La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Maggio 2011 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Maggio 2011 1."— Transcript della presentazione:

1 Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Maggio

2 Indice La Direzione Servizi informativi e Telecomunicazioni, La Funzione informatica e la struttura organizzaiva Sistema informativo e le banche dati Il sistema informatico Portale e servizi– Servizi di interoperabilità e cooperazione Sinergie ( cooperazione -utilizzo) Infrastruttura NCUB, BC Integrazione ex-IPSEMA, ex-ISPESL Conclusioni 2

3 3 LE STRUTTURE TECNICHE PER LINFORMATICA Le strutture tecniche direttamente deputate allinformatica sono: DIREZIONEGENERALE DCSITDirezione Centrale Servizi Informativi e Telecomunicazioni CIT Consulenza per lInnovazione Tecnologica Progettazione, Realizzazione e Gestione del Sistema Informativo. Dirigenti e funzionari con responsabilità di strutture, risorse e budget. Consulenza e Sperimentazione per l innovazione tecnica in generale ma nello specifico informatica. Professionisti senza responsabilità diretta di gestione. 3

4 Personale con profilo informatico (*) Funzionari DCSIT 152 Professionisti CIT23 Funzionari territoriali214 Totale389 * dicembre 2010 La funzione informatica nellIstituto 4

5 5 La missionedella DCSIT La DCSIT è responsabile : del sistema informatico e di telecomunicazione aziendale, dello sviluppo del sistema informativo aziendale, dell integrazione con gli altri sistemi della Pubblica Amministrazione, dell evoluzione degli strumenti tecnologici per la reingegnerizzazione dei processi produttivi. Cura i rapporti con DigiPA Personale in forza presso la DCSIT 1 Dirigente Generale 5 Dirigenti informatici 2 Responsabili di ufficio B 57 Personale amministrativo 152 Personale Informatico 215 Totale 5

6 LOrganizzazione 6

7 Funzioni UFFICIO I : Politiche, Pianificazione ed acquisti ICT Gestione della pianificazione amministrativa, Gestione del processo di acquisizione delle forniture e dei servizi ICT, Gestione della pianificazione tecnica, Monitoraggio Gestione delle risorse umane, protocollo, logistica, inventario, cassa UFFICIO III (Tipo B) : Sicurezza ICT Gestione della sicurezza delle infrastrutture e dei dati, Auditing, Pianificazione complessiva nuovi progetti/ interventi di manutenzione e sviluppo, Gestione della Business Continuity UFFICIO II: Esercizio servizi applicativi Collaudo pre-esercizio : Prestazionale, Sicurezza. Gestione dellesercizio delle applicazioni di business: Gestione dei rapporti con gli utenti (CC): UFFICIO IV : Sviluppo applicativo Istituzionali Pianificazione complessiva delle attività nuovi progetti/interventi, Sviluppo / Manutenzione Evolutiva/adeguativa (per componente applicativa 1…n) Collaudo funzionale 7

8 UFFICIO VI : Esercizio infrastrutture ICT Pianificazione complessiva nuovi progetti/Interventi di manutenzione e sviluppo, Conduzione operativa sistemi centrali, dipartimentali, Gestione dello storage, Gestione RDBMS per componente/classe (1..n), Gestione reti geografiche/ Gestione reti locali. UFFICIO VII (Tipo B) : Metodologie e standard di qualità e delle architetture Metodologie Gestione del sistema della qualità dei processi Architetture Auditing Tutoring e Coaching Funzioni 8 UFFICIO V : Sviluppo applicativo Strumentale e Direzionale Pianificazione complessiva delle attività nuovi progetti/interventi, Sviluppo / Manutenzione Evolutiva/adeguativa (per componente applicativa 1….n), Collaudo funzionale

9 Il sistema informativo e le banche dati 9

10 Il Sistema Informativo/Informatico Sistema Informatico INAIL Complesso (numero di utenti e volumi di dati, numero applicativi, distribuzione e interconnessioni) Articolato in senso geografico (distribuzione sul territorio,numero e tipologia dei siti) Articolato in senso applicativo (varietà, caratteristiche e interconnesione tra le applicazioni) Complesso dal punto di vista sistemistico (diversi sistemi interfacciati tra loro e con lesterno) 10

