La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fisiopatologia DellAnnegamento. Annegamento. Annegamento. CONSISTE NELLA PENETRAZIONE DI ACQUA NEI POLMONI, LA QUALE, SOSTITUENDO L'ARIA PROVOCA CONSISTE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fisiopatologia DellAnnegamento. Annegamento. Annegamento. CONSISTE NELLA PENETRAZIONE DI ACQUA NEI POLMONI, LA QUALE, SOSTITUENDO L'ARIA PROVOCA CONSISTE."— Transcript della presentazione:

1 Fisiopatologia DellAnnegamento

2 Annegamento. Annegamento. CONSISTE NELLA PENETRAZIONE DI ACQUA NEI POLMONI, LA QUALE, SOSTITUENDO L'ARIA PROVOCA CONSISTE NELLA PENETRAZIONE DI ACQUA NEI POLMONI, LA QUALE, SOSTITUENDO L'ARIA PROVOCA L'ASFISSIA ACUTA. L'ASFISSIA ACUTA. QUESTA SOSTITUZIONE PUÒ CONSEGUIRE SIA ALLA SOMMERSIONE DEL CORPO NEL LIQUIDO ANNEGANTE SIA ALL'IMMERSIONE IN ESSO DEI SOLI ORIFICI RESPIRATORI. QUESTA SOSTITUZIONE PUÒ CONSEGUIRE SIA ALLA SOMMERSIONE DEL CORPO NEL LIQUIDO ANNEGANTE SIA ALL'IMMERSIONE IN ESSO DEI SOLI ORIFICI RESPIRATORI.

3 Fisiopatologia DellAnnegamento A) ANNEGAMENTO IN ACQUA DOLCE : A) ANNEGAMENTO IN ACQUA DOLCE : L'ACQUA DOLCE ESSENDO IPOTONICA RISPETTO AL SANGUE, VIENE RAPIDAMENTE ASSORBITA DAL SISTEMA DEI CAPILLARI POLMONARI E IN POCHI ISTANTI PENETRA NEL TORRENTE CIRCOLATORIO IN GRANDE QUANTITÀ, FINO AL RADDOPPIO DEL VOLUME TOTALE DEL SANGUE. L'ACQUA DOLCE ESSENDO IPOTONICA RISPETTO AL SANGUE, VIENE RAPIDAMENTE ASSORBITA DAL SISTEMA DEI CAPILLARI POLMONARI E IN POCHI ISTANTI PENETRA NEL TORRENTE CIRCOLATORIO IN GRANDE QUANTITÀ, FINO AL RADDOPPIO DEL VOLUME TOTALE DEL SANGUE. CIÒ DETERMINA : CIÒ DETERMINA :.

4 Fisiopatologia DellAnnegamento IPERVOLEMIA IPERVOLEMIA EMODILUIZIONE EMODILUIZIONE EMOLISI EMOLISI I PER - POTASSIEMIA ( DA LIBERAZIONE DEL POTASSIO ERITROCITARIO ) E I PER - POTASSIEMIA ( DA LIBERAZIONE DEL POTASSIO ERITROCITARIO ) E ANEMIA. ANEMIA.

5 Fisiopatologia DellAnnegamento L' ANOSSIA, LO SQUILIBRIO PLASMATICO E L ' ECCESSO DI POTASSIO CAUSANO GRAVI ALTERAZIONI MIOCARDICHE PER CUI INSORGE LA FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE POCHI MINUTI DOPO L ' IMMERSIONE, CON L' ANOSSIA, LO SQUILIBRIO PLASMATICO E L ' ECCESSO DI POTASSIO CAUSANO GRAVI ALTERAZIONI MIOCARDICHE PER CUI INSORGE LA FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE POCHI MINUTI DOPO L ' IMMERSIONE, CON RAPIDO ARRESTO DEL CUORE. RAPIDO ARRESTO DEL CUORE.

