La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SearchBySkill Come migliorare le ricerche sul Web profilando lutente con GdL-Enterprise 2.0 Motori di ricerca e Reputation 2.0 22-2-2010 Giulio Beltrami.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SearchBySkill Come migliorare le ricerche sul Web profilando lutente con GdL-Enterprise 2.0 Motori di ricerca e Reputation 2.0 22-2-2010 Giulio Beltrami."— Transcript della presentazione:

1 SearchBySkill Come migliorare le ricerche sul Web profilando lutente con GdL-Enterprise 2.0 Motori di ricerca e Reputation Giulio Beltrami as a Service

2 1 Sommario 1.EUCIP: Modello e servizio on-line (EUCIPaaS) 2.EUCIPaaS: eCCO, SearchBySkill 3.SearchBySkill: Prototipo, architettura e benefici 4.Web-Search: Migliorie, profilazione utenti, prospettive

3 2 EUCIP: Modello concettuale contribuisce allo sviluppo dellICT e della competitività delle Imprese e di Sistema, a livello nazionale ed europeo Risponde alla domanda del responsabile di business, delle risorse umane e della formazione, e dellIS-Manager: cosa bisogna sapere e saper fare, per contribuire alla fornitura ed alla progettazione, realizzazione e gestione del Sistema ICT, di una impresa o di un ente della PA. EUropean Certification of Informatics Professionals è lo standard di riferimento CEPIS, rappresentato in Italia da

4 3 EUCIP: Architettura dei profili e delle competenze (*) le competenze informatiche e delle TLC raggruppano unità di conoscenza elementari sia in ambito proprietario che in ambito libero (open source) Sistema dei 21+1 profili EUCIP raggruppati in 7 aree di professionalità IT Business Mgr & Professionals Solution Consultants e-Business & Innovation Agents Software Designers Technical Advisers Service Support Specialists Operational Managers Dizionario delle competenze (3.000 unità di conoscenza elementari raggruppate in 155 categorie, articolate in 6 classi riconosciute dai responsabili RU) Competenze informatiche e delle TLC (*) Competenze gestionali Competenze per linnovazione (prodotto, processo organizzative) Competenze di contesto su mercato/normative/ sicurezza Competenze didattiche Competenze comportamentali (minime)

5 4 EUCIP: Syllabus (catalogo) Areas Categories Outcomes Topics BASIC Branch Profiles SubCategories SubTopics ELECTIVE EUCIP è basato su un Syllabus (catalogo), di oltre unità elementari di conoscenza (topics + subtopics), costituenti 21+1 profili professionali, che raggruppano le principali figure professionali, operanti nell'ICT.

6 5 EUCIP: as a Service (EUCIPaaS) Invero AICA ha già concepito e sviluppato servizi professionali EUCIP in rete, come la auto- valutazione del Profilo di Prossimità (eCCO) e lautomazione dei TEST di certificazione. Sarebbe meglio che formazione, qualificazione e informazione professionali "emanassero" dall'uso quotidiano del sistema informativo dimpresa, invece di essere solo progettati a tavolino ed erogati oralmente e sulla carta: Sviluppare, mantenere e erogare EUCIP come servizio digitale (as a Service), fruibile in rete (on the Cloud), da qualsiasi persona, sistema o applicazione abilitata

7 6 EUCIPaaS: Auto-valutazione delle competenze ICT (eCCO) (*) Modello eCCO Alla base vi è una ontologia, sviluppata su una rete semantica, che collega tra loro competenze e skill, estratti dai profili EUCIP. Il sistema, utilizzando un algoritmo di corrispondenza (matching), può ricostruire i profili dei candidati, ricercando relazioni di sinonimia e inclusione, per valutare la reale corrispondenza con i profili standard. Competenze del Profilo più prossimo Competenze Autovalutate Aree di competenza comuni eCCO (eCompetences and Certifications Observatory) consente di valutare on-line lo scostamento (gap) fra le competenze possedute dallutente e quelle richieste per ciascun profilo professionale EUCIP. (*) Realizzato da AICA con la Fondazione Politecnico Milano Nel radar riportato a titolo esemplificativo il Profilo Elettivo più prossimo è quello dellIS Manager.

8 7 EUCIPaaS: Ricerca sul Web per competenze (SearchBySkill) (*) SearchBySkill-EUCIP assiste il professionista ICT nel trovare informazioni pertinenti al profilo professionale EUCIP prescelto, tramite il consueto motore di ricerca sul Web: Google Search Microsoft Bing Ecc. (*) proposta allo studio. SearchBySkill-EUCIP sfrutta la nomenclatura del Syllabus EUCIP per: Completare i quesiti posti dallutente al motore Precisare i risultati delle ricerche ottenuti dal motore in base agli interessi e competenze professionali ICT, indicati dallutente stesso.

9 8 SearchBySkill (prototipo): mashup di EUCIPaaS e GoogleSearch Selezion a Profilo Seleziona Sub Categori a Mia Clausola Espansione ricerca Risultati: Web,Video, Blog, News, Libri, Immagini, Brevetti Mia Ricerca PROTOTIPO!