11 Il Sistema Informativo e le banche dati Il patrimonio applicativo supporta tutte le attività istituzionali e gran parte delle esigenze strumentali e informative. E composto di: Sistemi Sw istituzionali, per la gestione delle attività di produzione e dei servizi connessi alla mission aziendale Sistemi Sw gestionali, a supporto dei processi e servizi connessi al funzionamento dellEnte, caratterizzati da piattaforme ERP ed applicativi ad hoc; Sistemi Sw direzionali e di controllo, che forniscono gli strumenti per lanalisi dellandamento dei processi aziendali e dellandamento gestionale: DWH, B.I., Programmazione-Bilancio- Controllo. Servizi on-line Banche dati (normativa,statistiche, ecc.) 11

12 Business Intelligence Performance Reportistica direzionale Sistemi antifrode Analisi statistiche Customer Programmazione Bilancio e Controllo Budget Data Warehouse Cruscotti per la rilevazione produttività Sistemi istituzionali: Gestione Rapporto assicurativo Gestione Rapporto Assicurati e Infortunati Gestione Area medico legale Gestione Area socio-sanitaria Vigilanza e Ispettiva Area Prevenzione e Riabilitazione Avvocatura Sistemi gestionali Gestione Personale e Formazione, Valutazione Flussi monetari Gestione Area Patrimoniale e Approvvigionamernti Gestione Fiscale Il Sistema Informativo e le banche dati SERVIZI INFRASTRUTTURALI 12 Gestione Documentale Portale e-learning Protocollo Informatico Posta multicanale Console di profilazione Firma digitale SERVIZI ON-LINESERVIZI ON-LINE

13 Business Intelligence Performance Reportistica direzionale Sistemi antifrode Analisi statistiche Customer Programmazione Bilancio e Controllo Budget Data Warehouse Cruscotti per la rilevazione produttività Sistemi istituzionali e strumentali Sistema documentale Logiche di estrazione Dati anomali selezione di grandezze ed indicatori Il Sistema Informativo e le banche dati 13

14 Banca Dati Normativa Banca Dati Statistica Banca Dati al Femminile Banca Dati Disabili Osservatorio Occupazionale normativa e i provvedimenti di interesse per l'attività istituzionale (leggi, regolamenti, circolari e delibere corredate da ulteriori informazioni e prassi e giurisprudenza di riferimento). tavole statistiche che analizzano il fenomeno infortunistico e tecnopatico, le aziende e gli addetti; contiene informazioni sul rischio lavorativo volto alla prevenzione sui posti di lavoro osservatorio lavoratori assicurati con informazioni di sintesi (distribuzione denunce di assunzione/cessazione ), tavole statistiche e analisi sul territorio tavole statistiche sul fenomeno della disabilità analizza gli infortuni e le malattie professionali distinti per le varie gestioni, fornendo anche un confronto con laltro sesso. Banca Dati Casalinghe dati degli iscritti all'assicurazione Lavoro Domestico Il Sistema Informativo e le banche dati Flussi Informativi strumento informativo di riferimento per la programmazione e gestione delle azioni prevenzionali da parte delle Regioni e dei Servizi di prevenzione delle ASL 14

15 15 IL PORTALE

16 Negli ultimi anni lIstituto ha avviato la realizzazione di una vasta gamma di strumenti offerti al cliente attraverso i vari canali (siti/portali, posta elettronica, posta elettronica certificata, call/contact center, fax, sms, posta tradizionale, ecc.), garantendo peraltro la standardizzazione dei flussi operativi interni allIstituto, indipendentemente dal canale utilizzato dallutente. I servizi on-line : IL PORTALE PORTALE Numero di accessi ai servizi per anno Il PORTALE garantisce linteroperabilità coerente di canali alternativi (contact/center, mobile technology) a disposizione dei clienti non dotati di accesso al web, anche in unottica di superamento del digital divide. Risponde alle prescrizioni in tema di accessibilità, valorizza i principi di centralità dellutente, garantisce la massima interoperabilità nei processi di cooperazione nella PA, gestisce lidentità attraverso le credenziali digitali (CNS/CIE),

