La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Iniziative per la diffusione dei servizi nei sistemi regionali Lesperienza della Regione Emilia-Romagna (Uso e riuso con il Progetto SIGMA TER e non solo!)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Iniziative per la diffusione dei servizi nei sistemi regionali Lesperienza della Regione Emilia-Romagna (Uso e riuso con il Progetto SIGMA TER e non solo!)"— Transcript della presentazione:

1 Iniziative per la diffusione dei servizi nei sistemi regionali Lesperienza della Regione Emilia-Romagna (Uso e riuso con il Progetto SIGMA TER e non solo!) Gian Paolo Artioli Responsabile del progetto SIGMA TER Servizio Sistemi Informativi Geografici della Regione Emilia-Romagna Linovazione tecnologica per il federalismo efficiente Terza conferenza sulle-government nelle Regioni e negli Enti Locali Roma, 1 luglio 2005

2 2 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Il contesto regionale Legge Regionale 11/2004 DPEF Regionale Piano Telematico Regionale degli anni 2002, 2003, 2004 e 2005 (in via di definizione) Il contesto nazionale Piano dazione di e-government nazionale (I e II fase) Il Codice della PA Digitale Il SPC

3 3 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Il contesto regionale specifico di SIGMA TER La Direttiva Regionale A27 Il contesto nazionale specifico di SIGMA TER Piano di decentramento funzioni catastali ai comuni (L. 59/97, D.Lgs. 112/98, D.Lgs. 300/99, D.P.C.M. 19/12/00, D.P.C.M. 21/03/01) Finanziaria 2005 (art. 1/335,336 e 340) e RELATIVE regole tecniche già emanate(e in emanazione) dallAgenzia del Territorio Intesa Nazionale sui GIS e nuovo Comitato nazionale presso il CNIPA Il contesto europeo e internazionale specifico di SIGMA TER Progetto europeo INSPIRE ( INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe ) ISO ( Comitato Tecnico 211 )

4 4 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) I progetti di e-government della Regione Emilia-Romagna AGRISERVIZI INTERCENT-ER RILFEDEUR SIL SOLE (progetto del PTR) SIGMA TER (progetto inter-regionale) PEOPLE (progetto dei comuni) DOCAREA (progetto delle provincie) I progetti infrastrutturali LEPIDA (la nuova rete telematica della PA emiliano-romagnola) R3 (la nuova rete radiomobile per i servizi di emergenza in Emilia-Romagna)

5 5 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Il target (ambizioso!) in sintesi (regola del 100%) il 100% dei servizi realizzati con i diversi progetti deve poter essere goduto da 100% degli enti locali, dei cittadini, dei professionisti e delle imprese dellEmilia-Romagna (secondo le diverse modalità di erogazione previste) il 100% delle applicazioni sw realizzate con i diversi progetti deve poter essere riusato dal 100% degli enti locali (secondo le diverse modalità tecnologiche-organizzative previste) il 100% delle applicazioni sw realizzate con i diversi progetti deve poter essere integrabile con le altre applicazioni (applicazione di standard tecnologici e modalità di realizzazione)

6 6 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Come? Il sostegno della Regione Emilia-Romagna al riuso Il tavolo di concertazione Regione-Enti locali per il Piano Telematico Lenfasi sulle forme associative degli Enti Locali per lerogazione dei servizi La partecipazione al Catalogo Il sostegno ai CST Il sostegno alla collaborazione/integrazione tra progetti

7 7 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Come? Il sostegno richiesto da PEOPLE alla Regione Emilia- Romagna (Lodi Rizzini ) Sostegno alla diffusione tramite riuso Sostegno alla rete di standardizzazione Assunzione della filiera di prodotto dei progetti integrati come riferimento per politiche incentivanti il riuso Interventi finanziari complementari a quelli statali per i prossimi progetti di riuso adottando una logica di fabbisogno e non più di progetto (dalla punta di eccellenza alle necessità territoriali) Interventi di supporto a miglioramento dei prodotti già realizzati dai progetti integrati

8 8 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Come? Il sostegno richiesto da PEOPLE alla Regione Emilia- Romagna (Lodi Rizzini ) Assunzione di una logica federativa per i servizi orizzontali di gestione dellidentità in rete Utilizzo e miglioramento di strumenti comuni per i servizi di pagamento on line Supporto alla costituzione e/o miglioramento di basi di conoscenza sui servizi Sostegno finanziario alla realizzazione di nuovi prodotti o nuove release di prodotti in ambiente standardizzato dai progetti Supporto più forte alle politiche di change management

