La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Di Maria Federici I SANU Introduzione Galileo Galilei: Vita e Opere Principio analizzato L osservazione Lesperienza (sperimentazione)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Di Maria Federici I SANU Introduzione Galileo Galilei: Vita e Opere Principio analizzato L osservazione Lesperienza (sperimentazione)"— Transcript della presentazione:

1 Di Maria Federici I SANU

2 Introduzione Galileo Galilei: Vita e Opere Principio analizzato L osservazione Lesperienza (sperimentazione) L ipotesi (formulazione di unipotesi di legge) La verifica (accertamento delle validità delle ipotesi) Conclusioni Bibliografia

3 Questa breve rappresentazione è stata realizzata per trattare un argomento di ambito scientifico, in particolare un determinato principio che mi ha colpito durante il corso del primo semestre universitario. Ho scelto di trattare il metodo scientifico di Galileo. Partendo da una premessa storico - letteraria riguardante la vita dellautore e le sue opere, esporrò il metodo scientifico galileiano attraverso citazioni ed esempi, uniti anche a qualche rappresentazione grafica.

4 Galileo Galilei (Pisa, 15 febbraio 1564 – Arcetri, 8 gennaio 1642) è stato un fisico, filosofo, astronomo e matematico italiano, padre della scienza moderna. È noto come colui che permise importanti osservazioni astronomiche attraverso il perfezionamento del telescopio e introdusse il metodo scientifico (chiamato anche metodo galileiano, appunto).

5 Iscritto a medicina alluniversità di Pisa, fu subito attratto dalla matematica e dalla fisica, infatti quattro anni dopo lasciò gli studi per approfondire i suoi nuovi interessi scientifici. Nel 1592 cominciò il lungo periodo dellinsegnamento di matematica a Padova, dove scoprì la Legge di caduta dei gravi, nel 1609 perfezionò il telescopio. Lanno successivo pubblicò il Sidereus-Nuncius, dedicato a Cosimo de Medici,

6 contenente tutte le scoperte al telescopio e quindi le prove sperimentali dellipotesi copernicana. Altre opere importanti sono Lettera a Cristina di Lorena, Il Saggiatore e Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, nel quale lautore appoggia la concezione copernicana, lautonomia della ragione umana e afferma il nuovo metodo scientifico e matematico. Questultima opera in particolare suscitò una forte polemica che portò alla condanna di Galileo da parte del SantUffizio.

7 Che cosè il metodo scientifico? Il metodo scientifico (detto anche sperimentale), introdotto da Galileo, è un metodo di ricerca scientifica caratterizzato da un intreccio proficuo di induzione e deduzione nel senso che la sperimentazione e la successiva formulazione matematica dei risultati da essa raggiunti costituiscono lossatura portante della ricerca scientifica.

8 In che cosa consiste? Si tratta di un metodo che, partendo dalla osservazione dei fenomeni naturali, ne arriva a formulare leggi come risultato di varie sperimentazioni. Tali leggi sono ritenute valide solo se possono ricevere una precisa formulazione matematica.

9 OSSERVAZIONE Fornisce un primo livello di conoscenze dei fenomeni naturali (ad esempio, osservando si impara che un sasso e una piuma cadono con modalità diverse). Ma queste conoscenze sono delle semplici constatazioni che non consentono di prevedere e controllare lo svolgimento dei fenomeni.

10 ESPERIENZA (SPERIMENTAZIONE) Lindividuazione di una legge fisica avviene attraverso la fase sperimentale. È necessario: Assumere un punto di vista quantitativo, tralasciando gli aspetti che non possono essere misurati e, appunto, trattati come quantitativi; Levoluzione del fenomeno su cui si sperimenta non deve essere condizionata da fattori che ne influenzerebbero lo svolgimento. Fissate tali condizioni, si realizza lesperienza.

11 IPOTESI L analisi e linterpretazione dei dati conduce alla formulazione dellipotesi di legge secondo cui si svolge il fenomeno studiato. >

12 VERIFICA Tale ipotesi va sottoposta alla verifica sperimentale con la quale si accetta se lipotesi formulata al termine dellesperienza è valida oppure no. Si ricavano dallipotesi una serie di conclusioni da confrontare con lesito dellesperimento. >.

13 Si passa poi alla sperimentazione vera e propria, ovvero il fisico riproduce il fenomeno in laboratorio e accerta se le situazioni previste dallipotesi si realizzano oppure no. Lesperimento ripetuto più volte, in diversi ambiti e casi, può mostrare che effettivamente i risultati previsti dallipotesi si verifichino (in tal caso lipotesi è verificata ed è trasformata in legge), o non si verifichino (in questo caso lipotesi è considerata falsa e lindagine deve ricominciare da capo).

14 Il metodo scientifico conserva ancora oggi, nelle sue linee portanti, tutta la sua validità, ossia continua a rappresentare un punto di riferimento nel lavoro della ricerca scientifica.

15 TESTI P. Alberico, R. Di Fiore, Fisica Uno: Fondamenti della Meccanica – L Energia, Napoli, La Nuova Scuola, 2004 Giancoli, Fisica, con Fisica Moderna ( II edizione), Milano, Casa Editrice Ambrosiana, 2007 SITI INTERNET o/vita_e_opere.htm (visitato il 03/04/2010) o/vita_e_opere.htm (visitato il 03/04/2010)

16 IMMAGINI entifico.svg (visitato il 03/04/2010) entifico.svg e-Pianeti/planets/stoimm/galileo2.jpg (visitato il 03/04/2010) e-Pianeti/planets/stoimm/galileo2.jpg pedia/images/3/34/Geek-telescopio.jpg (visitato il 03/04/2010) pedia/images/3/34/Geek-telescopio.jpg /08/sidereus_nuncius_1610-galileo.jpg (visitato il 03/04/2010) /08/sidereus_nuncius_1610-galileo.jpg

17 https://bg2sbw.blu.livefilestore.com/y1mG5sR bIOGZDVqryN0CAu5GEyFfWXc1HwiVfg_0ssjwAiE KEnYVLXffFXbffpZJGJzjrPNF- vYuOcwjPguIs88O7SBLLXaGHm8Y6DQUVdpS_Lv wl20brhmWQH4Aw3PlGViXYa73JNZ2fEY0VFyI3q rNg/occhi.jpg (visitato il 03/04/2010) https://bg2sbw.blu.livefilestore.com/y1mG5sR bIOGZDVqryN0CAu5GEyFfWXc1HwiVfg_0ssjwAiE KEnYVLXffFXbffpZJGJzjrPNF- vYuOcwjPguIs88O7SBLLXaGHm8Y6DQUVdpS_Lv wl20brhmWQH4Aw3PlGViXYa73JNZ2fEY0VFyI3q rNg/occhi.jpg 87ed4e908dc428.jpeg (visitato il 03/04/2010) 87ed4e908dc428.jpeg /01/27/ img54686/Standards/400x.jpg (visitato il 03/04/2010) /01/27/ img54686/Standards/400x.jpg


Scaricare ppt "Di Maria Federici I SANU Introduzione Galileo Galilei: Vita e Opere Principio analizzato L osservazione Lesperienza (sperimentazione)"

Presentazioni simili


Annunci Google