17 I servizi on-line : IL PORTALE Servizi informativi le descrizioni complete delle strutture organizzative centrali e territoriali dellIstituto; la descrizione dei procedimenti assicurativi, con le relative scadenze e modalità di adempimento e relativa modulistica; le pubblicazioni e le riviste (rivista degli infortuni e malattie professionali, notiziario statistico, ecc.), la normativa e gli atti ufficiali, la sezione informativa dedicata alla trasparenza amministrativa, lelenco dei bandi di gara e di concorso; la sezione informativa dedicata alla sezione marittima, la sezione informativa dedicata alla ricerca, lelenco dei servizi on line disponibili; la sezione informativa sui dati in possesso dellAmministrazione; la sezione informativa dedicata alla tutela assicurativa di cittadini italiani che vivono e lavorano allestero, corredata da indicazioni su alcuni servizi di utilità presenti nella rete; la sezione informativa dedicata alla assicurazione contro gli infortuni domestici; la sezione informativa dedicata alla medicina e al reinserimento sociale e lavorativo; la sezione dedicata alla Sicurezza sul lavoro (formazione per Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, buone prassi e buone tecniche per incentivare la Prevenzione, finanziamenti alle imprese, alle scuole, ecc.). lelenco completo delle caselle di posta elettronica istituzionali attive, con evidenziate le caselle di PEC. 17

18 I servizi on-line : IL PORTALE - per laccesso ai servizi dello sportello unico previdenziale INPS – INAIL - Casse Edili per il rilascio del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) ai fini dellattestazione della regolarità contributiva del richiedente. - per laccesso ai servizi del Casellario Centrale Infortuni. - per laccesso ai servizi di informazione e di documentazione sulle tematiche della disabilità. 18

19 I servizi on-line : i volumi (*) (*) su un campione di servizi 19

20 20 I servizi on-line ServizioDescrizioneUtilizzatoriPunto di accesso Denunce 1.Iscrizione Ditta Presentazione on line della denuncia di esercizio della dittaIntermediariPunto Cliente 1.Variazione Ditta Presentazione on line della denuncia di variazione della dittaDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Cessazione Ditta Presentazione on line della denuncia di cessazione della dittaDitte e IntermediariPunto Cliente 1.DNL TEMP (Denuncia nuovo lavoro temporaneo) Invio telematico della denuncia di nuovo lavoro temporaneoDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Denuncia infortunioPresentazione on line della denuncia di infortunio per il settore industria Ditte e IntermediariPunto Cliente Consultazione 1.Anagrafica DittaConsultazione on line dei dati anagrafici, classificativi e retributivi della ditta Ditte e IntermediariPunto Cliente 1.Contabile Ditta Consultazione on line estratto conto e situazione debitoria/creditoria Ditte e IntermediariPunto Cliente 1.Estratto DNA Consultazione on line delle denunce nominative degli assicuratiDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Infortuni danno biologico Consultazione on line delle informazioni sugli infortuni della dittaDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Stato praticaConsultazione on line dello stato della pratica relativa al rapporto assicurativo Ditte e IntermediariPunto Cliente Autoliquidazione 1.Alpi on lineEsecuzione on line dellautoliquidazioneDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Invio telematico Dichiarazione SalariPresentazione on line della dichiarazione salariDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Richiesta Basi di calcoloRichiesta e ricezione del file contenente le basi di calcolo per lautoliquidazione Ditte e IntermediariPunto Cliente 1.Riduzione PresuntoComunicazione on line di riduzione delle retribuzioni presunte della ditta Ditte e IntermediariPunto Cliente 1.Visualizza Basi di calcolo Consultazione e stampa on line delle basi di calcolo ai fini dellautoliquidazione Ditte e IntermediariPunto Cliente 1.Ditte non INAIL Comunicazione on line anagrafica aziende non assicurate allINAIL per gli adempimenti del LUL e per la dichiarazione del RLS Ditte 1.LUL (Libro unico del lavoro) Comunicazione on line elenco datori di lavoro dei quali si richiede lautorizzazione alla tenuta del libro unico e modalità di conservazione Ditte e IntermediariPunto Cliente

