La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Amici di Gesù Crocifisso Fraternità di Madonna della Stella 12 dicembre 2010 a cura di Mazzoccante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Amici di Gesù Crocifisso Fraternità di Madonna della Stella 12 dicembre 2010 a cura di Mazzoccante."— Transcript della presentazione:

1 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Amici di Gesù Crocifisso Fraternità di Madonna della Stella 12 dicembre 2010 a cura di Mazzoccante p. Lorenzo, cp

2 Lucia Burlini, 1. Lucia Burlini: informazioni generali sulla vita. 2. L'incontro, la scelta, l'accoglienza. 3. I materiali di cui disponiamo. 4. La stima di Paolo nei confronti di Lucia. 5. Gli insegnamenti L'agenda La meditazione. Figlia spirituale di san Paolo della Croce

3 6. Lucia e il cammino di santità Il ruolo della sofferenza L'adesione agli insegnamenti del suo maestro Doni mistici. 7. Cala il sipario. Appendice. Morte mistica. Unione trasformante. Matrimonio spirituale. Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce

4 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Ven. Lucia Burlini ( )

5 Nasce a Piansano (VT) il 24 maggio Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce 1. Lucia Burlini: informazioni generali sulla vita. Papà Pietro è contadino, mamma Cristofora è tessitrice. Studia con le religiose della locale Scuola Pia, ma riceve una formazione in faccende domestiche restando praticamente analfabeta. Attratta dalla preghiera e dal crocifisso cerca giovanissima un direttore spirituale. Fu la cugina Caterina ad invitarla a Cellere per sentire la predicazione del missionario p. Paolo della Croce. Al termine si confessa e domanda che ne diriga l'anima. Il santo accetta praticamente subito ma...

6 ...prima le domanda: Lo stato di vita, L'occupazione, Le intenzioni. Lei risponde: di essere zitella, di non aver fatto l'amore, di lavorare al telaio, di voler servire il Signore. di non essere sposata, di aver rifiutato proposte di fidanzamento, di essere orientata alla vita consacrata. cioè Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce 2. L'incontro, la scelta, l'accoglienza.

7 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Prevenuti dall'esempio e dalla preghiera comune dei genitori, i figli... troveranno più facilmente la strada di una formazione veramente umana, della salvezza e della santità... (cf. CV II). Cristofora Bianchi, madre della venerabile rappresentata mentre istruisce la figlia nella pietà religiosa.

8 Lucia è analfabeta, Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce 3. I materiali di cui disponiamo. La direzione spirituale avviene generalmente in incontri personali, Le lettere sono pochissime (5 a lei e 19 al parroco don Giovanni Antonio Luccatini). Anche le lettere scritte a don Luccattini, sono spesso destinate a Lucia... Alcune volte può passare un tempo anche lungo tra un incontro e l'altro... addirittura anni!

9 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce L'uomo, offrendo a Dio il proprio lavoro, si associa all'opera stessa redentiva di Cristo (cf. CV II). Rappresentazione di una tessitrice a lavoro. Questa fu l'attività che la venerabile ereditò dalla madre, quando questa si dedicò ai campi al posto del marito malato.

10 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Le scrive il santo: «Mia Sorella in Cristo Gesù dilettissima, dopo il silenzio di tanti anni, ho creduto essere mio obbligo di gratitudine di visitare con questa mia il vostro spirito...» (era il 4 luglio 1748). 4. La stima di Paolo nei confronti di Lucia. Il 1748 è anche l'anno in cui san Paolo della Croce apre il ritiro presso il Santuario di Maria SS.ma del Cerro (VT). Il santuario non è lontano da Piansano e la donna vi si reca spesso a trovare il suo direttore. Una volta, non avendolo trovato, parla col superiore locale viene a sapere che vivevano nell'indigenza. Il giorno dopo l'angelo della provvidenza si presenta al convento con due somarelli carichi di cibarie per i poveri religiosi.

11 Paolo della Croce si rivolge a lei anche per chiedere preghiere in momenti particolarmente difficili che condivide con la buona donna. Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce «Abbiate pietà di me, almeno voi, servi di Dio, perché la mano del Signore mi ha percosso [cf. Gb 19,21, ndr] e acque impetuose [cf. Sal 124, ndr] sono penetrate fino all'anima mia. Mi ritrovo in una tribolazione così grande, quale non ho mai visto. Ricorro alla carità delle sue orazioni e santi sacrifici. La congregazione è attaccata ad un filo sottilissimo... Ho perduto il cibo e anche il sonno che puol nutrire, prendendo il sonno solamente tremante, come chi alla mattina deve essere appeso alla forca... Se mi farà la carità Lucia e lei di dirmi qualche cosa per mio consiglio, dopo fatta fervida orazione e comunione, sarà una somma carità...».

12 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce (Il superiore) mi rispose che (i religiosi) stavano a tavola, leggevano, ma non mangiavano, perché non avevano pane; onde subito fu somministrato quello che portavo. Una rappresentazione di Lucia Burlini Angelo della Provvidenza. «Con il buontempo o il maltempo, Lucia arrivava sempre al momento opportuno».

13 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce L'AGENDA 5. Gli insegnamenti. /1 L'insegnamento di san Paolo della Croce è assolutamente metodico: le regola la giornata dandole precisi orari della preghiera. In questo modo bastava attenersi al suo programma un po' come si fa quando si apre un'agenda per vedere alla sera cosa ci attende il giorno seguente. Se ce ne saranno troppi si sceglierà quali impegni assolvere per primi e quali dopo.

