusti son tre,e non vi sono intesi superbia, invidia e avarizia sono le tre faville c hanno i cuori accesi La lonza: lussuria Il leone: superbiaLa lupa : avarizia

7


Scaricare ppt "Terzo cerchio: i Golosi. Pena : supini nel fango, sottoposti a una pioggia di grandine, acqua sudicia e neve. In vita amarono troppo i cibi raffinati,"

Presentazioni simili


Annunci Google