La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale."— Transcript della presentazione:

1

2 CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale

3 IL DIALOGO DEI BAMBINI CON DIO IL DIALOGO DEI BAMBINI CON DIO

4 Che cosè la preghiera? Che cosè la preghiera? La preghiera è un dialogo tra Dio e luomo. La preghiera è un dialogo tra Dio e luomo. Gesù è il Maestro della Preghiera: parla, ascolta e risponde a Dio suo Padre, e invita a farlo con fiducia anche noi: Gesù è il Maestro della Preghiera: parla, ascolta e risponde a Dio suo Padre, e invita a farlo con fiducia anche noi: Se chiedete qualche cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà. Finora non avete chiesto nulla nel mio nome. Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia piena (Giovanni 16,23-24)Se chiedete qualche cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà. Finora non avete chiesto nulla nel mio nome. Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia piena (Giovanni 16,23-24)

5 Sono capaci di pregare i bambini? Sì, se vengono aiutati a farlo. Sì, se vengono aiutati a farlo. I piccoli vanno guidati nellesperienza di ascoltare e rispondere al Signore in un contesto di amore e di fiducia. I piccoli vanno guidati nellesperienza di ascoltare e rispondere al Signore in un contesto di amore e di fiducia. La preghiera è sorretta da un legame affettivo con il Padre, con Gesù, con Maria, con langelo custode. La preghiera è sorretta da un legame affettivo con il Padre, con Gesù, con Maria, con langelo custode.

6 La prima scuola di preghiera: la famiglia. E importante che i bambini vedano gli adulti pregare ed è altrettanto importante pregare insieme a loro. E importante che i bambini vedano gli adulti pregare ed è altrettanto importante pregare insieme a loro. In alcune case non si prega mai o addirittura si deridono i bambini che dicono le preghiere. In alcune case non si prega mai o addirittura si deridono i bambini che dicono le preghiere. Una famiglia che si dice religiosa e non prega mai contraddice se stessa. Una famiglia che si dice religiosa e non prega mai contraddice se stessa.

7 Le fonti della preghiera La Chiesa consegna alle famiglie le preghiere che appartengono alla tradizione cristiana. La Chiesa consegna alle famiglie le preghiere che appartengono alla tradizione cristiana. La prima fonte di preghiera è la Sacra Scrittura. La prima fonte di preghiera è la Sacra Scrittura. Laltra fonte è la liturgia, la grande preghiera di tutta la Chiesa. Laltra fonte è la liturgia, la grande preghiera di tutta la Chiesa. Una terza fonte è la devozione popolare, che si tramanda nel luogo in cui si vive. Una terza fonte è la devozione popolare, che si tramanda nel luogo in cui si vive.

8 In casa: riti o occasioni di preghiera Alcune abitudini e tradizioni di famiglia sono belle, si ricordano volentieri e formano un filo che lega le diverse generazioni. Alcune abitudini e tradizioni di famiglia sono belle, si ricordano volentieri e formano un filo che lega le diverse generazioni. I vari momenti rituali delle case sono occasioni di preghiera secondo lesortazione dellapostolo Paolo: Sia che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualsiasi altra cosa, fate tutto per la gloria di Dio (1Corinzi 10,31) I vari momenti rituali delle case sono occasioni di preghiera secondo lesortazione dellapostolo Paolo: Sia che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualsiasi altra cosa, fate tutto per la gloria di Dio (1Corinzi 10,31)

9 Il risveglio Mi sveglio, è giorno, grazie Signore! Mi sveglio, è giorno, grazie Signore! Sento lacqua: lacqua è fresca … Signore Sento lacqua: lacqua è fresca … Signore tu hai creato anche lacqua. tu hai creato anche lacqua. Dal sorgere del sole al suo tramonto Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore sia lodato il nome del Signore (Salmo 112,3) (Salmo 112,3) Fin dal mattino tinvoco, o Signore. Fin dal mattino tinvoco, o Signore. (Salmo 5,4) (Salmo 5,4)

10 Coricarsi la sera Grazie, del giorno, dei giochi … Grazie, del giorno, dei giochi … Tu, Signore, sei grande! Tu, Signore, sei grande! Aiuta il postino che camminava male! Aiuta il postino che camminava male! Guarisci il mio amico Mario. Guarisci il mio amico Mario. In pace mi corico e subito mi addormento In pace mi corico e subito mi addormento (Salmo 4,9) (Salmo 4,9) Il Signore veglierà su di te da ora e sempre Il Signore veglierà su di te da ora e sempre (Salmo 120,8) (Salmo 120,8)

11 Mangiare insieme Grazie per il cibo che abbiamo! Grazie per il cibo che abbiamo! Grazie per chi lha preparato! Grazie per chi lha preparato! Grazie per il lavoro che ha permesso a papà e mamma di guadagnarlo. Grazie per il lavoro che ha permesso a papà e mamma di guadagnarlo. Benedetto sei tu Signore, Dio delluniverso, dalla tua bontà abbiamo ricevuto questo pane e questo vino, frutto della terra e del lavoro delluomo. Benedetto sei tu Signore, Dio delluniverso, dalla tua bontà abbiamo ricevuto questo pane e questo vino, frutto della terra e del lavoro delluomo.