9 9 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) La collaborazione tra progetti: I VALORI Il valore istituzionale: una filiera di enti di diverso livello di governo che collaborano per linnovazione Il valore culturale: una comunità di enti che cooperano per migliorare Il valore tecnologico: una catena di standard e di qualità che si allunga Il valore di metodo e contenuto: si qualifica limpatto dellinnovazione sugli enti Il valore progettuale e di riuso: la possibilità di semplificare la complessità

10 10 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) La collaborazione tra progetti: LA FORZA DI PROSPETTIVA Una rete di laboratori permanenti Un processo iterativo di miglioramento costante

11 11 Uso e riuso in Emilia-Romagna con il Progetto SIGMA TER ( e non solo! ) Facciamo un esempio di collaborazione/integrazione tra progetti PEOPLE-SIGMATER-DOCAREA

12 12 LINTEGRAZIONE fra i tre progetti di e-governement SIGMA TER, PEOPLE E DOCAREA I due progetti PEOPLE E SIGMA TER hanno lobiettivo di gestire e di permettere lutilizzo di servizi ad un elevato numero di utenti finali, cittadini, imprese, professionisti ed altre PA grazie al loro coordinamento nello sviluppo di servizi finali fra i quali servizi per la gestione della fiscalità locale, servizi di concessioni ed autorizzazioni, gestione di dati, vincoli e servizi territoriali ed ambientali, Sistemi informativi territoriali con un forte valore aggiunto rappresentato dallintegrazione dei dati di produzione locale con i dati catastali provenienti e certificati dallAgenzia del Territorio. PEOPLE, DOCAREA e SIGMATER, punti di riferimento per gli Enti locali italiani, hanno come mission lindividuazione di standard di riferimento metodologici, tecnici ed organizzativi, utilizzabili con semplicità da ogni contesto locale. Dallintegrazione tra PEOPLE e DOCAREA si ottiene un processo completo di erogazione del servizio finale e mediante funzioni di firma digitale e posta certificata, comunicano direttamente con la Pubblica Amministrazione. I due progetti DOCAREA E SIGMA TER hanno in comune la realizzazione di servizi a valore aggiunto per cittadini, professionisti, imprese ed altre PA, i quali potranno avere accesso ad informazioni di tipo cartografico e di tipo documentale in forma integrata.

13 13 Gli strumenti e i progetti operativi d ellINTEGRAZIONE LE CONVENZIONI I TAVOLI DI LAVORO GLI STANDARD COMUNI I PRINCIPALI PROGETTI INTEGRATI IN CORSO AREA SIT (Comune di Modena e Comune di Bologna ) AREA TRIBUTI (Comune di Reggio Emilia e Comune di Genova) SERVIZI TRASVERSALI E A SUPPORTO DEI COMUNI (Provincia di Bologna) LINTEGRAZIONE fra i tre progetti di e-governement SIGMA TER, PEOPLE E DOCAREA

14 14 LINTEGRAZIONE fra i tre progetti di e-governement SIGMA TER, PEOPLE E DOCAREA Principali temi e risultati dellINTEGRAZIONE Condivisione di entità elementari (catastali e non) elaborate in SIGMA TER e People. Lobiettivo è quello di creare una libreria di entità condivise non solo a livello di modello dati, ma anche per quanto riguarda la loro rappresentazione e gestione tramite XMLSchema; La definizione di questi modelli di interscambio ed interfacce delle applicazioni va nella direzione di lasciare autonomia agli enti sviluppatori per quanto riguarda le soluzioni tecnologiche già disponibili o da implementare, ma allo stesso tempo garantisce le possibilità di interazione fra enti e servizi diversi. Condivisione di modelli di interscambio dati fra back office, front office e fra i servizi esposti dai due progetti; Interoperabilità: porte di dominio e buste di e-government. In SIGMA TER è stata realizzata uninterfaccia standard verso le porte di dominio, resa disponibile attraverso licenza GPL, quindi Open source (www.openpdd.org)www.openpdd.org