6 Fisiopatologia DellAnnegamento B ) ANNEGAMENTO IN ACQUA SALATA : B ) ANNEGAMENTO IN ACQUA SALATA : L ' ACQUA DI MARE, IPERTONICA RISPETTO AL SANGUE, L ' ACQUA DI MARE, IPERTONICA RISPETTO AL SANGUE, PROVOCA IL PASSAGGIO DI PLASMA E DI PROTEINE DAI CAPILLARI SANGUIGNI VERSO GLI ALVEOLI EDEMA POLMONARE ACUTO PROVOCA IL PASSAGGIO DI PLASMA E DI PROTEINE DAI CAPILLARI SANGUIGNI VERSO GLI ALVEOLI EDEMA POLMONARE ACUTO S I HA IPOVOLEMIA, EMOCONCENTRAZIONE SENZA EMOLISI E SENZA LE MARCATE ALTERAZIONI DELLA POTASSIEMIA A QUESTA CONSEGUENTI, S I HA IPOVOLEMIA, EMOCONCENTRAZIONE SENZA EMOLISI E SENZA LE MARCATE ALTERAZIONI DELLA POTASSIEMIA A QUESTA CONSEGUENTI,

7 Fisiopatologia DellAnnegamento PER CUI NON SI STABILISCE LA FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE, PER CUI NON SI STABILISCE LA FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE, MA UN GRADUALE INDEBOLIMENTO DELL ' ATTIVITÀ CARDIACA CON COLLASSO CARDIOVASCOLARE E MA UN GRADUALE INDEBOLIMENTO DELL ' ATTIVITÀ CARDIACA CON COLLASSO CARDIOVASCOLARE E ASISTOLIA IRREVERSIBILE, DOVUTI ALL ' ANOSSIA DEL MIOCARDIO ED ALL ' IPOVOLEMIA. ASISTOLIA IRREVERSIBILE, DOVUTI ALL ' ANOSSIA DEL MIOCARDIO ED ALL ' IPOVOLEMIA.

8 Fisiopatologia DellAnnegamento D A IDROCUZIONE D A ACQUA D OLCE (meno [ ] del sangue) D A ACQUA D OLCE (meno [ ] del sangue) D A ACQUA S ALATA (più [ ] del sangue (più [ ] del sangue ) D A ACQUA S ALATA (più [ ] del sangue (più [ ] del sangue ) CÈ PRIMA ARRESTO CARDIACO POI RESPIRATORIO (ANNEGATO BIANCO CÈ PRIMA ARRESTO RESPIRATORIO E POI CARDIACO (ANNEGATO BLU)

9 Fisiopatologia DellAnnegamento H 2 O D OLCE Sangue ALVEOLO C APILLARE P OLMONARE I PERVOLEMIA EMOLISI A NNEGAMENTO ACQUA DOLCE

10 Fisiopatologia DellAnnegamento H 2 O SALATA Sangue ALVEOLO C APILLARE P OLMONARE E MOCONCENTRAZIONE A NNEGAMENTO ACQUA SALATA E DEMA P OLMONARE A CUTO A CUTO

11 Fisiopatologia DellAnnegamento A NNEGAMENTO DA INALAZIONE D ACQUA Asfissia A SFISSIA D A COSPICUA QUANTITÀ DI H 2 O N EI P OLMONI 80 – 90 % DEI CASI D A SERRATA CHIUSURA DELLA GLOTTIDE AL PRIMO CONTATTO CON L H 2 O – SCARSA QUANTITÀ DI H 2 O NEI POLMONI. A NNEGATI A POLMONI ASCIUTTI 10 – 20 % DEI CASI

12 Fisiopatologia DellAnnegamento - PENETRAZIONE DI ACQUA NELLE PRIME VIE AEREE - PENETRAZIONE DI ACQUA NELLE PRIME VIE AEREE - SPASMO DELLA LARINGE (GLOTTIDE) CON APNEA (PUÒ PROTRARSI PER 1-2 OPPURE ESSERE TALMENTE SERRATO DA DETERMINARE ASFISSIA E MORTE NEL 10-20% DEI CASI) - SPASMO DELLA LARINGE (GLOTTIDE) CON APNEA (PUÒ PROTRARSI PER 1-2 OPPURE ESSERE TALMENTE SERRATO DA DETERMINARE ASFISSIA E MORTE NEL 10-20% DEI CASI) I^FASE IPOSSIA (RIDUZIONE DI O 2 ) IPOSSIA (RIDUZIONE DI O 2 ) IPERCAPNIA (AUMENTO DELLA CO 2 ) IPERCAPNIA (AUMENTO DELLA CO 2 )