21 21 I servizi on-line Servizio DescrizioneUtilizzatori Punto di accesso Moduli on line 1.Modello DNL TEMPModello DNL TEMP Compilazione on line del modulo della denuncia di nuovo lavoro temporaneoDitte e IntermediariPunto Cliente 1.Modulo OT24Presentazione on line della domanda di riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione Ditte e IntermediariPunto Cliente Associazioni 1.Anagrafica AssociazioneConsultazione on line dellanagrafica dellassociazione di categoriaAssociazioni di CategoriaPunto Cliente 1.Modalità di calcolo dei contributi associativi Consultazione on line delle modalità di calcolo dei contributi associativiAssociazioni di CategoriaPunto Cliente 1.Consultazione ditte aderentiConsultazione on line delle ditte iscritte allassociazione di categoriaAssociazioni di CategoriaPunto Cliente 1.Consultazione contributi associativi Consultazione on line dei contributi associativi versati dalle ditteAssociazioni di CategoriaPunto Cliente 1.Adesioni e revoche ditte Iscrizione e cancellazione on line della ditta dallassociazione di categoriaAssociazioni di CategoriaPunto Cliente Patronati, casalinghe, citt. 1.Consultazione pratiche Consultazione on line dello stato di lavorazione di una pratica di patronatoPatronatiPunto Cliente 1.Riepilogo attivitàConsultazione on line e download dei dati di riepilogo su interventi ed esiti di patronato PatronatiPunto Cliente 1.Lista praticheLista delle pratiche in corso e delle pratiche definitePatronatiPunto Cliente 1.Acquisizione interventi di patronato Invio telematico delle richieste di intervento dei patronati per i propri assistitiPatronatiPunto Cliente 1.Gestione uffici zonali Gestione on line da parte dei Patronati dellanagrafica dei propri uffici zonaliPatronatiPunto Cliente 1.Consultazione iscrizione casalinghe Consultazione on line iscrizione casalinghePatronati e Ass. di CategoriaPunto Cliente Altri servizi 1.Certificati mediciInvio telematico dei certificati medici da parte dei Pronti Soccorsi e dei medici di base Ditte e IntermediariPunto Cliente 1.Mod 730/CAFPresentazione on line della denuncia dei redditi mod 730 ai centri di assistenza fiscale PatronatiPunto Cliente 1.Consultazione Libro UnicoConsultazione delle autorizzazioni rilasciate dallINAIL e delle modalità di tenuta del Libro Unico Ministero del LavoroSito INAIL 1.Ricorsi online Presentazione dei ricorsi amministrativi in materia di classificazione tariffaria e/o oscillazione del tasso Ditte e IntermediariPunto Cliente

22 22 I servizi on-line ServizioDescrizioneUtilizzatoriPunto di accesso Servizi da altri siti 1.SuperabileInformazioni e servizi sul mondo della disabilitàCittadini e DitteSuperAbile 1.Lavoro interinale Comunicazione on line dei contratti di lavoro temporaneo Ditte fornitrici di rapporto di lavoro interinale Sito INAIL 1.Interventi di sostegno alle imprese (ISI)Gestione on line delle richieste di finanziamenti alle imprese concessi ai sensi dell'art. 23 del D.Lgs. 38/2000 DitteSito INAIL 1.DURC Richiesta e rilascio on line del documento unico di regolarità contributiva (DURC) Ditte e Intermediari SOA e Stazioni appaltanti, INPS, INAIL e Casse Edili Sportello Unico Previdenziale INPS- INAIL-Casse Edili 1.Corsi di formazione per RSPP (Corsi 626)Consultazione, prenotazione e iscrizione alle diverse edizioni Consultazione statistiche CittadiniSito INAIL 1.PatronatiRicerca e stampa dellelenco dei patronati e di quelli più vicini alla propria residenza CittadiniSito INAIL 1.Punto di Accesso PolisWeb (PDA)Consultazione dei dati dei processi civili degli uffici giudiziariAvvocati INAIL 1.Casellario Centrale Infortuni Informazioni e servizi specifici del Casellario Enti pubblici assicurativi e Compagnie di assicurazione Sito del Casellario 1.Banche dati (BDS, Banca dati al femminile, ecc.) Informazioni e servizi specifici dalle banche dati INAILCittadini e DitteSito INAIL Gestione Utente 1.Ditte in DelegaDitte in DelegaInserimento delle delegheIntermediariPunto Cliente 1.Gestione subdelegatiGestione subdelegatiConsultazione delle ditte su cui il Consulente ha delega, ecc.IntermediariPunto Cliente

23 23 INAIL MOBILE l'Istituto "a portata" di ogni smartphone e terminale mobile. INAIL Mobile si distingue per tre caratteristiche particolari: Sito mobile multi-piattaforma. Il design del sito ha caratteristiche minimali in modo tale da adattarsi alla maggior parte dei dispositivi, specie quelli con caratteristiche base. Sito mobile specifica piattaforma: le informazioni e i servizi vengono presentati con un design ottimizzato per le caratteristiche del dispositivo. Una specifica componente tecnologica è in grado di percepire la tipologia di terminale che sta accedendo, secondo standard internazionali. PDA Application: Sono applicazioni sviluppate per essere installate sul terminale dell'utente. Viene utilizzato un meccanismo che può usufruire al massimo della caratteristiche dei terminali.

