La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di economia politica 2011/12 MariaOlivella Rizza Capitolo 4 I mercati finanziari.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di economia politica 2011/12 MariaOlivella Rizza Capitolo 4 I mercati finanziari."— Transcript della presentazione:

1 Corso di economia politica 2011/12 MariaOlivella Rizza Capitolo 4 I mercati finanziari

2 Obiettivi della lezione Riprendere il concetto di domanda di moneta Definire i canali di creazione della base monetaria Riprendere il concetto di offerta di moneta Esaminare la determinazione del tasso di interesse nel modello del mercato monetario Esaminare il ruolo della banca centrale e delle banche ordinarie nella creazione di moneta Esaminare il meccanismo del moltiplicatore monetario

3 Offerta di moneta: i canali di creazione della base monetaria Lofferta di moneta è creata attraverso 3 canali principali: Canale Tesoro Canale bancario Canale estero

4 Offerta di Moneta: gli aggregati monetari Laggregato M1 è stato definito come linsieme delle banconote e monete in circolazione e dei depositi a vista. M2 comprende M1, i depositi con durata prestabilita fino a due anni e i depositi rimborsabili con preavviso fino a tre mesi. M3 include, oltre a M2, i pronti contro termine, le quote e le partecipazioni in fondi comuni monetari e i titoli di debito con scadenza fino a due anni.

5 Lofferta di moneta FUNZIONE di COMPORTAMENTO - lofferta di moneta, in prima approssimazione, può essere considerata una variabile esogena, completamente sotto il controllo della banca centrale. La condizione di equilibrio del mercato monetario è dunque:

6 La domanda di moneta FUNZIONE DI COMPORTAMENTO - La domanda di moneta ha due componenti: Transattiva, direttamente dipendente dal reddito nominale Speculativa, inversamente dipendente dal tasso dinteresse

7 Il mercato monetario Un aumento del reddito provoca un aumento del tasso dinteresse di equilibrio Un aumento dellofferta di moneta da parte della banca centrale provoca una riduzione del tasso dinteresse di equilibrio

8 La banca centrale Lo stock di moneta che circola nelleconomia rappresenta le passività della BC I titoli rappresentano le attività detenute dalla BC Nel bilancio della BC lammontare delle passività è uguale a quello delle attività. ATTIVITA=+1ml PASSIVITA=+1ml

9 Come la BC controlla lofferta di moneta Operazioni di mercato aperto Controllo del tasso di interesse Controllo del tasso di riserva obbligatoria

10 Operazioni di mercato aperto La BC drena o aumenta la liquidità in circolazione vendendo o acquistando titoli sui mercati monetari Se desidera aumentare lofferta di moneta, la BC ACQUISTA titoli (e offre nuova moneta,accrescendo il suo passivo) Se desidera diminuire lofferta di moneta, la BC VENDE titoli (e ritira moneta, diminuendo le sue passività)

11 Operazioni di mercato aperto Nei mercati monetari e finanziari si scambiano titoli, e il loro tasso dinteresse varia in corrispondenza delle variazioni del prezzo dei titoli stessi Se i titoli sono a rendimento fisso alla scadenza, per ipotesi annuale, il tasso dinteresse sarà dato:

12 Operazioni di mercato aperto Quanto più è elevato il prezzo di un titolo, tanto minore sarà il tasso dinteresse corrisposto dal titolo stesso Se conosciamo il tasso dinteresse di un titolo, possiamo risalire al suo prezzo Se i è positivo, P è inferiore al prezzo di rimborso

13 Le banche e la funzione di intermediazione del credito Le banche intermediano il credito fra i settori che hanno risparmio positivo a quelli che esprimono risparmio negativo Esse ricevono fondi da individui e imprese che li depositano presso i conti correnti, dai quali possono prelevarli in qualunque momento Le banche tengono parte dei fondi in riserve libere e obbligatorie, che detengono nel loro cc presso la BC

14 Cosa determina la domanda di depositi e circolante da parte degli individui? e la domanda di riserva delle banche? La domanda di moneta si compone di: D di circolante, secondo una proporzione fissa c, e D di depositi, secondo una proporzione fissa (1-c) La domanda di riserve delle banche è una percentuale della D di depositi

15 Cosa determina lemissione di moneta da parte della BC? Domanda di moneta emessa dalla BC= domanda di circolante da parte degli individui + riserve da parte delle banche

16 Distinzione Domanda di moneta = Domanda di circolante +Domanda di depositi in cc Domanda di moneta bancaria = domanda di depositi in cc Domanda di moneta emessa dalla BC = domanda di circolante da parte degli individui + riserve da parte delle banche

17 Il mercato interbancario e il tasso overnight Il mercato nel quale si incontrano la domanda e lofferta di riserve. In esso, interviene la BC allo scopo di influenzare il tasso di interesse, perché al tasso sulle riserve sono agganciati tutti gli altri tassi. Lo scopo ultimo è agire sulla domanda aggregata, attraverso gli I

18 Il mercato interbancario e il tasso overnight La BCE mantiene il tasso dinteresse EONIA (Euro Overnight Index Average) sulle riserve allintero di un corridoio Le banche possono acquistare riserve anche dalle altre banche sul mercato interbancario al tasso LIBOR (London Interbank Offered Rate)

19 Il mercato interbancario e il tasso overnight Che differenza cè per una banca tra finanziarsi con altre banche o con la BCE? Ad una banca che chiede riserve la BC chiede in garanzia titoli, mentre le banche no. Tuttavia il LIBOR è più elevato del tasso sulle riserve, di circa lo 0,2%.

20 Il moltiplicatore dei depositi Lequilibrio sul mercato monetario è dato dalla domanda di moneta emessa dalla BC e dallofferta di moneta Il moltiplicatore dei depositi è superiore a 1. lofferta aggregata di moneta è uguale alla moneta emessa dalla BC per il valore del moltiplicatore


Scaricare ppt "Corso di economia politica 2011/12 MariaOlivella Rizza Capitolo 4 I mercati finanziari."

Presentazioni simili


Annunci Google