10 9 SearchBySkill (prototipo): architettura logica SYLLABUS SYLLOG Syllabus Web-Service Search By Skill SylEditor End Users EUCIP FACTORYSearchBySkill USERS AICA Editors Auditors Google Search Web-Service WEB GOOGLE FACTORY Google Indexes & Logs

11 10 SearchBySkill (prototipo): funzionamento 1.Lutente accede a SearchBySkill con il suo Browser. 2.SearchBySkill accede ai Profili e Categorie EUCIP, con il Syllabus Web-Service (SOAP, WSDL). 3.SearchBySkill accede a Google Search, con la Google Search API (AJAX). 4.SearchBySkill chiama Google Search, precisando il quesito dellutente con la SubCategoria del Profilo prescelta. Syllabus Web-Service SearchBySkill potrà gestire anche gli oltre 3000 Topics, che compongono le SubCategorie: Per focalizzare ulteriormente il quesito dellutente. Per classificare i risultati di Google Search.

12 11 SearchBySkill: Benefici previsti Il servizio SearchBySkill prevede un triplice beneficio per lutenza professionale ICT: 1.Fare esperienza on-line, sulla struttura e nomenclatura del Syllabus EUCIP, senza necessità di spulciare volumi di documenti. 2.Scandagliare il Web su quanto pubblicato, inerente il Profilo EUCIP scelto, evidenziando le novità. 3.Trovare nel Web quanto richiesto di specifico dallutente, ma nel contempo congruente, rispetto al Profilo EUCIP adottato. E permette ad AICA di tenere aggiornato il Syllabus, avvalendosi del feedback di SearchBySkill, sulle statistiche duso e sui desiderata dellutenza.

13 12 Web-Search: Apparati accessori, migliorativi la ricerca Fin dagli albori dellInformation Retrieval, sono noti gli apparati accessori, migliorativi la capacità e la precisione di ricerca per parole chiave, su grandi basi documentali, oltre la mera indicizzazione a testo pieno (indici invertiti, vettori binari, ecc.): a)Vocabolario, per aumentare la capacità di reperimento, mascherando le variazioni grammaticali dei termini (declinazione dei nomi e aggettivi, coniugazione dei verbi, plurali, femminili, ecc…). b)Thesaurus, per aumentare la capacità di reperimento, tenendo conto delle relazioni semantiche fra termini (gerarchia, preferenza o affinità/sinonimia). c)Profilo utente, per aumentare la precisione di reperimento, superando le ambiguità pragmatiche dei termini e delle espressioni (polisemie, metafore, ecc..).

14 13 Web-Search: Vantaggi della profilazione utente La capacità di reperimento degli attuali motori di ricerca è soddisfacente, semmai esuberante, per gli apparati linguistici e le potenze delaborazione messi in campo. La precisione di reperimento è perseguita con algoritmi di valutazione delle pagine (page ranking), basati sulle reciproche citazioni (hyperlink) nel Web; ma la conoscenza dellutente, tramite profilazione (implicita o esplicita), offre ulteriori rilevanti vantaggi: La nuova generazione di motori di ricerca dovrà quindi assumere come protagonista lutente che chiede, invece della base informativa da cui attingere le risposte: a maggior ragione quando a domandare sarà un professionista competente ed a rispondere uno strumento di lavoro e/o di addestramento. a)Da un lato è possibile arricchire in modo automatico i quesiti dellutente, con i dati presenti nel suo profilo, risparmiandogli le fasi di raffinamento delle ricerche, spesso trascurate, per mancanza di tempo o di conoscenza dello strumento. b)Dallaltro si possono ottenere, in risposta ai quesiti dellutente, risultati personalizzati, confacenti alle caratteristiche del suo profilo.

15 14 Web-Search: Cosa cè dietro langolo Levoluzione dei motori di ricerca sul Web, vede oggi due linee principali di progresso: a)Profilazione sofisticata dellutente, fino alla sentiment analysis e oltre. b)Risposte precise ai quesiti dellutente, invece di pacchi di risultati, da spulciare. E noto che i moderni motori analizzano a valle il gradimento dellutente, per i risultati ottenuti, a fronte dei quesiti formulati, per scoprire classi dinteresse (cluster analysis) da soddisfare ad hoc; a maggior ragione resta utile profilare la utenza a monte del motore: con SearchBySkill e ancor meglio con sistemi WfM (Work-flow Management), che considerino il ruolo degli utenti al lavoro: chi fa cosa e come, nelle pratiche dellimpresa (SearchByRole). (*) Invece motori di ricerca in grado di dare risposte precise, alla maniera dei DBMS, sono previsti per il Web-Semantico o Web 3.0 (RDF, OWL e SPARQL), ma sono già disponibili o allo studio anticipazioni, in grado di operare col Web tradizionale: Google Squared Wolfram Alpha (con Microsoft Bing) AlterEgo (allo studio dellautore !?!?) (*) Ruolo = competenza applicata (skill » role » task)

16 15 Web-Search: Morale della favola Lidea è creare piattaforme che consentano a gruppi di persone connesse a computer di agire più intelligentemente dei gruppi privi di computer e dei computer privi di persone. Ricercatori del Centre for Collective Intelligence del M.I.T. citati da Luca De Biase, su Nova del Sole24Ore GdLENT


Scaricare ppt "SearchBySkill Come migliorare le ricerche sul Web profilando lutente con GdL-Enterprise 2.0 Motori di ricerca e Reputation 2.0 22-2-2010 Giulio Beltrami."

Presentazioni simili


Annunci Google