La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LEZIONE N° 5 24/02/2009. RIMORCHIO GRUPPO FARI INFORMAZIONI RIGUARDANTI LA SICUREZZA -Non azionare mai il motore in presenza di pioggia o neve. - Non.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LEZIONE N° 5 24/02/2009. RIMORCHIO GRUPPO FARI INFORMAZIONI RIGUARDANTI LA SICUREZZA -Non azionare mai il motore in presenza di pioggia o neve. - Non."— Transcript della presentazione:

1 LEZIONE N° 5 24/02/2009

2 RIMORCHIO GRUPPO FARI

3 INFORMAZIONI RIGUARDANTI LA SICUREZZA -Non azionare mai il motore in presenza di pioggia o neve. - Non toccare mai il gruppo elettrogeno con le mani bagnate o i piedi umidi per evitare il rischio di scosse elettriche. -Assicurarsi che il generatore sia collegato a terra tramite la punta di messa a terra durante fasi prolungate di utilizzo. -Spegnere sempre il motore e lasciarlo raffreddare almeno cinque minuti prima di fare rifornimento. -Evitare il funzionamento se si notano perdite di carburante. -Collocare il rimorchio fari in un luogo ben protetto onde evitare eventuali lesioni a passanti, bambini o animali (piedini sporgenti). -Al termine di ogni periodo di funzionamento sia il motore che la marmitta risulteranno molto caldi. Evitare pertanto qualsiasi contatto diretto in fase di controllo o riparazione prima che gli stessi si siano raffreddati. -Assicurarsi che il rimorchio, durante il periodo di funzionamento, si trovi sempre in posizione orizzontale. In caso di inclinazione del rimorchio si possono avere delle fuoriuscite di carburante dal serbatoio. -Non eseguire modifiche a nessun organo del gruppo elettrogeno o al suo impianto elettrico. -Non pulire il gruppo con acqua o altri liquidi. -Non pulire con aria compressa le parti elettriche interne. -Prima della partenza controllare la funzionalità della fanaleria posteriore, la corretta targa posteriore rimovibile e il corretto fissaggio della centina e del telo di copertura.

4 COMPOSIZIONE DELLA MACCHINA -Rimorchio in acciaio 12 KVAGASOLIO -Gruppo elettrogeno da 12 KVA alimentazione GASOLIO -Compressore per alimentazione Colonna fari N° 6 sfili -Colonna fari telescopica N° 6 sfili -Cruscotto di comando e di controllo N° 4 - N° 4 Piedini stabilizzatori POSIZIONAMENTO DEL RIMORCHIO è obbligo -Il Rimorchio Fari, deve essere trainato da un adeguato mezzo di trasporto. Quando si giunge sul luogo di impiego, deve essere collocato su una superficie piana e sgombra di cavi elettrici, piante, balconi ecc. Successivamente, è obbligo, inserire il freno di stazionamento del rimorchio e appoggiare il ruotino al suolo. Completate le fasi di sgancio, allontanare lautomezzo trainante quindi, provvedere a posizionare i quattro piedini stabilizzatori posti sugli angoli del rimorchio. Al centro delle sponde laterali sono posizionate le livelle che permettono di controllare il corretto posizionamento in orizzontale del rimorchio.

5 figura 1figura 2 1- figura 1 1- Togliere il fermo meccanico dal foro di riposo (figura 1) Sfilare completamente il piedino verso lesterno e ruotarlo in posizione verticale Rimettere il fermo meccanico nel foro da lavoro 4- figura 2 4- Ruotare la manovella di sfilo in senso orario (figura 2) sollevare stabilizzarlo -La funzione dei quattro piedini stabilizzatori, non è quella di sollevare il rimorchio ma quello di stabilizzarlo al terreno. Se necessario usare i basamenti di legno in dotazione al rimorchio. -Al termine della fase operativa di impiego del rimorchio, si dovrà procedere in senso contrario a quello precedentemente descritto.

6 1- 1- Voltmetro a 8 led Amperometro a 8 led Frequenzimetro a 5 led Spia batteria Spia allarme generico Controllo di isolamento Spia carburante Spia bassa pressione olio Spia alta temperatura olio 10- START 10- Pulsante START Spia candelette 12- STOP 12- Pulsante STOP Contaore funzionamento Selettore a chiave: OFF Posizione OFF MAN Posizione MAN AUTO Posizione AUTO

7 UTILIZZO CORRENTE 220/380 VOLT ACCENSIONE GASOLIO -Controllare il livello del carburante allinterno del serbatoio ( GASOLIO ) -Connettere le prolunghe da impiegare facendo attenzione a non depositare le giunzioni su terreni bagnati. -Prelevare la chiave di accensione dalla scatola box e assicurarsi che il pulsante generale sia attivo. MAN -Dopo aver inserito la chiave e averla ruotata in posizione MAN, attendere lo spegnimento dei led. START -Premere il pulsante START fino allaccensione del gruppo. -Attivare gli interruttori di erogazione necessari. NB: AUTOMATICO NB: Il regime dei giri motore è AUTOMATICO.

