La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

12. Stelle Binarie. Fino adesso abbiamo trattato stelle singole Ma abbiamo accennato alla esistenza di stelle binarie e abbiamo per esempio segnalato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "12. Stelle Binarie. Fino adesso abbiamo trattato stelle singole Ma abbiamo accennato alla esistenza di stelle binarie e abbiamo per esempio segnalato."— Transcript della presentazione:

1 12. Stelle Binarie

2 Fino adesso abbiamo trattato stelle singole Ma abbiamo accennato alla esistenza di stelle binarie e abbiamo per esempio segnalato il ruolo che le stelle binarie possono avere nella dinamica di un ammasso Ma quale è lincidenza di stelle binarie nella Galassia ? Si stima che almeno la metà delle stelle della nostra Galassia siano stelle doppie, cioè coppie di stelle legate dalla gravitazione In molti casi il sistema binario può essere molto stretto e le due stelle possono influenzarsi a vicenda nel loro percorso evolutivo

3 Classificazione delle stelle binarie Binarie astrometriche: in questo caso una sola stella è osservabile e la presenza della seconda è ricavata in base al movimento periodico della posizione della stella osservabile moto lungo lorbita sovrapposizione a un eventuale moto proprio

4 Binarie visuali: in questo caso entrambe le stelle sono osservabili mentre orbitano attorno al comune centro di massa Orbita circolare Orbita eccentrica

5 Binarie spettroscopiche: in questo caso levidenza di moto orbitale risulta dallo shift Doppler periodico delle righe (di assorbimento o emissione) osservato nello spettro. Le righe possono essere osservabili in entrambe le stelle (double-line spectroscopic binary) o in una sola (single-line spectroscopic binary) Binarie spettroscopiche

6 Binarie a eclisse: in questo caso la presenza di una coppia di stella legate è dedotta dalla variazione periodica del flusso apparente, anche se le due stelle non sono risolvibili singolarmente. Binarie a eclisse

7 r 2 r 1 r m2m2 m1m1 F = Gm 1 m 2 /r 2 F = m 1 a 1 a 1 = v 1 2 /r 1 v 1 = r 1 a 1 = ( r 1 ) 2 /r 1 = 2 r 1 F = m 1 2 r 1 Gm 1 m 2 /r 2 = m 1 2 r 1 Gm 2 /r 2 = 2 r 1 sfruttando la r 1 = rm 2 / (m 1 +m 2 ) 2 = G(m 1 +m 2 )/r 3 r 1 = rm 2 / (m 1 +m 2 ) r 2 = rm 1 / (m 1 +m 2 ) Stima dei parametri orbitali in una binaria spettroscopica Supponiamo di avere ricavato, da misure Doppler, landamento delle velocità radiali: Velocità radiale t K2K2 K1K1 Landamento perfettamente sinusoidale indica un orbita circolare P = 2 /

8 Linea di vista i Piano orbitale velocità osservate: K 1 = r 1 sin(i) K 2 = r 2 sin(i) Ricordando che r 1 +r 2 = r si ottengono così le seguenti relazioni: r = (K 1 + K 2 )( sin(i)) m 2 / m 1 = K 1 /K 2 (m 1 + m 2 ) = 2 r 3 G Consideriamo il caso di una inclinazione generica dellorbita, per cui le velocità misurate corrispondono alla proiezione delle velocità sul piano che contiene la linea di vista Quindi, possiamo determinare il rapporto delle masse m 2 /m 1 Ma non possiamo ricavare se non abbiamo modo di stimare langolo di inclinazione i la separazione orbitale r la massa totale m 1 +m 2 Considerazioni geometriche su eventuali eclissi consentono di stimare langolo di inclinazione vicino a 90°

9 Scenari evolutivi in un sistema binario

10 1) Stella primaria massiva e stella secondaria leggera Orbite eccentriche > 6 M 1 M In una esplosione di supernova, il sistema può restare legato se la massa espulsa è < ½ M tot. Se cè stato abbastanza accrescimento nella fase precedente, questo è possibile La stella più massiva evolve prima Esplosione di Supernova Tempo di evoluzione lungo della stella leggera: spin-up della NS Può eventualmente appesantire la compagna

11 Come abbiamo detto, la fase di evoluzione della stella di piccola massa è molto lunga e consente la formazione di un disco di accrescimento intorno alla Stella di Neutroni La materia si avvicina sempre più alla NS trasportando momento angolare La materia si aggancia al campo magnetico della NS Il disco di accrescimento cede momento angolare alla NS La materia scorrendo lungo le linee di campo B si incanala sui poli magnetici Lenergia gravitazionale che si libera durante laccrescimento ai poli produce raggi X

12 Quando la secondaria ha terminato la sua evoluzione, lemissione di raggi X cessa e rimane un sistema composto da una Nana Bianca e una Stella di Neutroni Lorbita si è circolarizzata a seguito di effetti di marea occorsi durante la fase di accrescimento La stella di neutroni ha acquistato un notevole momento angolare di spin ed è osservabile come una radiopulsar superveloce

13 2) Stella primaria e stella secondaria massive 10 M 6 M La stella più massiva evolve prima ed eventualmente cede massa alla compagna Esplosione di Supernova A secondo di quanta massa è stata ceduta alla compagna e di quanta ne viene espulsa nellesplosione, il sistema può restare legato Orbite eccentriche Tempo di evoluzione relativamente veloce della stella (relativamente massiva): spin-up della NS moderato

14 Quando la secondaria ha terminato la sua evoluzione, fa una esplosione di supernova. Se il sistema rimane legato, rimane un sistema composto da due Stelle di Neutroni Lorbita che si era eventualmente circolarizzata a seguito di effetti di marea occorsi durante la fase di accrescimento, per effetto dellesplosione sarà di nuovo eccentrica La stella di neutroni primaria ha acquistato un moderato momento angolare di spin (la fase di accrescimento della secondaria relativamente massiva è relativamente rapida), mentre la stella di neutroni secondaria ha il periodo di spin connesso alla sua nascita. il sistema è potenzialmente osservabile come una pulsar doppia


Scaricare ppt "12. Stelle Binarie. Fino adesso abbiamo trattato stelle singole Ma abbiamo accennato alla esistenza di stelle binarie e abbiamo per esempio segnalato."

Presentazioni simili


Annunci Google