13 Fisiopatologia DellAnnegamento L IPOSSIA E L IPERCAPNIA S TIMOLANO I CENTRI NERVOSI DELLA RESPIRAZIONE CON : -I MPROVVISA APERTURA DELLA GLOTTIDE -I MPROVVISA APERTURA DELLA GLOTTIDE - INGRESSO DI NOTEVOLE QUANTITÀ DI H 2 O NEI POLMONI - INGRESSO DI NOTEVOLE QUANTITÀ DI H 2 O NEI POLMONI - IMPEDIMENTO DEGLI SCAMBI GASSOSI - IMPEDIMENTO DEGLI SCAMBI GASSOSI ASFISSIA ASFISSIA II^FASE

14 Fisiopatologia DellAnnegamento CON LASFISSIA SI HA RIDOTTA O ASSENTE OSSIGENAZIONE DEL SANGUE CON MANCATO APPORTO DI O 2 AL CERVELLO (ANOSSIA CEREBRALE) CHE CAUSA: SI AVRÀ COSÌ ACCUMULO DI CO 2 >>>>>>>>>>>> SI AVRÀ COSÌ ACCUMULO DI CO 2 >>>>>>>>>>>> E DI ACIDO LATTICO (X IL FUNZIONAMENTO DEL METABOLISMO E DI ACIDO LATTICO (X IL FUNZIONAMENTO DEL METABOLISMO ANAEROBICO CELLULARE)>>>>>>> ANAEROBICO CELLULARE)>>>>>>> LANOSSIA, LACIDOSI, GLI SQUILIBRI ELETTROLITICI ED EMODINAMICI DETERMINANO DISTURBI DEL RITMO CARDIACO FINO ALL LANOSSIA, LACIDOSI, GLI SQUILIBRI ELETTROLITICI ED EMODINAMICI DETERMINANO DISTURBI DEL RITMO CARDIACO FINO ALL III^FASE ARRESTO RESPIRATORIO ACIDOSI RESPIRATORIA ACIDOSI METABOLICA ARRESTO CARDIACO

15 Fisiopatologia DellAnnegamento IDROCUZIONEIDROCUZIONE OCCHIOCCHI ORECCHITIMPANOORECCHITIMPANO COLLO SENO CAROTIDEO COLLO SENO CAROTIDEO NARICI FARINGE LARINGE NARICI FARINGE LARINGE EPIGASTRIO PLESSO SOLARE EPIGASTRIO PLESSO SOLARE GENITALI STIMOLAZIONE NERVOSA RIFLESSA SUI CENTRI NERVOSI BULBARI CARDIO-RESPIRATORI ARRESTO CARDIACO Con perdita brusca della coscienza SINCOPE

16 Fisiopatologia DellAnnegamento SI HA PER ENTRATA BRUSCA IN ACQUA DOPO: -L UNGA ESPOSIZIONE AL SOLE -A BBONDANTE SUDORAZIONE - I NTENSA ATTIVITÀ MUSCOLARE SI HA PER ENTRATA BRUSCA IN ACQUA DOPO: -L UNGA ESPOSIZIONE AL SOLE -A BBONDANTE SUDORAZIONE - I NTENSA ATTIVITÀ MUSCOLARE I L CONTATTO TRA IL CORPO E L ACQUA IN GENERE PIÙ FREDDA PROVOCA VASOCOSTRIZIONE CUTANEA CIÒ DETERMINA UN ECCESIVO RITORNO DI SANGUE NELLE GROSSE VENE (CAVE) VERSO IL CUORE E STIMOLAZIONE DI UN RIFLESSO NERVOSO CON ARRESTO CARDIACO E BRUSCA PERDITA DI COSCIENZA (SINCOPE)

