La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Daniela Cirrincione INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Daniela Cirrincione INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo."— Transcript della presentazione:

1 Daniela Cirrincione INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo

2 Immaginiamo di iniziare la nostra caccia alle stelle! Pensiamo alle nostre serate… Cosa facciamo di solito? …è sempre stato così?

3

4

5 Un posto buio o con poca illuminazione Un posto senza troppi palazzi o montagne intorno

6

7 Osservavano il cielo: Per la sua bellezza Per orientarsi Per misurare il passare del tempo e delle stagioni E per riconoscere le stelle raggruppavano le stelle vicine in costellazioni e le collegavano ai miti e alle legende dei propri popoli

8

9

10 Il Grande Carro è formato dalle sette stelle più brillanti della costellazione dell'Orsa Maggiore Il Piccolo Carro è la costellazione dellOrsa Minore, a cui appartiene la stella Polare

11 Una delle costellazioni più belle del cielo invernale. Facilmente individuabile a partire dalla cintura e della forma che ricorda una clessidra. E utilizzata per localizzare le altre stelle

12 Alcune delle costellazioni ben visibili: Orsa Maggiore Orsa Minore Cassiopea Andromeda Orione Gemelli Leone Cane Maggiore Cane Minore

13

14 Costruiamo insieme un astrolabio E uno strumento inventato dai greci e lungamente perfezionato dagli arabi Serve nell'osservazione del cielo e ci permette di riconoscere le stelle e le costellazioni

15 Madre Lamine Rete Indice Retro della madre Alidada

16

17

18 sono rappresentate stelle e costellazioni il cerchio rosso è l'eclittica il cerchio blu è l'equatore celeste le frecce gialle permettono di fare il salto tra le stelle

19 il cerchio tratteggiato rappresenta il limite delle costellazioni visibili durante tutto l'anno (costellazioni circumpolari) il buco ovale rappresenta l'orizzonte il centro di questo buco rappresenta il nostro zenit (il punto che è proprio sopra la nostra testa)

20 Ruotiamo il disco in modo da far corrispondere l'ora dellosservazione con la data (puntiamo la freccia dell'ora alla parte del mese). Una volta regolato l'astrolabio, nel buco ovale sono segnalate le stelle e costellazioni visibili in cielo in quel momento.

21 Va posizionato sopra la testa e va ruotato in modo da far corrispondere le direzioni segnate con i punti cardinali (ci aiuta la stella polare a trovare il Nord) Sull'astrolabio troviamo le stelle fisse ma mancano la luna e i pianeti. I pianeti sono tutti sull'eclittica, e per riconoscerli ricordiamo che non luccicano in cielo, come le stelle, ma hanno una luce fissa.

22

23 Triangolo invernale: formato da (6) Betelgeuse di Orione, (7) Sirio del Cane Maggiore e (8) Procione del Cane Minore

24 Venerdì scorso questo asteroide è passato molto vicino alla Terra. Ecco il video delle immagini acquisite di un osservatorio in Australia

25 Vi invitiamo (se nuvole e brutto tempo lo permettono!) allosservazione notturna del cielo organizzata dallINAF-Osservatorio Astronomico di Palermo nellambito della manifestazione Esperienza inSegna 2013 (18-24 febbraio ed.19 di Viale delle Scienze). Losservazione si terrà venerdì 22 Febbraio 2013 dalle 19 alle 23 dal piazzale della Parrocchia Maria SS. dell'Addaura (ex Roosevelt), Lungomare Cristoforo Colombo n.4521 E ricordate di portare i vostri astrolabi!


Scaricare ppt "Daniela Cirrincione INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo."

Presentazioni simili


Annunci Google