8 SPEGNIMENTO -Terminato luso della corrente, prima di sconnettere le prolunghe, disattivare linterruttore di erogazione in uso. -Lo spegnimento del gruppo si può effettuare in due modi. 1- STOP MAN 1- Premendo il pulsante STOP lasciando la chiave di accensione in posizione MAN. 2- OFF 2- Portando la chiave di accensione in posizione OFF.ATTENZIONE sempre -Ricordarsi sempre di riporre la chiave di accensione nella scatola box. punta di messa a terra -Lutilizzo prolungato del gruppo, comporta limpiego della punta di messa a terra a una profondità di 50 cm. e ad una distanza di almeno 2/3 metri dal gruppo elettrogeno.

9 IMPIEGO DELLA PRESA DI TENSIONE 380 VOLT -Eseguire le procedure di accensione del gruppo -Inserire la prolunga nella presa 1 -Posizionare il pulsante superiore in posizione 1 0 -Terminato lutilizzo della prolunga, portare il pulsante superiore in posizione 0 quindi scollegare la prolunga

10 IMPIEGO DELLA PRESA DI TENSIONE ESTERNA 220 VOLT -In caso di guasto del gruppo elettrogeno principale, tramite la presa di corrente 220 Volt posta nella parte posteriore SX del rimorchio, è possibile fornire la tensione a tutte le apparecchiature elettriche ed elettromeccaniche del gruppo OFF -Assicurarsi che tutti i pulsanti di tensione siano in posizione OFF -Togliere il coperchio di protezione della presa e collegare la prolunga 220 Volt alla presa di tensione esterna 2 -Portare il selettore di rete in posizione 2 -Azionare il gruppo attenendosi alle normali procedure dimpiego OFF -Completate tutte le funzioni di impiego, posizionare i pulsanti di tensione in posizione OFF, quindi scollegare la prolunga di alimentazione esterna -Riposizionare il coperchio di protezione della presa e riporre la prolunga nella scatola box

11 LUCI SUPPLEMENTARI faretto supplementare lucciola -Con linterruttore posto alla SX del quadro comandi, si attiva il faretto supplementare posto sulla colonna fari e la lucciola posta allinterno del quadro comandi.

12 QUADRO ELETTRICO DI COMANDO E CONTROLLO COLONNA FARI B-1- B- selettore 1- alimentazione mediante gruppo alimentazione da energia esterna C- C- interruttore salvavita D- D- interruttore del motore inclinazione colonna E- E- interruttore accensione fari F- F- interruttore protezione compressore

13 G- G- teleruttore di attivazione motore rotazione verticale colonna G- G- teleruttore di attivazione motore rotazione orizzontale colonna H- H- interruttore attivazione/disattivazione pulsantiera I- 220Volt I- presa di alimentazione elettrica 220Volt L- SX L- interruttore accensione/spegnimento fari SX M-DX M- interruttore accensione/spegnimento fari DX N- N- doppio interruttore comando per ottenere la posizione verticale ed orizzontale della colonna O- O- lucciola di cortesia

14 IL COMPRESSORE FINI CIAO/6, serbatoio 3 bar 6 baruscita -Il compressore FINI CIAO/6, svolge la funzione di produrre aria compressa in pressione necessaria per lalimentazione della colonna fari; esso si attiva quando la pressione interna al serbatoio si abbassa sotto un valore preimpostato pari a 3 bar e resta in funzione fino al raggiungimento della pressione di 6 bar. Laria compressa, in uscita dal serbatoio, va ad alimentare il cruscotto di comando dellinnalzamento della colonna fari. Sulla struttura esterna del serbatoio si trovano alcune apparecchiature manometro lettura pressione nel serbatoio riduttore di pressione regolabile valvola di sicurezza rubinetto per lo scarico della condensa

15 MOTOPROTETTORE pulsante -Il motore del compressore è provvisto di un sistema di protezione per evitare surriscaldamenti eccessivi del motore elettrico che potrebbero provocare seri danni allo stesso. Qualora dovesse entrare in funzione tale dispositivo di protezione del motore elettrico, è necessario attendere che la temperatura del motore rientri nei valori normali quindi procedere al riarmo manuale riportando il pulsante in posizione originale.

16 salita, discesa e di stallomanometro regolatore di portata -In questa figura si individua il comando di salita, discesa e di stallo, assieme ad un manometro e al regolatore di portata (già tarato) che ha la funzione di definire il passaggio del quantitativo di aria compressa necessario allo sviluppo della colonna. Nella fase di discesa si effettua il semplice scarico dellaria contenuta nella colonna, quindi il compressore non interviene.