17 Fisiopatologia DellAnnegamento

18

19 F ASI DELL ' ANNEGAMENTO F ASI DELL ' ANNEGAMENTO 1. F ASE DI SORPRESA : CONSISTE IN UN UNICO ATTO INSPIRATORIO RIFLESSO CHE COMPIE L ' INDIVIDUO APPENA CADUTO NELL ' ACQUA ; 1. F ASE DI SORPRESA : CONSISTE IN UN UNICO ATTO INSPIRATORIO RIFLESSO CHE COMPIE L ' INDIVIDUO APPENA CADUTO NELL ' ACQUA ; 2. F ASE DELLA RESISTENZA : IN STATO DI COMPLETA IMMERSIONE LE PRIME BOCCATE D ' ACQUA PROVOCANO UNO SPASMO SERRATO DELLA GLOTTIDE CHE IMPEDISCE LA PENETRAZIONE DI ALTRA ACQUA NEI POLMONI. 2. F ASE DELLA RESISTENZA : IN STATO DI COMPLETA IMMERSIONE LE PRIME BOCCATE D ' ACQUA PROVOCANO UNO SPASMO SERRATO DELLA GLOTTIDE CHE IMPEDISCE LA PENETRAZIONE DI ALTRA ACQUA NEI POLMONI. Q UESTA FASE DI APNEA INIZIALE DURANTE LA QUALE L ' INDIVIDUO SI AGITA E CERCA DI RIEMERGERE, DURA CIRCA 1 MINUTO ; Q UESTA FASE DI APNEA INIZIALE DURANTE LA QUALE L ' INDIVIDUO SI AGITA E CERCA DI RIEMERGERE, DURA CIRCA 1 MINUTO ;

20 Fisiopatologia DellAnnegamento 3. FASE DELLA DISPNEA RESPIRATORIA: QUANDO NON È PIÙ POSSIBILE TRATTENERE IL RESPIRO PER L'IPERCAPNIA SOPRAGGIUNTA, LA GLOTTIDE SI RILASCIA ED INIZIANO AFFANNOSE RESPIRAZIONI SOTT'ACQUA CHE DURANO UN MINUTO E PROVOCANO L'INTRODUZIONE DI GRANDE QUANTITÀ DI LIQUIDO NEI POLMONI E NELLO STOMACO; 3. FASE DELLA DISPNEA RESPIRATORIA: QUANDO NON È PIÙ POSSIBILE TRATTENERE IL RESPIRO PER L'IPERCAPNIA SOPRAGGIUNTA, LA GLOTTIDE SI RILASCIA ED INIZIANO AFFANNOSE RESPIRAZIONI SOTT'ACQUA CHE DURANO UN MINUTO E PROVOCANO L'INTRODUZIONE DI GRANDE QUANTITÀ DI LIQUIDO NEI POLMONI E NELLO STOMACO; 4. FASE APNOICA: SI HA PERDITA DI COSCIENZA, ABOLIZIONE DEI RIFLESSI E COMA PROFONDO CON ARRESTO DEL RESPIRO; 4. FASE APNOICA: SI HA PERDITA DI COSCIENZA, ABOLIZIONE DEI RIFLESSI E COMA PROFONDO CON ARRESTO DEL RESPIRO; 5. FASE TERMINALE: BOCCHEGGIAMENTO ED ARRESTO CARDIACO. LA DURATA COMPLESSIVA DELLA SINDROME ASFITTICA È DI 3-5 MINUTI NELL'ANNEGAMENTO IN ACQUA DOLCE E DI 6-7 MINUTI NELL'ANNEGAMENTO IN ACQUA DI MARE, MA PUÒ VARIARE NOTEVOLMENTE NEI SINGOLI CASI. 5. FASE TERMINALE: BOCCHEGGIAMENTO ED ARRESTO CARDIACO. LA DURATA COMPLESSIVA DELLA SINDROME ASFITTICA È DI 3-5 MINUTI NELL'ANNEGAMENTO IN ACQUA DOLCE E DI 6-7 MINUTI NELL'ANNEGAMENTO IN ACQUA DI MARE, MA PUÒ VARIARE NOTEVOLMENTE NEI SINGOLI CASI.

21 Fisiopatologia DellAnnegamento C AUSALE DELL ' ANNEGAMENTO. C AUSALE DELL ' ANNEGAMENTO. L A MAGGIOR PARTE DEGLI ANNEGAMENTI È ACCIDENTALE IN SEGUITO A DISGRAZIE DURANTE I BAGNI NEL MARE O NEI FIUMI O PER CADUTA IMPROVVISA NELL ' ACQUA. L A MAGGIOR PARTE DEGLI ANNEGAMENTI È ACCIDENTALE IN SEGUITO A DISGRAZIE DURANTE I BAGNI NEL MARE O NEI FIUMI O PER CADUTA IMPROVVISA NELL ' ACQUA.


Scaricare ppt "Fisiopatologia DellAnnegamento. Annegamento. Annegamento. CONSISTE NELLA PENETRAZIONE DI ACQUA NEI POLMONI, LA QUALE, SOSTITUENDO L'ARIA PROVOCA CONSISTE."

Presentazioni simili


Annunci Google