14 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce LA MEDITAZIONE 5. Gli insegnamenti. /2 San Paolo della Croce parla della meditazione come una pesca in mare aperto. Però da questo mare non si tirano su pesci, ma perle preziose. «Vi raccomando di andare in spirito spesso a pescare nel Mare Ss.mo delle Pene di Gesù Cristo e dei Dolori di Maria Ss.ma. In questo gran Mare pescherete le gioie delle sante virtù del dolce Gesù, e lAnima vostra resterà sempre più bella, ed adorna di queste preziose margarite. Questa Divina Pesca nel Mare della Divina Carità da cui ne procede questo Mare della Passione Ss.ma di Gesù Cristo, che sono due Mari in uno, si fa nel Regno interno dello spirito, in fede purissima, ed amore ardente» Il direttore le raccomanda due ore al giorno di meditazione. In proporzione alle capacità e possibilità del diretto.

15 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce RUOLO DELLA SOFFERENZA 6. Cammino di santità. /1 La vita di Lucia fu molto presto segnata da grandi sofferenze, Non solo per la morte di una sorella e un fratello in tenera età, ma anche per varie malattie che la colpirono: a 24 anni già soffre di forti dolori reumatici, a 39 la sua sofferenza è tanta da fare impressione, a 40 è tutta una piaga ( le piaghe arrivavano quasi fino alle ossa... ); a 42 stava per morire (il segno); a 50 ha una malattia misteriosa.

16 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce ADESIONE AGLI INSEGNAMENTI DEL DIRETTORE 6. Cammino di santità. /2 Le sofferenze che la debilitavano sono l'occasione per essere fedele agli insegnamenti del suo direttore spirituale. In particolare queste lezioni riguardarono: la rassegnazione alla volontà di Dio (le piaghe come motivo di benedizione del Signore); e l'obbedienza, che visse fino a riprendersi da morte ormai prossima.

17 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce DONI MISTICI 6. Cammino di santità. /3 Visione della Vergine Maria, Paolo conferma dicendo che: a compiere nuovi e più alti voli dell'anima l'«aiuterà con modo altissimo quella Sovrana Regina Maria Ss.ma, che voi vi siete presa per dolcissima Madre, e che essa vha accettato per Sua Figlia carissima» l'abbraccio del crocifisso, il ripensamento del suo cammino spirituale attorno ai 40 anni di età, la visione delle colombe del crocifisso, prefigurazione della fondazione delle claustrali passioniste.

18 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Lucia vide con grande stupore che il Crocifisso riprendeva vita, staccava le mani dalla croce e protendeva le sue braccia fino a lei che... si sentì rapita in aria e subito fu abbracciata teneramente e fortemente da Gesù. Rappresentazione dell'esperienza mistica di Lucia Burlini abbracciata dal crocifisso

19 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Nel 1763 riceve l'unione trasformante. 7. Cala il sipario Nel 1764 il matrimonio mistico. Nel 1765 incontra per l'ultima volta il suo direttore spirituale che stava predicando proprio a Piansano. Nel 1778 si ritrova afflitta anche da una terribile aridità spirituale. Dal marzo 1789 si nutre solo di Eucarestia. Muore il 1 maggio 1789.

20 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Al vedere davanti a sé il suo santo direttore, adesso glorioso e pieno di luce, Lucia... subito san Paolo della Croce le dette fiducia, le fece coraggio e... disparve, lasciandola molto consolata. Rappresentazione degli ultimi istanti di vita della venerabile Lucia Burlini. Prima di morire fu confortata dalla apparizione del santo direttore spirituale.

21 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Morte mistica. APPENDICE/1 San Paolo della Croce parla a Lucia Burlini di morte mistica e divina rinascita e ne offre una spiegazione: MORTE MISTICA SIGNIFICA MORIRE «a tutto ciò che non è Dio, una grande nudità e povertà di spirito, per essere tutta vestita in fede purissima» (LA, I, 48) FRUTTO DELLA MORTE MISTICA DELL'ANIMA è il suo rinascere «ogni momento a nuova vita di Carità nel Divin Verbo, che sempre ascolta ed ama ecc.» In questa fase ci si appropria dei sentimenti, degli atteggiamenti e dei fatti eroici vissuti dal Signore nella sua Passione.

22 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Unione trasformante. APPENDICE/2 È la tappa in cui l'esperienza mistica viene concessa in modo abituale e pieno. In questa fase, secondo san Giovanni della Croce, l'anima non riesce più a meditare; l'anima non ha più gusto a dissiparsi per le cose terrene; nella preghiera l'anima si fissa con sguardi di Amore.

23 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Matrimonio mistico. APPENDICE/3 È la forma più alta di unione con Dio. in questa fase si assiste ad una sorta di fusione dell'umano nel Divino, è una trasformazione dell'anima in Dio, una totale trasformazione nell'Amato.

24 Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce M. ANSELMI, Lettere ai Laici, Vol. I, Tomo I, ed. CIPI, Roma P. GARCIA, La tessitrice di Piansano, Postulazione Gen. CP, Roma 2004 Fonti:


Scaricare ppt "Lucia Burlini, Figlia spirituale di san Paolo della Croce Amici di Gesù Crocifisso Fraternità di Madonna della Stella 12 dicembre 2010 a cura di Mazzoccante."

Presentazioni simili


Annunci Google