15 15 Perché SIGMA TER è adatto al riuso? In uno slogan STANDARD per lINTEGRAZIONE IL CONTESTOI PROMOTORI Agenzia del Territorio 5 Regioni: Abruzzo, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana e Valle dAosta Province: Bologna, Genova, Parma, Piacenza e Pisa Comuni: Bologna, Cesena, Collesalvetti, Faenza, Ferrara, Genova, La Spezia, Livorno, Lugo, Modena, Reggio Emilia e Rimini Comunità montane: Alta Val Polcevera e Garfagnana Con il supporto dei tavoli tecnici con le rappresentanze regionali di ANCI, UNCEM, UPI, Provincie e Comuni capoluogo Impatto su: 10 Milioni di Cittadini Miglialia di operatori della Pubblica Amministrazione Budget di costo: 21,5 Mln di Euro circa (di cui 3,8 cofinaziati dal DIT col primo bando e-government) Circa 150 Enti riusatori già dichiarati IL PROGETTO

16 16 Favorire lintegrazione dei processi tecnico-amministrativi e la conseguente instaurazione di sinergie derivanti da un sistema "a rete" della Pubblica Amministrazione locale più efficiente. Migliorare lergonomia e lefficienza dei servizi forniti al cittadino, al professionista e alle imprese attraverso iter amministrativi cooperativi e oggettivi, la costruzione di sportelli unici (Poli integrati) e lerogazione on line (servizi più vicini allutente finale). Favorire il processo di raffinamento e bonifica delle basi dati catastali, regionali, provinciali e comunali mediante un più integrato e diffuso uso delle stesse (Miglioramento dati). Conseguire una più accurata conoscenza del territorio (quadro conoscitivo multi P.A.) per consentire una migliore gestione amministrativa e fiscale. Gli obiettivi di SIGMA TER legati al riuso

17 17 Uso e Riuso di SIGMA TER Può un progetto così complesso relizzare cose realmente riusabili? …alla prova Un progetto realizzato da 25 attori diversi,..se è usabile è anche riusabile! Gli standard… Nella filosofia generale del progetto INSPIRE Nel disegno del DBTI sono stati utilizzati: Il disegno DB topografico dellIntesa GIS ISO TC con adattamenti Intesa GIS Nella realizzazione delle applicazioni si usano: Xml per gli interscambi tra strati del sistema Web services protocollo SOAP (tecnologia Xml) XSD (Xml Schema) per la documentazione degli interscambi J2EE per lo sviluppo delle applicazioni La busta di e-gov per le comunicazioni con valenza legale/amministrativa fra le pubbliche amministrazioni GML, CML (un Xml per i dati geografici catastali provenienti dallAgenzia del Territorio), Shape e PDF come formati per linterscambio di informazioni geografiche Nella filosofia generale del progetto INSPIRE Nel disegno del DBTI sono stati utilizzati: Il disegno DB topografico dellIntesa GIS ISO TC con adattamenti Intesa GIS Nella realizzazione delle applicazioni si usano: Xml per gli interscambi tra strati del sistema Web services protocollo SOAP (tecnologia Xml) XSD (Xml Schema) per la documentazione degli interscambi J2EE per lo sviluppo delle applicazioni La busta di e-gov per le comunicazioni con valenza legale/amministrativa fra le pubbliche amministrazioni GML, CML (un Xml per i dati geografici catastali provenienti dallAgenzia del Territorio), Shape e PDF come formati per linterscambio di informazioni geografiche

18 18 Su cosa interviene SIGMA TER CITTADINIIMPRESEPROFESSIONISTI AMMINISTRAZIONI LOCALI Gli utenti CATASTO CATASTO Enti Locali La PA Regioni Comuni Province Comunità montane

19 19 Larchitettura di SIGMA TER

20 20 Larchitettura di SIGMA TER La mappa del deployment Centri Servizio Regionali Rupa Interdominio Comuni Reti Regionali Centri Servizio Provinciali e/o Intercomunali e/o Comunità Montane

21 21 Le tecnologie UNITARIE dei 5 Centri servizi regionali SIGMA TER Nella definizione dello stack tecnologico su cui si basano i Centri servizi regionali abbiamo cercato di adottare il più possibile standard Open Source. In particolare: Sistema Operativo Linux Red Hat Advanced server Web server Apache Application Server J2EE compliant Oracle AS WebSphere Jboss DBMS Oracle 10i server enterprise Oracle Spatial MapServer Vari (in RER usiamo ArcIms di ESRI) ImageServer Vari (in RER usiamo Radex di Terranova)

