La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine."— Transcript della presentazione:

1 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Capitolo 24 Spesa e produzione nel breve periodo: il modello reddito-spesa

2 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Ipotesi fondamentale del modello keynesiano Nel breve periodo, le imprese soddisfano la domanda ai prezzi dati –Le imprese non reagiscono a ogni cambiamento della domanda relativa ai loro prodotti modificando i prezzi, ma fissano un prezzo per un certo periodo di tempo e poi soddisfano la domanda generata a quel prezzo; Le imprese producono quanto basta a soddisfare la domanda dei propri clienti al prezzo stabilito; È una decisione manageriale basata sul principio costi-benefici Costi di aggiustamento dei prezzi (menu costs) I prezzi vanno modificati se il beneficio derivante è superiore ai costi di aggiustamento Nel lungo periodo le imprese modificheranno i prezzi

3 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa aggregata programmata (PAE) –Spesa per consumi (C) Spesa delle famiglie in beni durevoli, non durevoli e servizi –Investimento(I) Spesa delle imprese in nuovi beni capitali Spesa per nuove abitazioni e appartamenti Incrementi delle scorte –Spesa pubblica (G) Spesa effettuata dallo Stato (a livello nazionale, regionale o locale) in beni e servizi –Esportazioni nette Esportazioni - importazioni

4 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa aggregata programmata È possibile che la spesa programmata si discosti dalla spesa effettiva? Poiché le imprese non controllano la quantità venduta è possibile che gli investimenti effettivi si discostino da quelli programmati. Se le vendite sono inferiori alle aspettative, le imprese accumulano scorte Investimento effettivo (I) > investimento programmato (I P ) Se le vendite sono superiori alle aspettative, le imprese decumulano scorte Investimento effettivo (I) < investimento programmato (I P )

5 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Esempio: La società Fly-by-Night produce 5 milioni di aquiloni allanno Vendite attese = 4.8 milioni scorte programmate = 200,000 Spesa in beni capitali = 1 milione Investimento programmato I P = 1,200,000 Se le vendite effettive sono 4,600,000: I P = 1,000, ,000 = 1,200,000 < I = 1,000, ,000 = 1,400,000 Se le vendite effettive sono 5,000,000 I P = 1,000, ,000 = 1,200,000 > I = 1,200, ,000 = 1,000,000

6 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa aggregata programmata Spesa aggregata programmata N.B.: per le famiglie, lo stato e gli acquirenti esteri, la spesa effettiva è uguale alla spesa programmata

7 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa per consumi (C) La spesa per consumi copre quasi i due terzi della spesa totale Il fattore più importante nel determinare C è il reddito disponibile, ovvero il reddito al netto delle tasse (Y – T) La legge psicologica fondamentale, sulla quale siamo autorizzati a basarci con grande fiducia sia a priori per la nostra conoscenza della natura umana sia per I fatti particolareggiati dellesperienza, è che, di norma e in media, gli uomini sono disposti ad accrescere I loro consumi allaumentare del reddito, ma non tanto quanto laumento del loro reddito (John Maynard Keynes, Teoria generale delloccupazione, dellinteresse e della moneta, 1936 – trad. Italiana Utet 1978, pag. 256)

8 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine In Italia i consumi crescono di pari passo con il reddito… Levidenza empirica …

9 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La funzione del consumo = costante; coglie i fattori diversi dal reddito disponibile che influenzano C: Ottimismo dei consumatori Ricchezza Tassi di interesse reali c = propensione marginale al consumo; tasso di incremento del consumo quando il reddito disponibile aumenta di 1; 0 < c < 1

10 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Graficamente:

11 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa aggregata programmata e la produzione PAE = C + I P + G + NX C = C + c(Y – T) PAE = C + c(Y – T) + I P + G + NX –Se Y aumenta di 1, C aumenta in base a c – laumento di C fa aumentare la spesa aggregata di cY PAE = (C + I P + G + NX – cT) + cY

12 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa aggregata programmata

13 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La produzione di equilibrio Ipotesi keynesiana: i produttori soddisfano la domanda a prezzi dati nel breve periodo –Equilibrio di breve periodo: Y = PAE Il livello di produzione al quale la produzione Y è pari alla spesa aggregata programmata PAE La produzione di equlibrio nel breve periodo è il livello di equilibrio che prevale durante il periodo caratterizzato da prezzi dati

14 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La produzione di equilibrio Moltiplicatore del reddito. Dipende dalla propensione marginale al consumo (c): c = 0.8, moltiplicatore = 1/0.2 = 5.0 c = 0.6, moltiplicatore = 1/0.4 = 2.5

15 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine C = (Y – T); T = 250; I P = 220; G = 330; NX = 20 Un esempio:

16 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine la croce keynesiana Y Y>PAE I>I P le imprese la produzione Y

17 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa programmata e il gap di produzione

18 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine La spesa programmata e il gap di produzione La riduzione del consumo autonomo influenza la spesa aggregata: La variazione della spesa aggregata, a sua volta, influenza la produzione ed il reddito di equilibrio:

19 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Graficamente:

20 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Osservazioni –A parità di altri fattori, un calo della spesa autonoma fa diminuire la produzione di breve periodo e innesca un gap recessivo –Un calo della spesa autonoma può essere causato da una riduzione di C, I P, G, e/o NX. –Lentità del gap recessivo dipende dal moltiplicatore. Quanto maggiore è il moltiplicatore, tanto più forte è limpatto di una variazione iniziale della spesa aggregata sul reddito di equilibrio.

21 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il moltiplicatore del reddito Leffetto di una variazione pari a 1 unità della spesa autonoma sulla produzione di equilibrio di breve periodo Moltiplicatore = (variazione di Y)/(variazione di A) un moltiplicatore pari a 5 implica che una riduzione di 10 unità della spesa autonoma riduce la produzione di equilibrio di breve periodo di 50 unità Moltiplicatore = 50/10 = 5 Il moltiplicatore dipende dalla propensione marginale al consumo (c).

22 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il moltiplicatore e le importazioni Esportazioni nette NX = Esportazioni (EX) – Importazioni (IM) –Le importazioni possono variare con Y –Funzione delle importazioni: IM = mY m = propensione marginale allimportazione La percentuale di una variazione del reddito che viene spesa in importazioni –NX = EX - mY

23 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il moltiplicatore e le importazioni Spesa aggregata programmata Equilibrio: Moltiplicatore

24 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il moltiplicatore e le importazioni Considerare le importazioni come spesa indotta riduce il moltiplicatore per ogni valore della propensione marginale al consumo Maggiore la propensione marginale allimportazione (m) minore il moltiplicatore

25 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il moltiplicatore e le imposte A seguito dellaggravarsi delle condizioni di bilancio pubblico, aumentano le imposte (T). Come cambia il reddito di equilibrio?

26 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine Il moltiplicatore fiscale Un aumento delle imposte riduce il reddito di equilibrio in misura pari al moltiplicatore fiscale Poiché 0

27 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine PAE ed il tasso di interesse reale

28 Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine PAE ed il tasso di interesse reale Analiticamente: Un aumento del tasso di interesse reale riduce la spesa programmata per ogni dato livello del reddito, riducendo il reddito di equilibrio.


Scaricare ppt "Copyright © 2013 – McGraw-Hill Education (Italy) srl Principi di economia 4/ed Robert H. Frank, Ben S. Bernanke, Moore McDowell, Rodney Thom, Ivan Pastine."

Presentazioni simili


Annunci Google