12 Gli onomastici Sono feste personali e di casa: offrono loccasione di raccontare ai bambini vite di santi, loro protettori e figure di riferimento per la loro vocazione personale. Sono feste personali e di casa: offrono loccasione di raccontare ai bambini vite di santi, loro protettori e figure di riferimento per la loro vocazione personale. Tutta la storia è costellata da queste figure significative. Tutta la storia è costellata da queste figure significative. Dallascolto la preghiera nascerà spontanea. Dallascolto la preghiera nascerà spontanea.

13 I compleanni I compleanni In quel giorno si usa accendere le candeline sulla torta. Perché non ricordare anche il Battesimo, che è la seconda nascita? Un gesto significativo è accendere una candela più grossa a ricordo proprio del Battesimo: due feste in una! In quel giorno si usa accendere le candeline sulla torta. Perché non ricordare anche il Battesimo, che è la seconda nascita? Un gesto significativo è accendere una candela più grossa a ricordo proprio del Battesimo: due feste in una!

14 Papà e mamma che pregano sono i più grandi segni viventi che un bambino possa vedere. Papà e mamma che pregano sono i più grandi segni viventi che un bambino possa vedere. La persona a cui gli adulti si rivolgono per lodare e ringraziare non si vede. I bambini sono stupiti. Il crocifisso o qualche immagine sacra rappresentano ai loro occhi qualcuno, misterioso ma reale, con cui parlare. La persona a cui gli adulti si rivolgono per lodare e ringraziare non si vede. I bambini sono stupiti. Il crocifisso o qualche immagine sacra rappresentano ai loro occhi qualcuno, misterioso ma reale, con cui parlare. Ave Maria Ave Maria Benedetto sei tu, Signore! Benedetto sei tu, Signore! I segni

15 Altri segni Il segno della croce è un segno importante Il segno della croce è un segno importante

16 Altri segni Il pane sulla tavola ci ricorda la Provvidenza e soprattutto il pane che Gesù, nel sacramento dellEucaristia, trasforma nel suo corpo, offerto in sacrificio per la vita degli uomini. Il pane sulla tavola ci ricorda la Provvidenza e soprattutto il pane che Gesù, nel sacramento dellEucaristia, trasforma nel suo corpo, offerto in sacrificio per la vita degli uomini.

17 I momenti I momenti Lo stupore: O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra (salmo 8,2). Lo stupore: O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra (salmo 8,2). La gioia: Comè bello essere contenti. Sia gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. La gioia: Comè bello essere contenti. Sia gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. La sofferenza: Ho paura … ho voglia di piangere … Gesù, metto nelle tue mani la mia vita. La sofferenza: Ho paura … ho voglia di piangere … Gesù, metto nelle tue mani la mia vita. Il silenzio: Chiudi gli occhi … ascolta il battito del tuo cuore. Senti la presenza del Signore che ti avvolge. E un abbraccio damore! Il silenzio: Chiudi gli occhi … ascolta il battito del tuo cuore. Senti la presenza del Signore che ti avvolge. E un abbraccio damore! Il perdono: Signore perdonaci; Signore aiutaci. La tua bontà sia sempre con noi. Del tuo amore, Signore Gesù, è piena la terra. Il perdono: Signore perdonaci; Signore aiutaci. La tua bontà sia sempre con noi. Del tuo amore, Signore Gesù, è piena la terra.

18 Le feste La Domenica. Il giorno del Signore va annunciato fin dal mattino: La Domenica. Il giorno del Signore va annunciato fin dal mattino: E Domenica: è festa E Domenica: è festa Ricordiamo che Gesù è risorto! Ricordiamo che Gesù è risorto! Noi cristiani ci raduniamo nella chiesa per celebrare lEucaristia. Noi cristiani ci raduniamo nella chiesa per celebrare lEucaristia. Santo, Santo, Santo il Signore Dio, Padre di tutti. Santo, Santo, Santo il Signore Dio, Padre di tutti. Alleluia, alleluia, tutta la terra canti a Dio. Alleluia, alleluia, tutta la terra canti a Dio.

19 La Domenica La Domenica È il giorno del riposo dallattività lavorativa, così ogni famiglia può ritrovarsi di nuovo unita e i bambini possono godere della presenza della mamma e del papà, dei fratelli. È il giorno del riposo dallattività lavorativa, così ogni famiglia può ritrovarsi di nuovo unita e i bambini possono godere della presenza della mamma e del papà, dei fratelli. E il giorno in cui si può vivere meglio la dimensione della pace. E il giorno in cui si può vivere meglio la dimensione della pace.

20 Altre feste Altre feste Natale, Pasqua, le feste di Maria e dei santi sono momenti particolari. I bambini sono stupiti per i colori, per le luci e aspettano i regali. Natale, Pasqua, le feste di Maria e dei santi sono momenti particolari. I bambini sono stupiti per i colori, per le luci e aspettano i regali. La tradizione di fare regali è in sé buona: sono doni quando vengono fatti senza essere termini di un contratto per il buon comportamento dei bambini. La tradizione di fare regali è in sé buona: sono doni quando vengono fatti senza essere termini di un contratto per il buon comportamento dei bambini.

21 Il dono è un segno damore I cristiani a Natale e a Pasqua offrono doni per ricordare il grande amore che il Padre ha per gli uomini: lui ha fatto il dono più grande, ha dato suo figlio Gesù. Gustare la gioia dei bambini quando ricevono un regalo è partecipare alla festa del Signore.


Scaricare ppt "CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale."

Presentazioni simili


Annunci Google