22 22 Lutilizzo di interfacce open per le porte di dominio La porta di dominio è un canale di comunicazione particolare che non solo permette il trasporto delle informazioni e costituisce un adattatore che permette linteroperabilità tra applicazioni, ma garantisce la valenza legale della comunicazione stessa offrendo servizi per: la protocollazione dei messaggi larchiviazione degli scambi lidentificazione degli agenti cooperanti Linterfaccia OpenPDD permette di: Disaccoppiare le applicazioni cooperanti dalla particolare implementazione della porta di dominio Limitare le conoscenze degli sviluppatori della applicazioni isolandole dalle problematiche di comunicazione Creare uno standard per la cooperazione applicativa delle PA Concentrare gli sforzi dei produttori di porte di dominio sul miglioramento delle performance e sullarricchimento delle capacità delladattatore. Tutte le informazioni, la documentazione ed i codici sorgenti sono disponibili allindirizzo: http//www.openpdd.org

23 23 Lorganizzazione di SIGMA TER La necessità di un forte sostegno politico al progetto Comitati locali Comitato Direttivo Supporto al Project Management (NCH+ERVET) Comitato Tecnico Comitato Utenti Comitati locali Resp Attività 2 Resp Attività 3 Resp Attività 13 Referente Ente A Referente Ente B Referente Ente Z Gdl x Gdl z Gdl y … … … Gruppo Guida … … Capo Progetto (RER) 2005/2006 USO E RIUSO! ENFASI SUGLI UTENTI e sui COMITATI LOCALI!

24 24 SIGMA TER: Catalogo Soluzioni (CNIPA) e riuso I servizi finali a cittadini, professionisti ed imprese Applicazioni delle PA locali Data Base delle PA locali CITTADINIIMPRESEPROFESSIONISTI Web Services Operatore PA InternetSportello Browse r Accesso alle informazioni catastali e territoriali a livello Regionale I servizi sono erogati dagli Enti locali: Fisicamente agli sportelli Virtualmente via internet Grazie a: Proprie applicazioni: Che utilizzano dati locali Che utilizzano, in cooperazione applicativa, dati catastali e regionali attraverso SIGMA TER Applicazioni SIGMA TER: Accessibili on-line Gli enti locali saranno inoltre in grado di aggiornare le banche dati catastali e territoriali regionali I servizi sono erogati dagli Enti locali: Fisicamente agli sportelli Virtualmente via internet Grazie a: Proprie applicazioni: Che utilizzano dati locali Che utilizzano, in cooperazione applicativa, dati catastali e regionali attraverso SIGMA TER Applicazioni SIGMA TER: Accessibili on-line Gli enti locali saranno inoltre in grado di aggiornare le banche dati catastali e territoriali regionali APPLICAZIONI GENERAL PURPOSE Livello Centro Servizi Regionale Livello Ente Locale APPLICAZIONI GENERAL PURPOSE Applicazioni delle PA locali 1- Applicazioni general purpose e sistema di interscambio dati catastali (5 Regioni) 2- Certificati di destinazione urbanistica e concessioni edilizie (comprende i servizi proposti dai Comuni di Bologna, Ferrara e La Spezia) 3- OSAP (Provincia di Bologna) 4- Autorizzazioni ambiente (Provincia di Parma) 5- Vincolo idrogeologico e aree percorse da fuoco (Comunità Monatana dell'Alta Val Polcevera) 6- Visure catastali integrate (terreni ed immobili) e piani regolatori (Comunità Monatana della Garfagnana) 7- Banca dati cartografica e anagrafe edilizia (comprende i servizi proposti dai Comuni di Modena e Faenza) 8- Registrazione/variazioni/cessazione ICI e TARSU e progetto Comunicare COMpartecipazione (Comune di Ferrara) 9- Calcolo dei valori medi delle aree edificabili ai fini ICI (Comune di Reggio Emilia) Ovviamente molti altri documenti (analisi, modelli dati, ecc.) e componenti tecnologiche del progetto sono riusabili !