24 Le Sinergie Il complesso delle risorse informatiche sia professionali che tecnologiche consente allIstituto di essere protagonista in molteplici aree dellevoluzione ICT della P.A. quali: Cooperazione applicativa con altri enti e organizzazioni in ambito del Sistema Pubblico di Connettività (SPC), Contact center unificato con INPS Centro Unico di Backup degli Enti Previdenziali Servizi di interoperabilità (DURC, COMUNICA) Linea amica Reti amiche 24

25 Il sistema informatico 25

26 L infrastruttura tecnologica e la rete Il sistema informatico/informativo dellIstituto è costituito da: Sistemi di elaborazione centrali grandi (mainframe e open) e intermedi (open) presso il CED della DCSIT, e presso il sito parallelo di Disaster Recovery/ Business Continuity; Sistemi di elaborazione dipartimentali medi (open) siti presso le Direzioni Regionali e le Sedi Locali per la gestione della produzione, della rete locale, della posta elettronica, del documentale, ecc., interconnessi mediante la rete geografica SPC condivisa con altre pubbliche amministrazioni; Postazioni di lavoro (PC e stampanti) ad uso del personale, postazioni di servizio, personal computer portatili; Server Farm sita presso la DCSIT per la gestione dei servizi di interoperabilità, dei servizi web e di cooperazione applicativa; Rete geografica di interconnessione allinterno delle sedi INAIL e con le altre Pubbliche Amministrazioni; Reti locali (presso le Sedi, le Direzioni Regionali, le Direzioni Centrali); Postazioni di lavoro per Telelavoratori. 26

27 L infrastruttura tecnologica e la rete COMPONENTI HARDWARE n. 5 elaboratori centrali di grandi dimensioni (c/o DCSIT) n. 4 grandi sistemi di memorizzazione dati (c/o DCSIT) n. 200 server di medie dimensioni in differenti configurazioni HW/SW (c/o DCSIT) n. 350 server di medie dimensioni in differenti configurazioni HW/SW (c/o unità territoriali) n. 250 reti locali (LAN) (c/o unità territoriali) rete geografica (WAN) a larga banda di interconnessione allinterno delle sedi INAIL per un totale di 400 linee di trasmissione dati Rete ADSL per i telelavoratori Rete di fonia fissa e mobile n Postazioni di lavoro (PC e stampanti) n PC portatili 27

28 L infrastruttura tecnologica e la rete COMPONENTI SOFTWARE n. 250 Prodotti software di base e di ambiente n. 50 Sistemi applicativi istituzionali, strumentali e direzionali n. 4 Portali esposti in rete (inail.it, superabile.it, casellario.inail.it, sportellounicoprevidenziale.it) n. 43 Servizi on-line accessibili dall utenza esterna n. 12 Banche dati (esterne, interne) per circa 80Tb 28

29 L infrastruttura tecnologica e la rete Sotto il profilo tecnologico, il sistema informatico eroga servizi di base: Manutenzione degli apparati HW e dei sistemi SW di base, Posta elettronica, Posta elettronica certificata, Accesso ad internet /intranet, Sistema di autenticazione ed autorizzazione, Servizi di interoperabilità e cooperazione, Servizi antivirus, antispam, antispyware, Servizi anti- intrusione, Funzioni di assistenza ed Help Desk, Collaborazione a distanza (groupware), Piattaforma di comunicazione (InstantMessaging, audio-video conference, dati) Ecc. 29

30 Business Continuity BUSINESS CONTINUITY Soluzione di Continuità Operativa, volta a garantire la continuità del servizio attraverso la costituzione di un campus metropolitano costituito da due centri di produzione interconnessi tra loro allinterno della stessa area metropolitana, individuati in due strutture di proprietà dellIstituto. La soluzione adottata presenta i seguenti aspetti: Contempla la protezione da eventi di diversa natura quali, ad esempio, il guasto di un singolo componente (server, disco etc.), ovvero fino allindisponibilità anche temporanea dellintero sito primario. I server presso il sito secondario sono accesi e con il sistema operativo funzionante; pertanto i tempi di attivazione della configurazione demergenza (RTO) sono costituiti dal Tempo di avvio dei sottosistemi DBMS (start DB) 30