17 SVILUPPO DELLA COLONNA FARI 6 7 metri circa -La colonna fari assolve al compito di definire una posizione dei fari tale da fornire una illuminazione ideale (dallalto o lateralmente a seconda delle esigenze). Tale funzione è ottenuta impiegando un certo numero di sfili telescopici (6) che permettono di raggiungere unaltezza massima di 7 metri circa da terra. figura 1 figura 2 = -Su azione del compressore (figura 1), viene fornita laria compressa al gruppo comandi (figura 2) per linnalzamento; il rientro della colonna avviene per gravità. Lestensione della colonna può anche essere ridotta ad una altezza intermedia in relazione alla necessità. Il comando manuale, effettua linvio dellaria compressa ad una pressione preimpostata a 2,5 bar alla colonna determinando linizio della sua estensione; al rilascio del comando la colonna si ferma nella posizione raggiunta (=). figura 1figura 2

18 M10 -La colonna fari, prima di essere estesa, deve essere messa in posizione verticale. Per fare ciò, dopo averla posizionata in verticale, bisogna avvitare il pomello M10 sulla testina del microinterruttore che esclude lalimentazione del compressore.ATTENZIONE M10 M10 -Prima di portare la colonna in verticale assicurarsi che il pomello M10 non sia avvitato sul montante fisso. Va da sé che, prima di riportare la colonna in orizzontale, si dovrà procedere alla rimozione del pomello M10.

19 1 -Dopo aver acceso il generatore aprire lo sportello del quadro comandi ed impostare il selettore di rete in posizione 1. ESTENSIONE DELLA COLONNA verticale M10 orizzontale -Portare la colonna in posizione verticale con lapposito pulsante e avvitare il pomello M10 per il consenso di avviamento del compressore. Premendo il pulsante orizzontale si riporta la colonna alla condizione di riposo. SU Altezza massima 7 metri circa -Sviluppare la colonna fino allaltezza desiderata portando la manopola in posizione SU, prestando attenzione alle possibili interferenze con cavi dellalta tensione, rami, tettoie. Altezza massima 7 metri circa. = -Con la manopola in posizione = si arresta lo sviluppo della colonna. -Attivare i fari SX e/o DX con gli appositi pulsanti. La potenza totale dei quattro fari è di 4000 Watt.

20 LA PULSANTIERA -La rotazione e linclinazione dei fari, si ottiene tramite limpiego della pulsantiera Rotazione sinistra fari Rotazione destra fari Inclinazione fari verso lalto Inclinazione fari verso il basso I -La pulsantiera funziona solo se linterruttore è in posizione I

21 RIENTRO DELLA COLONNA FARI -Effettuare lallineamento delle due frecce poste sullo stelo della colonna. GIU -Far rientrare la colonna portando la manopola in posizione GIU. valvola di scarico rapido M10 -Per un rapido rientro della colonna agire sulla valvola di scarico rapido. Togliere il pomello M10 consenso compressore, spegnere i fari e riportarli in posizione di riposo facendo attenzione a possibili interferenze con le strutture di supporto quindi spegnere il generatore.

22 -Abbiamo appreso, che la movimentazione della colonna fari, tranne lo sfilamento pneumatico, avviene tramite motori elettrici Motore inclinazione verticale/orizzontale colonna 90° Motore rotazione DX e SX della colonna a 340° 3- Motore inclinazione basso/alto dei fari a 70° I MOTORI ELETTRICI

23 MANUTENZIONE PERIODICA ATTENZIONE -Questa operazione di manutenzione va eseguita a motore spento e freddo!!!! -Alzando il cofano di copertura, si accede ai vari componenti meccanici del motore. -Posizionare i piedini stabilizzatori posteriori. -Accendere il generatore e portare la colonna in posizione verticale -Spegnere il generatore -Aprire la sponda laterale DX e aprire il bloccaggio destro e sinistro. -Sollevare completamente il cofano verso la parte anteriore del gruppo. -La batteria è posizionata allinterno del pannello anteriore lato sinistro

24 MATERIALE A CORREDO -Estintore a polvere da Kg. 6 Tanica in ferro da 20 litri -Cassetta porta attrezzi

25 380 Volt X Prolunga 380 Volt e quadro elettrico X Volt -Prolunga 220 Volt per prelievo energia esterna 380 Volt -Prolunga 380 Volt

26 LOFFICINA -In questo angolo alcuni volontari eseguono riparazioni, modifiche, controlli, e costruiscono nuovi allestimenti. Ricordate? Se serve un bullone bisogna mettercelo…

27 Così è come la troverete……. Così è come la dovremmo lasciare…… FINE


Scaricare ppt "LEZIONE N° 5 24/02/2009. RIMORCHIO GRUPPO FARI INFORMAZIONI RIGUARDANTI LA SICUREZZA -Non azionare mai il motore in presenza di pioggia o neve. - Non."

Presentazioni simili


Annunci Google