La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © 2004 - The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 20 Stabilizzare leconomia: il ruolo della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © 2004 - The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 20 Stabilizzare leconomia: il ruolo della."— Transcript della presentazione:

1 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 20 Stabilizzare leconomia: il ruolo della banca centrale

2 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl In questa lezione Banca centrale (BC) e tassi di interesse: i) M D e sue determinanti; ii) M S ed equilibrio merc. monetario; iii) come BC controlla tasso di interesse nominale; iv) ma BC controlla anche tasso di interesse reale? Impatto economico della politica monetaria (cioè della BC): i) PAE e tasso di inte-resse reale; ii) BC contro recessioni; iii) BC contro inflazione; iv) funzione di reazione BC

3 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Domanda di moneta – M D La domanda di moneta M D dipende con segno: -negativo dal tasso di interesse nominale i [costo opportunità di detenere moneta rinuncia al rendimento dei titoli] -positivo da: PIL reale (Y) e livello dei prezzi (P) [se crescono Y o P cresce lesigenza di detenere moneta per transazioni] M D = F (i, Y P) Inoltre, M D cala per innovazioni nelle tecniche dei pagamenti (es. Bancomat) calo della V

4 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura Curva di domanda di moneta. La curva di domanda di moneta mette in relazione la M D per leconomia nel suo complesso con il tasso di interesse nominale. Poiché un aumento del tasso di interesse nominale fa salire il costo opportunità legato al fatto di detenere moneta, questa curva è inclinata negativamente.

5 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura Uno spostamento della curva di domanda di moneta. In corrispondenza di un determinato tasso di interesse nominale, qualsiasi cambiamento che induce gli individui a detenere una quantità maggiore di moneta (per esempio un aumento del livello generale dei prezzi o del PIL reale) provoca uno spostamento a destra della M D.

6 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Offerta di moneta – M S Lofferta di moneta M S è determinata dalla BC: -attraverso il controllo della moneta corrente [operazioni di mercato aperto; moltiplicatore monetario]; -non dipende dal tasso di interesse i [ è una retta verticale nel grafico M, i ; perciò essa deve incrociare in un punto la M D che ha pendenza negativa nel piano M, i]

7 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura Equilibrio nel mercato della moneta. Lequilibrio si ha nel punto E, ove la M D da parte del pubblico eguaglia la quantità fornita da BC. Il livello di equilibrio del tasso di interesse nominale, in corrispondenza di E, è i. Per valori inferiori (superiori) a i, vi è eccesso M D (M S ) temendo perdite (sperando in guadagni) in conto capitale, agenti vendono (comprano) titoli P B cala (sale) i sale (cala)

8 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Variazioni di M S e impatto su i Attraverso le operazioni di mercato aperto, la BC fa mutare M S e questo determina cambiamenti di i: -OMA di acquisto causano un aumento di PB e, per la relazione inversa PB i, cala i; -OMA di vendita causano un calo di PB e, per la relazione inversa PB i, aumenta i

9 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura La banca centrale abbassa il tasso di interesse nominale. La BC può far scendere il livello di equilibrio del tasso di interesse nominale espandendo lofferta di moneta. In riferimento a questa curva di domanda di moneta, un incremento dellofferta di moneta da M a M fa spostare il punto di equilibrio del mercato monetario da E a F, riducendo il valore di equilibrio del tasso di interesse nominale da i a i.

10 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl BC controlla i Dunque, attraverso le OMA, la BC fa mutare M S e quindi controlla i: -nel caso USA, BC annuncia obiettivo sui Fed Funds, il tasso sui fondi interbancari overnight (grafico seguente). Ma BC può controllare anche il tasso di interesse reale (r)? r = i – π Siccome π si muove lentamente, BC controlla anche r, ma ciò vale solo nel breve periodo.

11 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura Andamento del tasso sui fondi federali, Il tasso sui fondi federali è quello applicato ai prestiti a breve termine che vengono contratti tra banche commerciali negli Stati Uniti. Il suo andamento viene osservato con attenzione perché la banca centrale esprime la sua linea di politica monetaria in termini di un certo valore posto come obiettivo per questo parametro. Come mostra la figura, la Fed ha consentito ampie oscillazioni del tasso in risposta alle condizioni in cui si trovava il sistema economico.

12 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Impatto variaz. r su economia – 1 r influenza investimenti e consumi programmati C = c 0 + c(Y – T) – ar I P = I 0 – br per cui: PAE = C + I P + G + NX che, indicando con pedice 0 le variabili esogene (che non dipendono da Y): PAE = [c 0 + c(Y – T 0 ) – ar]+ [I 0 – br] +G 0 +NX 0 ovvero: PAE = [c 0 – cT 0 + I 0 +G 0 +NX 0 ] – (a+b)r + cY

13 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Impatto variaz. r su economia – 2 Imponendo lequilibrio, PAE=Y, si ha: Y = [c 0 – cT 0 + I 0 +G 0 +NX 0 ] – (a+b)r + cY ovvero: Y (1 – c) = [c 0 – cT 0 + I 0 +G 0 +NX 0 ] – (a+b)r e quindi: Y =[1/(1 – c)] [(c 0 – cT 0 +I 0 +G 0 +NX 0 ) – (a+b)r] Nel breve periodo Y dipende da: i) effetto r su C e I; ii) entità del moltiplicatore della spesa.

14 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura La banca centrale combatte una recessione. Quando il tasso di interesse reale è del 5% la retta di spesa interseca la retta Y = PAE nel punto E, in corrispondenza del quale il prodotto risulta pari a 4800 ovvero inferiore al livello potenziale di 5000 (con un gap recessivo pari a 200). Se la banca centrale riduce il tasso di interesse reale all1%, stimolando la spesa in consumi e in investimenti, la retta di spesa si sposta verso lalto. In corrispondenza del nuovo punto di intersezione F il prodotto effettivo sarà uguale a quello potenziale, pari a 5000.

15 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura La banca centrale combatte linflazione. Quando il tasso di interesse reale è pari al 5% la retta di spesa interseca la retta Y = PAE (ovvero la retta a 45°) nel punto E, in corrispondenza del quale il prodotto di equilibrio di breve periodo ammonta a Se il prodotto potenziale è 4600 significa che sussiste un output gap espansivo pari a 200. Se la banca centrale alza il tasso di interesse reale al 9%, riducendo la spesa aggregata programmata, la retta di spesa si sposta verso il basso. Nel nuovo punto di intersezione G il prodotto effettivo eguaglia quello potenziale pari a 4600 e il gap espansivo viene eliminato.

16 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Ma come fa BC a scegliere r? La BC sceglie r in base alla sua funzione di reazione (allinflazione e al gap di produzione) Empiricamente tale funzione di reazione può essere rappresentata mediante la cosiddetta Regola di Taylor: r = 0,01 – 0,5[(Y* – Y)/Y*] + 0,5 π in questo caso BC dà uguale peso al gap di produzione e allinflazione (cfr. tav. e fig.)

17 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl

18 Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © The McGraw-Hill Companies, srl Figura Esempio di funzione di reazione di politica della BC. Questo ipotetico esempio di funzione di reazione della banca centrale mostra il tasso di interesse reale fissato in risposta a diversi valori del tasso di inflazione. La pendenza positiva della retta esprime il principio secondo cui la banca centrale alza il tasso di interesse reale quando linflazione aumenta. I valori numerici utilizzati nella figura sono tratti dalla Tabella 20.1.


Scaricare ppt "Principi di economia Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Copyright © 2004 - The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 20 Stabilizzare leconomia: il ruolo della."

Presentazioni simili


Annunci Google