La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di Alfabetizzazione Finanziaria Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Piacenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di Alfabetizzazione Finanziaria Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Piacenza."— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio di Alfabetizzazione Finanziaria Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Piacenza

2 Alcuni oggetti del desiderio … Ma quanto costa???? E Natale è ancora lontano …..

3 Limportanza della pianificazione finanziaria

4 Cosa significa pianificare? punto di partenza: le esigenze di una persona reali beni servizi finanziarie investimento finanziamento individuazione e ordine di priorità processo graduale soluzioni, tenuto conto di ottimizzazione del portafoglio capacità di credito redditività futura ma soprattutto ……

5 Quali vincoli? ottimizzazione del portafoglio quale somme utilizzare? pago subito o a rate? quali sono i miei obiettivi? quanto rischio sono disposto a sopportare? capacità di credito quanto credito? a quale prezzo (tasso di interesse, ma non solo …) sostenibilità della rata redditività futura chi ha capacità di reddito ha capacità di credito opportunità/minacce future

6 Conoscere per decidere informazioni relative alla persona attuali (obiettivi, disponibilità,…) prospettiche (tempi, capacità, opportunità…) informazioni relative ai prodotti/servizi caratteristiche tecnico-giuridiche elementi di costo obblighi contrattuali …

7 Quali obiettivi? esigenze vitali 35 anni anni anni 65 anni obiettivi formativi propri costituzione scorta monetaria per pagamento transazioni accumulazione precauzionale accumulazione per proprietà immobiliare acquisto prima casa rimborso debiti in essere incremento standard di vita accumulazione previdenziale completamento patrimonio immobiliare obiettivi formativi figli sostegno ai figli per nuova famiglia accumulazione per anticipo pensione mantenimento standard di vita

8 perché la finanza ci interessa …

9 Il sistema economico i settori delleconomia le famiglie le imprese la pubblica amministrazione (PA) Iestero cosa è surplus/deficit soggetti in surplus soggetti in deficit noi siamo qui

10 Il sistema finanziario norme intermediari attività finanziarie mercati trasferimento di risorse finanziarie dalle unità in avanzo (surplus) alle unità in disavanzo (deficit) finanziario

11 Componenti del sistema finanziario norme : complesso di regole che delimitano il comportamento di ciascuno degli operatori del sistema finanziario ed i rapporti fra questi e le autorità di vigilanza intermediari : operatori che collegano fra loro famiglie, imprese e settore pubblico attività finanziarie : strumenti che incorporano i rapporti di credito fra gli operatori mercati : luoghi fisicamente determinati o no in cui si incontrano la domanda e lofferta di ciascun tipo di attività finanziaria

12 Il sistema finanziario i soggetti che lo compongono le autorità di vigilanza gli utenti finali famiglie imprese P.A. gli strumenti il processo di intermediazione i circuiti di intermediazione diretta investimenti diretti attraverso gli investitori istituzionali indiretta (trasformazione quali/quantitativa)

13 Il sistema finanziario italiano Banca dItalia, Consob, Antitrust, Isvap, Covip Intermediari finanziari banche altri intermediari imprese pubblica amministrazione mercati monetario finanziario strumenti derivati famiglie investitori istituzionali (fondi comuni, fondi pensione, assicurazioni) azioni obbligazioni polizze quote depositi prestiti titoli obbligazioni azioni titoli

14 Il sistema finanziario trasferimento di risorse da risparmio a investimenti circuiti di intermediazione diretta (mercati) e indiretta (intermediari) funzionamento dei sistemi di pagamento trasmissione di impulsi di politica monetaria

15 Le attività finanziarie rapporto contrattuale prestazione e controprestazione in moneta scadenze diverse (t 0 t 1 ) iscritte nel bilancio di 2 operatori (debito/credito) gli elementi fondamentali la natura del contratto sottostante credito partecipazione assicurazione gestione del rischio il tempo il rischio linteresse linformazione la natura monetaria

16 Le caratteristiche economiche delle attività finanziarie liquidità(fattore tempo) vs negoziabilità (esistenza di un mercato) rendimento nominale / reale netto / lordo immediato / effettivo ex ante / ex post rischio duration (durata finanziaria) valuta di denominazione trattamento fiscale

17 I rischi dellattività finanziaria rischio di credito (credit risk) – rischio sovrano rischio di controparte (settlement risk) rischio monetario rischio di mercato rischio di tasso di interesse rischio di cambio rischio di liquidità rischio di insolvenza rischio operativo rischio sistemico rischio paese (country risk)

18 Unattività finanziaria particolare: il denaro definizione piuttosto difficile tre funzioni 1. intermediario degli scambi a) in forza di legge moneta legale b) per effetto della fiducia moneta fiduciaria 2. unità di conto e misura di valore 3. riserva di valore

19 Perché esistono gli intermediari finanziari? trasformazione delle scadenze trasformazione dei rischi superamento delle asimmetrie informative minimizzazione dei costi di transazione minimizzazione dellincertezza funzione monetaria (per le banche)

20 Le banche creano moneta… La moneta bancaria ha alcuni requisiti accessibilità sicurezza rapidità Ma non dimentichiamoci che ha anche un costo, palese o non

21 Quale è il mestiere di una banca? Immobilizzazioni Crediti Portafoglio titoli Riserve di liquidità Depositi Obbligazioni Altri debiti Patrimonio AR: attività reali – AF: attività finanziarie

22 Chi sono i clienti delle banche? due grandi categorie Imprese dimensione attività economica Italia/estero …. Famiglie età anagrafica livello di ricchezza professione


Scaricare ppt "Laboratorio di Alfabetizzazione Finanziaria Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Piacenza."

Presentazioni simili


Annunci Google