25 25 SIGMA TER: Architettura e riuso (in generale) Laccesso ai dati catastali e territoriali attraverso il centro servizi Regionale Linterazione tra il DBTI ed il DB del Catasto Servizi infrastrutturali e applicazioni General pourpose -accesso tematico DBTI -estrazione dati -accesso geom/spaziale -aggiornamento -localizz/validazione -… DBTI - censuario terreni/fabbricati - Planim. Unit. immob. - Cartografia … - Metadati Sistema di Interscambio dati Catastali - Modulo Base - Modulo Plus Sistema di registrazione e monitoraggio OpenPdd Sistemi di integrazione

26 26 Usi e Riusi potenziali di SIGMA TER Assi di evoluzione già in corso di progettazione e/o realizzazione e le ipotesi di lavoro Le alleanze con altri progetti affini di e-government (per integrare i servizi di SIGMA TER con i servizi di altri progetti) Progetto SICS: in via di definizione accordo per riuso e upgrade Progetto 5 CNIPA/CIPE (Servizi informativi integrati per la gestione del territorio nelle regioni del Mezzogiorno) Il riuso delle applicazioni sw (attivare, personalizzare, estendere i servizi SIGMA TER) In altri contesti regionali e con altri progetti di e-governement) (moltissimi incontri già avvenuti in svariate aree dItalia) Lampliamento del DBTI (e dei servizi connessi) attraverso sistemi dinterscambio con altre strutture nazionali, come ad es. (Possibile) Interscambio con Unioncamere-Infocamere per dati registro imprese (servizi integrati con i SUAP), in avanzata fase di trattativa per lEmilia-Romagna (Possibile) Interscambio con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per le banche dati del Sistema Informativo del Demanio e per le banche dati del Catasto Strade (Possibile) Interscambio con il Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio per le banche dati del Sistema Geografico Ambientale Federato (Possibile) Interscambio con lIstituto Geografico Militare

27 27 Per concludere: lavanzamento di SIGMA TER ( , Roma) Oggi /12/0424/03/05 Fine 8° stage 3 Mesi QUARTA MACROFASE 30/09/04 24/06/04 3 Mesi 01/04/04 Fine 4° stage 25/12/03 3 Mesi SECONDA MACROFASE 27/03/03 INIZIO PROGETTO 02/10/03 Fine 2° stage 24/07/03 Fine 1° stage PRIMA MACROFASE 2 Mesi circa 4 Mesi 16/06/05 Fine 10° stage 3 Mesi 2 Mesi QUINTA MACROFASE Fine 6° stage TERZA MACROFASE 3 Mesi Fine 7° stage Fine 3° stage Fine 5° stage Fine 9° stage 30/09/05 Macrofase 4 -> 5 -> F.P. Macrofase 4 -> 5 -> F.P. Rilascio Modulo Plus Rilascio DBTI completo, servizi infrastrutt ed applicazioni gen purp. Rilascio in esercizio dei servizi previsti Macrofase 4 -> 5 -> F.P. Macrofase 4 -> 5 -> F.P. Rilascio Modulo Plus Rilascio DBTI completo, servizi infrastrutt ed applicazioni gen purp. Rilascio in esercizio dei servizi previsti Macrofase 3 -> 4 Ripartenza… Assemblamento Pilota integrato Attivazione CS Primi servizi in esercizio (prototipi) Macrofase 3 -> 4 Ripartenza… Assemblamento Pilota integrato Attivazione CS Primi servizi in esercizio (prototipi) Macrofase 2 Rilascio pilota modulo Base Rilascio prima parte DBTI, servizi ifrastr… Rilasci pilota primi servizi Locali Macrofase 2 Rilascio pilota modulo Base Rilascio prima parte DBTI, servizi ifrastr… Rilasci pilota primi servizi Locali Macrofase 1 Pianificaz. Generale Architettura Generale Estrazione impianto dati catastali Analisi e progettazione primo gruppo funzioni Macrofase 1 Pianificaz. Generale Architettura Generale Estrazione impianto dati catastali Analisi e progettazione primo gruppo funzioni Macrofase 3 Monitoraggio! (ok) Rallentamento! Macrofase 3 Monitoraggio! (ok) Rallentamento! Terza macrofase critica! Quarta macrofase: Ripartenza OBIETTIVO FINE PROGETTO Terza macrofase critica! Quarta macrofase: Ripartenza OBIETTIVO FINE PROGETTO /11/05 FINE PROGETTO 3 Mesi

28 28 GRAZIE vi aspettiamo a Genova il 12 luglio per mostrarvi, in concreto, alcuni servizi che esemplificano il riuso incrociato in atto tra PEOPLE e SIGMA TER Per ulteriori informazioni: web:


Scaricare ppt "Iniziative per la diffusione dei servizi nei sistemi regionali Lesperienza della Regione Emilia-Romagna (Uso e riuso con il Progetto SIGMA TER e non solo!)"

Presentazioni simili


Annunci Google