La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E COMUNICAZIONE DELLAVVIO Prof.ssa Margherita Ramajoli 3.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E COMUNICAZIONE DELLAVVIO Prof.ssa Margherita Ramajoli 3."— Transcript della presentazione:

1 PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E COMUNICAZIONE DELLAVVIO Prof.ssa Margherita Ramajoli 3

2 una serie di atti e di operazioni produttivo di effetti nei confronti della sfera giuridica dei destinatari tra loro coordinati preordinati alla produzione di un provvedimento amministrativo volto alla cura di un interesse pubblico primario concreto IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

3 È sede del confronto dialettico degli interessi pubblici e privati coinvolti dal provvedimento finale E strumento di efficacia dellattività amministrativa Procedimento-garanzia o Procedimento-partecipazione Procedimento-organizzazione LE FUNZIONI DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

4 I PRINCIPI DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO (art. 1 della legge n. 241/90) Lattività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da criteri di economicità, efficacia, imparzialità, pubblicità e trasparenza secondo le modalità previste dalla legge n. 241/90 e dalle altre disposizioni che disciplinano singoli procedimenti, nonché dai principi dellordinamento comunitario

5 assicurano il rispetto dei principi e dei criteri di cui al comma 1 della legge (art. 1, comma 1-ter, della legge n. 241/90) preposti allesercizio di attività amministrative salvo che la legge disponga diversamente (art. 1, comma 1-bis, della legge n. 241/90) agisce secondo le norme di diritto privato Nelladozione di atti di natura non autoritativa LAMMINISTRAZIONEI PRIVATI

6 Fase INTRODUTTIVA Fase ISTRUTTORIA Fase COSTITUTIVA Fase INTEGRATIVA DELLEFFICACIA (eventuale) 4 fasi LE FASI DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO (immagine di una decisione che progredisce secondo stadi successivi)

7 FASE INTRODUTTIVA (art. 2 della legge 241/1990) Ove il procedimento consegua obbligatoriamente ad unistanza, ovvero debba essere iniziato dufficio, le pubbliche amministrazioni hanno il dovere di concluderlo mediante ladozione di un provvedimento espresso

8 DUFFICIO (quando è il procedimento è promosso dal soggetto pubblico competente a emanare latto finale) DI ALTRA AMMINISTRAZIONE DI PARTE (titolari di interessi legittimi pretensivi) può essere L ATTO DI INIZIATIVA

9 a seguito di conoscenza diretta dei fatti da parte dellamministrazione titolare del potere di provvedere a seguito di conoscenza indiretta, in virtù della segnalazione da parte di altra PA o di privati (attività di verifica della segnalazione) IL PROCEDIMENTO DUFFICIO ha inizio

10 obbligo di istruire la questione prospettata dallatto di iniziativa LOBBLIGO DI PROCEDERE obbligo di adottare un provvedimento espresso entro un determinato termine LOBBLIGO DI PROVVEDERE L INIZIATIVA PROCEDIMENTALE comporta

11 OBBLIGO DI PROCEDERE E COMUNICAZIONE DELLAVVIO DEL PROCEDIMENTO (artt. 7 e 8 della legge n. 241/90)

12 i soggetti nei confronti dei quali il provvedimento è destinato a produrre effetti diretti coloro che per legge debbono intervenirvi i soggetti individuati o facilmente individuabili, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento, diversi dai diretti destinatari DESTINATARI DELLA COMUNICAZIONE DELLAVVIO DEL PROCEDIMENTO

13 della data entro cui il procedimento deve concludersi, nonché dei rimedi esperibili in caso di inerzia della PA nei procedimenti ad iniziativa di parte, della data di presentazione della relativa istanza della PA competente Delloggetto del procedimento Dellufficio responsabile del procedimento e del suo titolare Dellufficio presso il quale si può prendere visione degli atti indicazione IL CONTENUTO DELLA COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO

14 Procedimenti normativi, amministrativi generali, di pianificazione e programmazione, tributari e quelli concernenti i collaboratori di giustizia (art. 13) Ragioni di impedimento per esigenze di celerità (art. 7, comma 1) (p.e. procedimenti repressivi di abusi edilizi) ECCEZIONI LEGALI ALLOBBLIGO DI COMUNICAZIONE

15 Procedimenti vincolati Procedimenti ad istanza di parte In applicazione del principio del raggiungimento dello scopo ECCEZIONI GIURISPRUDENZIALI ALLOBBLIGO DI COMUNICAZIONE

16 NON È ANNULLABILE IL PROVVEDIMENTO per mancata comunicazione dellavvio del procedimento, qualora lamministrazione dimostri in giudizio che il contenuto del provvedimento non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato Tali indirizzi giurisprudenziali sono stati accolti dall ART. 21-OCTIES, COMMA 2, SECONDO PERIODO, DELLA LEGGE N. 241/90


Scaricare ppt "PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E COMUNICAZIONE DELLAVVIO Prof.ssa Margherita Ramajoli 3."

Presentazioni simili


Annunci Google