31 Centro Unico di Back-up e Business Continuity Centro Unico di Back up degli Enti INPS, INAIL, INPDAP Nel corso del 2009 sono stati predisposti, con il coordinamento di DigitPA la documentazione necessaria ad avviare la procedura di gara per lindividuazione del fornitore ICT che dovrà erogare i servizi atti a garantire la soluzione di DisasterRecovery, diversificati a seconda delle esigenze e delle configurazioni dei CED degli Enti partecipanti. Il sito di Disaster Recovery, situato a notevole distanza dai centri di produzione si affiancherà al campus metropolitano, con il compito specifico di salvaguardare unicamente i dati dellIstituto.In tale centro di DR (che in realtà andrebbe chiamato Centro per la Salvaguardia dei Dati) è prevista quindi la presenza delle unità di storage (dischi e nastroteca) che dovranno essere allineate con quelle situate presso il campus metropolitano. 31

32 oProcesso di interconnessione dei sistemi dei due enti indipendentemente dalla localizzazione fisica. Adeguamento delle reti locali per la connettività e la unificazione della rete geografica. oValutazione del patrimonio applicativo e basi di dati in uso presso gli Enti ed integrazione nel sistema informativo INAIL, oAttività di integrazione dei progetti di sviluppo negli ambiti previsti allinterno del Polo Salute e Sicurezza, soprattutto in materia di Prevenzione. Polo salute e sicurezza 32 INTEGRAZIONE degli Enti soppressi (ex IPSEMA e ex ISPESL) ai sensi dellarticolo 7 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.

33 conclusioni 33

34 34 Conclusioni Il sistema informatico dellistituto costituisce lo strumento essenziale per conseguire obiettivi di miglioramento delle performance e obiettivi di innovazione dei servizi per cittadini ed imprese. In questo scenario di orientamento al servizio, deve essere costantemente monitorato il grado di soddisfacimento dell'utenza, operare per migliorarlo, e rendere le strutture fortemente flessibili e capaci di adattarsi costantemente ai bisogni dell'utenza. 34

35 Il Sistema Informativo/Informatico 35 innovazione nei servizi per cittadini e imprese evoluzione dei servizi : infrastruttura unificata e personalizzabile per gli utenti e internet ed intranet dotata di strumenti di collaborazione e di condivisione della conoscenza in ottica Web 2.0; razionalizzazione dell infrastruttura portante dei servizi di back-end tramite adozione estesa di tecnologia open-source; dematerializzazione: dei procedimenti amministrativi, smaterializzando atti e documenti sia allinterno che tra le amministrazioni, scambiandoli in forma elettronica: separazione tra contenuti e modalità di presentazione, per rendere più agevole la realizzazione di sistemi di accesso in grado di evolvere per supportare la pluralità di soluzioni tecnologiche.

36 Il Sistema Informativo/Informatico 36 Evoluzione infrastrutturale Assicurare adeguati livelli di disponibilità di servizio Ottimizzare la crescita e la complessità degli asset Automazione dei processi di gestione delle infrastrutture Continuità operativa Consolidamento e virtualizzazione Riduzione dei consumi energetici

37 37 Conclusioni Gran parte dellimpegno dellICT dellIstituto è dedicato ad una serie di attività dovute allevoluzione ICT, in termini di bisogni (performance, storage, sicurezza, richieste dellutenza), di mercato (innovazione, orientamento), di consapevolezza (cooperazione, privacy). Tuttavia gli interventi ed attività, pianificate e governate dalla ICT, sono sempre espressione strumentale degli interventi, derivanti da necessità normative o organizzative, decisi dallIstituto attraverso le Direzioni Centrali; questi costituiscono gli impegni visibili perché costruiti a stretto contatto con ogni Direzione committente. 37

38 38 Conclusioni E utile considerare che, a differenza degli ultimi 10 anni, quando i sistemi informativi hanno fatto da driver con proposte di innovazione sfruttate dalle organizzazioni per rinnovare il proprio business, adesso si entra in una fase di maturità delle tecnologie e delle innovazioni introdotte, in cui occorre: evitare il rischio di fratture tra innovazione tecnologica e innovazione organizzativa, considerare gli impatti dellinformatica sul business, considerare lanalisi costi/benefici complessiva ( innovazione informatica e organizzativa). 38

39 39 Grazie per lattenzione 39


Scaricare ppt "Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Maggio 2011 1."

Presentazioni simili


Annunci Google